Alfonso Maruccia

Chrome e Opera, rinfrescata ai browser

Tempo di aggiornamento per due tra i browser pi¨ popolari: Chrome si arricchisce con il Do Not Track e l'accelerazione via GPU, mentre Opera pensa ai touch-screen e ai nuovi standard web.

Roma - Google è pronta per un nuovo update della versione stabile del suo browser web multipiattaforma: Chrome 23 include novità importanti per la privacy e l'efficienza energetica, così come un maggiore controllo disponibile per l'utente sui permessi dei i singoli siti.

La novità più evidente di Google Chrome 23 è certamente il supporto al protocollo Do Not Track, una funzionalità che dovrebbe servire a difendere la privacy dell'utente bloccando il tracciamento delle abitudini di navigazione da parte dei siti terzi, e che in realtà è da tempo oggetto di critiche e polemiche provenienti da più parti.

Il supporto dell'industria dell'advertising per Do Not Track appare ancora in alto mare, e diversamente da Microsoft Google ha deciso di disabilitare la funzionalità nelle impostazioni di default di Chrome: spetterà all'utente abilitarla per garantirsi una protezione (teorica) della privacy più stringente rispetto alla norma.
Fra le altre novità (certo non secondarie) di Chrome 23 vi è l'accelerazione via GPU del rendering dei flussi video a pieno schermo, una caratteristica - attualmente disponibile solo su sistemi Windows - che secondo Google dovrebbe portare alla riduzione del consumo di energia e della batteria sui computer portatili.

Se Chrome 23 è tutto privacy e risparmio energetico, la nuova versione di Opera si focalizza piuttosto sul supporto degli standard web e i nuovi meccanismi di input: Opera 12.10 offre una maggiore compatibilità con le funzionalità touch di Windows 7 e Windows 8, l'integrazione con il centro notifiche di Mac OS X (Mountain Lion) e il supporto al protocollo SPDY per velocizzare il caricamento dei siti web compatibili.

La software house norvegese ha poi introdotto i profili di colore ICC v4 per la rappresentazione fedele dei contenuti fotografici in relazione ai metadati contenuti nelle immagini, mette a disposizione un maggior numero di protocolli per gli sviluppatori di estensioni e supporta nuovi standard web (HTML5, CSS3 e CSS sperimentali).

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaOpera 12 ai blocchi di partenzaLa norvegese rilascia la nuova versione del suo browser per PC desktop, focalizzato su una maggiore possibilitÓ di personalizzazione. Per la prima volta introduce l'accelerazione hardware per il rendering delle pagine web
  • TecnologiaChrome, Google patcha giochi e bugL'ultima versione del browser di Mountain View aggiunge il supporto a una API particolarmente utile nel 3D via Web. Per il resto si tratta di chiudere e tappare qualche falla
  • TecnologiaDo Not Track, Yahoo! silura MicrosoftAnche la multinazionale statunitense decide di schierarsi contro la decisione di Microsoft sull'implementazione Do Not Track in IE10: Ŕ l'utente che deve decidere, dice Yahoo!, non chi crea il browser