Viasat: Jammers anti-GSM? Fantasie

Esistono apparecchi di caratura professionale le cui capacità sono comunque limitate, al punto da renderli non funzionali. Ma le notizie sull'uso dei jammers contro gli antifurti via GSM sono bufale. Le precisazioni di Viasat

Roma - Si parla sempre più spesso dei jammers, apparecchi che sarebbero in grado di impedire il funzionamento dei telefoni cellulari GSM in determinati ambienti. Device che sono all'esame di autorità pubbliche in diversi paesi, come Canada e Australia, ma che secondo gli esperti non sono, in effetti, funzionali.

Viasat, contattata ieri da Punto Informatico, in queste ore sta avvertendo i propri clienti che questi apparecchi, oltre a violare le leggi sulle telecomunicazioni, non sono di fatto efficaci.

Stando a quanto scritto da Viasat in una lettera, che si riferisce ad alcuni articoli apparsi sulla stampa cartacea italiana in questi giorni, molti dei propri clienti "si sono chiesti con preoccupazione quale protezione può avere un'auto con un sistema di sicurezza satellitare di fronte ad un apparecchio (jammer) che inibisce il funzionamento del Gsm, ossia lo strumento telematico che trasferisce i dati della localizzazione e dell'allarme alla centrale operativa".
Gli esperti dell'azienda affermano di aver già testato i sistemi di jamming e a loro parere la possibilità del loro utilizzo "è una bufala", in quanto "i sistemi di disturbo delle radiocomunicazioni esistono da molto tempo ma hanno una serie di inconvenienti che ne precludono l'uso pratico".

In particolare secondo i tecnici "alcuni jammer possono avere qualche efficacia, ma sono di caratura "professionale" e per utilizzi specifici ed autorizzati dagli enti preposti; sono di grande ingombro; di elevato costo e non sono ottenibili, via Internet".

Viasat ha anche tenuto a spiegare come andò in uno dei casi più clamorosi che la stampa ha riservato ai jammers, quando si parlò del loro utilizzo presso la Camera dei Deputati. In realtà, in quel caso, dice Viasat, "non se ne fece nulla" proprio per i problemi tecnici legati all'implementazione di queste apparecchiature e ai loro limiti strutturali.
12 Commenti alla Notizia Viasat: Jammers anti-GSM? Fantasie
Ordina
  • Il jammer o disturbatore di frequenze è uno strumento utilizzato per inibire l'utilizzo di microspie GSM e non, microfoni, microcamere, telefoni, VoIP, e sistemi GPS. I jammer vengono impiegati principalmente in luoghi dove l’uso dei cellulari o di comandi a distanza su frequenza possono rappresentare un pericolo o per proteggere la propria privacy. Endoacustica Europe srl propone jammer solo ad enti autorizzati.
    non+autenticato
  • Non vi erano dubbi sulla risposta di questo tema da parte della Viasat, peccato che dichiara il falso.
    1) Perchè tali prodotti sono reperibili tramite internet senza alcuna licenza: www.jammers.it
    2) Non è vero che non inibiscono le reti Gsm e Gps
    Mi dispiace che la gente ancora crede d'essere sicura con il Viasat, quando praticamente è il sistema più facile per rubare una macchina!
    non+autenticato
  • basta guardare in giro nei vari negozi da 007 italiani,per trovare il reato di INDEBITO ARRICCHIMENTO.ora a differenza del 2001 i jammer,hanno potenze di 30-50watt e costano,comprati in qualsiasi parte del mondo,tranne in italia,dove ho gia detto si specula a livelli paurosi,dai 20 ai 150 euro,x i modelli piu' prestanti.
    amici li hanno provati quasi tutti, e addirittura a 140 euro si trovano apparecchi migliori di quelli venduti in italia a 450 euro o di piu'. se poi uno lo usa per rubare e' uno schifoso,scusate il termine,ma applicato in chiesa,in laboratori di analisi,vale la pena di comprarli all estero,dove c'e una mentalita' mooooolto piu' aperta su tutto, e si risparmiano 300-400 euro e si prende un prodotto di qualita'. oramai sono digitalizzati,con antenne direttive e chipset di fattura ottima. solo in italia ho visto il peggio che gira per il mondo.e faccio elettronica e sicurezza da 20 anni. non capisco perche' la finanza non controlla questi pseudo negozi italiani,e confronta il prezzo e la qualita' con qualsiasi ,dico qualsiasi negozio estero che vende lo stesso prodotto.
    chiaramente c'e' sotto qualche cosa, immaginabile da tutti.se la ditta lo vende a 50 euro e io lo trovo a siracusa a 400 euro,c'e' qualche cosa che non va no????
    non+autenticato
  • Oggigiorno si stanno molto diffondendo jammers provenienti dall'estremo oriente (cina, corea,...) a prezzi sicuramente molto più vantaggiosi di quelli nostrani o provenienti dalla comunità europea, per cui è normale trovare delle differenze di prezzo anche notevoli. Un prodotto elettronico progettato e fabbricato in Italia ha un suo costo, lo stesso prodotto realizzato in cina (ma anche in Korea, Taiwan, ecc..) ha un costo produttivo di gran lunga più basso per varie ragioni: manodopera meno costosa, qualità dei componenti più bassa, mancanza dei relativi controlli sulla qualità dei prodotti e sui processi produttivi, ecc..
    Quello che affermi sulla qualità del jammer meno costoso è un'azzardo ed un'assurdità! Se hai un' occhio esperto noti subito che un jammer di tipo "cinese" ha le antenne molto ravvicinate (ovviamente per recuperare spazio e fare il dispositovo più piccolo)questo comporterà una bassa efficacia a causa della mutua interferenza tra le stesse, oltre ad altri problemi di natura tecnica che non sto qui a spiegare. In Italia ci sono al massimo 3 aziende che progettano e producono jammers digitalizzati con chipset a sintensi di frequenza (DDS) controllati da FPGA (Field programmable gate array) e ti assicuro per certo che i livelli qualitativi sono concorrenziali o a volte superiori dei restanti paesi!
    non+autenticato
  • devo dire che amici hanno comprato jammer, risparmiando sui prezzi dei ladroni........... e si trovano benissimo,anzi.meglio di chi ha speso 10 volte di piu' nei malefici negozi di 007 made in italy.
    non+autenticato
  • ciao, lavoro per una centrale operativa di sistemi satellitari e vi dico subito per eperienza che i jammers venduti su internet hanno effetto, di fatti molte auto son sparite nel nulla nel giro di pochi attimi di secondi dopo aver avuto un collegamento diretto con l'auto di circa un secondo prima.
    questi jammer esistono veramente e guai a chi capita, l'unica soluzione di non farsi rubare l'auto è di contattare la centraleoperativa e farsi programmare il propio impianto in modo diverso dallo standard cioe:
    il sistema satellitare che avete sulla vostra auto ha un sistema anche di "mncanza di segnale o Sopravvivensa", ciò significa che il mezzo non si collega con la centrale operativa da 1 ora o 2 ore o 3 ore come da voi concordati e che ovviamente ha un costo di un sms ad ogni collegamento con la centrale.
    in circa per avere un buon controllo del mezzo bisogna attivare una connessione continua tramite sms o meglio chiamato sistema GPRS e di sicuro appena la vostra auto o camion non riceve il segnale gps invia subito l'allarme dando la possibilità alla centrale di avvisare subito il propietario e dare l'ultima psizione del mezzo e quindi avere un riscontro molto veloce rispetto a prima. ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)