Cristina Sciannamblo

Striscia di Gaza tra Anonymous e propaganda 2.0

Il collettivo di hacktivisti lancia un'offensiva nei confronti di Israele, a difesa dei territori occupati. Va in onda la guerra dell'informazione

Roma - Un flusso inarrestabile di tweet ha aperto una nuova fase di guerra tra Israele e i territori palestinesi. A minacciare di ritorsioni le autorità israeliane ci pensa ora Anonymous, che ha lanciato l'operazione #OPIsrael come reazione alla volontà espressa delle autorità ebraiche di bloccare la connessione alla Rete nella Striscia di Gaza.

"Quando il governo di Israele ha minacciato di tagliare Internet e altri servizi di telecomunicazione dentro e fuori Gaza ha attraversato una linea nella sabbia" esordisce il comunicato degli hacktivisti, che detta una condizione chiara alle autorità di Gerusalemme: "Avvisiamo solo una volta le forze di difesa e il governo israeliano. Non bloccate Internet all'interno dei territori occupati e cessate di spargere terrore tra gli innocenti della Palestina, altrimenti conoscerete la piena e incontenibile ira di Anonymous. E, come tutti i governi diabolici che hanno subito la nostra rabbia, non sopravviverete indenni".

Il collettivo ha comunque lanciato la propria offensiva nei confronti di diversi siti che supportano lo stato israeliano, tra cui Falcon-s.co.il e Advocate-israel.com. Il gruppo ha anche fornito alla popolazione palestinese un file di sicurezza che contiene informazioni basilari per sfuggire alle operazioni di controllo e sorveglianza oltre che istruzioni per manomettere una connessione alla Rete se Israele dovesse abbattere i server di Gaza. Un altro documento condiviso, infine, descrive come creare una connessione analogica nel caso nel caso di un'interruzione di Internet.
Nel frattempo non è sfuggita a nessun osservatore internazionale la guerra di informazione che Israele ha lanciato attraverso diversi canali di informazione, dapprima Twitter, poi Facebook, YouTube e molti altri. La domanda, come spesso accade in questi casi, riguarda la possibilità che i network sociali online possano ammettere o escludere la presenza di contenuti controversi. Nel caso specifico, entrambe le parti si sono rese protagoniste di un duello condotto a colpi di tweet, nel tentativo di attirare l'audience di massa.

Se Twitter decide di non commentare la propria funzione di bollettino ufficiale della battaglia che si sta consumando in Medioriente, YouTube è intervenuta per chiarire il proprio errore di valutazione in merito alla rimozione del video, postato dall'esercito israeliano, che mostra il momento dell'esplosione dell'automobile in cui viaggiava il leader militare di Hamas. Una clip che, secondo alcune interpretazioni, violerebbe i termini di servizio della piattaforma che invitano a non pubblicare contenuti violenti.

I molteplici aspetti che riguardano quella che è stata ribattezzata Propaganda 2.0 possono essere sintetizzati entro due questioni principali: se la trasmissione di contenuti violenti possa diventare una pratica ammessa dalle policy che regolano la vita degli spazi online più frequentati, e perché, nel caso specifico, Gerusalemme abbia deciso di impegnarsi in una diffusione di informazioni così capillare. Difficile valutare il primo interrogativo, dal momento che, nei casi di conflitti violenti, i canali di comunicazione diventano strumenti per diffondere odio o propaganda, ma anche network spesso decisivi per organizzare il dissenso e le istanze di libertà. Quanto alla seconda questione, c'è chi sostiene che la mossa di Israele dipenderebbe dalla volontà di non lasciare nelle mani altrui la gestione dell'informazione così come avvenuto in passato.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
  • AttualitàIsraele fa la guerra via TwitterL'esercito annuncia in 140 caratteri l'avvio delle operazioni militari su Gaza. Foto e video degli obiettivi colpiti cinguettati costantemente. Il social network è il canale ufficiale per il pubblico
  • AttualitàIsraele, la cyber-battaglia continuaContinua la serie di attacchi e contrattacchi scambiati fra hacker israeliani e arabi. Ultime vittime in ordine di tempo: il sito della Borsa e la compagnia aerea di bandiera
  • AttualitàAnonymous, l'ora della guerra lampoIl collettivo di cyberattivisti ha sferrato un attacco ai siti delle organizzazioni neonaziste. Portatori di odio, si legge nel comunicato. E un'altra operazione arriva in favore dei dissidenti iraniani
25 Commenti alla Notizia Striscia di Gaza tra Anonymous e propaganda 2.0
Ordina
  • Basta farsi un giro per trovare centinaia di video girati in azioni di guerra in Afghanistan, Iraq e altrove da soldati a terra, su elicotteri e aerei, e in tutti si vedono spari, esplosioni, mezzi attaccati e distrutti, qualche volta pure le sagome all'infrarosso dei nemici che fanno tanto COD, ma se uno ci pensa sono (erano) esseri umani.
    Quelli, Youtube non li rimuove. Se Tsahal mette lo stesso video (visti centinaia di uguali su Studio Aperto), allora è un problema etico.
    Funz
    12988
  • Israele ha il diritto di difendersi questo è ovvio. Però non capisco una cosa, come è possibile che con tutta la potenza militare che ha Israele, non riesce ad annientare in poco tempo Hamas (dei terroristi non un esercito organizzato), lasciando ovviamente liberi di vivere nelle loro case i palestinesi innocenti. Forse Hamas è una copertura per i paesi arabi che vogliono distruggere Israele e non vogliono esporsi in primo piano? Ma la Palestina ha un "Capo di Stato" e che ne pensa dei terroristi che si nascondono in Palestina?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 19 novembre 2012 12.47
    -----------------------------------------------------------
  • La popolazione della striscia di Gaza ha eletto democraticamente Hamas nel 2006. Vengono definiti come puri e semplici terroristi, ma la realtà è che sono (o sono stati) un movimento politico con forte supporto popolare, anche in virtù delle loro attività nel sociale e relativa mancanza di corruzione rispetto a Fatah, l'altro principale partito politico Palestinese. Israele e Unione Europea all'epoca hanno imposto sanzioni severissime sull'intera popolazione di Gaza (una vera e propria punizione collettiva) solo in base a questo risultato elettorale, ripeto, democratico.

    La pretesa di eliminare Hamas e lasciar vivere "in pace" i Palestinesi "innocenti" è assurda, perché Hamas incarna anche la disperazione di un popolo, e questa disperazione non puoi eliminarla con le bombe. Semmai, la accresci. Tutte cose che il governo di Israele sa benissimo.
    non+autenticato
  • > Però non capisco una cosa, come è
    > possibile che con tutta la potenza militare che
    > ha Israele, non riesce ad annientare in poco
    > tempo Hamas (dei terroristi non un esercito
    > organizzato), lasciando ovviamente liberi di
    > vivere nelle loro case i palestinesi innocenti.

    Già, è una bella domanda.

    Io lo continuo a chiedere ma in risposta ricevo solo proclami filo-sionisti o antisemiti.

    Sarà forse che la continua guerra da quelle parti interessa in realtà tutto il mondo perché permette la gestione degli equilibri di potere economico legato al mercato del petrolio e che la religione o la razza non c'entrino una cippa ?

    Quando durante la seconda guerra mondiale Hitler, iniziò la sua guerra contro il popolo ebraico le chiamarono "leggi raziali" ma molti sanno che di raziale c'era ben poco, visto che in realtà l'obiettivo era meramente economico, cioè sequestrare i beni del ricco popolo ebraico per finanziare la conquista militare dell'Austria.

    Quindi c'è sempre una scusa per tutto ma dietro ci sono sempre i soldi e gli interessi degli stati, e del sangue di chi è innocente non frega nulla a nessuno.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Quelo
    > > Però non capisco una cosa, come è
    > > possibile che con tutta la potenza militare
    > che
    > > ha Israele, non riesce ad annientare in poco
    > > tempo Hamas (dei terroristi non un esercito
    > > organizzato), lasciando ovviamente liberi di
    > > vivere nelle loro case i palestinesi
    > innocenti.
    >
    > Già, è una bella domanda.
    >
    > Io lo continuo a chiedere ma in risposta ricevo
    > solo proclami filo-sionisti o
    > antisemiti.

    Perché equivarrebbe ad un genocidio?

    GT
  • - Scritto da: thebecker
    > Israele ha il diritto di difendersi questo è
    > ovvio.

    difendersi???
    israele è l'attaccante!!!

    > Però non capisco una cosa, come è
    > possibile che con tutta la potenza militare che
    > ha Israele, non riesce ad annientare in poco
    > tempo Hamas (dei terroristi non un esercito
    > organizzato), lasciando ovviamente liberi di
    > vivere nelle loro case i palestinesi innocenti.

    a israele fa comodo così... ma possibile che la gente non riesca a capire come funzionano queste cose???

    > Forse Hamas è una copertura per i paesi arabi che
    > vogliono distruggere Israele e non vogliono
    > esporsi in primo piano? Ma la Palestina ha un
    > "Capo di Stato" e che ne pensa dei terroristi che
    > si nascondono in Palestina?

    piombo fuso:
    - morti palestinesi = circa 3500 (inclusi DONNE, BAMBINI, ANZIANI INNOCENTI)
    - morti israeliani: 15
    chi sono i terroristi???


    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 19 novembre 2012 12.47
    > --------------------------------------------------
    non+autenticato
  • Appoggio totale all'iniziativa di Anonymous.
    E' sconfortante vedere come i mass-media nostrani facciano opera attiva di mistificazione
    sulla situazione di Gaza mettendo sullo stesso livello le azioni di Israele e quelle dei palestinesi.

    Gaza è un moderno campo di concentramento dove lo stato di Israele fa il bello e il cattivo tempo: Netanyahu ha bisogno di voti per le prossime elezioni? Un paio di raid per far partire i brustolini dei palestinesi (li chiamano missili) e il gioco è fatto. Per non parlare del continuo blocco economico e il razionamento dei beni di prima necessità ...

    Se poi si blocca anche Internet allora è giusto che intervenga Anonymous, la comunicazione è come gli altri ti vedono in vita, bloccarla è un crimine, nella migliore tradizione degli stati canaglia.
    non+autenticato
  • > brustolini dei palestinesi (li chiamano missili)
    > e il gioco è fatto. Per non parlare del continuo
    > blocco economico e il razionamento dei beni di
    > prima necessità
    > ...

    Sono "razzi" per l'esattezza, non brustolini.

    Tuttavia è curioso come nessuno si accorga dell'assurdità che sta dietro l'azione di lanciare continuamente razzi verso una zona popolata stando tranquillamente ad attendere i bombardamenti inevitabili con queste operazioni dal nome fantasioso : "piombo fuso", "nuvola eterna", "ombrello perenne", "cavallo pazzo" eccetera ...

    È il senso di tutto questo che sfugge, come se invece di avere a che fare con superpotenze avessimo a che fare con superidioti, e viene sempre più il dubbio che la maschera non la portino solo quei quattro strampalati di anonymous.
    non+autenticato
  • > Tuttavia è curioso come nessuno si accorga
    > dell'assurdità che sta dietro l'azione di
    > lanciare continuamente razzi verso una zona
    > popolata stando tranquillamente ad attendere i
    > bombardamenti inevitabili con queste operazioni
    > dal nome fantasioso : "piombo fuso", "nuvola
    > eterna", "ombrello perenne", "cavallo pazzo"
    > eccetera
    > ...
    >

    la strategia dei caporioni palestinesi è chiara: in primo luogo vogliono la rappresaglia contro la popolazione civile, se nascondi le batterie dentro scuole, moschee e ospedali, la stai deliberatamente cercando, per poter dire quanto sono cattivi gli israeliani e avere soldi e sostegno da chi ha interesse ad agitare i cadaveri dei bambini palestinesi per dimostrare di essere lui lo stato guida dell'islam. Perchè il nemico reale degli stati arabi non è israele, è che sia l'iran che l'arabia e l'egitto vogliono diventare gli stati guida del medio oriente e non potendosela prendere fra di loro usano il pretesto dei palestinesi per fare la voce grossa contro israele.

    E il secondo motivo è coprire la madornale idiozia dei capoccia, la distruzione indiscriminata di tutte le infrastrutture, comprese le serre, lasciate a gaza dagli israeliani o la guerra intestina contro fatah, fatta a colpi di chi lanciava proclami di fuoco contro israele e faceva promesse utopistiche, dimostra platealmente la poca accortezza politica. E se non sei in emergenza la prima cosa che pensi è far piazza pulita di simili idioti.

    > È il senso di tutto questo che sfugge, come
    > se invece di avere a che fare con superpotenze
    > avessimo a che fare con superidioti, e viene
    > sempre più il dubbio che la maschera non la
    > portino solo quei quattro strampalati di
    > anonymous.
  • La comunita' e tutti quelli che si appropriano del sostantivo "Anonymous"
    sono quanto di piu' degradante e' venuto fuori dalla comunita' hacker mondiale e statunitense negli ultimi dieci anni .
    Una pura vergogna , Gli Anonymous e pretendenti all' illusione che si sono creati , sono quanto di piu' contradditorio , caotico , senza senso che oggi si possa trovare in rete .
    La giornalista qui , non parla di un solo ed unico e vero hacker che ha attaccato i siti web dei palestinesi , di Hamas , che a torto o ragione sono dei Terroristi e per quanto pensate che essi non lo siano Vi sbagliate,
    non siete stati in Medio Oriente , non siete a conoscenza dei soldi che Israele ha speso per alzare il tenore di vita dei propri vicini , non siete mai stati nei Lager , non avete minimamente l' idea di quel che il mio popolo ha sofferto , Israele e' Sacra e Noi non lo siamo certo ma Vi chiedo quale e' il popolo sacro ? Una razza , una faccia .
    Loro vogliono Gerusalemme solo per loro , Noi la vogliamo condividere in Pace . Loro sono intransigenti , non si integreranno mai , non accetteranno mai i vostri usi e costumi .
    Comunque l' Hacker e' Th3J3st3r , ed il suo seguito e la sua storia sono quanto di piu' glorioso oggi la Rete possa offrire .
    Fino ad adesso gli anonymous hanno attaccato obiettivi in loro contraddizione , sono figli del chaos e da ieri , appunto , sono così anche dei terroristi .
    Non credo che molti ragazzi diranno piu' di essere Anons nella Rete senza pensare anche solo per un momento che rischieranno anni di galera e leggi speciali di detenzione .
    Questo e' Quanto .
    .. Stay Frosty My Friends ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Red_Orc
    > La comunita' e tutti quelli che si appropriano
    > del sostantivo
    > "Anonymous"
    > sono quanto di piu' degradante e' venuto fuori
    > dalla comunita' hacker mondiale e statunitense
    > negli ultimi dieci anni
    > .
    Anonymous è una maschera, come quelle che si mettono a carnevale.
    La differenza è che quando fai le tue marachelle in rete non basta per non farti riconoscere.
    Non puoi prendertela con una maschera, senza contare che domani Anonymous può far danno ai palestinesi esattamente come oggi ha fatto nei confronti di israele.


    > Una pura vergogna , Gli Anonymous e pretendenti
    > all' illusione che si sono creati , sono quanto
    > di piu' contradditorio , caotico , senza senso
    > che oggi si possa trovare in rete
    > .
    Vedi sopra.

    > La giornalista qui , non parla di un solo ed
    > unico e vero hacker che ha attaccato i siti web
    > dei palestinesi , di Hamas , che a torto o
    > ragione sono dei Terroristi e per quanto pensate
    > che essi non lo siano Vi
    > sbagliate,
    Hmmm vediamo... lanciarazzi piazzati su scuole, ospedali & moschee piene di civili innocenti? Il gioco preferito a scuola e' "Caccia all'ebreo"? O lunghe prediche da parte degli imam su quanto sia sano odiare i vicini di casa ebrei?
    (Bada: ho detto ebrei e non israeliani eh?)

    > non siete stati in Medio Oriente,
    No

    > non siete a
    > conoscenza dei soldi che Israele ha speso per
    > alzare il tenore di vita dei propri vicini,
    Si: la dove prima c'era un deserto adesso sta crescendo l'erba.
    Non è retorica, semplicemente gli investimenti del governo israeliano in tecnologia e ambiente sta dando buoni risultati. Buoni in tutti i sensi, tanto per dirne una.
    C'è poi da chiedersi perché, se israele è tanto "odiato" ci sono migliaia di palestinesi che, ogni giorno, varcano il confine per andare a lavorare in israele, hanno colleghi ebrei e amici ebrei.
    Credo sia la cosa che più fa girare le scatole ad Hamas.

    > non
    > siete mai stati nei Lager,
    No, grazie a Dio no, ma ho visto il museo della Shoah a Berlino, sono stato ad Auschwitz e sentito di "prima mano" i racconti di mia nonna sui rastrellamenti e i campi di sterminio. E' stato più che sufficiente.

    > non avete minimamente
    > l' idea di quel che il mio popolo ha sofferto,
    Un'idea me la sono fatta.

    > Israele e' Sacra e Noi non lo siamo certo ma Vi
    > chiedo quale e' il popolo sacro ? Una razza , una
    > faccia
    > .
    > Loro vogliono Gerusalemme solo per loro , Noi la
    > vogliamo condividere in Pace.
    E, come sempre, la parola "Condivisione" fa paura.

    > Loro sono
    > intransigenti , non si integreranno mai , non
    > accetteranno mai i vostri usi e costumi
    > .
    Mai è una parola. "Loro" sono esseri umani come me e te, se ci riusciamo noi, ci riescono pure loro.

    > Comunque l' Hacker e' Th3J3st3r , ed il suo
    > seguito e la sua storia sono quanto di piu'
    > glorioso oggi la Rete possa offrire
    > .
    Sia gloria al buffone allora. Oh, non lo dico io eh? E' lui che ha scelto quel nick.

    > Fino ad adesso gli anonymous hanno attaccato
    > obiettivi in loro contraddizione , sono figli del
    > chaos e da ieri , appunto , sono così anche dei
    > terroristi
    > .
    Io avrei un epiteto differente, magari un po' greve si, ma direi che la parola latina "Coleii" o anche il greco "Orkis" ben si adattano all'uopo.

    > Non credo che molti ragazzi diranno piu' di
    > essere Anons nella Rete senza pensare anche solo
    > per un momento che rischieranno anni di galera e
    > leggi speciali di detenzione
    > .
    Fai male. Però come ho detto, dietro "Anonymous" può esserci chiunque, governi inclusi.

    Shalom Aleykem
    GT
  • - Scritto da: Guybrush

    > Io avrei un epiteto differente, magari un po'
    > greve si, ma direi che la parola latina "Coleii"
    > o anche il greco "Orkis" ben si adattano
    > all'uopo.

    Latino cōlei (con una I sola).
    Greco órchis (precisamente ὄρχις).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Guybrush
    [...]
    > Latino cōlei (con una
    > I
    > sola).
    > Greco órchis
    > (precisamente
    > ὄρχις).

    Cambia qualcosa?
  • - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Leguleio
    > > - Scritto da: Guybrush
    > [...]
    > > Latino cōlei (con
    > una
    > > I
    > > sola).
    > > Greco órchis
    > > (precisamente
    > > ὄρχις).
    >
    > Cambia qualcosa?

    Che conosci male sia latino sia greco. Che altro dovrebbe cambiare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    [...]
    > Che conosci male sia latino sia greco. Che altro
    > dovrebbe
    > cambiare?
    Allora che parli a fare?
    Sei OT.
  • E' arrivato Omero, e' arrivato...

    - Scritto da: Guybrush
    > - Scritto da: Leguleio
    > [...]
    > > Che conosci male sia latino sia greco. Che altro
    > > dovrebbe
    > > cambiare?
    > Allora che parli a fare?
    > Sei OT.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Guybrush
    > > - Scritto da: Leguleio
    > > > - Scritto da: Guybrush
    > > [...]
    > > > Latino cōlei
    >
    > (con
    > > una
    > > > I
    > > > sola).
    > > > Greco órchis
    > > > (precisamente
    > > > ὄρχις).
    > >
    > > Cambia qualcosa?
    >
    > Che conosci male sia latino sia greco. Che altro
    > dovrebbe
    > cambiare?

    regola della netiquette:

    12. Non essere intolleranti con chi commetta errori sintattici o grammaticali. Chi scrive è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla collettività.

    Non è corretto prendere di mira gli errori degli utenti in un forum e fare i "professori" di gramatica, sintassi..
  • - Scritto da: Red_Orc
    > dei palestinesi , di Hamas , che a torto o
    > ragione sono dei Terroristi e per quanto pensate
    > che essi non lo siano Vi sbagliate,
    > non siete stati in Medio Oriente , non siete a
    > conoscenza dei soldi che Israele ha speso per
    > alzare il tenore di vita dei propri vicini , non
    > siete mai stati nei Lager , non avete minimamente
    > l' idea di quel che il mio popolo ha sofferto ,
    > Israele e' Sacra e Noi non lo siamo certo ma Vi
    > chiedo quale e' il popolo sacro ? Una razza , una
    > faccia
    > .
    > Loro vogliono Gerusalemme solo per loro , Noi la
    > vogliamo condividere in Pace . Loro sono
    > intransigenti , non si integreranno mai , non
    > accetteranno mai i vostri usi e costumi.

    palestinesi e hamas terroristi? sì forse...

    ma lo stato di israele è stato creato da terroristi con il terrorismo
    ed è lo stato di israele a essere l'invasore, che si regge sul terrore, sull'oppressione, sulla segregazione razziale, sulle galere, sulla tortura e sul sangue

    i fascisti e naziasti uccidevano 10 partigiani insorti per ogniuno di loro: quanti innocenti ha ucciso e uccide lo stato di israele per ogni israeliano? fate i conti...
    non+autenticato
  • - Scritto da: no law

    > i fascisti e naziasti uccidevano 10 partigiani
    > insorti per ogniuno di loro: quanti innocenti ha
    > ucciso e uccide lo stato di israele per ogni
    > israeliano? fate i
    > conti...

    Sarà l'effetto dello zeitgeist , lo spirito dei tempi? Oppure, banalmente, che oggi i discorsi da bar attingono al 99 % dai discorsi da weblog? Fatto sta che questa frase riassume perfettamente l'articolo per il quale Piergiorgio Odifreddi è stato cancellato da Repubblica :

    http://tinyurl.com/d4xykw7
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Sarà l'effetto dello zeitgeist
    >
    , lo spirito dei tempi? Oppure,
    > banalmente, che oggi i discorsi da bar attingono
    > al 99 % dai discorsi da weblog? Fatto sta che
    > questa frase riassume perfettamente l'articolo
    > per il quale Piergiorgio Odifreddi è stato
    > cancellato da Repubblica :
    > http://tinyurl.com/d4xykw7

    azzzz!!!
    non sapevo né del post di odifreddi (che ora mi sono andato a cercare e mi sono letto) né della sua cancellazione!!!
    (e comunque l'accostamento non mi lusinga per nulla... anzi...)
    non+autenticato
  • Se vogliono farsi male, che si accomodino Indiavolato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mossad
    > Se vogliono farsi male, che si accomodino Indiavolato

    Ciao LA SIAE
    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Free world
    > - Scritto da: Mossad
    > > Se vogliono farsi male, che si accomodino Indiavolato
    >
    > Ciao LA SIAE
    >Sorride
    Si come no... tua zia!
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: Free world
    > > - Scritto da: Mossad
    > > > Se vogliono farsi male, che si accomodino Indiavolato
    > >
    > > Ciao LA SIAE
    > >Sorride
    > Si come no... tua zia!

    Penso sia lo stesso che si finge LA SIAE: sceglie sempre i più antipatici
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mossad
    > Se vogliono farsi male, che si accomodino Indiavolato

    pensato la stessa cosa
    mettersi contro tutti gli ebrei del globo
    auguroni

    sti anoniminchia continuano a farsi voler male da semopre più persone, ottimo
    non+autenticato