Cristina Sciannamblo

I milioni di anni dedicati al porno

Secondo i dati di un report sull'utenza dei siti a luci rosse, la quantità di tempo dedicata a contenuti porno supera il milione di anni, dal 2006 e solo per i due maggiori siti. Il porno non ha classe né età

Roma - Il tempo che gli utenti trascorrono online per guardare video porno è decisamente alto, perlomeno considerando i dati emersi dal report pubblicato dal motore di ricerca di siti a luci rosse PornWatchers.com: un flusso temporale pari a 1,2 milioni di anni dal 2006, 93 miliardi di visualizzazioni equivalenti approssimativamente a 15 click per ogni essere umano presente sul pianeta.



Ancora: 158 milioni di preferenze e 8 milioni di commenti, risultati ottenuti solo analizzando il traffico registrato dalle due principali piattaforme dedicate ai contenuti pornografici, XHamster e YouPorn. 735mila i video presenti sui due siti, visualizzati per una media di 11 minuti a clip.
Sommando i numeri acquisiti, si arriva a un risultato pari a oltre un milione di anni spesi per fruire contenuti pornografici, equivalente alla quantità di tempo che la specie umana ha trascorso sul pianeta Terra. Cifre che evidenziano come la fruizione di materiale a luci rosse sia tutt'altro che un'attività di nicchia e condotta per lo più da determinate fasce della popolazione.

Si tratta di stime destinate a favorire l'aumento di contenuti pornografici in Rete, soprattutto se si tiene presente che la crescita stimata dei video porno su Internet e pari a 22mila ogni mese, accompagnati dal 63 per cento di valutazioni positive.



Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia I milioni di anni dedicati al porno
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)