Cristina Sciannamblo

Casa Bianca, hacker invitati speciali

Washington comunica le date della Gionata Nazionale dell'Hacking Civico. Nei primi giorni di giugno esperti di informatica e imprenditori si riuniranno per dare soluzione ai bug dei sistemi informatici nazionali

Roma - Dopo essere stati messi ripetutamente sotto accusa per le incursioni abusive nei server di molte istituzioni statunitensi, questa volta gli smanettoni entreranno dall'ingresso principale, quello dalla Casa Bianca. Il governo d'Oltreoceano ha annunciato la nascita della Giornata Nazionale del Civic Hacking, prevista per i prossimi 1 e 2 giugno.

All'evento potranno partecipare tutti gli esperti di tecnologia e informatica, sviluppatori software, imprenditori, programmatori, tutti coloro in grado di offrire il proprio contributo per migliorare i sistemi elettronici del paese. "Il Civic Hacking Day - recita il comunicato della Casa Bianca - è un'opportunità per sviluppatori software, esperti di tecnologia e imprenditori per dare libero sfogo alla propria attitudine americana al fare sfruttando in maniera collaborativa dati e codice pubblici allo scopo di individuare soluzioni innovative a problemi che affliggono i cittadini statunitensi".

L'evento avrà luogo sia attraverso un incontro previsto alla Casa Bianca sia online. Ai partecipanti saranno sottoposte problematiche che presentano un raggio di interesse locale per arrivare a quelle che coinvolgono l'intera nazione. Diverse le agenzie e istituzioni statunitensi che hanno confermato la partecipazione, tra cui NASA, Dipartimento del Lavoro, Random Hacks of Kindness e Code for America.
Alcuni esercizi che potrebbero essere richiesti riguardano, ad esempio, la creazione di applicazioni che permettano di visualizzare gli archivi del governo o che siano in grado di combinarli tra le diverse agenzie. Un altro problema da risolvere concerne l'impossibilità di consultare alcuni dati governativi nonostante siano pubblici già da qualche anno, a causa della mancanza di API o interfacce utenti efficienti.

Cristina Sciannamblo
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia Casa Bianca, hacker invitati speciali
Ordina
  • Vi ricordate il film "braveheart"? il Re convoca i ribelli per "stilare una tregua" ma ne approfitta per farli fuori tutti. Qui sara' lo stesso: "venite a dirci quali sono i bachi (E intanto vi schediamo dal primo all'ultimo cosi' sapremo venire a prendervi a colpo sicuro)"

    Fossi un hacker col cazzo andrei a farmi conoscere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Vi ricordate il film "braveheart"? il Re convoca
    > i ribelli per "stilare una tregua" ma ne
    > approfitta per farli fuori tutti. Qui sara' lo
    > stesso: "venite a dirci quali sono i bachi (E
    > intanto vi schediamo dal primo all'ultimo cosi'
    > sapremo venire a prendervi a colpo sicuro)"

    > Fossi un hacker col cazzo andrei a farmi
    > conoscere.

    Non si parla di black hat.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: attonito
    > > Vi ricordate il film "braveheart"? il Re
    > convoca
    > > i ribelli per "stilare una tregua" ma ne
    > > approfitta per farli fuori tutti. Qui sara'
    > lo
    > > stesso: "venite a dirci quali sono i bachi (E
    > > intanto vi schediamo dal primo all'ultimo
    > cosi'
    > > sapremo venire a prendervi a colpo sicuro)"
    >
    > > Fossi un hacker col cazzo andrei a farmi
    > > conoscere.
    >
    > Non si parla di black hat.

    no ma il concetto e' uguale: tu persona competente in una materia importante sei un potenziale pericolo. Se oggi sei dalla mia parte, domani potresti non esserlo piu'. quindi io mi ti segno e poi vedremo.
    Non sai che ogni volta che le missioni "cerca e salva" hanno la clausoletta "elimina"?
    Nel '45 la regola era: "Se non puoi fa uscire da berlino lo scienziato atomico per portarlo in America, almeno fai in modo che non possa finire in Russia." Cambia il periodo, ma i metodi sono sempre gli stessi.
    non+autenticato