Mauro Vecchio

UE, svecchiare il copyright

La Commissione Europea avvia un dibattito per arrivare alla pianificazione di una riforma del diritto d'autore nel 2014. Dalle licenze paneuropee all'armonizzazione dell'equo compenso

UE, svecchiare il copyrightRoma - Un contesto moderno per la tutela del diritto d'autore, che assicuri un adeguato livello di protezione della creatività artistica, incentivando la promozione delle nuove piattaforme digitali legali. Un obiettivo primario per i vertici della Commissione Europea, alle prese con il dibattito più delicato e ricco di interessi in gioco: una riforma flessibile del copyright, che preservi la natura aperta della Rete.

Nel breve termine, i commissari Michel Barnier (Mercato Interno) e Neelie Kroes (Agenda Digitale) dovranno guidare un "dialogo strutturato" tra i vari portatori d'interesse, che si tratti di major discografiche o di provider. Entro la fine del prossimo 2013, il dibattito in sede europea dovrà portare all'indicazione di precise linee guida - se non soluzioni - per avviare la riforma del diritto d'autore.

Quali le aree di maggiore interesse in questa fase dibattimentale? Innanzitutto, la portabilità dei contenuti al di là dei singoli confini nazionali. Piattaforme di distribuzione come Apple o Spotify sono attualmente costrette a siglare differenti accordi per la vendita nei singoli apparati nazionali. Con Armonia, alcune collecting society europee - tra cui SIAE - hanno iniziato ad adottare un approccio di tipo paneuropeo.
Secondo punto, i contenuti generati dagli utenti. L'Europa non vuole affatto ignorare i dati spaventosi relativi al caricamento di contenuti UGC: 100 filmati al minuto caricati sui principali siti di video sharing. Ma gli strumenti destinati alla protezione dei legittimi detentori dei diritti non sarebbero ancora sufficientemente elastici per proteggere allo stesso tempo i diritti degli utenti.

Ancora, una questione da discutere sarà quella legata al cosiddetto equo compenso, attualmente differente da nazione a nazione. Ne risulta una elevata segmentazione del mercato, con prezzi differenti per tasse differenti sulla copia privata. In questo caso, la Commissione Europea vorrebbe adottare un approccio unico che tenga conto delle nuove esigenze del mercato unico del Vecchio Continente.

Terminata la fase di dialogo, Barnier e Kroes dovranno riportare i risultati per la pianificazione di nuove misure legislative entro la fine del 2014. L'idea di base è di ridurre la frammentazione del mercato europeo, limitando gli effetti della territorialità e trovando delle eccezioni elastiche per la difesa del copyright nel nuovo ecosistema dello User Generated Content e più in generale del mercato della Rete.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • Diritto & InternetFrancia, equo compenso mitigatoEccezione accolta per i dispositivi destinati alle aziende. Accolto il principio europeo: il compenso per copia privata non può essere un prelievo indiscriminato
  • BusinessGoogle Play, licenza senza confiniAccordo siglato tra BigG e Armonia, organizzazione che include SIAE e le omologhe francese e spagnola. Google Play approfitterà della licenza unica per incalzare anche nel Vecchio Continente Apple e Amazon
  • AttualitàCopyright, se la riforma è azzardataSpunta in Rete un documento redatto dal think tank conservatore alla House of Representatives. Le attuali leggi sul diritto d'autore sarebbero sbagliate. Il memo viene però ritirato
154 Commenti alla Notizia UE, svecchiare il copyright
Ordina
  • Ogni cambiamento può fare paura.
    Se io fossi un artista affermato che lavora per una casa discografica e che guadagna molto bene avrei paura di buttarmi in un mercato privo della copertura pubblicitaria della casa discografica anche a fronte di un possibile guadagno netto per canzone venduta anche quintuplicato.
    Penserei che alla fine anche vendendo 5 volte di meno guadagnerei la stessa somma ma che la mia fama e notorietà sarebbe 5 volte inferiore e al prossimo disco, se non è fantastico, ci saranno altri mille artisti emergenti che mi eclisseranno. Chi me lo fa fare di abbandonare la casa discografica?
    Risposta: Nessuno!
    Il punto, da fruitore e non da lavoratore del settore musicale, è che le case discografiche condizionano pesantissimamente la fortuna o la sfortuna degli artisti, condizionano brutalmente anche il tipo di arte che gli artisti DEVONO produrre.
    Mi chiedo: stiamo ancora parlando di cultura come soggetto principale oppure stiamo parlando SOLO di commercio?
    Se fossi un legislatore non pagato e condizionato dalle case discografiche il mio obiettivo principale sarebbe il sostegno alla diffusione e giusto compenso degli artisti NON PARACULATI dalle case discografiche e meritevoli di maggiore attenzione invece di paraculare i soliti paraculatori discografici.
    Voglio dire, non è che anche i discografici non vadano tutelati come ogni altro lavoratore ma ho l'impressione che ormai non siano più lavoratori ma parassiti succhisangue degli artisti a loro sottoposti, mi piacerebbe che fossero gli artisti a mettere sotto contratto le case discografiche per avere un servizio da loro e non il contrario!
    E' come se l'idraulico invece di essere chiamato per fare un lavoro per me si creasse una situazione di oligopolio e diventasse così richiesto da essere lui a lasciarti qualcosa del tuo stipendio, non tu a pagarlo quando ne hai bisogno... sembra assurdo ma alla fine è questo che sta succedendo a molti artisti! Siamo sicuri di voler mantenere questo stato di fatto per legge?
  • L'Europa pensi alla crisi economica non a tutelare gli scariconi parassiti! Indiavolato
    non+autenticato
  • Tu pensa a stampare i volantini per il kebab o i massaggi cinesi....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > L'Europa pensi alla crisi economica non a
    > tutelare gli scariconi parassiti!
    >Indiavolato
    Faranno un PATERACCHIO.Arrabbiato
    non+autenticato
  • Ma se sono loro la causa della crisi! Ci stanno pensando eccome per farla e venirti poi a depredare il tuo paese, costruito dai tuoi nonni col sangue.
    E tu finirai a lavorare per qualche succursale di azienda franco-tedesca per 500 euro al mese...
    iRoby
    7758
  • > E tu finirai a lavorare per qualche succursale di
    > azienda franco-tedesca per 500 euro al
    > mese...

    Guarda giusto ieri leggevo di aziende cinesi che stanno aprendo centri di ricerca in Finlandia nel campo telefonia.
    Se in Italia stiamo messi male è perché viviamo troppo di turismo e moda e poco di reale innovazione, che è ciò che fa restare sul fronte dell'onda.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pianeta Video 2000
    > L'Europa pensi alla crisi economica non a
    > tutelare gli scariconi i videotechini parassiti!
    >Indiavolato


    FIXED
  • Il mio bisnonno aveva una drogheria a Tivoli e vendeva il carbone, poi non lo comprava più nessuno e l'attività è fallita.
    Mio zio, invece lavorava per la Kodak, è stato licenziato (per fortuna era ad un anno dalla pensione), era una fabbrica di rullini.
    Visto l'aggiornamento di sky-go? Ci accedi col computer e hai centinaia di titoli da poter vedere on-domand più tutte le serie-tv che danno su fox italia, se vuoi vederle da salotto basta attaccare un cavo lan al decoder my-sky e al modem adsl per accedere agli stessi contenuti col telecomando. Ci puoi accedere con iPhone, iPad, Galaxy Tab, ed entro l'anno con tutti gli Androidi in wifi e in 3g/4g. Tutti i contenuti sono hd (1080p i film e 720p le serie tv) e tutto compreso nell'abbonamento. Non conosco bene Mediaset Premium Play ma credo sia molto simile.
    Chiediti, a cosa mi serve la videoteca?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio

    > Chiediti, a cosa mi serve la videoteca?
    a far aprire al kebabbaro una nuova attività?
    A bocca apertaCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio
    > Il mio bisnonno aveva una drogheria a Tivoli e
    > vendeva il carbone, poi non lo comprava più
    > nessuno e l'attività è
    > fallita.
    > Mio zio, invece lavorava per la Kodak, è stato
    > licenziato (per fortuna era ad un anno dalla
    > pensione), era una fabbrica di
    > rullini.
    > Visto l'aggiornamento di sky-go? Ci accedi col
    > computer e hai centinaia di titoli da poter
    > vedere on-domand più tutte le serie-tv che danno
    > su fox italia, se vuoi vederle da salotto basta
    > attaccare un cavo lan al decoder my-sky e al
    > modem adsl per accedere agli stessi contenuti col
    > telecomando. Ci puoi accedere con iPhone, iPad,
    > Galaxy Tab, ed entro l'anno con tutti gli
    > Androidi in wifi e in 3g/4g. Tutti i contenuti
    > sono hd (1080p i film e 720p le serie tv) e tutto
    > compreso nell'abbonamento. Non conosco bene
    > Mediaset Premium Play ma credo sia molto
    > simile.
    > Chiediti, a cosa mi serve la videoteca?
    Posso rispondenti io anche se esterno. Non paghi 760€ di canone l'anno, per esempio, puoi scegliere tra diverse migliaia di film a seconda della videoteca, non devi installare la parabola, non perdi il segnale durante i temporali puoi avere una qualità migliore con il blu-Rai ecc ecc. Io stesso offro un servizio molto migliore di SKY e senza abbonamenti fissi, solo il costo del singolo film. Ti basta? É una libera scelta, in un mercato onesto ognuno sceglie il sistema a lui più congeniale. É un errore ragionare con la propria testa e pensare che tutte le altre siano uguali.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Allibito
    > - Scritto da: Claudio
    > > Il mio bisnonno aveva una drogheria a Tivoli e
    > > vendeva il carbone, poi non lo comprava più
    > > nessuno e l'attività è
    > > fallita.
    > > Mio zio, invece lavorava per la Kodak, è stato
    > > licenziato (per fortuna era ad un anno dalla
    > > pensione), era una fabbrica di
    > > rullini.
    > > Visto l'aggiornamento di sky-go? Ci accedi col
    > > computer e hai centinaia di titoli da poter
    > > vedere on-domand più tutte le serie-tv che danno
    > > su fox italia, se vuoi vederle da salotto basta
    > > attaccare un cavo lan al decoder my-sky e al
    > > modem adsl per accedere agli stessi contenuti
    > col
    > > telecomando. Ci puoi accedere con iPhone, iPad,
    > > Galaxy Tab, ed entro l'anno con tutti gli
    > > Androidi in wifi e in 3g/4g. Tutti i contenuti
    > > sono hd (1080p i film e 720p le serie tv) e
    > tutto
    > > compreso nell'abbonamento. Non conosco bene
    > > Mediaset Premium Play ma credo sia molto
    > > simile.
    > > Chiediti, a cosa mi serve la videoteca?

    > Posso rispondenti io anche se esterno. Non paghi
    > 760€ di canone l'anno,

    Pa dove sono usciti questi 760€ di canone l'anno ?
    Di che servizio stiamo parlando ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Passante

    >
    > Pa dove sono usciti questi 760€ di canone l'anno ?
    > Di che servizio stiamo parlando ?

    Il servizio di cui parla lui e' quello che se ti va di vederti un film e piove a dirotto, tu esci di casa, vai alla videoteca a cercare quel film, non c'e', te ne propinano un altro che ti piace di meno, ma ormai la strada l'hai fatta, torni a casa col film, ti sei tutto infracicato per la pioggia, il disco magari e' pure rigato, non vedi una mazza, e il giorno dopo ti fa pure una multa perche' hai consegnato in ritardo.

    Tu paghi, non hai quello che vuoi, e lui non fa un caxxo.
  • Alora, dalle rosposte ricevute ai miei prece denti mesaggi, mippare che non sono stato spiegato bene. Accuesto punto credo di dover acchiarire il mio pensiero. Acchiarisco:

    - Manette ed ergastolo alli scariconi, anche grazie al sistema della “red lampad” (una lampada rossa nelle case degli ital ani) che s’acende tute le volte che uno scarrica. Una recente sondaggio pubblicato da autoravioli fonti (il forum di noi videotechini) dice che il 95% degli itali ani sono contro lo scarrico, il 55% non vede l’ora di tornare in videoteca, il 35% non sa che dire, mentre e’ favorevole allo scarrico solo il rimanente 1% (lo conosco, è un povero sciemo)

    - Penso quindi di aver fato bene a non vendere la mia videoteca, non ciò dubbi che l’ano prossimo entreranno nuovi clienti. Trallaltro ciavevo provato a venderla, ma i possibili compratori si lamentavano che la locascion non vabbene, perche’ e’ in una cascina abbandonata in un campo a lato della tangenziale. Ora dico io, che siggnifica? I contadini non ano diritto a nolegiare? Eppoi garantisco che sono l’unico videeotechino qui, non ciò concorrenza nella zona, anche cuesto andrebbe valutato, ecco

    - Io ciò avuto due sognii nella mia vita: andare in una trasmisione tivvù della defilippa (purtropo non ci sono riusito) e aprire la videoteca, sin da quando prendei orgoglionamente il dipploma di terza media. Non ho intenzione di ammollare, vorrei che fosse chiaro questo

    - Infine rinnoverei l’invito a sostenere questa mia proposta di abasare le rate per chi cià da pagare una panda usata del ‘91, ricorderei che 41 euri al mese so mica pochi, non ciela facio più a pacarli, cercate di avere una sguardo a 360 gradi centigradi, e non solo i vosri interesi.

    Cordiali auguri di distinti saluti.

    HASTA LA VIDEOTECA, SIEMPRE!
    non+autenticato
  • TI VOGLIO SPOSARE!!!!! MERAVIGLIAO!
    non+autenticato
  • 100 filmati al minuto caricati sui principali siti di video sharing? Arrabbiato

    100 filmati al minuto caricati sui principali siti di video sharing? Arrabbiato

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    non+autenticato
  • Mentre Thenora si trastulla con fantasiose difese sul nulla, anche il buon quintarelli elenca i VERI problemi[1] in gioco (cosa che modestamente stavo cercando di fare anch'io, in questo e in articoli simili)

    "        * Broadband prices will increase in general throughout Europe.
            * Competition (and innovation) will be reduced
            * Fibers investments will be even more uncertain and scarce

        To sum up: if the Kroes reform goes ahead as it is, re-monopolisation will be back
    "

    [1]http://blog.quintarelli.it/blog/2012/12/mentre-tut...
    non+autenticato
  • Difendo cosa, se le major stesse si stanna "cagando" sotto, passatemi il francesismo, di questa iniziativa!?!?
  • - Scritto da: ThEnOra
    > Difendo cosa, se le major stesse si stanna
    > "cagando" sotto, passatemi il francesismo, di
    > questa
    > iniziativa!?!?

    E' previsto che si possa anche morire di dissenteria, quindi che facciano pure.
  • Beh, se non sei disposto a soffrire per stare su quella tazza, meglio così!A bocca aperta
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)