Mauro Vecchio

Apple, vietata la ricerca a luci rosse

Sparite da iOS le applicazioni di photo sharing rilasciate dalla startup 500px. Avrebbero permesso agli utenti di cercare immagini di nudo. Ma di pedopornografia Apple non ha ancora parlato, assicura la piattaforma canadese

Roma - Rimosse da App Store, le popolari applicazioni di photo sharing 500px e ISO500 sono finite nel mirino di Apple per aver permesso agli utenti iOS di visualizzare immagini a sfondo erotico o addirittura pedopornografico. Come spiegato alla stampa dal COO di 500px Evgeny Tchebotarev, i revisori della Mela avrebbero bocciato le versioni aggiornate delle due applicazioni per "l'estrema facilità con cui gli utenti possono ricercare immagini di nudo".

In un primo comunicato diramato dalla startup canadese, le nuove versioni aggiornate di 500px e ISO500 non permetterebbero affatto la ricerca di immagini oscene di default. Tutti gli utenti interessati alle fotografie spinte avrebbero dovuto loggarsi via desktop e dunque disabilitare l'impostazione safe search (ricerca sicura) della piattaforma. "Alcune persone sono sufficientemente mature per visualizzare questo tipo di fotografie - ha spiegato Tchebotarev - Ma di default la ricerca è sicura".

Negando con fermezza il caricamento di immagini pedopornografiche - "Dalla nascita dell'azienda, non abbiamo mai ricevuto una sola notifica sulla diffusione di immagini pornografiche che coinvolgono i minori", ha spiegato ancora il COO di 500px - i responsabili avevano chiesto a Cupertino 24 ore di tempo per studiare il problema e rilasciare una nuova versione delle app.
Il gigante californiano ha invece preferito rimuovere 500px dal suo App Store, ritenendo l'applicazione "in violazione delle linee guida" indirizzate agli sviluppatori. "Abbiamo anche ricevuto alcune lamentele sulla possibile presenza di immagini pedopornografiche", si legge ancora nel breve comunicato della Mela. I vertici di 500px hanno tuttavia assicurato che la parola pedopornografia non sarebbe mai comparsa nei primi contatti con Apple.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàSteve Jobs e il carteggio su porno e libertàBacchettato da un editor di Valleywag per uno spot su iPad, il CEO della Mela si scatena. Apple salverebbe gli utenti dal furto di dati, dalle batterie esaurite e dai contenuti pių pruriginosi del web
  • AttualitàPorno, i genitori contro iPhoneSecondo un'associazione di stampo conservatore, Apple non starebbe facendo abbastanza per tenere i contenuti pių osceni lontani dalla vista dei pargoli. La moralizzazione annunciata da Jobs non pare dunque servire a molto
58 Commenti alla Notizia Apple, vietata la ricerca a luci rosse
Ordina
  • La gente di apple sono solo dei finti bigotti... Circa un paio di mesi fa veniva bloccata l'app di ciaoamigos.it (vidoechat italiana) in qunado si correva il rischio di video/contuenuti per adulti. Mi domando xchè? vine è stato approvato? xchè dopo segnalzioni di alcuni utenti vine c'e' ancora? Allora diciamola tutta il regolamento di Apple non è uguale per tutti. E' uguale solo per le multi nazionaliSorride
    non+autenticato
  • I bigotti Americani non li sopporto...

    Amen...
  • Sei il vero finalcut o sei uno che è entrato nel suo account?

    Qui dici che apple ha toppato, in un altro post ti lamenti che consegna in ritardo... non puoi essere il vero finalcut! Sei un impostore!
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Qui dici che apple ha toppato, in un altro post
    > ti lamenti che consegna in ritardo...

    Quando c'era Steve i pacchi arrivavano in orario.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    >
    > Quando c'era Steve i pacchi arrivavano in orario.

    Rotola dal ridere
  • che infestano questo forum

    1) safari è possibile bloccarlo, in modo che scompaia definitivamente dal dispositivo

    2) tutte le app che permettono di accedere a internet, sono segnate come 17+, quindi è anche possibile bloccare l'installazione di tali app

    ora, dal momento che esistono una serie di genitori che vogliono dare in mano iPad / iPod ai loro figli con la sicurezza di poter filtrare determinati contenuti, Apple fornisce loro uno strumento in grado di farlo.

    è giusto o sbagliato impedire ai figli di guardarsi i porno?

    CHISSENEFREGA!

    Apple mette in condizione sia di filtrare, sia di non filtrare

    Ed è l'unica azienda ad avere un OS che può garantire tali filtri. Gli altri questo servizio - GIUSTO O SBAGLIATO CHE SIA, non lo possono offrire.
  • - Scritto da: bertuccia
    > che infestano questo forum
    >
    > 1) safari è possibile bloccarlo, in modo che
    > scompaia definitivamente dal
    > dispositivo
    >
    > 2) tutte le app che permettono di accedere a
    > internet, sono segnate come 17+, quindi è anche
    > possibile bloccare l'installazione di tali
    > app
    >
    > ora, dal momento che esistono una serie di
    > genitori che vogliono dare in mano iPad / iPod ai
    > loro figli con la sicurezza di poter filtrare
    > determinati contenuti, Apple fornisce loro uno
    > strumento in grado di
    > farlo.
    >
    > è giusto o sbagliato impedire ai figli di
    > guardarsi i
    > porno?
    >
    > CHISSENEFREGA!
    >
    > Apple mette in condizione sia di filtrare, sia di
    > non
    > filtrare
    >
    > Ed è l'unica azienda ad avere un OS che può
    > garantire tali filtri. Gli altri questo servizio
    > - GIUSTO O SBAGLIATO CHE SIA, non lo possono
    > offrire.

    Non si tratta di filtri, ma di lucchetti.
    Oggi e' il porno.
    Domani sara' controcultura.
    Dopodomani sara' punto informatico.

    E' l'unica azienda che decide che cosa e' buono o non e' buono per te.
    Puoi fare a meno del tuo cervello.
    Puoi fare a meno di scegliere.

    Pensa che perfino la Chiesa concede il "libero arbitrio".
    Apple no. Lo ha abolito.
  • - Scritto da: panda rossa
    >
    > Non si tratta di filtri, ma di lucchetti.
    > Oggi e' il porno.
    > Domani sara' controcultura.
    > Dopodomani sara' punto informatico.
    >
    > E' l'unica azienda che decide che cosa e' buono o
    > non e' buono per
    > te.
    > Puoi fare a meno del tuo cervello.
    > Puoi fare a meno di scegliere.
    >
    > Pensa che perfino la Chiesa concede il "libero
    > arbitrio".
    > Apple no. Lo ha abolito.

    FALSO

    il giorno che apple lucchetterà il browser, ti darò ragione.

    sarà anche il giorno che apple perderà clienti in massa

    ecco perchè quel giorno non arriverà mai
  • - Scritto da: bertuccia
    > FALSO
    >
    > il giorno che apple lucchetterà il browser, ti
    > darò
    > ragione.
    >
    > sarà anche il giorno che apple perderà clienti in
    > massa
    >
    > ecco perchè quel giorno non arriverà mai


    bertuccia, dai ripijate, mi spaventi!
    Sei la stessa persona che quando hanno tolto i videogiochi a tema politico hai detto "Non ci avevo mai pensato, ma ora che l'ha detto Tim Cook mi sono reso conto che è giusto toglierli."
    Non se ne va la gente, perché in una setta funziona così, man mano giustifichi piccole cose e man mano fai un passo in più.

    Ieri hai accettato che rimuovessero videogiochi a contenuto politico, perché alla fin fine non ti piacciono i videogiochi a contenuto politico.
    Oggi hai accettato che rimuovessero un'applicazione per la condivisione di immagini, perché comunque le puoi cercare altrove (ma non le stesse).

    Ad ogni passo sposti il limite un po' più avanti. Non c'è bisogno di bloccare i siti sul browser (che fa troppo regime Cinese per il tipico Hipster), basta rendere complesso a sufficienza arrivare ai contenuti non voluti.

    Non sto assolutamente sostenendo che Apple faccia parte di un complotto globale per nascondere il porno, ovviamente lo fanno per fare soldi, renderlo sicuro per le famiglie è un mercato più grande. E capisco anche che un iPhone sia adatto ad un bambino o ad un anziano, ho regalato un iPad a mio padre e si trova benissimo. Capisco (ma non concordo) il volere mettere dietro un walled garden il proprio figlio, i genitori sono sempre eccessivamente protettivi. Non capisco accettarlo per se.

    Non capisco un adulto con conoscenza informatica che non si incazza se sul suo cellulare viene deciso da altri, e non dal mercato, se i videogiochi politici sono una cosa interessante o meno. A prescindere da quello che si pensi sull'argomento! Ribellarsi a chi mette a tacere una voce è naturale, è liberale, è democratico e non dipende da cosa dica quella voce. E' talmente intrinseco dentro di me che non riesco immaginare che ad un altro essere umano non ripugni. La scusa "Ma io non voglio vedere i porno e i giochi politici" non significa niente, non è importante: è il principio di libertà e responsabilità che si sviluppa quando, da adulti, non si vuole più essere trattati come bambini.
    non+autenticato
  • discorso condivisibile e ben argomentato ma il tuo destinatario sai cosa ha capito?
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    >
    > discorso condivisibile e ben argomentato ma il
    > tuo destinatario sai cosa ha capito?

    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3698912&m=369...
  • - Scritto da: gnammolo
    > discorso condivisibile e ben argomentato ma il
    > tuo destinatario sai cosa ha
    > capito?
    > [img]http://www.florablog.it/wp-content/uploads/20

    sei troppo sottile. Devi mettere http://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=penis+killer... se no bertucia no ncapisce.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: gnammolo
    > > discorso condivisibile e ben argomentato ma il
    > > tuo destinatario sai cosa ha
    > > capito?
    > >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Talking Head
    >
    > bertuccia, dai ripijate, mi spaventi!
    > Sei la stessa persona che quando hanno tolto i
    > videogiochi a tema politico ha detto "Non ci
    > avevo mai pensato, ma ora che l'ha detto Tim Cook
    > mi sono reso conto che è giusto
    > toglierli."

    non è carino virgolettare cose non dette..

    ho solo scritto che concordo sul fatto che i videogiochi, tra tutti i mezzi, sono quello meno adatto a trasmettere un messaggio serio, poichè - per la mia esperienza personale - non portano l'utente a riflettere sul tema proposto. Questo lo dico avendo giocato anche a qualche giochino di Molleindustria.. il messaggio che passa è troppo qualunquista e generico per portare ad una riflessione seria, e soprattutto il giocatore medio (categoria in cui mi inserisco) vuole giocare e basta

    > Non se ne va la gente, perché in una setta
    > funziona così, man mano giustifichi piccole cose
    > e man mano fai un passo in più.

    alcune persone vivono l'esperienza apple come una setta.
    non sono la maggioranza

    alcune persone vivono l'esperienza android come una setta.
    non sono la maggioranza

    alcune persone vivono l'esperienza linux come una setta.
    non    sono la maggioranza (scherzo A bocca aperta )

    >
    > Ieri hai accettato che rimuovessero videogiochi a
    > contenuto politico, perché alla fin fine non ti
    > piacciono i videogiochi a contenuto politico.

    mai detto che non mi piacciono.
    seconda ammonizione, cartellino rosso?

    > Oggi hai accettato che rimuovessero
    > un'applicazione per la condivisione di immagini,
    > perché comunque le puoi cercare altrove (ma non
    > le stesse).

    cioè vuoi dire che l'interfaccia web non ti fa vedere le stesse foto dell'app?

    >
    > Ad ogni passo sposti il limite un po' più avanti.
    > Non c'è bisogno di bloccare i siti sul browser
    > (che fa troppo regime Cinese per il tipico
    > Hipster), basta rendere complesso a sufficienza
    > arrivare ai contenuti non voluti.

    nella fattispecie, digitare 500px (il nome dell'app)
    su google?

    > Non sto assolutamente sostenendo che Apple faccia
    > parte di un complotto globale per nascondere il
    > porno,

    però il ruolo del complottista lo reciti bene

    > ovviamente lo fanno per fare soldi,
    > renderlo sicuro per le famiglie è un mercato più
    > grande. E capisco anche che un iPhone sia adatto
    > ad un bambino o ad un anziano, ho regalato un
    > iPad a mio padre e si trova benissimo. Capisco
    > (ma non concordo) il volere mettere dietro un
    > walled garden il proprio figlio, i genitori sono
    > sempre eccessivamente protettivi. Non capisco
    > accettarlo per se.

    lo accetto perchè comprendo il disegno generale.
    fatto in questa maniera, con queste regole, l'ecosistema funziona.

    togli le regole (parte) e hai android.
    l'alternativa non la dobbiamo immaginare, l'abbiamo proprio davanti agli occhi

    e non mi piace

    > Non capisco un adulto con conoscenza informatica
    > che non si incazza se sul suo cellulare viene
    > deciso da altri, e non dal mercato, se i
    > videogiochi politici sono una cosa interessante o
    > meno.

    vuoi sapere cosa mi fa incazzare?
    avere uno "smartphone" come il mio vecchio N95, dove gli sviluppatori avevano la più totale libertà: no app store, quindi nessuna regola su come fare l'app e 100% dei guadagni allo sviluppatore, no limiti tecnici del device: filemanager, bt sbloccato, eccetera: sembrerebbe la situazione perfetta! Risultato? App fatte col cul0, costose, difficilmente reperibili, abbandonate, pirateria dilagante con ovvie conseguenze sulla sicurezza.

    Ecco, cosa mi fa incazzare

    per fortuna apple ha cambiato tutto

    > A prescindere da quello che si pensi
    > sull'argomento! Ribellarsi a chi mette a tacere
    > una voce è naturale, è liberale, è democratico e
    > non dipende da cosa dica quella voce.

    NESSUNO è stato messo a tacere.
    digito 500px sul browser del mio iphone e vedo quello che voglio


    > E' talmente
    > intrinseco dentro di me che non riesco immaginare
    > che ad un altro essere umano non ripugni. La
    > scusa "Ma io non voglio vedere i porno e i giochi
    > politici"

    che nessuno ha mai detto, precisiamolo

    > non significa niente, non è importante:
    > è il principio di libertà e responsabilità che si
    > sviluppa quando, da adulti, non si vuole più
    > essere trattati come bambini.

    non so se posso chiamare libertà quella datami da iphone, ma so perfettamente come chiamare ciò che mi dava N95: schiavitù
  • - Scritto da: bertuccia

    >
    > alcune persone vivono l'esperienza apple come una
    > setta.
    > non sono la maggioranza

    Ma sono il target trainante.


    > alcune persone vivono l'esperienza android come
    > una
    > setta.
    > non sono la maggioranza

    Se ci sono, non sono cosi' tante da poter formare una fila che passa la notte in attesa che esca il nuovo modello di un nuovo device android.

    > alcune persone vivono l'esperienza linux come una
    > setta.

    Questo e' il punto di vista di chi non ha l'intelligenza necessaria.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Questo e' il punto di vista di chi non ha
    > l'intelligenza
    > necessaria.

    Anno nuovo ma la spocchia e la supponenza che ci metti in ogni post non cambiano mai.

    Un bel bagno di umiltà non può che giovarti.
    non+autenticato
  • Safari

    e tante altre applicazioni come ad esempio quella di tumblr
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dottor Stranamore
    > Safari
    >
    > e tante altre applicazioni come ad esempio quella
    > di
    > tumblr

    Tutte le app che usano tumblr, anche se poi quella ufficiale fa al quando schifo.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Tutte le app che usano tumblr, anche se poi
    > quella ufficiale fa al quando
    > schifo

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • apple non è riuscita a brevettare questo tipo di foto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)