C'è chi palleggia con i mouse

Sono i partecipanti ad un evento ucraino: la distruzione creativa di computer e accessori. Evento a cui possono partecipare tutti i frustrati del computing

Roma - "Un'esigenza di liberazione". Viene descritta così alla BBC da alcuni che erano presenti, la partecipazione al Primo campionato di distruzione dei computer indetto da una radio ucraina e aperta a tutti gli utenti delle tecnologie dell'informazione del paese.

Sebbene in Ucraina il numero di utenti internet non superi il 4 per cento della popolazione totale, percentuale che rivela anche una bassa diffusione dell'informatica nelle famiglie e nelle scuole, l'idea di far fuori qualche mouse ha ottenuto un certo riscontro.

Hanno infatti partecipato all'evento circa 300 persone che si sono ritrovate per l'occasione a Zaporizhzhya nell'Ucraina centrale. Si sono iscritte a tre gare che costituivano il piatto forte del Campionato: tiro della tastiera, palleggio del mouse e distruzione creativa di monitor.
Convinti che con i sacrificandi aggeggi nulla di meglio si potesse fare, in 300 hanno cercato di dimostrare la tesi della radio che ha indetto l'evento, cioè che effettivamente passare lungo tempo dinanzi ad un computer possa provocare danni, o quantomeno ansia e tensioni. E, in effetti, molti dei partecipanti hanno detto di sentirsi meglio dopo aver distrutto i propri monitor.

Ma la distruzione di computer e dispositivi accessori non è una novità. Secondo una ricerca del 2001, infatti, un utente informatico su quattro se la prende con il proprio personal, passando dai colpetti al monitor a veri e propri pugni contro le parti più delicate dei dispositivi. In Italia, secondo una ricerca Artel, ben il 67 per cento degli utenti di computer passa alle maniere forti quando incontra problemi di funzionamento troppo irritanti.
TAG: hw
7 Commenti alla Notizia C'è chi palleggia con i mouse
Ordina
  • Mi pare che nel bresciano in discoteca ti facciano sfasciare una macchina .....
    Maradona palleggiava con le arance ...
    Pelè in fuga per la vittoria con le mele .....

    Vuoi vedere che il prossimo fenomeno del calcio mercato ha imparato a giocare nella steppa con la palletta di un mauss???
    non+autenticato
  • ai demoparty di tutto il mondo sono anni che si fanno gare di lancio dell'hard disk..

    cosa? non sapete cos'è un demoparty?
    be' cacchi vostriSorride

    comunque http://www.scene.org per i più curiosi
  • oppure non hai cacciato di tasca una lira per comprarlo...
    Finchè le cose non si sudano, non se ne capisce appieno il valore, e del resto se un Pc fa i "capricci", poverello, in genere è colpa di chi lo fa (mal)funzionare, o al massimo di chi c'ha ficcato il sistema operativo buggato di turno (c'è l'imbarazzo della scelta)...

    "son tutti finocchi con il cu*o degli altri"Sorride:)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > oppure non hai cacciato di tasca una lira per comprarlo...

    Che essere triste.
    ___

    BTW, mai sostituito un PC, del tutto od in parte?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > oppure non hai cacciato di tasca una lira
    > per comprarlo...
    >
    > Che essere triste.
    > ___
    >
    > BTW, mai sostituito un PC, del tutto od in
    > parte?
    Mai provato a pensare che poteva ancore essere utile a qualcuno meno fortunato? Occhiolino
    non+autenticato
  • Mi trovo d'accordo con quanto detto da quest'ultimo utente....invece di disintegrarli anche se non funzionanti hanno sicuramente parti ancora validi e riutilizzabili (microchip, resistenze, condensatori ecc..ecc..) persino nella produzione di nuove macchine. Questo si che sarebbe un riciclo davvero elevato in cui alcune ditte (come HP, Compaq) ci stanno davvero pensando e lo fanno già ma solo verso le proprie marche, anche per diminuzione di costi sulla produzione.
    A mio avvisto questa manifestazione puzza lontano km da americanata, nonostante il posto in cui si è tenuta...ma viste che il termine ucrainata suonava male direi che forse si sono americanizzati troppo ehehehA bocca aperta
    Poi la maggiorparte di reazione d'ira verso computer o parti di questo è innata dentro al tipo di carattere di quella persona e anche al tipo di vita che conduce. Un'alta % di americani ha affermato che si scaglia contro il pc quando questo non funziona bene....noi italiani a mio avviso se stiamo cominciando a farlo siamo su binari altamente sbagliati....personalmente ho conosciuto anche chi si è scagliato direttamente su monitor (per la maggiorparte) o gettando via il mouse e tastiera (secondo atto).....bene di tali persone è difficile dire cosa ho apprezzato ...ero incerto tra la loro stupidità acuta o ignoranza ereditaria...oppure sulla loro elevata aggressività quasi ai limite del sopportabile anche a livello sociale nei confronti di altre persone.
    Ora parliamo poi di scatti d'ira verso pc, ma provate a mettere la stessa identica persona fermo sul ciglio della strada con una gomma a terra, tenendo conto che può benissimo cambiarsela da solo con la ruota di scorta o il ruotino, crik e svita bulloni....bene vi posso dire che tale persona invece di procedere normalmente è altamente probabile che prenderà a calci la gomma forata se non lo stesso paraurti della sua auto persino...e preso dall'elevata ira monterà male il crik con rischio che si sfili....tutto questo per dire che a mio avviso è caratteriale il tipo di reazione.
    Torno a ripetere che invece di distruggere qualcosa che non è composto da 1 unico componente ma da + componenti potrebbe essere riutilizzato per le parti funzionanti...e infine riutilizzato anche per modelli simili che seppur vecchi sono ricercatissimi a costi minimi quasi vicini allo zero per i paesi in via di sviluppo.
    Questa manifestazione è solo l'emblema dello spreco che riesce a produrre l'uomo per colmare o placare il suo impeto animale che invece dell'intelletto continua a fargli usare la violenza e la distruzione.
    non+autenticato
  • Sono assolutamente d'accordo. In garage ho una cassa piena di materiale irrecuperabile, e non la eliminerò finchè non mi sarò assicurato della sorte della stessa.

    Saluti,
    piwi
    non+autenticato