Alfonso Maruccia

Google e la tassa di Orange

Il capo della telco francese conferma l'esistenza di un accordo. BigG paga per il proprio traffico sul network francese. Una mossa strategica o la capitolazione della net neutrality?

Roma - Google paga per far passare il traffico sulla rete dati di Orange, anche se la somma esatta di tale "pedaggio" telematico non è al momento nota: è il CEO della telco francese Stephane Richard a confermare tutto, anche perché il business di Google è una fetta decisamente importante di tutto il traffico veicolato dal network della società. E che pone una questione non da poco per il futuro di quella che comunemente viene definità "neutralità" delle reti di trasporto rispetto ai dati che vi transitano.

Parlando con una televisione francese, Richard ha definito l'accordo tra Orange e Google un "bilanciamento di forze" tanto più necessario se si considera che il 50 per cento del traffico del provider è generato proprio dalle varie e multiformi "proprietà" telematiche di Mountain View.

Google non fa dunque altro che "compensare" Orange per volumi di traffico sostenuti, dice Richard, in un mercato caratterizzato da una forte interdipendenza tra aziende telematiche (come appunto Google) e provider di connettività che non ha davvero bisogno di scontri frontali tra le due parti. In realtà, dice Forbes, dietro la scelta di Google di pagare ci potrebbe essere una motivazione strategica: Orange è una presenza importante in Africa, e con questo accordo BigG potrebbe stare ritagliandosi una posizione di vantaggio in previsione della sempre più rapida espansione di un mercato fin qui poco presente nello scenario mondiale.
Le critiche di Richard per quanto attiene la "concertazione" nel mercato digitale sono invece rivolte a Free e alla decisione di bloccare tutta la pubblicità online veicolata attraverso la rete francese, un'iniziativa che ha spinto il governo d'oltralpe a intervenire sulla questione.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
21 Commenti alla Notizia Google e la tassa di Orange
Ordina
  • è confermato che è l'inizio della fine di internet come la conosciamo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    >
    > è confermato che è l'inizio della fine di
    > internet come la conosciamo.

    io ad esempio se fossi google, dal momento che pago, pretenderei un trattamento privilegiato.. così magari i video di youtube verranno caricati più velocemente di quelli di vimeo

    ma essendo che google non è evil, non avrà certamente posto la prima pietra per una internet peggiore
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 gennaio 2013 09.11
    -----------------------------------------------------------
  • Il problema è che non dovrebbe proprio pagare.
  • - Scritto da: Francesco_Holy87
    >
    > Il problema è che non dovrebbe proprio pagare.

    il problema è che forse gli fa comodo pagare Occhiolino

    questo a pensar male, eh
  • - Scritto da: AxAx
    > è confermato che è l'inizio della fine di
    > internet come la
    > conosciamo.

    Come volevasi dimostrare.

    I carrier non ne possono più del Grande Spione e iniziano, da un lato a far pagare la banda, dall'altro a fargli concorrenza diretta nel versante Android.

    Quindi ora:
    - Google sta pagando tutti i carrier per il suo traffico alla stregua di Orange (che è meno peggio)
    - Google pagherà da domani mattina tutti i carrier per il suo traffico alla stregua di Orange (che è molto peggio).

    Tutto torna, oramai l'uccisione del Grande spione come lo conosciamo oggi è in pieno corso, i mandanti ci sono tutti, l'obbiettivo pure. Mancano data e luogo.
    maxsix
    5960
  • chi visse sperando...
    Funz
    11610
  • - Scritto da: Funz
    > chi visse sperando...

    Guarda a me che Google crolli non me ne viene niente, ma una cosa è certa, per coerenza se ritenevo giusto a suo tempo maledire Microzozz per le pattumiere di OS che ci ha propinato in questi anni, ritengo giusto oggi maledire il grande spione per la pattumiera di OS che ci sta propinando oggi sugli smartphone.
    E il bello è che i motivi sono identici.

    Sfido chiunque a dimostrare il contrario.
    maxsix
    5960
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Funz
    > > chi visse sperando...
    >
    > Guarda a me che Google crolli non me ne viene
    > niente, ma una cosa è certa, per coerenza se
    > ritenevo giusto a suo tempo maledire Microzozz
    > per le pattumiere di OS che ci ha propinato in
    > questi anni, ritengo giusto oggi maledire il
    > grande spione per la pattumiera di OS che ci sta
    > propinando oggi sugli
    > smartphone.
    > E il bello è che i motivi sono identici.
    >
    > Sfido chiunque a dimostrare il contrario.

    certo, certo.
    Detto da un idolatra di Apple. Molto credibile.
    Funz
    11610
  • - Scritto da: Funz
    > - Scritto da: maxsix
    > > - Scritto da: Funz
    > > > chi visse sperando...
    > >
    > > Guarda a me che Google crolli non me ne viene
    > > niente, ma una cosa è certa, per coerenza se
    > > ritenevo giusto a suo tempo maledire
    > Microzozz
    > > per le pattumiere di OS che ci ha propinato
    > in
    > > questi anni, ritengo giusto oggi maledire il
    > > grande spione per la pattumiera di OS che ci
    > sta
    > > propinando oggi sugli
    > > smartphone.
    > > E il bello è che i motivi sono identici.
    > >
    > > Sfido chiunque a dimostrare il contrario.
    >
    > certo, certo.
    > Detto da un idolatra di Apple. Molto credibile.

    Vedo che non abbiamo argomenti da controbattere trottolino eh.

    Non fa così male, su.
    maxsix
    5960
  • - Scritto da: maxsix
    > - Scritto da: Funz
    > > - Scritto da: maxsix
    > > > - Scritto da: Funz
    > > > > chi visse sperando...
    > > >
    > > > Guarda a me che Google crolli non me ne
    > viene
    > > > niente, ma una cosa è certa, per
    > coerenza
    > se
    > > > ritenevo giusto a suo tempo maledire
    > > Microzozz
    > > > per le pattumiere di OS che ci ha
    > propinato
    > > in
    > > > questi anni, ritengo giusto oggi
    > maledire
    > il
    > > > grande spione per la pattumiera di OS
    > che
    > ci
    > > sta
    > > > propinando oggi sugli
    > > > smartphone.
    > > > E il bello è che i motivi sono identici.
    > > >
    > > > Sfido chiunque a dimostrare il
    > contrario.
    > >
    > > certo, certo.
    > > Detto da un idolatra di Apple. Molto
    > credibile.
    >
    > Vedo che non abbiamo argomenti da controbattere

    due pesi e due misure. Non c'è altro da aggiungere. Se non capisci, problema tuo.

    > trottolino

    trottolino lo dici a tua sorella, maleducato
    Funz
    11610
  • ma secondo me Google sbaglia approccio, visto la posizione ormai che ha dovrebbe dire "bene i vostri utenti non potranno accedere ai nostri servizi e quindi cambieranno operatore".
    E' come se il gestore dell'autostrada, oltre a chiedere il pedaggio, contasse quante auto per marca passano e volesse un rimborso dal costruttore.
    Completamente fuori di testa le Telco, se devono competere competono dal lato utente non chiedendo balzelli ad altri, Google sicuramente già paga la SUA connessione alle Telco che collegano i suoi datacenter ad internet, il resto dell'infrastruttura è "gratis" o in consorzio e certo non è pagata da Orange che paga per connettersi lei (ed i SUOI utenti) all'infrastruttura globlale.
    Brutta piega ...
    non+autenticato
  • google, come gli ISP e i content provider, fanno abitualmente accordi di peering tra loro (onerosi o di interscambio paritetico )...

    Un articolo del 2009 a caso http://blogs.broughturner.com/2009/04/googles-peer...
    non+autenticato
  • se il traffico lo paga google io esigerei di navigare gratis sui domini *.google.*
    non+autenticato
  • - Scritto da: gagkakg
    > se il traffico lo paga google io esigerei di
    > navigare gratis sui domini
    > *.google.*

    +1
    Izio01
    2415
  • Tu non paghi (solo) il traffico ma anche l'usura, il mantenimento ed eventuali miglioramenti dell'infrastruttura che ti permette di usarlo (cablaggio, doppini, dslam e quan'taltro). Non c'entra niente il traffico (in parte c'entra, ma le adsl non sono a consumo per la maggior parte) che fai con il canone che paghi. Altrimenti fatti una adsl a consumo e paga per i dati effettivi che usi e vediamo quanto ti conviene.
    non+autenticato
  • Io PAGO X per avere una connessione illimitata ad internet, ad una velocità Y. Se il mio ISP, grazie al traffico che faccio io, riceve un "indennizzo" da Google, ESIGO uno sconto sulla mia bolletta. Se dovesse succedere qui una cosa come succede in Francia con Orange, farei di tutto per cambiare ISP.
    non+autenticato
  • Se qualcuno guadagna da un servizio che tu paghi per avere, non è affare tuo. Buon per lui. Esempio: paghi l'autostrada e ci sono i cartelli pubblicitari tramite cui privati e aziende ci guadagnano, ma a te non arriva nessuno sconto perchè a te interessa usare l'autostrada per viaggiare e non per guadagnare su ogni Kmq che percorri. Quindi se Autostrade e privati ci guadagnano sono solo affari loro, tu l'autostrada la stai usando per un altro scopo. Idem l'ADSL!
    non+autenticato
  • Il tuo esempio è sbagliato. E' come se la società che gestisce l'autostrada, oltre prendere il pedaggio dagli utenti, chiedesse alla città X di pagarla, perché tante macchine vanno nella città X usando la sua autostrada.
    non+autenticato
  • E infatti lo fanno. Vedi la regione puglia, che versa 12 milioni l'anno a Ryan Air.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Antony
    > Se qualcuno guadagna da un servizio che tu paghi
    > per avere, non è affare tuo. Buon per lui.
    > Esempio: paghi l'autostrada e ci sono i cartelli
    > pubblicitari tramite cui privati e aziende ci
    > guadagnano, ma a te non arriva nessuno sconto
    > perchè a te interessa usare l'autostrada per
    > viaggiare e non per guadagnare su ogni Kmq che
    > percorri. Quindi se Autostrade e privati ci
    > guadagnano sono solo affari loro, tu l'autostrada
    > la stai usando per un altro scopo. Idem
    > l'ADSL!

    Veramente i cartelli pubblicitari in autostrada sarebbero vietati, anche se i delinquenti li mettono lo stesso (magari non proprio a bordo strada ma ben visibili in mezzo al campo).
    Sarebbero da sbattere tutti in galera, e sarebbero da vietare pure i cartelloni lungo le strade urbane ed extraurbane.
    Oltraggio al paesaggio, ecco cosa sono, e visto che il paesaggio è una delle poche nostre ricchezze, è un danno ancora più grande.
    E dire che basterebbe annunciare che chiunque si può portare via legalmente i cartelloni, in due giorni sparirebbero magicamenteSorride
    [/sfogo OT]
    Funz
    11610