Alfonso Maruccia

Gavettoni contro la morte dal cielo

Uno studente dell'MIT si inventa una nuova soluzione al problema potenzialmente apocalittico di un gigantesco asteroide in rotta di collisione con la Terra: bastano delle raffiche di paintball e il gioco č (pių o meno) fatto

Roma - Sparare due enormi "scariche" di palline di vernice contro un asteroide per farlo deflettere dalla sua orbita in rotta di collisione con il pianeta Terra: è l'idea sviluppata da uno studente del Massachusetts Institute of Technology, ennesima soluzione al problema delle (ipotetiche) apocalissi prossime venture scatenate da asteroidi giganti e altri oggetti in avvicinamento verso il pianeta (Near-Earth Object, NEO).

Deviare i NEO e salvare la civiltà umana è una partita cosmica a paintball: modellando i suoi calcoli e le sue idee sulle potenzialità distruttive dell'onnipresente asteroide Apophis, Sung Wook Paek ha ipotizzato il lancio in serie di due meganuvole di paintball contro l'asteroide - una per ogni lato dell'oggetto.


L'impatto di un numero inusitato di palle di vernice bianca dovrebbe essere sufficiente a far deviare Apophis dalla sua rotta di collisione con la Terra, ipotizza lo studente, e c'è di più: la vernice incrementerebbe l'albedo (capacità di riflettere la luce) dell'asteroide, così che le radiazioni luminose del Sole eserciterebbero una pressione ancora maggiore sull'oggetto incrementando la sua distanza dal Pianeta.
Espandendo un'idea già proposta l'anno scorso, la teoria di Sung Wook Peak ha vinto l'edizione 2012 del contest "Move an Asteroid Technical Paper Competition". Perché il sistema funzioni, a ogni modo, è necessario impegnarsi in una pianificazione a lungo termine: le due nuvole di paintball andrebbero sparate contro Apophis con 20 anni di anticipo sull'impatto previsto con la Terra.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Gavettoni contro la morte dal cielo
Ordina