Alfonso Maruccia

Nuovi materiali per i transistor ultrapiccoli

I ricercatori dell'MIT sperimentano con nuovi composti capaci di insidiare il silicio. I transistor del futuro, promettono, saranno più efficienti e scaleranno più facilmente verso il basso

Roma - Stando a quanto sostengono i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology, il futuro dei transistor ultra-piccoli non è nel silicio e nemmeno nei nanotubi, nei memristori o altrove: tra qualche anno i microchip saranno composti da transistor di arseniuro di indio e gallio, dicono dal MIT, un composto che ha notevoli vantaggi rispetto al silicio. Ma anche gli svantaggi non scherzano.

Al MIT sono riusciti a realizzare un transistor di arseniuro di indio e gallio lungo appena 22 nanometri, vale a dire lo stesso "nodo" produttivo attualmente usato da Intel per il suo processori commerciali (con i 14 nm già in vista). Nulla di particolarmente nuovo, dunque, non fosse per le intrinseche qualità del composto impiegato.

Un transistor di questo tipo è infatti cinque più efficiente nella conduzione di elettroni (e quindi di corrente elettrica) rispetto al silicio, dicono i ricercatori, e "scala" più facilmente verso il basso, tanto che al MIT intendono scendere al di sotto dei 10 nm alla fine dello studio.
La produzione dei transistor di arseniuro di indio e gallio è avvenuta attraverso l'impiego di tecniche già usate nella produzione di microchip industriali (molecular beam epitaxy, electron beam lithography), con la differenza non da poco di averle testate su qualcosa di diverso dal silicio.

Per quanto riguarda l'adozione del nuovo materiale su larga scala, a ogni modo, ci sono da considerare le non banali controindicazioni del caso. Soprattutto una, il costo: il materiale semiconduttore costa 10 volte di più del silicio.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaUn tricorder a raggi TE non solo. Un nuovo dispositivo laser sviluppato negli USA promette analisi chimiche e mediche senza effetti collaterali. Un lavoro a cui ha contribuito uno scienziato italiano
2 Commenti alla Notizia Nuovi materiali per i transistor ultrapiccoli
Ordina