Mauro Vecchio

New York, il futuro delle cabine telefoniche

Avviato il programma di aggiornamento delle vecchie cornette nere in giro per la Grande Mela. Ora ci saranno schermi di 32 pollici connessi al web in WiFi. Con l'informazione al tempo delle app

Roma - Dalla grande esplosione della telefonia mobile, le vecchie cabine telefoniche attendono l'ineluttabile scure dell'innovazione high-tech. La città di New York, in collaborazione con Cisco Systems e la società specializzata City 24/7, ha ufficializzato l'avvio di un programma pilota per adattare le oltre 12mila cabine alle nuove esigenze dei cittadini.



Lo smart screen è infatti un punto informativo installato al fianco della classica cornetta nera, uno schermo touch a 32 pollici connesso alla Rete in modalità WiFi. I primi due esemplari verranno impiantati a Union Square in questi giorni, seguiti da una prima infornata d'installazioni per un totale di 250 postazioni in tutta la città. Gli utenti non dovranno pagare nulla, solo costretti a visualizzare annunci pubblicitari.
Dalle informazioni sul traffico ai centinaia di cocktail bar nel centro di New York, gli schermi intelligenti prodotti da City 24/7 sfruttano le possibilità garantite dalle applicazioni mobile, come ad esempio quelle di Foursquare, Zagat e CityMaps. I cittadini della Grande Mela potranno conoscere gli orari d'arrivo dei bus, individuare centri sportivi o mall per lo shopping. Con pochi click, magari guardando con nostalgia la vecchia cornetta nera. (M.V.)
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia New York, il futuro delle cabine telefoniche
Ordina