Mauro Vecchio

Google, denari per Raspberry Pi

L'azienda di Mountain View foraggia la fondazione britannica garantendo ai giovani studenti locali un totale di 15mila micro-computer. La donazione potrebbe sfiorare il milione di dollari

Roma - Dal progetto filantropico Google Giving, un generoso fondo per la britannica Raspberry Pi Foundation, ora in grado di distribuire gratuitamente 15mila micro-computer agli studenti più giovani. In un comunicato pubblicato sul blog europeo di BigG, si spiega che la fondazione guidata da Eben Upton collaborerà con un gruppo di sei istituzioni educative per l'apprendimento dei primi rudimenti nello sviluppo di codice.

Da Codeclub a Generating Genius, i vari partner britannici avranno il compito di individuare quei ragazzi più meritevoli, che abbiano dimostrato una particolare attitudine o passione verso le piattaforme di sviluppo come Raspberry Pi. La prima tranche di micro-computer gratuiti verrà garantita agli studenti di 12 anni di età.

Mistero sulla cifra sborsata da Google per la fondazione britannica. Moltiplicando il prezzo unitario di 35 dollari (26 euro circa) per il totale dei micro-computer a disposizione degli studenti, il fondo di BigG dovrebbe aggirarsi sui 525mila dollari solo a livello hardware. Compreso il materiale di supporto e tutti i documenti nelle fasi d'apprendimento, la donazione di Mountain View dovrebbe sfiorare il milione di dollari. (M.V.)
Notizie collegate
  • TecnologiaRaspberry Pi ha il suo app storeLa board di sviluppo super-economica si aggiunge alla lista di dispositivi dotati di un proprio ecosistema: tante le app gratuite, ma nulla esclude che qualcuno possa provare a guadagnare qualcosa
  • HardwareRaspberry Pi mette il turboLa micro-piattaforma di sviluppo britannica si arricchisce di una funzionalità di overclocking "di fabbrica", con tanto di valvola di sicurezza per evitare danni permanenti. Roba da supercomputer, letteralmente
8 Commenti alla Notizia Google, denari per Raspberry Pi
Ordina