Mauro Vecchio

UE, copyright unico per unico mercato

Il commissario europeo Michel Barnier pretende una riforma della direttiva sul diritto d'autore per creare un solo ecosistema comunitario per la circolazione dei contenuti digitali

Roma - Abbattere tutti i confini nazionali per un fluire più agevole dei contenuti digitali, all'interno di una grande riforma legislativa che adegui le regole sul copyright alla diffusione globale delle piattaforme basate su Internet. Parola del commissario europeo per il Mercato Interno Michel Barnier, recentemente intervenuto a Bruxelles nel corso dell'ultima edizione del forum CEPS sul diritto d'autore nell'era del digitale.

Nella visione offerta da Barnier, tutti i cittadini comunitari dovrebbero consumare contenuti come all'interno di un mercato unico, sulla scia di quanto fatto a livello politico-economico nei vari paesi membri dell'Unione Europea. Per raggiungere questo obiettivo, le strade sono due. Trovare una soluzione comune con i vari stakeholder e pensare seriamente ad una riforma legislativa sulla tutela del diritto d'autore.

La direttiva europea sul copyright è stata adottata nel lontano 2001, quando molti degli attuali servizi di distribuzione digitale non esistevano ancora. In mancanza di un quadro legislativo chiaro e unificato, l'ecosistema della distribuzione dei contenuti è altamente segmentato. Ad esempio, iTunes prevede servizi differenti nei vari paesi membri, a differenza dell'uniformità offerta dalla piattaforma negli Stati Uniti.
"Cosa succederà al futuro equivalente europeo di Netflix? - si chiede Barnier - Saprà come fare per ottenere i diritti per lo sfruttamento di tutti quei film europei che stanno prendendo polvere da qualche parte?". Quella della riformulazione delle regole che governano il mercato dei contenuti è una questione già affrontata dallo stesso commissario, tra i principali promotori di una specifica direttiva con cui le autorità del Vecchio Continente vorrebbero modernizzare la gestione delle collecting society.

Anche in questo caso, la Commissione d'Europa vorrebbe creare una sorta di licenza unica per i vari paesi membri, in modo da abbattere le singole gestioni nazionali delle società di raccolta. Lo stesso Barnier dovrebbe riunirsi a breve con i suoi colleghi per discutere - e presentare nel mese prossimo - una nuova bozza di proposta per la riforma della direttiva sul copyright del 2001.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàNeelie Kroes: cambiare il copyrightIl vice-presidente della Commissione Europea invoca una efficace riforma delle attuali leggi sul diritto d'autore. Per proteggere la creatività ma anche tornare al passo con la tecnologia che cambia
  • AttualitàContrappunti/ Ribaltare il copyrightdi M. Mantellini - Altro che Governo e Agcom. Sulla riforma del diritto d'autore, se necessaria, si deve esprimere il Parlamento. Preferibilmente, con la massima trasparenza. O forse è chiedere troppo?
43 Commenti alla Notizia UE, copyright unico per unico mercato
Ordina
  • Diritto di sfruttamento commerciale esclusivo per 10 anni. Solo per le opere in commercio contenute in un apposito registro.
    Dopo, pubblico dominio.
    Se un'opera va fuori commercio (cioè non posso legalmente comprarla in nessun modo), finisce automaticamente in pubblico dominio. Idem per quelle opere mai importate.

    Qualsiasi altra proposta che possano pensare di fare, è una sco*eggia dentro un uragano.
    Funz
    12989
  • - Scritto da: Funz

    > Se un'opera va fuori commercio (cioè non posso
    > legalmente comprarla in nessun modo), finisce
    > automaticamente in pubblico dominio. Idem per
    > quelle opere mai
    > importate.

    E aggiungerei anche quelle non ancora in commercio.
    Vale a dire: l'opera estite, ma nel mio paese non e' ancora in vendita, frega niente se stanno aspettando Natale per commercializzarla.
    Non c'e', quindi la posso scaricare!
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: Funz
    >
    > > Se un'opera va fuori commercio (cioè non
    > posso
    > > legalmente comprarla in nessun modo), finisce
    > > automaticamente in pubblico dominio. Idem per
    > > quelle opere mai
    > > importate.
    >
    > E aggiungerei anche quelle non ancora in
    > commercio.
    > Vale a dire: l'opera estite, ma nel mio paese non
    > e' ancora in vendita, frega niente se stanno
    > aspettando Natale per
    > commercializzarla.
    > Non c'e', quindi la posso scaricare!

    Scusa, ma io aggiungerei anche quelle in commercio se non me le posso permettere, ad esempio una famiglia di 4 persone non può spendere 50 euro per andare al cinema, oppure comprare più di un videogioco al mese!
    Si fa con l'ISEE, certificazione del reddito e poi giù di mulo!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: sicuro

    >
    > Scusa, ma io aggiungerei anche quelle in
    > commercio se non me le posso permettere, ad
    > esempio una famiglia di 4 persone non può
    > spendere 50 euro per andare al cinema, oppure
    > comprare più di un videogioco al
    > mese!

    E non andare al cinema, e non comprare piu' di un videogioco al mese (che poi mi devi spiegare che schifo di videogioco prendi se lo finisci in un mese).

    Esistinono film aggratis, esistono videogames aggratis.
    Fruisciti quelli in attesa che il film del cinema o il videogame da 50 euri diventino aggratis pure essi.
  • >
    > E non andare al cinema, e non comprare piu' di un
    > videogioco al mese (che poi mi devi spiegare che
    > schifo di videogioco prendi se lo finisci in un
    > mese).


    una famiglia di 4 persone, escludi la mamma che di solito non gioca, un PC ed un paio di console...


    >
    > Esistinono film aggratis, esistono videogames
    > aggratis.
    > Fruisciti quelli in attesa che il film del cinema
    > o il videogame da 50 euri diventino aggratis pure
    > essi.

    Non mi risulta che ci sia tutta sta roba aggratis altrimenti che motivo ci sarebbe di riformare il copyright? e poi, per il film o libro posso anche aspettare 10 anni, per il videogioco magari non è il caso. Per i CD dipende, alla bambina non gli vuoi prendere gli One direction???
    non+autenticato
  • - Scritto da: sicuro

    > una famiglia di 4 persone, escludi la mamma che
    > di solito non gioca, un PC ed un paio di
    > console...

    Eh, certo, famiglie che non posso permettermi nulla, però una macchina da gioca a testa...

    >
    > >
    > > Esistinono film aggratis, esistono videogames
    > > aggratis.
    > > Fruisciti quelli in attesa che il film del
    > cinema
    > > o il videogame da 50 euri diventino aggratis
    > pure
    > > essi.
    >
    > Non mi risulta che ci sia tutta sta roba aggratis
    > altrimenti che motivo ci sarebbe di riformare il
    > copyright? e poi, per il film o libro posso anche
    > aspettare 10 anni, per il videogioco magari non è
    > il caso. Per i CD dipende, alla bambina non gli
    > vuoi prendere gli One
    > direction???

    Gli prendi un Bach e la fai crescere più sana di mente.
    non+autenticato
  • > Eh, certo, famiglie che non posso permettermi
    > nulla, però una macchina da gioca a
    > testa...
    >

    Perchè no? ad esempio io ho computer e console ma acquistati in tempi pre crsi, adesoo una PS o XBOX non ce la farei a comprarla, figurati i giochi.


    >
    > Gli prendi un Bach e la fai crescere più sana di
    > mente.

    E poi di cosa parla a scuola con le sue amiche? di Mozart e Bach? se volevo parlasse di quello la iscrivevo al conservatorio, non alla scuola parrucchieri
    non+autenticato
  • - Scritto da: sicuro

    > >
    > > Gli prendi un Bach e la fai crescere più
    > sana
    > di
    > > mente.
    >
    > E poi di cosa parla a scuola con le sue amiche?
    > di Mozart e Bach?

    Avresti una figlia meravigliosa!
  • - Scritto da: sicuro
    > >
    > > E non andare al cinema, e non comprare piu'
    > di
    > un
    > > videogioco al mese (che poi mi devi spiegare
    > che
    > > schifo di videogioco prendi se lo finisci in
    > un
    > > mese).
    >
    >
    > una famiglia di 4 persone, escludi la mamma che
    > di solito non gioca, un PC ed un paio di
    > console...

    Io vivo in una famiglia di 4 persone, escludo la mamma che gioca poco, e i titoli che ho hanno una longevita' che si misura in anni, mica in giorni.
    Di che titoli stiamo parlando?
    Saranno cagate commerciali spara spara, che richiedono un casino di memoria e zero cervello.

    > > Esistinono film aggratis, esistono videogames
    > > aggratis.
    > > Fruisciti quelli in attesa che il film del
    > cinema
    > > o il videogame da 50 euri diventino aggratis
    > pure
    > > essi.
    >
    > Non mi risulta che ci sia tutta sta roba aggratis
    > altrimenti che motivo ci sarebbe di riformare il
    > copyright?

    Il fatto che non risulti a te non e' indicativo di nulla, se non del fatto che la tua conoscenza dei videogames rasenta il sottozero.

    > e poi, per il film o libro posso anche
    > aspettare 10 anni, per il videogioco magari non è
    > il caso.

    Quindi stiamo proprio parlando di cazzate commerciali spara spara.

    > Per i CD dipende, alla bambina non gli
    > vuoi prendere gli One
    > direction???

    Parliamo di musica o di pagliacci burattini?
  • - Scritto da: Funz
    > Diritto di sfruttamento commerciale esclusivo per
    > 10 anni. Solo per le opere in commercio contenute
    > in un apposito
    > registro.
    > Dopo, pubblico dominio.

    figata: xp e office97 gratis e libere, "tutto il resto è noia".

    :)
  • È una notizia che mi dà un filo di speranza.
    Qualcuno comincia a capire perché l'UE non funziona.
    Ci devono essere regole uguali per tutti, nessuna distinzione, nessuna eccezione.
    Ma secondo me hanno cominciato dal posto sbagliato.
    Dovrebbero cominciare da cose un po' più concrete per i cittadini (ho detto cittadini, non consumatori).
    Ad esempio: codice della strada unico, prese di corrente uguali per tutti, reati penali uguali per tutti (non spero nel civile perché ci vorrebbe uno Stato Imperiale per farlo, ma almeno che i reati penali siano uguali per tutti).
    Non la vedo facile, ma almeno qualcuno comincia.
    non+autenticato
  • Un reato è penale per definizione ... al limite, quelli civili sono illeciti ...
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > Un reato è penale per definizione ... al limite,
    > quelli civili sono illeciti
    > ...

    Sapessi quante volte ho dovuto spiegarlo qui. A bocca storta È la classica espressione che uno sente nei salotti tv, non oso pensare quale bestia di avvocato o di esperto di diritto l'abbia pronunciata per primo, e che poi ripete a pappagallo.
    In effetti, magari la mia memoria mi inganna, fino a 10 anni fa quest'espressione-tormentone non si sentiva. Si usava dire: è illegale, è proibito dalla legge e simili.
    non+autenticato
  • > Sapessi quante volte ho dovuto spiegarlo qui.

    E' una cosa che ti fa capire se il tuo interlocutore è una persona che ha fatto un certo tipo di studi o parla perchè informata da fonti di "second'ordine" o, più semplicemente, per sentito direOcchiolino
  • - Scritto da: Joe Tornado
    > > Sapessi quante volte ho dovuto spiegarlo
    > qui.
    >
    >
    > E' una cosa che ti fa capire se il tuo
    > interlocutore è una persona che ha fatto un certo
    > tipo di studi o parla perchè informata da fonti
    > di "second'ordine" o, più semplicemente, per
    > sentito dire
    >Occhiolino
    sisi e' vero, pero' che pignoli ehSorride e' "gergo da bar",dai ... come dire "xyz e' sul web" usato come sinonimo di "internet". NON e' sinonimo, ma a forza di essere menzionato come tale dai pennivendoli, nel "gergo da bar" e' diventato interscambiabile.
    non+autenticato
  • Ok, ok, lungi da me fare il "maestrino"Sorride
  • Ben detto Joe! Sorride
    non+autenticato
  • Mi rendo conto che ho delle proprietà linguistiche un po' scarse.
    Sarà che quando vedo "scartoffie" (leggi documenti burocratici) mi viene il mal di pancia.
    Comunque noto che, se non mi sbaglio, si cerca di precisare e di correggere, cosa sacrosanta, ma nessuno contesta.
    Devo dedurre che siamo tutti d'accordo che l'Europa potrà funzionare solo se concretamente unificherà i vari popoli?
    non+autenticato
  • ben detto Joe! Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: francescodu e
    > prese di
    > corrente uguali per tutti
    ...questa cosa è ormai tre decenni che mi fa impazzire!
    Abbiamo standardizzato i connettori di ricarica dei cellulari lato cellulare e continuiamo a dover comprare un caricabatterie "italiano", "tedesco", "britannico", "ceco", etc, etc.
    Sono all'estero ed ho dovuto comprare l'ennesima tripla schuko e fargli un buco nel mezzo per alimentare il PC (l'adattatore era nell'altra valigia, rimasta in Italia. Ed un adattatore schuko-italiana a tre fori è quasi introvabile all'estero).
    Ormai ho una collezione di triple schuko con un buco nel mezzo....
    non+autenticato
  • Prima di lamentarti guarda chi è fuori standard...

    http://it.wikipedia.org/wiki/File:Mondo_per_tipo_s...
    non+autenticato
  • Pirato. punto. gioco da 60Euro che dura 10 ore? passato dall'amico. Film del 2001 introvabile in videoteca (e per forza, e' fallita!)? Vai di file-sharing. seratona risiko/videogiochi in tavernetta dall'amico? si porta un minitower con dentro 3-4 dischi da un tera e vai di ftp tra i partecipanti. Che i grandi divi di hollywood avranno 14,9 al posto di 15 milioni a film onenstamente non me ne puo' fregare di meno.
    Falliranno videoteche? e' il loro destino. Falliranno i cinema? ma anche no, a patto che cambino. diminuiscano il prezzo del biglietto e se ne puo' parlare, 10-12euro non li spendo piu' per 90 minuti di film con 20 minuti di pubblicita' all'inizio e 10 tra il primo e secondo tempo: ohe' rimbamba: pago per il film, non per la pubblicita'!!!!!!. Niente pubblicita' e massimo sette euro: se vi va bene va bene, e se non vi va bene vedro' il film a costo zero dopo qualche mese. Preferite guadagnare setto o zero? scegliete voi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 123
    > Pirato. punto. gioco da 60Euro che dura 10 ore?
    > passato dall'amico. Film del 2001 introvabile in
    > videoteca (e per forza, e' fallita!)? Vai di
    > file-sharing. seratona risiko/videogiochi in
    > tavernetta dall'amico? si porta un minitower con
    > dentro 3-4 dischi da un tera e vai di ftp tra i
    > partecipanti. Che i grandi divi di hollywood
    > avranno 14,9 al posto di 15 milioni a film
    > onenstamente non me ne puo' fregare di
    > meno.
    > Falliranno videoteche? e' il loro destino.
    > Falliranno i cinema? ma anche no, a patto che
    > cambino. diminuiscano il prezzo del biglietto e
    > se ne puo' parlare, 10-12euro non li spendo piu'
    > per 90 minuti di film con 20 minuti di
    > pubblicita' all'inizio e 10 tra il primo e
    > secondo tempo: ohe' rimbamba: pago per il film,
    > non per la pubblicita'!!!!!!. Niente pubblicita'
    > e massimo sette euro: se vi va bene va bene, e se
    > non vi va bene vedro' il film a costo zero dopo
    > qualche mese. Preferite guadagnare setto o zero?
    > scegliete
    > voi.
    C'è anche una terza possibilità, cioè che tu non riesca più a vederli gratis e i soldi li dai a un buon avvocato. Sono tuoi. ed è giusto spenderli come meglio credi.
    non+autenticato
  • i cinema falliscono solo perche' ormai ci sono solo registi di merda attori di merda sceneggiatori di merda etc etc...il cinema e' morto nell' 80, si capisco che voi vi accontetate di vedere le merdate che fanno oggi...io no. Se vi piace raul bova o attori simili e' tutto dire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: arvaro
    > i cinema falliscono solo perche' ormai ci sono
    > solo registi di merda attori di merda
    > sceneggiatori di merda etc etc...il cinema e'
    > morto nell' 80, si capisco che voi vi accontetate
    > di vedere le merdate che fanno oggi...io no. Se
    > vi piace raul bova o attori simili e' tutto
    > dire.

    che assolutismo! I film belli sono pochi ormai, negli ultimi 3 decenni.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: 123
    > > Pirato. punto. gioco da 60Euro che dura 10 ore?
    > > passato dall'amico. Film del 2001 introvabile in
    > > videoteca (e per forza, e' fallita!)? Vai di
    > > file-sharing. seratona risiko/videogiochi in
    > > tavernetta dall'amico? si porta un minitower con
    > > dentro 3-4 dischi da un tera e vai di ftp tra i
    > > partecipanti. Che i grandi divi di hollywood
    > > avranno 14,9 al posto di 15 milioni a film
    > > onenstamente non me ne puo' fregare di
    > > meno.
    > > Falliranno videoteche? e' il loro destino.
    > > Falliranno i cinema? ma anche no, a patto che
    > > cambino. diminuiscano il prezzo del biglietto e
    > > se ne puo' parlare, 10-12euro non li spendo piu'
    > > per 90 minuti di film con 20 minuti di
    > > pubblicita' all'inizio e 10 tra il primo e
    > > secondo tempo: ohe' rimbamba: pago per il film,
    > > non per la pubblicita'!!!!!!. Niente pubblicita'
    > > e massimo sette euro: se vi va bene va bene, e
    > se
    > > non vi va bene vedro' il film a costo zero dopo
    > > qualche mese. Preferite guadagnare setto o zero?
    > > scegliete
    > > voi.
    > C'è anche una terza possibilità, cioè che tu non
    > riesca più a vederli gratis e i soldi li dai a un
    > buon avvocato. Sono tuoi. ed è giusto spenderli
    > come meglio
    > credi.

    si certo, vieni ap rendermi, ti aspetto. chiedi l'ip a punto informatico.
    non+autenticato
  • Ora, ricordate che la "commissione europea" è l'organo che:
    - Ha premuto per ACTA
    - Sta cercando di farla rientrare dalla finestra (sotto il nome di CETA).

    Fatevi le vostre idee su questi individui.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)