Lettere/ Voglio un Nexus 4

Lettera aperta a Google sul destino del marchio Nexus nel Belpaese. Perché il Nexus 4 non arriverà in Italia? La risposta di Mountain View

Roma - Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera di un lettore inerente la notizia, giunta via Twitter, della mancata commercializzazione in Italia del Nexus 4. In calce la risposta ufficiale di Google sulla vicenda, nonché alcune considerazioni in merito alla distribuzione del terminale in Italia.
Buonasera,

Mi decido a scrivervi in merito alla vicenda della mancata commercializzazione del Nexus 4 in Italia da parte di LG Italia. Per ben inquadrare la situazione occorre premettere che il Nexus 4 è attualmente il dispositivo cosiddetto "flagship" di casa Google, ovvero quello che è associato al brand "Nexus" distribuito e curato direttamente da Google e al sistema operativo Android anch'esso distribuito da Google.

È ormai tristemente noto come l'intera vicenda sia stata gestita sia da LG che da Google. Il dispositivo è, attualmente, distribuito esclusivamente sui Play Store di Google ma anche lì la disponibilità è scarsissima con tempi di consegna che oscillano dalle 5 alle 7 settimane. Anche quando arrivano nuove scorte queste si esauriscono in brevissimo tempo (questione di ore).
LG Italia ha comunicato ufficialmente che non ha intenzione di distribuire il dispositivo in Italia senza però fornire alcuna spiegazione. Google, dal canto suo, non ha mostrato alcun interesse in tutta la vicenda. Secondo me l'interesse principale dovrebbe essere proprio di Google in quanto va ad intaccare la credibilità de brand "Nexus" e la diffusione del sistema operativo Android.

Parlando della mia esperienza personale, che credo possa rispecchiare quella di altri appassionati di tecnologia, ho acquistato il Nexus 7 in base alle sue caratteristiche tecniche ed alla certezza che questo dispositivo riceverà gli aggiornamenti del sistema operativo non appena verranno rilasciati. Ho anche venduto l'iPhone 4S in attesa di poter acquistare il Nexus 4 per gli stessi motivi. Mi preme sottolineare che associo la linea Nexus direttamente al sistema operativo Android, in quanto questi sono i dispositivi a ricevere per primi tutti gli aggiornamenti disponibili.

A mio avviso Google non si può permettere di glissare sulla distribuzione Nexus 4 su tutto il territorio italiano e dovrebbe rendere pubblica la propria posizione.

Al di là della scelta poco felice di un costruttore quale si è dimostrato LG (vedi scarsa disponibilità del prodotto e gestione dell'aspetto marketing) Google deve farsi sentire e trovare soluzioni alternative. Sicuramente non potrà costringere LG Italia a commercializzare il prodotto ma potrebbe consentire l'acquisto del Nexus 4 da uno dei Play Store disponibili in europa anche dall'Italia o affidare la distribuzione in Italia ad Amazon Italia o ad un'altra grande catena online.

Spero che possiate girare queste mie considerazione a Google Italia in modo da fare un po' di chiarezza sulla sorte che ci aspetta.

Grazie e saluti a tutti i tecno dipendenti,
Tony Di Bernardo
Questa la risposta ufficiale di Google:
Stiamo lavorando assiduamente per estendere la possibilità di acquistare dispositivi su Google Play nel maggior numero di Paesi ma al momento non abbiamo nulla da annunciare. Come per i precedenti dispositivi Nexus, nei Paesi dove non è possibile acquistare i dispositivi attraverso Google Play sono i nostri partner a definire prezzo e distribuzione dei dispositivi.
***

Gentile Tony,

La questione della distribuzione del Nexus 4 in Italia tira in ballo una serie di problematiche che esulano dalla semplice volontà di un'azienda di collocare quanti più possibili terminali nelle mani di quanti più possibili clienti affezionati. Ci sono in ballo diverse faccende legate alla logistica e all'apparato di vendita di un terminale: il Play Store italiano al momento non prevede alcuna sezione per la vendita di hardware (comprende da poco una sezione musicale, e da poco più anche gli ebook oltre alle tradizionali app per Android per cui è nato), e l'inclusione di una nuova categoria merceologica fisica pone delle difficoltà non banali.

Per vendere uno smartphone dal proprio sito, Google deve accertarsi di: avere magazzini e un sistema di verifica degli inventari dei magazzini stessi, un meccanismo adeguato a ricevere gli ordinativi e inserirli in un processo di fornitura del prodotto all'acquirente, la tecnologia e l'infrastruttura necessaria ad effettuare i pagamenti elettronici (Google Wallet è forse al momento l'unico dei pezzi del puzzle già al proprio posto), gli accordi necessari a sviluppare un sistema di spedizione e tracciamento adeguato, un servizio post-vendita correttamente dimensionato e preparato per far fronte agli inevitabili disguidi che ogni tanto capitano.

Chi scrive non è un esperto di logistica ed ecommerce, ma appare evidente che la questione non sia risolvibile dalla sera alla mattina. Per qualche motivo, che ignoriamo, Google non ha ancora approntato tutta la filiera per il nostro paese e dunque ha deciso di non vendere direttamente i suoi prodotti hardware in Italia. È sicuramente nell'interesse di Google affrettarsi per poterlo fare, ma ci sono in ballo questioni che richiedono una certa quantità di tempo per essere risolte (basti pensare al tempo che occorre ad Amazon, specializzata in e-commerce, per mettere in piedi anche solo una nuova base logistica in un paese dove è già presente) e dunque alla luce dei fatti è improbabile che il Nexus 4 sarà presto disponibile via Play Store nel Belpaese.

Peggio sarebbe precorrere i tempi per tamponare il problema: il risultato sarebbe probabilmente più insoddisfacente della situazione attuale.

La critica principale che si può muovere a Google è non aver chiarito da subito quali paesi sarebbero stati coinvolti nel lancio del terminale direttamente via Play Store. Questo avrebbe senz'altro giovato alla comunicazione complessiva di tutti i soggetti coinvolti. La scelta di LG, poi, di non vendere il terminale in Italia è senz'altro una delusione meno cocente di altre, visto che da noi il Nexus 4 sarebbe costato quanto un qualsiasi altro terminale di fascia alta (più di 500 euro). Peccato solo che l'informazione al riguardo, giunta via Twitter, sia stata piuttosto laconica.

A mio avviso, Google ha perfettamente chiara la situazione e il livello di aspettativa del pubblico rispetto al brand Nexus. Forse proprio per questo vuole assicurarsi che in tutti i paesi in cui il Play Store venda anche hardware il servizio sia adeguato alle richieste dei suoi clienti. Non farti fuorviare dalla laconicità della risposta: è la prassi che le aziende rispondano ufficialmente nel modo più sterile possibile in queste circostanze, soprattutto per aggirare ogni possibile rischio di fornire a pubblico e mercati informazioni imprecise. Google è senz'altro interessata a sbarcare con tutti i suoi servizi, compreso il Play Store per l'hardware, nel nostro Paese: c'è da augurarsi che possano colmare al più presto questo ritardo in Italia, ma personalmente ritengo poco probabile che ciò accada a brevissimo termine.

Luca Annunziata
Notizie collegate
  • TecnologiaGoogle Nexus, tre schermi e Android 4.2Mountain View si serve del web per svelare ufficialmente la nuova linea Nexus con uno smartphone, due tablet e una nuova versione del sistema operativo Android. Parola d'ordine: creare un punto di riferimento per gli OEM
111 Commenti alla Notizia Lettere/ Voglio un Nexus 4
Ordina
  • bell'articolo, finalmente sei tornato a scrivere come i vecchi tempi, quando ti interessavi di sicurezza informatica e non come ora che marketti per apple
    non+autenticato
  • ...

    non è cambiato niente di niente, siete voi che siete fissati: noi raccontiamo dei fatti, senza secondi fini, quando esprimiamo opinioni personali come in questo caso lo mettiamo bene in evidenza...
  • Ho avuto un'indicazione simile per quanto riguarda il nuovo Chromebook di Google, quello fatto da Samsung attorno al SoC Exynos 5.
    Ovviamente non c'è in Italia e non ci sono previsioni.
    Ma, magia-magia, Lo si può comprare in Italia da un'azienda Italiana:
    http://www.expansys.it/samsung-series-3-chromebook.../

    Penso che Google debba rivedere seriamente la ... serietà dei propri partner. E forse anche la propria.
  • Poi mi spieghi perché qualcuno dovrebbe spendere quasi 400 euro per un mezzo netbook che senza un collegamento internet serve come avere una ruota di scorta quadrata ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: aphex twin
    > Poi mi spieghi perché qualcuno dovrebbe spendere
    > quasi 400 euro per un mezzo netbook che senza un
    > collegamento internet serve come avere una ruota
    > di scorta quadrata
    > ?

    Quoto, mi prendo un bel notebook e sono più che apposto!
    non+autenticato
  • Perché se ci metto su il mio Linux, ottengo una macchinina che mi sta su 8 ore di filato sulle batterie!
  • > Penso che Google debba rivedere seriamente la serietà dei propri partner.
    Imparare che hardware e sistemi operativi non sono motori di ricerca e pubblicità.

    Fixed.

    >E forse anche la propria.

    Su questo non c'è minimo dubbio. Ma 0 proprio.
    maxsix
    8533
  • Annoiato noioso come un peto di un macaco.
    non+autenticato
  • ... mai provato hurrà!
  • - Scritto da: crumiro
    >Annoiato noioso come un peto di un macaco.

    Ti piace rodere facile eh?

    Ma dimmi il tuo nexus 4 dove vai a prenderlo?
    Nel Madagascar lo vendono?
    In Kenia?

    Magari li ti fanno uno sconto.
    O ti danno una lavatrice.
    O un ferro da stiro.

    Insomma qualcosa.

    O niente.

    Boh.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 dicembre 2012 16.14
    -----------------------------------------------------------
    maxsix
    8533
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: crumiro
    > >Annoiato noioso come un peto di un macaco.
    >
    > Ti piace rodere facile eh?
    >
    > Ma dimmi il tuo nexus 4 dove vai a prenderlo?
    Nello stesso posto dove gli adepti Apple hanno comprato l'iPhone I castrato, puo andar bene?
    non+autenticato
  • Be', Google non costruisce hardware. Tant'è che sui suoi prodotti c'è sempre ancora sacritto il nome del produttore. Almeno su quelli recenti.
    Quando ai sistemi operativi, sia Android che Chrome OS non sono proprio delle schifezze.
    Non posso dire lo stesso di altri sistemi fatti da aziende che lo avrebbero come core business ... ma questa è un'altra flame war!
  • - Scritto da: Uqbar
    > Be', Google non costruisce hardware. Tant'è che
    > sui suoi prodotti c'è sempre ancora sacritto il
    > nome del produttore. Almeno su quelli
    > recenti.

    Ma come. Li vende nel suo Google store, vengono considerati le sue periferiche flagship, ma no, non sono sue.
    Ma allora sono di LG (nel caso di Nexus 4)?
    E come mai LG vende gli Optima e non i Nexus?

    Hmmm....
    Cane mangia cane insomma.

    > Quando ai sistemi operativi, sia Android che
    > Chrome OS non sono proprio delle
    > schifezze.

    Lol?

    http://www.tomsguide.com/us/Android-Malware-Securi...

    > Non posso dire lo stesso di altri sistemi fatti
    > da aziende che lo avrebbero come core business
    > ... ma questa è un'altra flame
    > war!

    Per esempio?
    maxsix
    8533
  • Sapete cos'è il Concierge?

    Un servizio che danno alcuni siti che ti comprano la merce in un certo paese e poi te la spediscono.

    Esistono servizi che ti permettono di avere uno scaffale in USA o in molti paesi del mondo, dove ti arriva la merce che compri un po' in giro in quel paese, la mettono poi in unica scatola e te la rispediscono.

    Danno anche il servizio Concierge, ossia versi a loro i soldi e gli chiedi di comprare loro dei beni che altrimenti non ti venderebbero perché hai un account Paypal o una carta di credito di un residente fuori dagli USA.

    Io per gli accessori originali per Harley-Davidson devo usare questi servizi.
    Poiché comprando in USA si pagano metà o 1/3, e quindi tutti compravano in USA invece che nei dealer dei paesi europei. Così la Harley-Davidson ha dato ordine ai suoi distributori ufficiali quelli che facevamo i maggiori volumi e quindi avevano i migliori sconti, di non vendere fuori dagli USA pena revoca dei contratti e la ritrattazione a prezzi più elevati.

    Così per bypassare questi limiti commerciali si usa un servizio di Concierge, simile al parente in loco che ti compra una cosa e te la rispedisce.

    Si può usare anche per comprare nel Google Store americano.

    Io quando riterrò il mio Galaxy Nexus insufficiente, o avrà problemi di vario tipo, o deciderò di regalarlo, farò il Concierge col mio fornitore dello scaffale in USA, che mi prenderà il Nexus 4 lo mette sul mio scaffale e partirà insieme ai miei ordini periodici di ricambi Harley.
    iRoby
    6293
  • - Scritto da: iRoby
    > Sapete cos'è il Concierge?
    >
    > Un servizio che danno alcuni siti che ti comprano
    > la merce in un certo paese e poi te la
    > spediscono.

    Bello, ma non mi è chiara una cosa: se devi restitutire il pacco in garanzia ti rivolgi sempre all'intermediario?
    Funz
    12913
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: iRoby
    > > Sapete cos'è il Concierge?
    > >
    > > Un servizio che danno alcuni siti che ti
    > comprano
    > > la merce in un certo paese e poi te la
    > > spediscono.
    >
    > Bello, ma non mi è chiara una cosa: se devi
    > restitutire il pacco in garanzia ti rivolgi
    > sempre
    > all'intermediario?
    agli hells angels, sono loro l'ufficio reclami della HD...
    non+autenticato
  • - Scritto da: atem
    > - Scritto da: Funz
    > > - Scritto da: iRoby
    > > > Sapete cos'è il Concierge?
    > > >
    > > > Un servizio che danno alcuni siti che ti
    > > comprano
    > > > la merce in un certo paese e poi te la
    > > > spediscono.
    > >
    > > Bello, ma non mi è chiara una cosa: se devi
    > > restitutire il pacco in garanzia ti rivolgi
    > > sempre
    > > all'intermediario?
    > agli hells angels, sono loro l'ufficio reclami
    > della
    > HD...

    Gente simpatica, gli hells.
    maxsix
    8533
  • Come vuoi. Anche direttamente al negoziante o all'assistenza ufficiale del paese dove l'hai preso.

    Lo so, che è una cosa anomala ed un problema acquistare all'estero se poi si hanno problemi tecnici.

    Ma stiamo parlando di un prodotto che si desidera, e non si riesce a trovare nel proprio paese.

    Se una persona vuole avere questo genere di garanzie, allora ci rinuncia e prende prodotti venduti e assistiti nel proprio paese.

    Bisogna anche vedere come si comporterà l'assistenza LG Italia per un telefono comprato all'estero.
    iRoby
    6293
  • molto interessante!
    hai qualche link da girare?
    dovremmo fare degli acquisti di gruppo e tornerebbe comodo!
    non+autenticato
  • Li ho messi ma me li hanno censurati.
    Le aziende sono Shipto, Bongous, Myus, Borderlinx, Viaddress.
    iRoby
    6293
  • Grazie mille! copiatiSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Li ho messi ma me li hanno censurati.

    Che tristezza Triste
    non+autenticato
  • Ciao, ma le spese doganali si pagano lo stesso ovviamente, giusto?
    non+autenticato
  • Si pagano si. Ma alcuni di questi servizi ti permettono di dichiarare tu il valore del pacco. Ovviamente con un rimborso in caso di furto o smarrimento che sarà pari al valore dichiarato.
    iRoby
    6293
  • Innanzitutto: bravo Annunziata.

    In secondo luogo, credo che ci sia in primis una non volontà da parte di Google di procedere in questo senso.
    La "filiera" di Google esiste ed è già consolidata in parecchi problemi. Se aziende grandi (ma non grandi come Google) sono riuscite nel giro di un anno di portare produzione, magazzini & relativi uffici in paesi dove lo sport nazionale è la corsa con il cammello, direi che se la volontà esistesse la cosa sarebbe realizzabile in fretta.

    Devo dire che mi dispiace questa cosa... il Nexus 4 è ottimo, con quel prezzo lo è ancora di più. Pertanto: aspetterò. E vedremo il da farsiOcchiolino
    non+autenticato
  • Nel paese dei cammelli è più facile portare il servizio ... paghi la mazzetta allo sceicco di turno, assumi magazinieri in nero e se non va lasci tutti a casa e chi si è visto si è visto.
    In Italia le mazzette sono più alte e illegali (perchè ci mangiano in più persone), se assumi in nero ti aprono il culo, il 70% degli acquirenti italiani non parlano o non capiscono l'inglese (per cui devi assumere callcenter che parlino l'italiano)
    Se poi scoprono che hai pagato mazzette ti mettono dentro ...
    Se le cose vanno male non puoi licenziare ...

    Non è così facile aprire in Italia ... però ho un collega che per Natale va in Dubai, magari me lo faccio comprare da lui XD
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)