Longhorn si rivela ad ottobre

Fra meno di un mese Microsoft presenterà un'anteprima della prossima versione di Windows e fornirà maggiori dettagli su alcune delle tecnologie chiave alla base di Longhorn, fra cui l'interfaccia utente

Roma - Presso la Professional Developers Conference in programma per la fine ottobre, Microsoft coglierà l'occasione per svelare nuovi dettagli sulla prossima versione di Windows, nome in codice Longhorn. In particolare, il big di Redmond dovrebbe fornire ulteriori informazioni sull'architettura grafica e su Avalon, la tecnologia alla base della nuova interfaccia utente.

Avalon è un insieme di API che andrà rimpiazzare l'attuale Graphics Device Interface (GDI) di Windows e consentirà agli sviluppatori di definire interfacce utente attraverso script XAML (XML Transaction Authority Markup language).

Microsoft sostiene che con Avalon sarà possibile creare "applicazioni intelligenti, connesse e ricche di contenuti multimediali" e che, grazie ad esso, Longhorn supporterà nuovi stili, nuovi elementi d'interfaccia e una risoluzione di 120 punti per pollice: queste caratteristiche, oltre a migliorare il look di Windows, dovrebbero aiutare gli utenti ad organizzare e distribuire le informazioni in modo più intuitivo ed efficiente. Per tale motivo Avalon si integrerà con il Windows Future Storage (WinFS), un servizio che si interpone fra l'interfaccia utente e il file system a basso livello e consentirà agli utenti di cercare e organizzare i documenti in modo più semplice e veloce rispetto al passato.
WinFS è basato sulla tecnologia di Yukon, nome in codice della prossima versione di SQL Server, e al momento sembra essere il componente più problematico di Longhorn. Alcuni tester di Microsoft sostengono che WinFS è ancora lento, instabile e lacunoso, e la dimostrazione è data dal fatto che la sua introduzione, nelle release di test di Longhorn, è stata a lungo posticipata.

Le altre due novità legate a Longhorn, e su cui il big di Redmond dovrebbe fornire maggiori dettagli, sono Indigo e Whidbey. Il primo è un nuovo framework per lo sviluppo di Web service che faciliterà la creazione di applicazioni basate sulla GUI di Longhorn e interfacciate agli applicativi di back-end quali i database. Whidbey è invece il nome in codice della prossima versione di Visual Studio.NET, un ambiente di sviluppo ottimizzato per sfruttare a fondo la profonda integrazione che caratterizzerà la piattaforma MS.NET e Longhorn.

Ciò che Microsoft probabilmente terrà ancora sotto i veli è Aero, la nuova interfaccia grafica di Longhorn che prenderà il posto di quella introdotta con Windows XP, nota come Luna. Basata sulle DirectX 9, Aero poggerà su di un'architettura 3D che dovrebbe portare i vantaggi offerti dalle schede grafiche di ultima generazione anche alle applicazioni desktop.

La prima versione beta di Longhorn è attesa per il 2004, tuttavia Microsoft sta correndo per riuscire a completare una pre-beta da distribuire presso la Professional Developers Conference.
TAG: microsoft
610 Commenti alla Notizia Longhorn si rivela ad ottobre
Ordina
  • Ciao a tutti,

    si parla sempre di sicurezza di Windows (che certo non brilla sotto questo punto), però vi chiedo (senza lasciare commenti tipo "brucia il culetto", "linuxari bla bla", "evviva Mac, il meglio del mondo") di dirmi a quanti di voi vi sia (a casa) mai entrato qualcuno dentro, e quanti di voi usano Windows come utente e non come Administrator.

    Mi piacerebbe una tabella della serie :


    Sistema               Tipo utente                 Crackato
    ===========================================
    Windows XP       Limitato                     Si
    Windows 2000   Root                            No

    Vi chiedo questo perchè personalmente non sono mai stato crackato ne ho mai riavviato la macchina ... ed ho, incredibilmente, un Win XP Home Ed. L'unica cosa è che ho una versione OEM con SP1 e non la prima appena uscita...

    Ciao!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao a tutti,
    >> Vi chiedo questo perchè personalmente non
    > sono mai stato crackato ne ho mai riavviato
    > la macchina ... ed ho, incredibilmente, un
    > Win XP Home Ed. L'unica cosa è che ho una
    > versione OEM con SP1 e non la prima appena
    > uscita...
    >
    > Ciao!

    Mai riavviato?
    Bill Gates dice il contrario, il 5% delle macchine con WinXP crasha 2 volte al giorno, "qualcuna" di più crasha almeno una volta al giorno.

    Lo dice Bill Gates basandosi solo sui bug report degli utenti, ma sia tu che io sappiamo che a mandare bug report dopo un crash sono veramente pochi, la realtà è che WinXP crasha (di solito va in freeze) eccome, tranne rari, fortunati casi. E non lo dico io ma....Bill Gates!

    http://www.pcmag.com/article2/0,4149,1210067,00.as...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > eccome, tranne rari, fortunati casi. E non
    > lo dico io ma....Bill Gates!

    eccomi, io sono uno dei "rari" casi...
    a me WinXP è crashato una sola volta e probabilmente per un driver video.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > eccome, tranne rari, fortunati casi. E non
    > > lo dico io ma....Bill Gates!
    >
    > eccomi, io sono uno dei "rari" casi...
    > a me WinXP è crashato una sola volta e
    > probabilmente per un driver video.

    Hai letto il link? Guardandomi in giro mi sembra abbia ragione Lui.....Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > > eccomi, io sono uno dei "rari" casi...
    > > a me WinXP è crashato una sola volta e
    > > probabilmente per un driver video.
    >
    > Hai letto il link? Guardandomi in giro mi
    > sembra abbia ragione Lui.....Occhiolino
    Ecco un altro raro caso, allora. Le volte che mi è crashato si contano sulle dita di una mano e molto probabilmente a causa di un driver non certificato (dopo averlo aggiornato mai più successo).
    non+autenticato

  • il giorno che la microsoft costringerà la gente a pagare il suo orrendo nuovissimo os, vedrete che la gente si farà installre linux, o per lo meno si terrà win98 o winxp.

    Nelle case, almeno qui in italia, la gentr NON VUOLE PAGARE NULLA, e questo è un dato di fatto inconfutabile.

    Vorrei fare un bel sondaggio e vedere quanti hanno amici che hanno Office regolare.

    La micro$oft campa sulla PIRATERIA.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > il giorno che la microsoft costringerà la
    > gente a pagare il suo orrendo nuovissimo os,
    > vedrete che la gente si farà installre
    > linux, o per lo meno si terrà win98 o winxp.
    >
    > Nelle case, almeno qui in italia, la gentr
    > NON VUOLE PAGARE NULLA, e questo è un dato
    > di fatto inconfutabile.

    Allora va a finire che win detiene il 99.9999999% del mercato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > il giorno che la microsoft costringerà la
    > gente a pagare il suo orrendo nuovissimo os,
    > vedrete che la gente si farà installre
    > linux, o per lo meno si terrà win98 o winxp.
    >
    > Nelle case, almeno qui in italia, la gentr
    > NON VUOLE PAGARE NULLA, e questo è un dato
    > di fatto inconfutabile.
    >
    > Vorrei fare un bel sondaggio e vedere quanti
    > hanno amici che hanno Office regolare.
    >
    Chissà nelle case, ma negli uffici Office è sicuramente regolare, e preferiamo acquistarlo piuttosto che avere OpenOffice gratuitamente... pensa un pò quanto siamo stupidi rispetto a te.
    > La micro$oft campa sulla PIRATERIA.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Andrea javascript:emo('Fan Apple')

    > > Vorrei fare un bel sondaggio e vedere
    > quanti
    > > hanno amici che hanno Office regolare.
    > >
    > Chissà nelle case, ma negli uffici Office è
    > sicuramente regolare, e preferiamo
    > acquistarlo piuttosto che avere OpenOffice
    > gratuitamente... pensa un pò quanto siamo
    > stupidi rispetto a te.

    Caro amico la consapevolezza è il primo passo verso il risveglio... si felice, tu hai speranza e forse un giorno capirai.

    Don't forget... Matrix has you
    8)
    non+autenticato

  • se M$ non facesse questa porcata di Longhorn-Palladium per lei sarebbero 'zzi, con tutte le alternative che ci sono, finirebbe 'schiacciata'...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > se M$ non facesse questa porcata di
    > Longhorn-Palladium per lei sarebbero 'zzi,
    > con tutte le alternative che ci sono,
    > finirebbe 'schiacciata'...

    mi sembra normale per una azienda a scopo di lucro curare i propri interessi con la realizzazione di nuovi prodotti. Poi se a te non piacciono non te li comprare.
    non+autenticato

  • Sono proprio curioso di sapere chi è che ha il fegato di utilizzare macchine windows in un ambiente di produzione !!!

    Credo che bisogna essere davvero coraggiosi e sprezzanti del pericolo per fare ciò !

    Anche sul versante desktop, le persone che lavora su workstation NON usano windows per ovvi motivi.
    Usano Mac, Linux, SGI... ma windows NO, e non lo useranno mai perchè semplicemente NON E' AFFIDABILE e si rischia di eprdere il lavoro di giorni !

    E purtroppo non lo sarà MAI affidabile, tant'è che a dimostrazione di ciò c'è l'evidenza dei fatti !
    Tutti sanno che windows xp, l'ultimo nato di casa microsoft, è altamente instabile, esoso in termini di richieste hw, e soprattutto poco performante.
    In confronto windows 95 era una OS eccezionalmente stabile, affidabile e performate.

    Ma è ovvio che queste cose le sanno tutti e infatti nessuno compra più una sola licenza di windows, a meno di non essere obbligato dal OEM che la vende in bundle.

    Purtroppo poi ci sono ancora delle persone, che spacciandosi per mega esperti di informatica, pensano che windows sia l'unicos sitema esistente su questa terra e che quando si ritrovano davanti auna bash non hanno ben chiara la natura di quel cursore lampeggiante.
    Purtroppo queste persone stanno distruggendo il mercato dell'IT in questo povero paese che, come ben sappiamo, è sempre 10 anni indietro al mondo civilizzato per quanto riguarda la tecnologia.
    A causa di queste persone l'informatica in italia è una barzelletta peggiore di quelle dei carabinieri, e ogni giorno lo si vede dai virus che circolano, dagli spyware, dai dialer e da tutte quelle porcherie che esistono solo ed esclusivamente a causa di un'opinione diffusa (sempre "grazie" a questi individui) che il solo sistema sia windows e che internet la abbia inventata billa gates (ma non era una moda passeggera ? mah, gli sarà piaciuta alla fine !).

    Povera Italia !
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sono proprio curioso di sapere chi è che ha
    > il fegato di utilizzare macchine windows in
    > un ambiente di produzione !!!

    dove lavoro sul tornio ho windows e non da problemi.

    s'e' bloccato 3 volte, una volta perche' continuava a saltare la corrente, e due volte per colpa del programma del controllo che e' andato in crisi sua.

    .

  • - Scritto da: pippo75
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > Sono proprio curioso di sapere chi è che
    > ha
    > > il fegato di utilizzare macchine windows
    > in
    > > un ambiente di produzione !!!
    >
    > dove lavoro sul tornio ho windows e non da
    > problemi.
    >
    > s'e' bloccato 3 volte, una volta perche'
    > continuava a saltare la corrente, e due
    > volte per colpa del programma del controllo
    > che e' andato in crisi sua.
    >
    > .

    se si blocca sul tornio ci sono anche i comandi manuali per lavorare... in altri ambiti no...
    non+autenticato

  • >
    > se si blocca sul tornio ci sono anche i
    > comandi manuali per lavorare... in altri
    > ambiti no...

    non sempre, alcune volte il prorgamma di controllo blocca tutti i comandi, devi riavviare, esattamente come windows (forse gli influssi della presenza di windows si fanno sentire) Triste .

  • - Scritto da: pippo75
    >
    > >
    > > se si blocca sul tornio ci sono anche i
    > > comandi manuali per lavorare... in altri
    > > ambiti no...
    >
    > non sempre, alcune volte il prorgamma di
    > controllo blocca tutti i comandi, devi
    > riavviare, esattamente come windows (forse
    > gli influssi della presenza di windows si
    > fanno sentire) Triste .

    eh si, sono finiti i bei tempi delle lavorazioni a mano...

    quando gli uomini erano uomini e i mandrini erano mandrini...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sono proprio curioso di sapere chi è che ha
    > il fegato di utilizzare macchine windows in
    > un ambiente di produzione !!!
    >
    > Credo che bisogna essere davvero coraggiosi
    > e sprezzanti del pericolo per fare ciò !

    Sei ottuso. Prova a fare un giro per le ditte della tua zona, anche quelle che hanno catene di montaggio o macchine a controllo numerico e guarda cosa usano. Rimarrai sorpeso.

    Nonostante sia utilizzatore linux è questo genere di ottusità che mi da fastidio quando penso a molti utilizzatori di linux. Spesso negano la realtà, pensando che linux sia perfetto già così com'è.
    Anni fa, prima ancora che uscissero Gnome o KDE provavi a chiedere: si, ma come potrà avere successo lato desktop? Windows o il Mac sono molto più usabili...
    Ti rispondevano: No, ti sbagli, linux è già maturo dal lato desktop, oppure: dell'interfaccia grafica e delle iconcine colorate non frega a nessuno, solo ai deficienti. Linux non è per deficienti.
    Poi uscirono gnome e kde. Di nuovo a chiedere perché non decolla lato desktop (mi sembra una domanda più che lecita, se si vuole diffondere linux tra le masse).
    Le risposte erano sempre le stesse, cambiavano solo le percentuali, ovvero erano molte di più le persone che dicevano che linux è maturo rispetto a quelle che se ne sbattevano.
    Sono passati altri anni, linux di nuovo non è decollato lato desktop (c'è un timido accenno, ma solo qualcuno estremamente ottimista potrebbe dire che è decollato), sono stati fatti notevoli miglioramenti alle GUI (e qua so già che mi attirerò le critiche di molti) e la ditta che ci ha visto meglio è stata la redhat, nelle versioni 8 e 9.
    Ora, invece di vedere cosa hanno gli altri S.O. di buono, cercando di fare qualcosa di analogo ma migliore, e cosa non hanno, cercando di creare innovazione, ci si fossilizza nella propria visione di linux = SO perfetto, tutto ciò che viene fatto in ambito free software è per definizione il meglio che ci sia, e se qualcosa non viene preso in considerazione da nessun progetto free software/open source allora non è degno nemmeno di uno sguardo, anzi, sarà la solita troiata piena di lucette e iconcine colorate di nessuna utilità.
    Ritornando alla frase che ho quotato, uno potrebbe dirmi che non si parlava di lato desktop, ma si parlava di "produzione" (che poi cosa sarebbe? NASA? La ditta snc di mio cuggino? Macchine a controllo numerico? Sistemi Real Time? Ditte di servizi? Catene di montaggio? Sistemi Embedded?). Supponendo che si intenda: nelle fabbriche italiane qualcuno usa windows? La risposta la vedrebbe qualsiasi persona non ottusa e che abbia provato a girare un minimo tra le ditte, anche medio-grandi: SI, windows viene usato SPESSO, anche dove sarebbe meglio, secondo me, usare altri tipi di SO.
    Il problema è: per riuscire a dire che viene usato SPESSO bisogna avere una mentalità diversa da quella che ho esposto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sono proprio curioso di sapere chi è che ha
    > il fegato di utilizzare macchine windows in
    > un ambiente di produzione !!!

    Ho assisito ad una conferenza in una nota ditta che effettua i controlli di qualità su elettrodomestici industriali. Il parco macchine è costituito da 20 stazioni windows (3.11, 95, 98 e NT server).

    > Credo che bisogna essere davvero coraggiosi
    > e sprezzanti del pericolo per fare ciò !

    Non è vero se c'è un buon amministratore di rete.

    > Anche sul versante desktop, le persone che
    > lavora su workstation NON usano windows per
    > ovvi motivi.

    No, falso

    > Usano Mac, Linux, SGI... ma windows NO, e
    > non lo useranno mai perchè semplicemente NON
    > E' AFFIDABILE e si rischia di eprdere il
    > lavoro di giorni !

    Dipende dell' ambito. Nel campo della ricerca scientifica (protosincotrone) utilizzano tutti stazioni linux (CERN, ad esempio)

    > E purtroppo non lo sarà MAI affidabile,
    > tant'è che a dimostrazione di ciò c'è
    > l'evidenza dei fatti !

    Non è vero!

    > Tutti sanno che windows xp, l'ultimo nato di
    > casa microsoft, è altamente instabile, esoso
    > in termini di richieste hw, e soprattutto
    > poco performante.

    No

    > In confronto windows 95 era una OS
    > eccezionalmente stabile, affidabile e
    > performate.

    Questa è davvero grossa

    > Ma è ovvio che queste cose le sanno tutti e
    > infatti nessuno compra più una sola licenza
    > di windows, a meno di non essere obbligato
    > dal OEM che la vende in bundle.

    Falso


    > Purtroppo poi ci sono ancora delle persone,
    > che spacciandosi per mega esperti di
    > informatica, pensano che windows sia
    > l'unicos sitema esistente su questa terra e
    > che quando si ritrovano davanti auna bash
    > non hanno ben chiara la natura di quel
    > cursore lampeggiante.

    Verissimo e ti assicuro che sono più di quanto credi

    > Purtroppo queste persone stanno distruggendo
    > il mercato dell'IT in questo povero paese
    > che, come ben sappiamo, è sempre 10 anni
    > indietro al mondo civilizzato per quanto
    > riguarda la tecnologia.

    Vero

    > A causa di queste persone l'informatica in
    > italia è una barzelletta peggiore di quelle
    > dei carabinieri, e ogni giorno lo si vede
    > dai virus che circolano, dagli spyware, dai
    > dialer e da tutte quelle porcherie che
    > esistono solo ed esclusivamente a causa di
    > un'opinione diffusa (sempre "grazie" a
    > questi individui) che il solo sistema sia
    > windows e che internet la abbia inventata
    > billa gates (ma non era una moda passeggera
    > ? mah, gli sarà piaciuta alla fine !).

    Direi che è colpa dei finti tecnici e dei programmatori "della domenica".

    > Povera Italia !

    Niente di + azzeccato.
    non+autenticato
  • > Dipende dell' ambito. Nel campo della
    > ricerca scientifica (protosincotrone)
    > utilizzano tutti stazioni linux (CERN, ad
    > esempio)

    ROTFL!
    certo, certo, anche me mio cuggino mi
    ha detto che l'acceleratore lo pilotano
    miiilllle linux
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > ROTFL!
    > certo, certo, anche me mio cuggino mi
    > ha detto che l'acceleratore lo pilotano
    > miiilllle linux

    Sei un asino, informati prima di parlare.

    Somaro.
    non+autenticato
  • > > ROTFL!
    > > certo, certo, anche me mio cuggino mi
    > > ha detto che l'acceleratore lo pilotano
    > > miiilllle linux
    >
    > Sei un asino, informati prima di parlare.
    >
    > Somaro.

    MUAHAHHA
    si, si, in effetti ho richiamato mio cuggino
    che mi ha detto che li usano anche per
    la frizione A bocca aperta

    ma AIX no eh ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > ROTFL!
    > certo, certo, anche me mio cuggino mi
    > ha detto che l'acceleratore lo pilotano
    > miiilllle linux

    Ma vedi quanto sei cretino. Vai al CERN e poi tornerai con la coda tra le gambe, visto che non vedi + in la di 1 mm.
    non+autenticato
  • su tutti i fronti.

    NON è stabile.
    NON è sicuro.
    NON è efficiente.
    NON è bello (è una mera scopiazzatura di MacOS)
    NON è intuitivo (gli inesperti si perdono anche di fronte a luna)
    NON è agile (chi sa usare un pc ODIA windows per la scomodità di utilizzo)
    NON è economico (costa un occhio della testa)
    NON è compatibile.
    NON è facilmente gestibile.

    Insomma, alla micro$oft rimangono ancora poche boccate d'aria, ormai anche gli inseperti sanno cosa è linux e sanno di tutti gli indubbi vantaggi che esso da.
    Inoltre per chi non vuole usare linux c'è sempre MacOS X che è una cannonata di sistema operativo, roba seria, mica come le porcate che escono da redmond.

    Per effettuare versamenti per la causa pro micro$oft (sostenete economicamente le famiglie dei dipendenti micro$oft) potete fare un versamento richiedendo i dati del CC presso bill.gatemicro$oft.com.
    non+autenticato

  • > NON è stabile.

    XP mi sembra stabile

    > NON è sicuro.

    Li ti do ragione.

    > NON è efficiente.
    > NON è bello (è una mera scopiazzatura di
    > MacOS)

    Quindi se è una copia vuole dire che neanche MacOS è bello.

    > NON è intuitivo (gli inesperti si perdono
    > anche di fronte a luna)

    Per un inesperto che non ha voglia di imparare tutto è difficile.

    > NON è agile (chi sa usare un pc ODIA windows
    > per la scomodità di utilizzo)

    Dipende.

    > NON è economico (costa un occhio della testa)

    Se costasse meno sarebbe meglio, ma non e neanche il piu' caro.

    > NON è compatibile.

    Forse il mac riesce a far girare programmi mac di qualche anno fa, al tempo dicevano di no.
    Con linux cambi compilatore, passi da gcc2 a gcc3 ed i driver non sono piu' compatibili.

    > NON è facilmente gestibile.

    cosa intendi?

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Con linux cambi compilatore, passi da gcc2 a
    > gcc3 ed i driver non sono piu' compatibili.

    Veramente già se cambi kernel i moduli di una versione non vanno bene su quella di un'altra... la questione gcc2/gcc3 non centra un figo con i driver, è invece legata alle librerie e ai programmi C++ (name mangling ti dice niente?Sorride)

    Cmq sotto Linux i driver sono _quasi sempre_ open source (fortunatamente), quindi il problema non si pone (ricompili e vai con il liscio!). Le distribuzioni più serie hanno pure sistemi a prova di utonto per ricompilare i programmi/moduli, quindi neanche questo problema si pone.

    Cmq imho quello che manca a Linux è (e qui so che scatenerò un flameTriste ) una GUI che sia l'esatto clone di quella di Windows!

    La cosa che più si avvicina è xpde... ma non è ancora perfetto.

    Vi faccio un esempio: mia mamma non ha mai usato Windows, usa abitualmente Linux e si trova pure bene.

    Mio fratello (che in informatica è ignorante quanto basta) usa abitualmente Windows... beh, non vi dico quanta fatica fa ad usare KDE! Ad esempio sente molto la mancanza di qualcosa del tipo "risorse del computer" dove trova raggruppate tutte le unità del disco (siano esse floppy/cdrom o adirittura dischi USB).

    Ho risolto (parzialmente) predisponendo tutti i mountpoint in /mnt e facendo un link a /mnt sul desktop e chiamandolo "risorse del computer", ma ancora gli mancano i "disegnini" che gli mostrano il tipo di drive...

    Senza flame, per carità!

    Sono un sostenitore di Linux, ma penso che se vogliamo vedere Linux sui desktop dovremmo forzarci a creare un clone di Windows (inteso come desktop manager ovviamente!).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > NON è stabile.

    Vero, ma non lo è neppure Linux.

    > NON è sicuro.

    Vero, ma la colpa è degli amministratori di rete e degli utenti. C'è anche molta ignoranza in questo campo e soprattutto disinformazione.

    > NON è efficiente.

    Giustificami l' inefficienza di Windows e l' efficienza di Linux spiegando le motivazioni. Questa affermazione mi sa della classica battuta di osteria.

    > NON è bello (è una mera scopiazzatura di
    > MacOS)

    Allora anche MacOS fa schifo...ehehe....proprietà transitiva

    > NON è intuitivo (gli inesperti si perdono
    > anche di fronte a luna)

    Falso. Se non è intuitivo Windows, figuriamoci Linux.

    > NON è agile (chi sa usare un pc ODIA windows
    > per la scomodità di utilizzo)

    Niente di più falso

    > NON è economico (costa un occhio della testa)

    Vero! Ma anche alcune distro Linux non sono gratis e costano

    > NON è compatibile.

    A cosa? Questa me la devi spiegare

    > NON è facilmente gestibile.

    Falso!!! Dipende dall' ambito. Linux ti sembra più gestibile? Ma non diciamo cavolate, daiiii

    > Insomma, alla micro$oft rimangono ancora
    > poche boccate d'aria, ormai anche gli
    > inseperti sanno cosa è linux e sanno di
    > tutti gli indubbi vantaggi che esso da.
    > Inoltre per chi non vuole usare linux c'è
    > sempre MacOS X che è una cannonata di
    > sistema operativo, roba seria, mica come le
    > porcate che escono da redmond.

    Troll

    > Per effettuare versamenti per la causa pro
    > micro$oft (sostenete economicamente le
    > famiglie dei dipendenti micro$oft) potete
    > fare un versamento richiedendo i dati del CC
    > presso bill.gatemicro$oft.com.

    Troll

    Ho scoperto che sei un troll. Purtroppo ti pensavo uno serio.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > NON è stabile.
    >
    > Vero, ma non lo è neppure Linux.

    La mia workstation di sviluppo in ufficio, una debian _testing_ e con kernel 2.6.0-test4 (quindi una macchina con software teoricamente non ancora stabile) ha al momento il seguente uptime

    18:49:36 up 34 days, 8:11, 2 users, load average: 0.08, 0.24, 0.22

    Su questa macchina girano dal lunedi' al venerdi cosine tipo

    Apache
    PHP
    Tomcat
    Netbeans
    + vari script perl

    su KDE (tirato su giorno e notte)

    E dimmi che non e' stabile.

    PS: Al momento visto il blackout della settimana scorsa, penso di essere uno dei pochi ad avere un uptime cosi' oggi Occhiolino

    non+autenticato
  • > La mia workstation di sviluppo in ufficio,
    > una debian _testing_ e con kernel
    > 2.6.0-test4 (quindi una macchina con
    > software teoricamente non ancora stabile)
    > ha al momento il seguente uptime
    >
    > 18:49:36 up 34 days, 8:11, 2 users, load
    > average: 0.08, 0.24, 0.22

    Ma lascia perdere, tanto neppure di fronte l'evidenza ammetteranno che Linux è più stabile (se ben configurato, of course).

    Cmq anch'io nel mio piccolo riesco a fare uptime di tutto rispetto: accendo il PC alla mattina, tiro su KDE, e spengo il PC alla sera... KDE è davvero una roccia (con le versioni 3.1.X non ho più avuto il minimo crash! Temo invece un po' la prossima 3.2.X: stanno riscrivendo il window manager... ma dico, ma sono pazzi? E' talmente stabile e performante....SorrideSorride Cmq stimo molto il gruppo di lavoro di KDE, è gente davvero in gamba, ricordo ancora quando provai KDE 0.99 nel lontano 1999.... era incredibile già allora! E' nettamente più stabile della GUI di windows (dove basta un avi farlocco per tirare giù tutta la GUI (si, windows XP resta in piedi, ma vedi tutto explorer.exe che crasha e torna su! Veramente una ciofeca)).
    non+autenticato

  • >
    > Ma lascia perdere, tanto neppure di fronte
    > l'evidenza ammetteranno che Linux è più
    > stabile (se ben configurato, of course).

    A me fa ridere l'atteggiamento con cui deridete chi non la pensa come voi. Non sò che senso abbia . Rendi Linux pronto per il supporto di tutte le periferiche di ultima generazione e vedrai che gli utilizzatori Linux aumenteranno.

    Tu devi dirmi che senso ha rinunciare ad abitudini rafforzate nel tempo per tornare indietro di 5 anni... se parli di Linux sul desktop, dimmi se non è disorientante dover scegliere se adottare Gnome o KDE anzichè averne uno solo come Mac o Windows... Tu dimmi che senso ha tornare indietro con K3b quando c'è Nero che fà tutti i tipi di masterizzazioni possibili.

    Driver ? Ma dove sono i driver ???? I driver della comunità ???? Capirai, campa cavallo ! Preferisco quelli proprietari, che almeno fanno girare la scheda per quel che l'ho pagata.

    > Cmq anch'io nel mio piccolo riesco a fare
    > uptime di tutto rispetto: accendo il PC alla
    > mattina, tiro su KDE, e spengo il PC alla
    > sera... KDE è davvero una roccia (con le
    > versioni 3.1.X non ho più avuto il minimo
    > crash! Temo invece un po' la prossima 3.2.X:
    > stanno riscrivendo il window manager... ma
    > dico, ma sono pazzi? E' talmente stabile e
    > performante....SorrideSorride Cmq stimo molto il
    > gruppo di lavoro di KDE, è gente davvero in
    > gamba, ricordo ancora quando provai KDE 0.99
    > nel lontano 1999.... era incredibile già
    > allora! E' nettamente più stabile della GUI
    > di windows (dove basta un avi farlocco per
    > tirare giù tutta la GUI (si, windows XP
    > resta in piedi, ma vedi tutto explorer.exe
    > che crasha e torna su! Veramente una
    > ciofeca)).

    Senti : io ho fatto un upgrade da kde 3.0.2 a 3.0.3 che ancora mi ricordo... "su Linux ? niente di più facile di *.rpm" quando funziona... a me si è inchiodato tutto l'ambiente grafico. Poi ho scoperto che RPM manager doveva essere aggiornato... e tu vuoi venirmi a dire che è più stabile linux ? Pensa se fosse il più venduto : sai a quest'ora quanti soldi avrei fatto con una società di antivirus... ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > >
    > > Ma lascia perdere, tanto neppure di fronte
    > > l'evidenza ammetteranno che Linux è più
    > > stabile (se ben configurato, of course).
    >
    > A me fa ridere l'atteggiamento con cui
    > deridete chi non la pensa come voi. Non sò
    > che senso abbia . Rendi Linux pronto per il
    > supporto di tutte le periferiche di ultima
    > generazione e vedrai che gli utilizzatori
    > Linux aumenteranno.

    Ehm, forse non ti e' chiaro il problema.

    Linux supporta tutto l'hardware esistente, di cui sono note le specifiche.

    Se c'e' dell'hardware non supportato e' per colpa del produttore che vuole tenere a tutti costi segrete le informazioni necessarie per scrivere i drivers.

    Quindi non e' Linux che deve essere pronto per le periferiche, devono essere i produttori un po meno schiavi della tua bella m$.

  • > Ehm, forse non ti e' chiaro il problema.
    >
    > Linux supporta tutto l'hardware esistente,
    > di cui sono note le specifiche.
    >
    > Se c'e' dell'hardware non supportato e' per
    > colpa del produttore che vuole tenere a
    > tutti costi segrete le informazioni
    > necessarie per scrivere i drivers.
    >
    > Quindi non e' Linux che deve essere pronto
    > per le periferiche, devono essere i
    > produttori un po meno schiavi della tua
    > bella m$.

    Ti ringrazio per il chiarimento. Però adesso ti dico io la mia : se i produttori di hardware fanno driver solo per Windows, significa che non c'è potere d'acquisto sotto Linux. Del resto, sarebbe stupido fare driver per una piattaforma che vende radicalmente di meno, dedicando tempo e risorse, e rinunciando ad una piattaforma sicuramente più vantaggiosa.

    Quindi : dov'è che Microsoft perde ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ti ringrazio per il chiarimento. Però adesso
    > ti dico io la mia : se i produttori di
    > hardware fanno driver solo per Windows,
    [cut]

    Ma ci fai o ci sei?
    Ma chi ha detto questo? Ma dico io...

    I produttori dovrebbero rilasciare le specifiche. Rileggi (si, lo so che tu winzozzaro sei abituato a clickare e non leggere).

    E sappi che anche rilasciando le specifiche non dai NESSUN vantaggio alla concorrenza (dimmi che vantaggio ha la ATI a sapere che la nvidia entra in modalità 3d settando l'offset di memoria 13eb:8be4 a 1 piuttosto che 0).

    Bravo ragazzo, ma ignoraaante!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Ehm, forse non ti e' chiaro il problema.
    > >
    > > Linux supporta tutto l'hardware esistente,
    > > di cui sono note le specifiche.
    > >
    > > Se c'e' dell'hardware non supportato e'
    > per
    > > colpa del produttore che vuole tenere a
    > > tutti costi segrete le informazioni
    > > necessarie per scrivere i drivers.
    > >
    > > Quindi non e' Linux che deve essere pronto
    > > per le periferiche, devono essere i
    > > produttori un po meno schiavi della tua
    > > bella m$.
    >
    > Ti ringrazio per il chiarimento. Però adesso
    > ti dico io la mia : se i produttori di
    > hardware fanno driver solo per Windows,
    > significa che non c'è potere d'acquisto
    > sotto Linux.

    Il fatto e' che tu hai dato la colpa a Linux del fatto che non esistono driver per certi devices, e io ti ho detto che la colpa e' dei produttori.

    Ora stai cambiando totalmente discorso, comunque rispondo anche a questo. I produttori fanno quello che ritengono piu' opportuno, e nessuno gliene fa una colpa. Se ci saranno abbastanza utenti che inizieranno a non comprare piu' il loro hw perche' vogliono usarlo sotto linux, probabilmente cambieranno atteggiamento.

    Il fatto e' che c'e' il forte sospetto, che molti produttori, siano "incoraggiati" a far si che i loro devices siano usabili solo con un sistema operativo...

    > Del resto, sarebbe stupido fare
    > driver per una piattaforma che vende
    > radicalmente di meno, dedicando tempo e
    > risorse, e rinunciando ad una piattaforma
    > sicuramente più vantaggiosa.

    Certo. Vedi sopra.

    > Quindi : dov'è che Microsoft perde ?

    Leggi il post iniziale ! (che per altro non ho scritto io e che non sottoscrivo)
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 45 discussioni)