Alfonso Maruccia

Rotolando su Phobos

Un progetto statunitense di sonda spaziale alquanto peculiare: un "rover" sferico realizzato per ballonzolare su uno dei satelliti marziani e preparare il terreno per una futura base umana

Roma - Una sonda che, invece di procedere su ruote, si muove a salti sulla superficie brulla di Phobos: ci sta lavorando NASA in collaborazione con i ricercatori della Stanford University, con l'obiettivo di avviare - entro 10 anni di tempo - un'esplorazione approfondita della luna marziana e pianificare un possibile sbarco di astronauti umani.

La sonda ha una forma sferica contornata da punte, mentre all'interno tre volani organizzati in forma tridimensionale - e alimentati da pannelli solari - governano i movimenti della macchina. Su Phobos non c'è quasi gravità, e l'utilizzo di un rover di forma tradizionale sarebbe dunque da escludere.

la sonda

La sfero-sonda dovrebbe lavorare di concerto con un orbiter (Phobos Surveyor) per raccogliere informazioni sulla superficie del satellite, le radiazioni solari e tutto quanto, analizzando il suolo alla ricerca di giacimenti d'acqua e altre sostanza utili a sostenere una base umana.
Lo stesso svantaggio che renderebbe proibitivo l'uso di un rover esplorativo, infatti, potrebbe rappresentare la carta migliore da giocare per far approdare di nuovo astronauti in carne e ossa su un corpo celeste alieno - Luna esclusa.

E proprio per quanto riguarda la Luna, sul medio periodo (2020) NASA sembra piuttosto interessata a lanciare una sonda-robot con cui "catturare" un asteroide vagante - un sasso con non più di sette metri di diametro - e metterlo in orbita intorno al satellite terrestre.

Alfonso Maruccia

fonte immagine
Notizie collegate
  • TecnologiaPhobos-Grunt precipita nel ridicoloLa sonda russa č precipitata sulla Terra, ma la discussione sul fallimento della missione non si ferma. Il Cremlino parla di problemi nel software e provano a coinvolgere gli USA. Noi non c'entriamo, rispondono da Washington
20 Commenti alla Notizia Rotolando su Phobos
Ordina
  • Uhm... con quelle spine così appuntite, si spera non si pianti per terra come un chiodo senza riuscire più a muoversi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciccio
    > Uhm... con quelle spine così appuntite, si spera
    > non si pianti per terra come un chiodo senza
    > riuscire più a
    > muoversi...

    Probabilmente le punte, al contrario, sono fatte proprio per avere aderenza dato che non essendoci quasi gravità e già il peso della sonda sarà limitato, solo "piantando" delle punte ottieni quella presa minimamente salda da permettere di farci "forza" per muoversi rimanendo ancorati alla superficie.
    In realtà, ma sapranno il fatto loro, credo che una sorta di cingolo robot piatto sarebbe stato il più intuitivo (a certe condizioni altre forze contano più di quella gravitazionale), ma forse anche più costoso e meno adatto al compito.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Ciccio
    > > Uhm... con quelle spine così appuntite, si
    > > spera non si pianti per terra come un chiodo
    > > senza riuscire più a muoversi...

    > Probabilmente le punte, al contrario, sono fatte
    > proprio per avere aderenza dato che non essendoci
    > quasi gravità e già il peso della sonda sarà
    > limitato, solo "piantando" delle punte ottieni
    > quella presa minimamente salda da permettere di
    > farci "forza" per muoversi rimanendo ancorati
    > alla superficie.

    In effetti... Altrimenti un alito di quasi vento nella quasi atmosfera e se lo portava via...
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: Surak 2.0
    > > - Scritto da: Ciccio
    > > > Uhm... con quelle spine così appuntite,
    > si
    >
    > > > spera non si pianti per terra come un
    > chiodo
    >
    > > > senza riuscire più a muoversi...
    >
    > > Probabilmente le punte, al contrario, sono
    > fatte
    > > proprio per avere aderenza dato che non
    > essendoci
    > > quasi gravità e già il peso della sonda sarà
    > > limitato, solo "piantando" delle punte
    > ottieni
    > > quella presa minimamente salda da permettere
    > di
    > > farci "forza" per muoversi rimanendo ancorati
    > > alla superficie.
    >
    > In effetti... Altrimenti un alito di quasi vento
    > nella quasi atmosfera e se lo portava
    > via...

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0
    > - Scritto da: Ciccio
    > > Uhm... con quelle spine così appuntite, si spera
    > > non si pianti per terra come un chiodo senza
    > > riuscire più a
    > > muoversi...
    >
    > Probabilmente le punte, al contrario, sono fatte
    > proprio per avere aderenza dato che non essendoci
    > quasi gravità e già il peso della sonda sarà
    > limitato, solo "piantando" delle punte ottieni
    > quella presa minimamente salda da permettere di
    > farci "forza" per muoversi rimanendo ancorati
    > alla
    > superficie.
    > In realtà, ma sapranno il fatto loro, credo che
    > una sorta di cingolo robot piatto sarebbe stato
    > il più intuitivo (a certe condizioni altre forze
    > contano più di quella gravitazionale), ma forse
    > anche più costoso e meno adatto al
    > compito

    Probabilmente la superficie è troppo irregolare per un cingolo piatto.
    non+autenticato
  • E che c'entra, la Luna è del tutto priva di atmosfera ma ci sono almeno duo missioni Apollo in cui gli astronauti hanno pilotato un rover sulla senza problemi. Forse l'autore dell'articolo pensa che un rover debba per forza utilizzare un motore a scoppio per muoversi ? In questo caso non basta l'atmosfera ma serve la presenza di ossigeno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente

    > E che c'entra, la Luna è del tutto priva di
    > atmosfera ma ci sono almeno duo missioni Apollo
    > in cui gli astronauti hanno pilotato un rover
    > sulla senza problemi.

    Sulla superficie, intendevi dire.

    Il nome era in realtà Lunar roving vehicle, veicolo lunare itinerante, abbreviato in LRV:

    http://nssdc.gsfc.nasa.gov/planetary/lunar/apollo_...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Utente
    > E che c'entra, la Luna è del tutto priva di
    > atmosfera ma ci sono almeno duo missioni Apollo
    > in cui gli astronauti hanno pilotato un rover
    > sulla senza problemi. Forse l'autore
    > dell'articolo pensa che un rover debba per forza
    > utilizzare un motore a scoppio per muoversi ? In
    > questo caso non basta l'atmosfera ma serve la
    > presenza di ossigeno

    E' perche' la nuova rover modello "capelli al vento" e' aerodinamica e tutta aperta, guarda qua: http://www.worth1000.com/all-sizes/212300/mars-rov...
    krane
    22544
  • secondo me voleva dire gravità e si è confuso. capita.
    non+autenticato
  • Ma come fa ad avere atmosfera un sasso di neanche 50 Km?
    Non ha atmosfera la luna!

    E poi che c'entra l'atmosfera.
    Il problema semmai e' restarci attaccati per gravita' visto che basta fare un salto per perdere il contatto.

    Velocita' di fuga 11 m/sec
    Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Fobos_%28astronomia%2...
  • Con una velocità di fuga di soli 11m/s praticamente con un salto precipiti su Marte.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > Con una velocità di fuga di soli 11m/s
    > praticamente con un salto precipiti su
    > Marte.

    Beh guarda che 11m/s sono quasi 40 chilometri all'ora. Non certo una gran velocità ma da qui a farla poi difficilissima ce ne passa...
    non+autenticato
  • invece è una velocità molto facile da raggiungere se pensi che sulla terra è raggiungibile da un centometrista con tutto l'attrito dell'aria e la gravità terrestre.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > invece è una velocità molto facile da raggiungere
    > se pensi che sulla terra è raggiungibile da un
    > centometrista con tutto l'attrito dell'aria e la
    > gravità
    > terrestre.

    No, a essere pignoli il record di un centometrista è leggermente inferiore: 100 metri percorsi in 9 secondi e 69 centesimi equivalgono a una velocità (media) di 10,319 m/s. E non 11.
    Non saprei a quanto ammonta la velocità massima raggiunta verso la fine della corsa, se l'hanno mai misurata: forse qui qualcuno ne sa più di me.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: AxAx
    > > invece è una velocità molto facile da
    > raggiungere
    > > se pensi che sulla terra è raggiungibile da
    > un
    > > centometrista con tutto l'attrito dell'aria
    > e
    > la
    > > gravità
    > > terrestre.
    >
    > No, a essere pignoli il record di un
    > centometrista è leggermente inferiore: 100 metri
    > percorsi in 9 secondi e 69 centesimi equivalgono
    > a una velocità (media) di 10,319 m/s. E non 11.
    >
    > Non saprei a quanto ammonta la velocità massima
    > raggiunta verso la fine della corsa, se l'hanno
    > mai misurata: forse qui qualcuno ne sa più di
    > me.

    Chi fa i "cento metri" brucia le riserve energetiche di "impiego immediato" entro i primi 70 metri, poi il fisico ricorre a riserve "lente" e meno efficienti. Quindi escludendo la fase finale (gli ultimi 30 metri) e la fase iniziale dedicata a partenza e accelerazione, nella parte centrale (45-60 metri) si raggiunge il picco di velocita' e quindi si superano gli 11m/s.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: Leguleio
    > > - Scritto da: AxAx
    > > > invece è una velocità molto facile da
    > > raggiungere
    > > > se pensi che sulla terra è raggiungibile da
    > > un
    > > > centometrista con tutto l'attrito dell'aria
    > > e
    > > la
    > > > gravità
    > > > terrestre.
    > >
    > > No, a essere pignoli il record di un
    > > centometrista è leggermente inferiore: 100 metri
    > > percorsi in 9 secondi e 69 centesimi equivalgono
    > > a una velocità (media) di 10,319 m/s. E non 11.
    > >
    > > Non saprei a quanto ammonta la velocità massima
    > > raggiunta verso la fine della corsa, se l'hanno
    > > mai misurata: forse qui qualcuno ne sa più di
    > > me.
    >
    > Chi fa i "cento metri" brucia le riserve
    > energetiche di "impiego immediato" entro i primi
    > 70 metri, poi il fisico ricorre a riserve "lente"
    > e meno efficienti. Quindi escludendo la fase
    > finale (gli ultimi 30 metri) e la fase iniziale
    > dedicata a partenza e accelerazione, nella parte
    > centrale (45-60 metri) si raggiunge il picco di
    > velocita' e quindi si superano gli
    > 11m/s.

    Ma qualcuno l'ha mai effettivamente misurata, o sono speculazioni?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: attonito

    > nella parte
    > > centrale (45-60 metri) si raggiunge il picco
    > di
    > > velocita' e quindi si superano gli
    > > 11m/s.
    >
    > Ma qualcuno l'ha mai effettivamente misurata, o
    > sono
    > speculazioni?

    Usain Bolt nel record stabilito sui 100 metri nel 2009, ha superato i 44 km/h come velocità di punta (quindi circa 12 m/s).

    Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Usain_Bolt
    non+autenticato
  • - Scritto da: pignolo


    > > nella parte
    > > > centrale (45-60 metri) si raggiunge il
    > picco
    > > di
    > > > velocita' e quindi si superano gli
    > > > 11m/s.
    > >
    > > Ma qualcuno l'ha mai effettivamente
    > misurata,
    > o
    > > sono
    > > speculazioni?
    >
    > Usain Bolt nel record stabilito sui 100 metri nel
    > 2009, ha superato i 44 km/h come velocità di
    > punta (quindi circa 12
    > m/s).
    >
    > Fonte: http://it.wikipedia.org/wiki/Usain_Bolt

    Ehm ehm, pignolo, la wikipedia italiana non è propriamente un sito da prendere a esempio di obiettività scientifica e accuratezza. Infatti non cita alcuna fonte, e la voce inglese, che è molto più lunga (Bolt è giamaicano) non ne parla proprio. :/
    Comunque una fonte l'ho trovata da me:

    http://berlin.iaaf.org/mm/document/competitions/co...

    In finale, Usain Bolt ha percorso la distanza fra i 60 e gli 80 metri in 1 secondo e 61 decimi, quindi la sua velocità in quel punto era di 12,42 m/s, vale a dire 44,72 km/h.

    Non è specificato però come sia stata calcolata questa velocità: c'erano degli strumenti a bordo pista, o sono proiezioni matematiche?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: pignolo
    >
    >
    > > > nella parte
    > > > > centrale (45-60 metri) si
    > raggiunge
    > il
    > > picco
    > > > di
    > > > > velocita' e quindi si superano gli
    > > > > 11m/s.
    > > >
    > > > Ma qualcuno l'ha mai effettivamente
    > > misurata,
    > > o
    > > > sono
    > > > speculazioni?
    > >
    > > Usain Bolt nel record stabilito sui 100
    > metri
    > nel
    > > 2009, ha superato i 44 km/h come velocità di
    > > punta (quindi circa 12
    > > m/s).
    > >
    > > Fonte:
    > http://it.wikipedia.org/wiki/Usain_Bolt
    >
    > Ehm ehm, pignolo, la wikipedia italiana non è
    > propriamente un sito da prendere a esempio di
    > obiettività scientifica e accuratezza. Infatti
    > non cita alcuna fonte, e la voce inglese, che è
    > molto più lunga (Bolt è giamaicano) non ne parla
    > proprio.
    > :/

    Guarda, ero sicuro che mi avresti fatto questa osservazione... ma te lo concedo!
    Comunque questa informazione me la ricordavo da me e quando sono andato a controllare quello è il primo link che ho trovato...

    > Comunque una fonte l'ho trovata da me:
    >
    > http://berlin.iaaf.org/mm/document/competitions/co
    >
    > In finale, Usain Bolt ha percorso la distanza fra
    > i 60 e gli 80 metri in 1 secondo e 61 decimi,
    > quindi la sua velocità in quel punto
    >
    era di 12,42 m/s, vale a dire 44,72
    > km/h.
    >
    > Non è specificato però come sia stata calcolata
    > questa velocità: c'erano degli strumenti a bordo
    > pista, o sono proiezioni
    > matematiche?

    Prima pensavo che si fossero basati sulle immagini televisive (magari una ripresa dall'alto), ma essendoci il tempo preciso al centesimo, dubito che si possa avere quel grado di precisione...
    Immagino che ci fossero delle fotocellule che hanno rilevato i tempi intermedi anche a 20, 40, 60 e 80 metri...
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > invece è una velocità molto facile da raggiungere
    > se pensi che sulla terra è raggiungibile da un
    > centometrista con tutto l'attrito dell'aria e la
    > gravità terrestre.
    se non ci fosse la gravita a "tenerti giu" non potresti forzare sul terreno per acquistare velocita e quindi non potresti andare piu veloce di un limite: vedi sulla luna che procedevano a balzelli tipo canguro. Su satellite marziano per sfuggire alla gravita, per quanto tenue, si deve ricorrere a mezzi meccanici (molle tipo Paperinik, fionda, una pistola-razzo: fai il primo salto e poi "spari" e il rinculo ti alza dal satellite.)
    non+autenticato