Mauro Vecchio

UE, nessuna discriminazione dai grandi dei pagamenti

In un report del Parlamento d'Europa, giganti come Visa e Mastercard potrebbero subire una nuova regolamentazione per evitare che impongano il blocco dei pagamenti come Ŕ successo a Wikileaks o per i siti dello sharing

Roma - Una relazione dalla commissione per i problemi economici e monetari al Parlamento d'Europa, per una regolamentazione più efficace del mercato unico dei pagamenti tramite carte di credito, Internet e telefonia mobile. I giganti dei pagamenti - da Visa a Mastercard - dovranno aderire a regole più ferree nella gestione dei canali verso le più svariate tipologie di business.

Come ormai noto, le grandi società di credito avevano fatto saltare i ponti delle donazioni verso il sito delle soffiate Wikileaks, nel mirino del governo statunitense per il corposo pacchetto di cablo diplomatici consegnato dall'ex-militare Bradley Manning. In Islanda, una corte distrettuale di Reykjavik aveva ordinato il ripristino dei canali tramite il partner Valitor, accusato di violazione dei termini contrattuali stipulati con la stessa Wikileaks.

I membri del Parlamento Europeo hanno ora ascoltato la mozione presentata dal Partito Pirata svedese, che ha puntato il dito contro la discriminazione nei confronti di determinati tipi di business. Dalla vendita di giocattoli sexy ai film pornografici, "Visa e Mastercard sembrano nella posizione di poter far chiudere tutte quelle imprese che distribuiscono prodotti non graditi", a cominciare dalle piattaforme della condivisione selvaggia.
Nel report pubblicato dalla commissione per i problemi economici e monetari, le attuali piattaforme digitali dipendono fortemente dalle transazioni effettuate dagli utenti attraverso i canali di pagamento, che siano Visa e Mastercard o PayPal. Per giungere ad un autentico mercato unico dei pagamenti online, queste società dovrebbero evitare discriminazioni basate sulla tipologia di servizio o contenuto a disposizione dei netizen.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
43 Commenti alla Notizia UE, nessuna discriminazione dai grandi dei pagamenti
Ordina
  • Usino bitcoin, passa la paura.

    Anche Wordpress.com sta cominciando ad usarlo (per interposta persona di Bitpay.com)

    Qual'è il problema?
    Lasciate che sia il mercato a risolvere il problema.
  • Avolte lasciare che il marcato faccia da se, non è mai scelta saggia...vedere cose come i rasoi.
    Sgabbio
    26178
  • Il mercato è due persone che si scambiano beni e servizi pacificamente senza interferenze da parte di terze parti.

    Il resto è stato.
  • pagamento e la transazione viene negata io la chiamo appropriazione indebita, il denaro è mio e nessuno ha il diritto di impedirmi di utilizzarlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > pagamento e la transazione viene negata io la
    > chiamo appropriazione indebita, il denaro è mio e
    > nessuno ha il diritto di impedirmi di utilizzarlo.

    semmai la puoi chiamare "violazione di accordi contrattuali",
    il denaro è tuo e tuo rimane Occhiolino
    (del resto, già adesso il denaro - anche quello del c/c - è tuo fin quando... non te lo prelevano con le tasse...)

    la questione comunque potrebbe essere più "complessa" e meno "complottistica" (da parte delle banche). All'epoca del problema, scrissi più o meno questo: le banche sono organismi privati, e di fronte a "intimazioni" da parte dei governi (o non vogliamo che la politica abbia la prevalenza sull'economia? E poi quando succede...) hanno il problema di porsi la domanda se debbano "adeguarsi" o meno. Ora, tra le cose di cui deve tenere di conto una banca, c'è anche la "tutela della società (banca) stessa" (e magari qualche responsabilità anche verso il lavoro dei suoi dipendenti), nel senso che poteva succedere che non "adeguarsi" poteva comportare problemi (per esempio, la revoca di licenza bancaria, o peggio: avete presente che alcune agenzie di rating sono sotto inchiesta - anzi, qualcuna è stata già giudicata, credo all'estero -, e quando dico agenzia, dico "persone": voglio dire, che poteva anche uscire fuori che ci fosse gente che finisse a dover rispondere della cosa davanti alla giustizia). Quindi, in un caso del genere, peraltro diciamo un caso "nuovo e particolare" (ci sono stati vari casi di "sequestri" di patrimoni e conti, per esempio nei confronti di dittatori, ma è una cosa diversa), non è stato irragionevole (a mio parere) che le banche si siano adeguate.
    Dopodiché, se invece si ritiene che abbiamo ecceduto, giustamente chiariamo le norme, sollevando quindi "il privato" dal problema, ed a quel punto da ora in poi sapranno che non devono fare quel blocco. ciao
    non+autenticato
  • Nulla di quello che c'é nell'articolo é riflesso nel report. Basta leggere il documento come ho fattio io. Il redattore ci evidenzi il passaggio dove é scritto quello che lui ha messo nell'articolo. Letteralmente.
    non+autenticato
  • che, come i più sciocchi desiderano, aboliscano il contante.
    ecco che per il volere dello stato , di una banca, della visa o altri
    tu sei annientato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: joceline
    > che, come i più sciocchi desiderano, aboliscano
    > il
    > contante.
    > ecco che per il volere dello stato , di una
    > banca, della visa o
    > altri
    > tu sei annientato.

    Il problema dell'eliminazione o della riduzione del contante preoccupa soprattutto quelli che fanno molto nero Occhiolino
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Vorrei comunque ricordare che quella dell'eliminazione del contante è una proposta di alcuni settori della società frustrati (in genere, non sempre, quelli che di contanti vorrebbero averne di più); è una proposta che non è mai stata nemmeno presentata in alcun parlamento del mondo, che io sappia. Va bene come argomento da conversazione fra amici, e niente più. Sorride

    L'unico che riuscì ad abolire il contante fu Pol Pot nella Cambogia del 1978: a lui ovviamente non era necessario un passaggio parlamentare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > è una proposta che non
    > è mai stata nemmeno presentata in alcun
    > parlamento del mondo, che io sappia. Va bene come
    > argomento da conversazione fra amici, e niente
    > più.
    > Sorride

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2117643/Sw...

    Sweden could be first country to go cashless as even churches are taking cards for offerings
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Leguleio
    > > è una proposta che non
    > > è mai stata nemmeno presentata in alcun
    > > parlamento del mondo, che io sappia. Va bene
    > come
    > > argomento da conversazione fra amici, e
    > niente
    > > più.
    > > Sorride
    >
    > http://www.dailymail.co.uk/news/article-2117643/Sw
    >
    > Sweden could be first country to go
    > cashless as even churches are taking cards for
    > offerings

    >

    Ora vado di fretta, quindi mi guarderò l'articolo con calma. Ma conoscendo la fonte, Daily mail , il sospetto che sia tutta un'invenzione del giornalista c'è. Deluso
    A più tardi.
    non+autenticato
  • Allora, ho letto l'articolo: la proposta è avanzata dall'ex membro degli ABBA, Björn Ulvaeus; che non è un parlamentare.
    Io mi riferivo solo alle proposte di legge presentate ufficialmente nei parlamenti nazionali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Allora, ho letto l'articolo: la proposta è
    > avanzata dall'ex membro degli ABBA, Björn
    > Ulvaeus; che non è un parlamentare.
    >
    > Io mi riferivo solo alle proposte di legge
    > presentate ufficialmente nei parlamenti
    > nazionali.

    Comunque sono già sotto il 3% di utilizzo del contante e la Danske Bank ora funziona senza cash.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > - Scritto da: Leguleio
    > > Allora, ho letto l'articolo: la proposta è
    > > avanzata dall'ex membro degli ABBA,
    > Björn
    > > Ulvaeus; che non è un parlamentare.
    > >
    > > Io mi riferivo solo alle proposte di legge
    > > presentate ufficialmente nei parlamenti
    > > nazionali.
    >
    > Comunque sono già sotto il 3% di utilizzo del
    > contante e la Danske Bank ora funziona senza
    > cash.

    Funziona... se qualcuno vuole fare pagamenti in contanti, va a una filiale che li accetta, ne esistono ancora. Non significa affatto che la banca rifiuta il contante (anche perché per legge non può), ma solo che per alcune cose ha deciso di non usarlo più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > Salto mortale all'indietro et voila, L'arte di
    > cambiare
    > argomento.

    Pensala come vuoi, tanto tutti quelli che sento contro l'abolizione del contante sono quelli che fanno molto nero. Sembra che sino a ieri si stava tutti con i soldi sotto il cuscino.
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • Finalmente qualcuno lo dice!
    non+autenticato