Mauro Vecchio

IMAGiNE, cinque anni per il leader della condivisione

Mano pesante su Jeremiah Perkins, a capo della comunità di releaser che ha tolto il sonno all'associazione dei produttori cinematografici negli States

Roma - Al cospetto di un giudice distrettuale di Norfolk, Jeramiah Perkins è stato condannato a cinque anni di prigione per associazionismo criminoso nella violazione massiva del copyright. Tra i cinque operatori della crew di IMAGiNE, Perkins dovrà risarcire con 15mila dollari la Motion Picture Association of America (MPAA), l'associazione dei produttori cinematografici che aveva chiesto l'intervento delle autorità federali a stelle e strisce.

Alla fine del 2011, la comunità di releaser IMAGiNE staccava definitivamente la spina al suo principale tracker privato UnleashTheNet, gestito in prima persona da Perkins. Un giudice della Virginia aveva già quantificato le condanne per il 57enne Willie Lambert, insieme al giovane Sean Lovelady. Un totale di 58 mesi di carcere - 30 per Lambert e 28 per Lovelady - con i successivi tre anni in stato di libertà vigilata.

Ad oggi, la mano più pesante si abbattuta su Perkins, che oltre ai cinque anni di carcere dovrà scontarne altri tre in libertà vigilata, con l'espresso divieto di accedere a qualsiasi dispositivo capace di scambiare file protetti dal diritto d'autore. Stando ai dati forniti dagli inquirenti, la comunità di IMAGiNE avrebbe contribuito a condividere il 41 per cento di tutti i film pirata in lingua inglese circolanti dal settembre 2009 a quello del 2011.
Tra le accuse contro Perkins, le attività di registrazione del dominio di IMAGiNE oltre che quelle più tecniche di cifratura e gestione dei vari account. L'admin ha poi aperto un conto PayPal per ricevere le donazioni da parte dei membri della community legata al tracker privato UnleashTheNet. In altre parole, avrebbe agito come un vero e proprio CEO del gruppo. La sentenza per il quinto socio Gregory Cherwonik è attesa per i prossimi mesi del 2013.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
8 Commenti alla Notizia IMAGiNE, cinque anni per il leader della condivisione
Ordina
  • - Scritto da: vcbcvbdffg

    > per violazione di copyright???

    Vedi cosa significa la proporzionalità della pena nella più grande democrazia del mondo? Sorride

    Bisogna solo imparare, da democrazie come questa! Ad esempio, si può fare come in Nevada, dove in molti casi la violenza sessuale è punita con l'ergastolo senza possibilità di liberazione anticipata. Sempre per la storia della proporzionalità della pena.
    non+autenticato
  • Si ma quando un personaggio celebre e ricco finisce in tribunale normalmente se la cava, anche nella "più grande democrazia del mondo".
    Ricordi il caso O.J. Simpson? Potrei scrivere una lista.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Si ma quando un personaggio celebre e ricco
    > finisce in tribunale normalmente se la cava,
    > anche nella "più grande democrazia del
    > mondo".
    > Ricordi il caso O.J. Simpson? Potrei scrivere una
    > lista.


    No, non sempre. Io ricordo anche il caso Mike Tyson, che almeno a livello europeo, era anche più famoso di O.J. Simpson (non so poi a soldi come fosse messo).
    O.J. Simpson deve dire grazie ad un perito dell'accusa, che ha falsificato le prove. La sua assoluzione è dovuta a lui.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: vcbcvbdffg
    >
    > > per violazione di copyright???
    >
    > Vedi cosa significa la proporzionalità della pena
    > nella più grande democrazia del mondo?
    > Sorride
    >
    > Bisogna solo imparare, da democrazie come questa!
    > Ad esempio, si può fare come in Nevada, dove in
    > molti casi la violenza sessuale è punita con
    > l'ergastolo senza possibilità di liberazione
    > anticipata. Sempre per la storia della
    > proporzionalità della
    > pena.

    spero tu sia ironico; la sproporzione delle pene che c'è negli stati uniti porta i criminali a non aver nulla da perdere quindi, ergastolo per ergastolo, se stuprano qualcuno si assicurano anche di ammazzarlo in modo che non possa identificarli; e quando sono con le spalle al muro, invece di arrendersi fanno finire la cosa in un bagno di sangue.
    non+autenticato
  • - Scritto da: hhhgfdfhghh


    > > > per violazione di copyright???
    > >
    > > Vedi cosa significa la proporzionalità della
    > pena
    > > nella più grande democrazia del mondo?
    > > Sorride
    > >
    > > Bisogna solo imparare, da democrazie come
    > questa!
    > > Ad esempio, si può fare come in Nevada, dove in
    > > molti casi la violenza sessuale è punita con
    > > l'ergastolo senza possibilità di liberazione
    > > anticipata. Sempre per la storia della
    > > proporzionalità della
    > > pena.
    >
    > spero tu sia ironico;

    Speravo si capisse dal tono, anche senza le faccine. A bocca storta
    non+autenticato
  • Cito: "Tra le accuse contro Perkins, le attività di registrazione del dominio di IMAGiNE oltre che quelle più tecniche di cifratura e gestione dei vari account".

    Capisco la registrazione del dominio, quella è difficile da cifrare o da aggirare. Ma con tutti gli account cifrati, li hanno individuati lo stesso?

    Lo chiedo perché il nuovo servizio di Kim Dotcom sarà appunto basato sulla cifratura di tutto, sia contenuti sia, se ho ben capito, gli account:


    http://punto-informatico.it/3667519/PI/News/mega-r...
    non+autenticato
  • Le major possono inventarsi quello che vogliono, tanto chi non vuole comprare... NON COMPRA! Rotola dal ridere
    non+autenticato