Microsoft denunciata per i virus

Roma - Microsoft detiene una posizione dominante nel mercato dei sistemi operativi e poiché molti worm e virus si sono diffusi sfruttando vulnerabilità di Windows allora Microsoft deve essere riconosciuta colpevole e pagare i danni. Questa, in sintesi, la tesi di una operatrice cinematografica di Los Angeles, che l'ha espressa in una denuncia formalizzata contro il big di Redmond.

Secondo l?avv. Dana B. Taschner, legale della signora Marcy Hamilton, "se si vive nella modernità allora si è obbligati ad usare Microsoft. Che non può lavarsene le mani e dire: non siamo responsabili". Come noto Microsoft, come peraltro tutte le maggiori softwarehouse, inserisce nei contratti di licenza del proprio software una clausola che la solleva da qualsiasi responsabilità riguardo ad accessi abusivi o malfunzionamenti del software stesso. La Hamilton ha dichiarato di essere stata vittima di un furto di identità che sarebbe stato causato da un accesso abusivo al sistema operativo.

Sean Sundwall, portavoce Microsoft, ha spiegato che l'azienda al momento sta valutando la questione ma ha già anticipato che "questa denuncia sbaglia obiettivo. I problemi causati da virus e altri attacchi di sicurezza sono il risultato di atti criminali da parte di chi scrive virus". "Microsoft - ha aggiunto - ha la sicurezza in cima alle proprie priorità e lavora per sviluppare il software più sicuro possibile".
Nella denuncia si accusa Microsoft, inoltre, di pubblicizzare in modo non sufficiente i problemi di sicurezza e di non fare abbastanza perché gli utenti dei propri software agiscano di conseguenza. Un'accusa che Microsoft respinge ricordando la quantità di documenti e pubblicazioni sulle vulnerabilità pubblicate sul proprio sito web nonché i sistemi di aggiornamento automatico dei sistemi operativi più recenti prodotti dall'azienda. Secondo la denuncia, "gli avvisi di sicurezza rilasciati da Microsoft sono troppo complessi per essere capiti da tutti e invece servono ai cracker più dinamici per sviluppare sistemi per entrare nei sistemi operativi".

La modalità di presentazione della denuncia rende possibile ad altri utenti di software Microsoft di unirsi al procedimento giudiziario, qualora lo ritenessero opportuno. In questo caso darebbero vita ad una class-action suit in cui, contro Microsoft, si scaglierebbero i legali dei singoli consumatori con una potenziale moltiplicazione dei danni qualora l'azienda venisse riconosciuta colpevole al termine del procedimento. Ma proprio contro l'ipotesi che la causa si trasformi in una class-action suit si sta muovendo Microsoft. Sulla cosa dovrà decidere un giudice.
TAG: mondo
202 Commenti alla Notizia Microsoft denunciata per i virus
Ordina
  • adesso si lamentano anche dei bollettini "troppo complessi"! La dico io una cosa più semplice: se non ti piace gates cambia sistema e smettila di dire caate!
    non+autenticato
  • dopo i megarisarcimenti che si ritroverà a sborsare potràfare pubblicità di sé solo sulle auto della F1.

    E sui suoi pacchetti software ci sarà un bell'avvertimento tra questi:

    "Nuoce gravemente al tuo portafogli"

    "Chi installa windows mette in pericolo anche te"

    "Questo sistema è intrinsecamente insicuro"

    "Non usate windows vicino a dei bambini"

    non+autenticato
  • che inventò la polvere da sparo!
    criminale di guerra.... tutta colpa sua hiroshima e compagnia bella. in galera! unitevi a me e fottiamo le svedesi!!!
    non+autenticato
  • ...nobel aveva scoperto la nitroglicerina e non la fissione del U235.

    ...Non aveva niente a che fare con Hiroshima.

    Non mischiamo le carte please.

    Windows non è un sistema sicuro come spesso viene presentato, poi in America tutto è possibile....noi intanto stiamo a guardare....
    non+autenticato
  • Se produci e vendi un sistema operativo con Internet Explorer ed Outlook express preinstallati, non puoi lamentarti se la gente ti denuncia perche' vulnerabile ai virus. E' questione di buonsenso.
    non+autenticato
  • Allora facciamo causa a chi fabbrica serrature perchè i ladri le scassinano ed entrano in casa, ha ha ha ha !!!
    Caro il mio fabbro, non le hai fatte abbastanza sicure, sono cavoli tuoi adessoSorride
    E tu, vetraio, fai i vetri che con un caterpillar si possono sfondare, adesso paghi, ha ha ha ha !!!

    Cosa si inventa la gente per RUBARE soldi a chi ne ha di più.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora facciamo causa a chi fabbrica
    > serrature perchè i ladri le scassinano ed
    > entrano in casa, ha ha ha ha !!!

    certo, se promettono serrature assoultamente antiscasso

    > E tu, vetraio, fai i vetri che con un
    > caterpillar si possono sfondare, adesso
    > paghi, ha ha ha ha !!!

    certo, se li avevi promessi anti-sfondamento

    > Cosa si inventa la gente per RUBARE soldi a
    > chi ne ha di più.

    ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro

    non+autenticato
  • > certo, se promettono serrature assoultamente
    > antiscasso

    Non esistono e chiunque le compra non sapendolo è un autolesionista, la legge non ammette ignoranza

    > certo, se li avevi promessi anti-sfondamento

    Non esistono e chiunque le compra non sapendolo è un autolesionista, la legge non ammette ignoranza

    > ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro

    Tutti i sistemi sono sicuri o sono un colabrodo, dipende SOLO dall'abilità del criminale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > certo, se promettono serrature
    > assoultamente
    > > antiscasso
    >
    > Non esistono

    eppure le passano per tali

    > e chiunque le compra non
    > sapendolo è un autolesionista,

    no : è un truffato

    > la legge non
    > ammette ignoranza

    la legge non ammette la truffa come metodo di profitto

    > > certo, se li avevi promessi
    > anti-sfondamento
    >
    > Non esistono

    idem come sopra

    > > ti vendono un SO colabrodo come uno sicuro
    >
    > Tutti i sistemi sono sicuri

    idem come sopra: la truffa va punita

    non+autenticato
  • > idem come sopra: la truffa va punita

    Il tuo discorso vale per tutti i S.O.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > idem come sopra: la truffa va punita
    >
    > Il tuo discorso vale per tutti i S.O.

    correzione: vale per i produttori di software che mentono sulle proprietà dei loro prodotti


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > idem come sopra: la truffa va punita
    > >
    > > Il tuo discorso vale per tutti i S.O.
    >
    > correzione: vale per i produttori di
    > software che mentono sulle proprietà dei
    > loro prodotti
    >
    >
    Se linux fossi diffuso coem windows avrebbe i suoi virsu tali e quali a windows, anche linux quindi non è sicuro
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > idem come sopra: la truffa va punita
    > > >
    > > > Il tuo discorso vale per tutti i S.O.
    > >
    > > correzione: vale per i produttori di
    > > software che mentono sulle proprietà dei
    > > loro prodotti
    > >
    > >
    > Se linux fossi diffuso coem windows avrebbe

    c'entra come i cavoli a merenda. Si parlava di truffa.

    La truffa va punita o no?

    I produttori che fanno affermazioni fraudolente vanno puniti o no?

    I danni causati dall'essersi affidati ai prodotti di scarsa sicurezza, a dispetto delle vanterie di sicurezza fatte dal PRODUTTORE, vanno risarciti o no ?








    > i suoi virsu tali e quali a windows, anche
    > linux quindi non è sicuro

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > > idem come sopra: la truffa va
    > punita
    > > > >
    > > > > Il tuo discorso vale per tutti i
    > S.O.
    > > >
    > > > correzione: vale per i produttori di
    > > > software che mentono sulle proprietà
    > dei
    > > > loro prodotti
    > > >
    > > >
    > > Se linux fossi diffuso coem windows
    > avrebbe
    >
    > c'entra come i cavoli a merenda. Si parlava
    > di truffa.
    >
    > La truffa va punita o no?
    >
    > I produttori che fanno affermazioni
    > fraudolente vanno puniti o no?
    >
    > I danni causati dall'essersi affidati ai
    > prodotti di scarsa sicurezza, a dispetto
    > delle vanterie di sicurezza fatte dal
    > PRODUTTORE, vanno risarciti o no ?
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    >
    > > i suoi virsu tali e quali a windows, anche
    > > linux quindi non è sicuro
    >

    nn c'è nessuna truffa in questo caso da parte di microsoft
    non+autenticato
  • > > Non esistono
    >
    > eppure le passano per tali
    >

    no!
    affatto
    ogni versione viene venduta come piu' sicura della precedente
    non come sicura in assolluto contro ogni intrusione esistente e futura

    > > e chiunque le compra non
    > > sapendolo è un autolesionista,
    >
    > no : è un truffato
    >

    affatto
    la truffa e' cosa ben diversa
    e' truffa se ti vendo una telecamera e dentro la scatola c'e' il mattone
    al massimo se il cliente davvero credeva di aver acquistato l'os invulnerabile fanta-super-mega si puo' configurare incauto acquisto per lui ...

    > > la legge non
    > > ammette ignoranza
    >
    > la legge non ammette la truffa come metodo
    > di profitto
    >

    infatti questa non e' una truffa
    nella peggiore delle ipotesi puo' trattarsi di pubblicita ingannevole

    > > > certo, se li avevi promessi
    > > anti-sfondamento
    > >
    > > Non esistono
    >
    > idem come sopra
    >

    non sai di cosa parli

    > idem come sopra: la truffa va punita
    >

    la truffa e' un reato penale per cui occorrono prove
    in questo caso non ci siamo proprio
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > > Non esistono
    > >
    > > eppure le passano per tali
    > >
    >
    > no!
    > affatto

    le campagne pubblicitarie di Microsoft non passano nel vuoto, contrariamente a quello che pensi

    > > > e chiunque le compra non
    > > > sapendolo è un autolesionista,
    > >
    > > no : è un truffato
    > >
    >
    > affatto
    > la truffa e' cosa ben diversa

    col cavolo.
    Se tu mi vendi qualcosa che dici "sicuro", quel sicuro significa semplicemente SICURO

    E' una truffa

    > > > la legge non
    > > > ammette ignoranza
    > >
    > > la legge non ammette la truffa come metodo
    > > di profitto
    > >
    >
    > infatti questa non e' una truffa

    a molti sembra di sì. in USA stanno per fare una class-action

    > nella peggiore delle ipotesi puo' trattarsi
    > di pubblicita ingannevole

    se tu mi vendi qualcosa che deve contenere qualità che poi si rivelano inesistenti, è truffa


    > > > > certo, se li avevi promessi
    > > > anti-sfondamento
    > > >
    > > > Non esistono
    > >
    > > idem come sopra
    > >
    >
    > non sai di cosa parli

    non è una risposta


    > > idem come sopra: la truffa va punita
    > >
    >
    > la truffa e' un reato penale per cui
    > occorrono prove
    > in questo caso non ci siamo proprio

    il processo deve ancora cominciare




    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 24 discussioni)