Cristina Sciannamblo

Israele fa la guerra via Twitter

L'esercito annuncia in 140 caratteri l'avvio delle operazioni militari su Gaza. Foto e video degli obiettivi colpiti cinguettati costantemente. Il social network è il canale ufficiale per il pubblico

Israele fa la guerra via TwitterRoma - Un evento che entrerà nella storia anche per la scelta del mezzo di comunicazione utilizzato: Israele ha annunciato la propria offensiva militare nella striscia di Gaza attraverso un singolo tweet. "Le forze di difesa israeliane hanno iniziato una operazione sui siti terroristici e operativi nella striscia di Gaza, guidati, tra gli altri, da Hamas e da Islamic Jihad". Con un messaggio di 140 caratteri, prende forma quella che sembra essere a tutti gli effetti una dichiarazione di guerra.

Subito dopo l'annuncio, l'account Twitter delle Forze di Difesa Israeliane è diventato un vero e proprio bollettino volto a illustare le ragioni e le modalità del conflitto oltre che a fornire tutti gli aggiornamenti del caso: "Tutte le opzioni sono sul tavolo. Se necessario, l'esercito israeliano è pronto ad avviare un'operazione di terra su Gaza".

Tra i tweet più cruenti vi è quello che informa dell'assassinio di Ahmed Jabari, capo dell'ala armata di Hamas. Subito dopo, è comparso un video con le prove dell'uccisione, accompagnato da un messaggio con il quale i militari israeliani manifestano chiaramente la propria responsabilità sull'operazione. Le attività di pubbliche relazioni militari hanno coinvolto anche la pagina Facebook ufficiale dell'IDF.
Dal canto suo, l'esercito che fa capo ad Hamas, Al Qassam Brigades, non è rimasto a guardare le tattiche di comunicazione del nemico e ha provveduto ad aggiornare lo stato del combattimento attraverso la piattaforma di microblogging, esprimendo dolore e lutto per l'assassinio del leader.

Come notano i resoconti internazionali, è la prima volta che un paese al centro di un evento bellico decide di documentare in diretta, via social media, le operazioni di guerra. Si tratta di un modo del tutto singolare di gestire la guerra di opinioni online, spiega su Wired Noah Shachtman. Quando un drone statunitense ha colpito un obiettivo militare sospetto in Afghanistan, il filmato è stato tenuto nascosto o, comunque, reso pubblico solo mesi dopo l'accaduto. Lo stesso discorso vale per l'operazione che ha portato all'uccisione di Osama Bin Laden, sulla quale è stato speso un unico tweet lanciato da un cittadino afgano presente nei dintorni del luogo delle operazioni.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
68 Commenti alla Notizia Israele fa la guerra via Twitter
Ordina
  • Viva Israele e gli Stati Uniti! Abbasso i talebani e i terroristi!
    non+autenticato
  • Non si può definire "assassinio" l'eliminazione del capo militare di Hamas, comandante delle Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un comandante militare nemico che sta comandando operazioni militari ostili è semplicemente una operazione militare e il comandante un bersaglio legittimo.

    Dopo tutto, i componenti di hamas dicono continuamente di amare più la morte della vita, di voler combattere fino alla morte il nemico sionista e altre baggianate simili. Perché offendere chi li aiuta a entrare nel loro paradiso dove li aspettano vergini e giovani fanciulli imberbi (evidentemente Allah ha pensato a tutti i gusti possibili). Nessuno mi pare possa sostenere che la Jihad è una passeggiata di salute.
  • - Scritto da: painlord2k
    > Non si può definire "assassinio" l'eliminazione
    > del capo militare di Hamas, comandante delle
    > Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un
    > comandante militare nemico che sta comandando
    > operazioni militari ostili è semplicemente una
    > operazione militare e il comandante un bersaglio
    > legittimo.
    >
    Purtroppo molti non comprendono un banale fatto della vita: se tu dichiari guerra allora il tuo avversario si sentirà in guerra contro di te ed agirà di conseguenza.

    >
    > Dopo tutto, i componenti di hamas dicono
    > continuamente di amare più la morte della vita,
    > di voler combattere fino alla morte il nemico
    > sionista e altre baggianate simili. Perché
    > offendere chi li aiuta a entrare nel loro
    > paradiso dove li aspettano vergini e giovani
    > fanciulli imberbi (evidentemente Allah ha pensato
    > a tutti i gusti possibili). Nessuno mi pare possa
    > sostenere che la Jihad è una passeggiata di
    > salute.

    Volevano il martirio, l'hanno avuto, di cosa si lamentano ?
  • - Scritto da: painlord2k
    > Non si può definire "assassinio" l'eliminazione
    > del capo militare di Hamas, comandante delle
    > Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un
    > comandante militare nemico che sta comandando
    > operazioni militari ostili è semplicemente una
    > operazione militare e il comandante un bersaglio
    > legittimo.

    Infatti.
    Tra le altre cose invece lanciare razzi esplosivi a segucio penis provocando vittime, tra cui mi sembra anche un bambino, non è assassinio... no... che scherziamo.
    non+autenticato
  • Infatti, statistiche alla mano, i palestinesi di Gaza (non Hamas, i palestinesi di Gaza che Hamas governa) hanno tirato 3 missili al giorno su Israele negli ultimi 10 anni. Pari a 30.000 missili, razzi e colpi di mortaio (che arrivano fino a 10 km di distanza).
    Ovviamente, dato che non hanno roba precisa non attaccano obiettivi militari, ma preferiscono obbiettivi civili come città in modalità "chi coio coio", che tanto per loro ammazzare un ebreo non è ne un crimine ne un peccato.

    Poi, se uno si difende, fa fuori il capo dei combattenti nemici e, per caso, muore anche un bambino che non c'entra, è lui il cattivo, non quelli che delirano nei loro sermoni di sterminare tutti gli israeliani, di conquistare Roma come da profezia di Maometto, etc. e passano il tempo a tirarti missili sulla testa.

    Ci sarà un motivo per cui l'Egitto tiene chiuso il confine con Gaza?
    2 lati di Gaza confinano con Israele, uno con il mare, uno con l'Egitto. Perché l'Egitto non apre le frontiere ai suoi fratelli palestinesi?
  • Non oso discutere con gente convinta come te, però forse un po` di maieutica e un briciolo di cervello può aiutare.

    Veramente tu pensi che tre pirla con un lanciamissili ogni giorno si mettano da qualche parte a Gaza che è una striscetta di terra di 10 chilometri e lancino un Kassan senza che nè un satellite, nè i sistemi di videosorveglianza, nè il Mossad sappia esattamente chi sono, dove vivono e cosa stanno facendo ?

    E veramente pensi che il modo migliore per "colpire" un capo militare sia radere al suolo una città creando ulteriore odio e violenza invece che semplicemente recarsi a casa sua e ammazzarlo, come hanno fatto con Usama quando ormai non gli serviva più come scusa per bombardare un paio di nazioni in medio oriente ?

    Se le risposte sono affermative, che ci fai qui ? Prendi un elmetto e un fucile ed arruolati ... sei un soldato perfetto.

    > Ovviamente, dato che non hanno roba precisa non
    > attaccano obiettivi militari, ma preferiscono
    > obbiettivi civili come città in modalità "chi
    > coio coio", che tanto per loro ammazzare un ebreo
    > non è ne un crimine ne un
    > peccato.
    non+autenticato
  • Hamas (Jihad Islamica ed altri) non sono esattamente tre pirla con un singolo mortaio.
    Sono una organizzazione terroristica riconosciuta a livello internazionale come tale. I suoi scopi sono ben conosciuti e dichiarati (distruzione dello stato di Israele e instaurazione di una società islamica - sai quella roba dove lapidano le adultere o le donne stuprate e buttano gli omosessuali dalle rupi). Controllano un territorio ben delimitato (se lo sono conquistato facendo fuori l'ANP da Gaza ( è buttando la gente giù dal decimo piano ).

    Aggiungiamo che non hanno raso al suolo una città, ma colpito con un missile un'auto in cui stava un bersaglio legittimo. Sfortuna volle che l'auto passasse vicino ad una bambina. Ma questo è un problema di Hamas, non degli Israeliani. Israele deve pensare agli Israeliani, Hamas pensi ai Palestinesi che governa in modo dittatoriale (lo fa già, li usa come scudi umani e li ammazza se si oppongono al suo governo - infatti ne muoiono molti di più per mano palestinese che per mano israeliana).

    P.S.
    Hai dimostrato di non capire una mazza di statistica. Se dico "media di 3 al giorno per 10 anni di seguito" non significa che ci sono 3 deficienti che vanno e sparano 3 colpi di mortaio ogni giorno, sempre alla stessa ora.

    P.S.S.
    Se gli Israeliano volevano radere al suolo Gaza, potrebbero cominciare tagliando l'elettricità che forniscono loro a Gaza E potrebbero smettere di far passare cibo e altro dai loro confini. COme dicevo, c'è sempre il confine con l'Egitto dei Fratelli Mussulmani. Che cipensino loro a nutrire e accudire i palestinesi, dato che li amano tanto. Io, da parte mia, avrei usato bombe da mezza tonnellata (per essere sicuro di colpire il bersaglio). I danni collaterali palestinesi sono un problema palestinese. Smettano di tirare missili o facciano smettere chi li tira e vedranno che smettono anche gli Israeliani, che hanno altro per la testa che passare il tempo ad ammazzare palestinesi fanatici e futuri terroristi.
  • > P.S.S.
    > Se gli Israeliano volevano radere al suolo Gaza,
    > potrebbero cominciare tagliando l'elettricità che
    > forniscono loro a Gaza E potrebbero smettere di
    > far passare cibo e altro dai loro confini. COme
    > dicevo, c'è sempre il confine con l'Egitto dei
    > Fratelli Mussulmani. Che cipensino loro a nutrire
    > e accudire i palestinesi, dato che li amano
    > tanto. Io, da parte mia, avrei usato bombe da
    > mezza tonnellata (per essere sicuro di colpire il
    > bersaglio). I danni collaterali palestinesi sono
    > un problema palestinese. Smettano di tirare
    > missili o facciano smettere chi li tira e
    > vedranno che smettono anche gli Israeliani, che
    > hanno altro per la testa che passare il tempo ad
    > ammazzare palestinesi fanatici e futuri
    > terroristi.

    Era esattamente quello che stavo dicendo. Che ci fai qui ? Il tuo è lo spirito giusto del combattente fanatico, parti e vai in missione, portati anche le bombe da mezza tonnellata e uno dei bombardieri di Finmeccanica ammazzi tutti e risolvi il conflitto.

    È così semplice ... vai vai ....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Quelo
    > Era esattamente quello che stavo dicendo. Che ci
    > fai qui ? Il tuo è lo spirito giusto del
    > combattente fanatico, parti e vai in missione,
    > portati anche le bombe da mezza tonnellata e uno
    > dei bombardieri di Finmeccanica ammazzi tutti e
    > risolvi il conflitto.

    Il mio è lo spirito di chi vuole vivere in pace e farsi i fatti propri.
    Non concepisco di rimanere ostaggio di fanatici per decenni a temere sempre per quello che faranno o hanno fatto.
    Meglio il sistema romano: fai un deserto e chiamalo pace.
  • Ma a lui nessuno lo sta bombardando.
    Aleb
    429
  • E allora perché siete qui su un sito di informatica a fare propaganda sionista ?

    Uccidiamo questi, uccidiamo gli altri eccetera ?

    Io con quel conflitto non ho nulla a che fare e per giunta sono un ateo umanista quindi non contemplo la guerra come linea di azione in nessun caso e tantomeno per ragioni di superiorità morale o credo religioso.

    Ho detto chiaramente e ribadisco che gli estremisti religiosi sionisti e gli estremisti islamici pur essendo in fazioni opposte, fanno esattamente lo stesso gioco, cioè quello di tenere in piedi un conflitto perenne alimentato dal resto del mondo per mantenere un equilibrio e uno status quo alle spese di chi poi muore sul serio.

    E il fatto che adesso annuncino le guerre e il cordoglio su twitter dimostra la scarsissima sensibilità che entrambi hanno o avete nei confronti della vita della vostra stessa gente.

    Per il resto non mi aspetto che capiate, perché se foste in grado di farlo da quelle parti non ci sarebbe più la guerra.


    - Scritto da: Aleb
    > Ma a lui nessuno lo sta bombardando.
    non+autenticato
  • Io non sto facendo nessuna propaganda, ti ho solo fatto notare un errore di ragionamento. Ma tu non contempli neanche una guerra di difesa (non so se è questo il caso, è una domanda fatta per curiosità)?
    Aleb
    429
  • Davanti a questi livelli di rincoglionimento generale, l'unica (illusoria) speranza è che si avveri la profezia Maya!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > Davanti a questi livelli di rincoglionimento
    > generale, l'unica (illusoria) speranza è che si
    > avveri la profezia
    > Maya!

    Stai tranquillo.

    Pare che nessuno si sia reso conto dell'incredibile cinismo che si nasconda dietro a dichiarazioni di guerra o di cordoglio in 140 caratteri (che sono soli pochi bit per morto).

    Se una notizia così è stata data nelle news di tecnologia in tutto il mondo nell'indifferenza generale, se i Maya non hanno proprio centrato la data non ci sono andati molti distantei.
    non+autenticato
  • A tal proposito mi sembra di aver capito che un robusto asteroide ha con la Terra un imminente "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso notizie più fresche e precise? Grazie.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvan
    > A tal proposito mi sembra di aver capito che un
    > robusto asteroide ha con la Terra un imminente
    > "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
    > del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
    > notizie più fresche e precise?
    > Grazie.

    L0L
    non+autenticato
  • - Scritto da: Silvan
    > A tal proposito mi sembra di aver capito che un
    > robusto asteroide ha con la Terra un imminente
    > "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
    > del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
    > notizie più fresche e precise?
    > Grazie.

    Mi sa che hai sbagliato mago, invece di Silvan avresti dovuto chiamarti Mago Otelma. Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • > del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
    > notizie più fresche e precise?
    > Grazie.

    Certo http://it.wikipedia.org/wiki/99942_Apophis

    Vabbé che spesso si é sfortunati ma con una probabilità di impatto di 1 a 250.000 sono relativamente tranquillo.
    Il resto sono tutte bufale.
  • Non parlavo di Apophysis bensi di quello denominato «2012 DA14» con passaggio previsto per febbraio 2013.
    non+autenticato
  • - Scritto da: silvan
    > Non parlavo di Apophysis bensi di quello
    > denominato «2012 DA14» con passaggio
    > previsto per febbraio
    > 2013.

    Quello passerà a circa 34000 Km, rischio 0.

    Qui trovi un po tutto spiegato facile
    http://www.ditadifulmine.com/2012/11/2012-da14-las...
  • - Scritto da: Silvan
    > A tal proposito mi sembra di aver capito che un
    > robusto asteroide ha con la Terra un imminente
    > "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
    > del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
    > notizie più fresche e precise?
    > Grazie.

    Si. Pare che ci sia stata una ingiunzione del tribunale di Isernia che dice che l'asteroide non potrà avvicinarsi più di mezzo milione di kilometri alla terra. Quindi dovremmo stare tranquilli.
    Prego.
    non+autenticato
  • Un dubbio mi assale, ma la consegna dell'ingiunzione è stata veramente affidata a San Gennaro, o giace ancora presso il tribunale di Isernia. Speriamo bene.
    non+autenticato
  • mentre voi sparate ca##ate virtuali sui cosiddetti "social" network,
    le bombe e le pallottole degli invasori israeliani ammazzano persone REALI
    non+autenticato
  • - Scritto da: ver gogna
    > mentre voi sparate ca##ate virtuali sui
    > cosiddetti "social" network,
    >
    > le bombe e le pallottole degli invasori
    > israeliani ammazzano persone
    > REALI

    Infatti immagino che tu stia prestando soccorso ai feriti sulla striscia di Gaza in questo momento, mica dicendo cazzate su Internet eh.
    non+autenticato
  • NOI ITALIANI SIAMO PER ISRAELE VIVA ISRAELE!
    VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE!
    SHALOM.

    Gil Rossi
    non+autenticato
  • - Scritto da: ITALIA SHALOM
    > NOI ITALIANI SIAMO PER ISRAELE VIVA ISRAELE!
    > VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE!
    > SHALOM.
    >
    > Gil Rossi

    tu, non gli italiani.
    Rifletti prima di scrivere anzi accertati di avere il cervello online.
    Shalom (significa Pace non guerra)(Il suo uso nella Torah spesso si rifierisce al benessere: sicurezza, salute e prosperità di individui e delle nazioni. da Wikipedia)
    non+autenticato
  • La pace si ottiene quando hai tolto di mezzo tutti quelli che vogliono la guerra. Infatti nel Vangelo si dice "beati i costruttori di pace", non "beati i pacifisti". Si dice "ama i tuoi nemici" (inimicus) non "ama chi ti è ostile". La differenza è tra un sentimento di inimicizia e un azione aggressiva.
    C'è anche detto "non gettate le perle ai porci e le cose sacre ai cani". E qui Israele latita un po', dato che ha dato perle ai porci che le hanno capestate (come le serre di Gaza distrutte dai palestinesi) e ha dato cose sacre ai cani (come lasciare il monte del Tempio ai Palestinesi) che gli si sono rivoltati contro.
  • - Scritto da: painlord2k
    > La pace si ottiene quando hai tolto di mezzo
    > tutti quelli che vogliono la guerra. Infatti nel
    > Vangelo si dice "beati i costruttori di pace",
    > non "beati i pacifisti". Si dice "ama i tuoi
    > nemici" (inimicus) non "ama chi ti è ostile". La
    > differenza è tra un sentimento di inimicizia e un
    > azione aggressiva.
    >
    > C'è anche detto "non gettate le perle ai porci e
    > le cose sacre ai cani". E qui Israele latita un
    > po', dato che ha dato perle ai porci che le hanno
    > capestate (come le serre di Gaza distrutte dai
    > palestinesi) e ha dato cose sacre ai cani (come
    > lasciare il monte del Tempio ai Palestinesi) che
    > gli si sono rivoltati
    > contro.

    ottimi distinguo, gli stessi che sostengono le guerre sante e di religione. Non per nulla c'è sempre un "prete" che benedice gli eserciti.
    non+autenticato
  • Mi domando perché stai dalla parte di Hamas, che è dichiaratamente una organizzazione religiosa islamica dedicata a creare e mantenere una società islamica dove non c'è libertà per nessuno e morte per tutti quelli che non seguono le loro regole.

    Cecità selettiva? Convenienza?
  • - Scritto da: painlord2k
    > Mi domando perché stai dalla parte di Hamas, che
    > è dichiaratamente una organizzazione religiosa
    > islamica dedicata a creare e mantenere una
    > società islamica dove non c'è libertà per nessuno
    > e morte per tutti quelli che non seguono le loro
    > regole.
    >
    > Cecità selettiva? Convenienza?

    Perché non leggi, rifletti invece di partire in quarta. ved. pierob (anche quello successivo). Vedrai, se non sei mentalmente ceco, che non ho preso le difese di hamas. Ho soltanto criticato Israele per la strafottenza nel non rispettare le leggi internazionali. La pretestuosità con cui agisce. Detto tra noi la definizione di terroristi non è una definizione politicamente neutra, nell’ottocento i nostri patrioti venivano definiti dall’Austria terroristi.
    Non sono partigiano ragiono con la mia testa. Ciao
    non+autenticato
  • Le motivazioni sono irragionevoli:
    Israele si difende dgli attacchi di Hamas e voi ve la prendete con Israele solamente. Gli Israeliani muoiono, ma non posso difendersi. Hamas agisce, ma non può essere fermata.

    Quello che scrivete e come lo scrivete rende chiaro che per voi Hamas non si può criticare, ne si può agire contro di lei. Ma contro Israele si.
    Io lo chiamo razzismo. Le categorie sono differenti da quelle del KKK o di Stormfront, ma la sostanza è quella.
  • - Scritto da: painlord2k
    > Le motivazioni sono irragionevoli:
    > Israele si difende dgli attacchi di Hamas e voi
    > ve la prendete con Israele solamente. Gli
    > Israeliani muoiono, ma non posso difendersi.
    > Hamas agisce, ma non può essere
    > fermata.
    >
    > Quello che scrivete e come lo scrivete rende
    > chiaro che per voi Hamas non si può criticare, ne
    > si può agire contro di lei. Ma contro Israele
    > si.
    > Io lo chiamo razzismo. Le categorie sono
    > differenti da quelle del KKK o di Stormfront, ma
    > la sostanza è
    > quella.

    Non credo che valga la pena di parlare ancora meglio il silenzio contro l'irrazionale.
    non+autenticato
  • VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!!! ASSASSINI!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: milena nickerson
    > VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!!! ASSASSINI!!!

    E' facile dare dagli assassini senza usare la ragione. Ed è molto più facile organizzarsi un nemico, un capro espiatorio, su cui far convergere tutte le nostre pulsioni anche quelle innominabili.
    Non accetto lezioni da ragazzini o adulti senza il freno della ragione e del discernimento di ciò che è bene e di ciò che è male, senza a vere sempre presente il dubbio . Ho qualche anno. Una delle prime mostre sui campi di sterminio fatte in Italia l’ho vista che avevo 16 anni. Sono rimasto così traumatizzato che non sono più riuscito a continuare lo studio del tedesco. Ogni volta che prendevo un libro per studiare quella lingua mi vedevo passare avanti le foto della mostra. Avevo un ‘insegnante meravigliosa che sapendo della mia passione per la filosofia mi portava libri dei filosofi tedeschi perdendo tempo per farmi capire, cosa che capivo, che era meglio leggerli nella loro lingua originale.
    Non per questo, la compassione per quelle vittime, mi impedisce di usare la ragione e la sensibilità politica per comprendere quello che mi accade attorno.
    In pace, se possibile Piero
    non+autenticato
  • Noam Chomsky
    L’incursione e i bombardamenti
    su Gaza non puntano
    a distruggere Hamas. Non
    hanno il fine di fermare il fuoco di
    razzi su Israele, non puntano a instaurare
    la pace.
    La decisione israeliana di far piovere
    morte e distruzione su Gaza, di
    usare armamenti letali degni di un
    moderno campo di battaglia su una
    popolazione civile largamente indifesa,
    è la fase finale di una pluridecennale
    campagna per fare pulizia etnica
    dei palestinesi.
    Israele usa sofisticati jet da attacco
    e navi da guerra per bombardare
    campi profughi densamente popolati,
    scuole, abitazioni, moschee e
    slum; per attaccare una popolazione
    che non ha aviazione né contraerea,
    armamenti pesanti, unità di artiglieria,
    blindati (...). E la chiama guerra.
    Ma non è guerra, è un assassinio.
    Quando gli israeliani nei territori
    occupati dicono che si devono difendere,
    si difendono nel senso che
    ogni esercito occupante deve difendersi
    dalla popolazione che sta
    schiacciando. Non puoi difenderti,
    quando stai occupando militarmente
    la terra di qualcun altro.
    Questa non è difesa. Chiamatela
    come volete, ma non è difesa.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)