Luca Annunziata

Surface Pro, 23 giga possono bastare?

Torna la polemica sullo spazio libero disponibile sul tablet Microsoft. Il modello x86 fa peggio della versione ARM. Ma c'è qualche scappatoia

Roma - Così come era successo con il modello RT, anche Surface Pro è al centro delle discussioni in Rete per via dell'ammontare dello spazio libero per l'archiviazione dei dati personali. Il modello 64GB, riferisce The Verge, avrà solo 23 gigabyte sul totale non occupati dal software fornito di default con il device: il che spiega anche come mai non esista una versione con disco da 32GB.

Tra immagini-disco per il ripristino del sistema, sistema operativo e un po' di software a corredo, la gran parte della memoria flash del Surface Pro è occupata: 23 gigabyte restano liberi sul modello da 64GB (qualcuno dice ancora meno), come detto, e 83 sono a disposizione di chi opti per il modello col doppio della capacità (128GB). Numeri alla mano, nel caso del modello base lo spazio disponibile è circa il 35 per cento del totale: peggio che nel caso di Surface RT, già oggetto di polemiche e persino di class action negli USA.

A parziale sollievo dei potenziali futuri acquirenti, va detto che è possibile creare un disco di ripristino a partire dal software contenuto sul PC, e quindi rimuovere alcuni dati dalla memoria interna. Se a questo si aggiungono lo slot microSDXC e la porta USB 3.0, ecco che la faccenda assume un aspetto diverso (ma anche un costo diverso: le memorie esterne non sono gratis). Ma questo non basta ai critici, che puntano il dito sulle modalità con cui tutti gli apparecchi elettronici in commercio indicano la capacità di archiviazione complessiva, fatto salvo il dato (quasi sempre ignoto, prima dell'acquisto) della quota parte già impegnata per ospitare nella migliore delle ipotesi il sistema operativo, nella peggiore anche tutta una serie di software a corredo di discutibile utilità.
In ogni caso, non la migliore partenza per Surface Pro. (L.A.)
Notizie collegate
48 Commenti alla Notizia Surface Pro, 23 giga possono bastare?
Ordina
  • http://www.zdnet.com/surface-pro-versus-macbook-ai...

    Spiega perché un McBook occupa ESATTAMENTE lo stesso spazio su una SSD da 128GB...

    Ma siccome Surface Pro è Microsoft, daje contro per partito preso e per sentito dire...
  • - Scritto da: Gianluca70
    > http://www.zdnet.com/surface-pro-versus-macbook-ai
    >
    > Spiega perché un McBook occupa ESATTAMENTE lo
    > stesso spazio su una SSD da
    > 128GB...
    >
    > Ma siccome Surface Pro è Microsoft, daje contro
    > per partito preso e per sentito
    > dire...

    Non vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma mi sembra che dentro OSX ci siano le versioni 32 e 64 bit dei software mentre Wincess, ti fa pagare le due versioni come fossero cose diverse.

    Quindi a rigor di logica Mac OS X dovrebbe pesare il doppio rispetto ad un OS 32bit only.

    O no?
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: Gianluca70
    > >
    > http://www.zdnet.com/surface-pro-versus-macbook-ai
    > >
    > > Spiega perché un McBook occupa ESATTAMENTE lo
    > > stesso spazio su una SSD da
    > > 128GB...
    > >
    > > Ma siccome Surface Pro è Microsoft, daje
    > contro
    > > per partito preso e per sentito
    > > dire...
    >
    > Non vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma mi
    > sembra che dentro OSX ci siano le versioni 32 e
    > 64 bit dei software mentre Wincess, ti fa pagare
    > le due versioni come fossero cose
    > diverse.
    >
    > Quindi a rigor di logica Mac OS X dovrebbe pesare
    > il doppio rispetto ad un OS 32bit
    > only.
    >
    > O no?

    No, mi spiace doverti dare questa delusioneSorride

    Da Vista in poi (2006), le versioni a 32 e 64 bit degli OS sono vendute insieme, non "ti fanno pagare le due versioni come fossero cose diverse" - idem per Office ( da 2010, prima le versioni a 64bit non c'erano ).

    E poi, cosa c'entra quello che hai scritto con il contenuto dell'articolo?

    Il sunto del pezzo è: un MacBook e un Surface sono identici in spazio disco usato, il resto è "montatura ad arte", cui prodest?
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 febbraio 2013 22.33
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Gianluca70
    > - Scritto da: FinalCut
    > > - Scritto da: Gianluca70
    > > >
    > >
    > http://www.zdnet.com/surface-pro-versus-macbook-ai
    > > >
    > > > Spiega perché un McBook occupa
    > ESATTAMENTE
    > lo
    > > > stesso spazio su una SSD da
    > > > 128GB...
    > > >
    > > > Ma siccome Surface Pro è Microsoft, daje
    > > contro
    > > > per partito preso e per sentito
    > > > dire...
    > >
    > > Non vorrei fare l'avvocato del diavolo, ma mi
    > > sembra che dentro OSX ci siano le versioni
    > 32
    > e
    > > 64 bit dei software mentre Wincess, ti fa
    > pagare
    > > le due versioni come fossero cose
    > > diverse.
    > >
    > > Quindi a rigor di logica Mac OS X dovrebbe
    > pesare
    > > il doppio rispetto ad un OS 32bit
    > > only.
    > >
    > > O no?
    >
    > No, mi spiace doverti dare questa delusioneSorride
    >
    > Da Vista in poi (2006), le versioni a 32 e 64 bit
    > degli OS sono vendute insieme, non "ti fanno
    > pagare le due versioni come fossero cose diverse"

    http://www.primashopping.it/default.asp?l=1&cmd=ge...

    Questo che é?

    >
    > E poi, cosa c'entra quello che hai scritto con il
    > contenuto
    > dell'articolo?

    Si parla di GB occupati da un OS:
    http://www.theapplelounge.com/commento/snow-leopar.../

    A differenza di altri ambienti a finestre quindi, dove il passaggio ai 64-bit ha causato problemi con driver e applicazioni, la maggior parte del software distribuito conterrà (e contiene già ora) al suo interno le versioni per ambedue le piattaforme (un cosiddetto “fat pack”). Questo significa che, con tutta probabilità, i pacchetti di software che avete installato negli ultimi mesi conterranno le librerie e i binari necessari per funzionare alla perfezione su tutti i sistemi Mac.


    Poi mettici il fatto che Mac OS X e tutte le App di sistema (iPhoto e iWork) sono ottimizzate in grafica retina:

    http://www.melablog.it/post/16141/laggiornamento-d...

    http://www.ipaddisti.it/il-display-retina-potrebbe...

    > Il sunto del pezzo è: un MacBook e un Surface
    > sono identici in spazio disco usato, il resto è
    > "montatura ad arte", cui
    > prodest?

    Fat-pack + grafica retina display = maggiore consumo di MB io non la chiamerei montatura ad arte...

    La montatura ad arte la fai tu paragonando cavoli con patate....
  • M$ per il suo SO e qualche applicativo ha bisogno di quasi 40 Gb?
    Ma come è possibile?
    Qualcuno me lo può spiegare?
  • qualsiasi spiegazione ti venga data, non la capiresti
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippolo
    > qualsiasi spiegazione ti venga data, non la
    > capiresti
    beh tu prova a darmene una che poi vediamo
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > M$ per il suo SO e qualche applicativo ha bisogno
    > di quasi 40 Gb?
    >
    > Ma come è possibile?
    > Qualcuno me lo può spiegare?

    Windows si fa milioni di milardi di backup e contro-backup interni, e punti di ripristino come se piovesse.

    Anche io, quando ho installato per la prima volta Winotto, sono rimasto a dir poco SBALORDITO dalla enorme quantità di disco "mangiata". Per fortuna che l'HD era da 500Gb più o meno...

    Potrebbe essere che quelli di Redmond salvino qua e la su HD enormi files pieni di numeri pseudocasuali, tanto per riempirlo il più possibile, perchè magari fanno il gioco dei produttori di dischi, i quali sempre di più hanno "bisogno" che la gente butti via il loro HD ormai "troppo piccolo" per Windows e acquistino uno di nuovo e più capiente. Non so, potrebbe anche essere.

    Per quanto rigurda i punti di ripristino, Windows si comporta come se stesse per "crollare" sempre da un momento all'altro, e quindi si auto-salva una sua situazione interna di quando era ancora stabile, già pregustando quindi il "crollo" di li a momenti. Questa è la caratteristica di Windows (versioni moderne) che mi ha sempre lasciato basito al 100%. Mio pensiero: un sistema operativo perfettamente conscio di essere "stabile" al 100% in TUTTE le situazioni (quindi ottimamente progettato e ottimamente implementato), che bisogno avrebbe di ridicoli "punti di ripristino" ??
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 febbraio 2013 00.38
    -----------------------------------------------------------
  • Ma ti pare una spiegazione sensata?
    I punti di ripristino, a meno che tu non abbia impostazioni tue particolari, sono incrementali e pilotati solo prima dell'installazione di patch, poche storie...
  • - Scritto da: Gianluca70
    > Ma ti pare una spiegazione sensata?
    > I punti di ripristino, a meno che tu non abbia
    > impostazioni tue particolari, sono incrementali e
    > pilotati solo prima dell'installazione di patch,
    > poche
    > storie...

    Il problema, non a caso, sta nel fatto che ormai una delle principali attività di Windows non è più fare le cose che gli ordina l'utente, bensì l'auto-installarsi milioni di miliardi di patch, con relativi backups.

    Ridicolo.
  • - Scritto da: Commodore64
    > - Scritto da: Gianluca70
    > > Ma ti pare una spiegazione sensata?
    > > I punti di ripristino, a meno che tu non abbia
    > > impostazioni tue particolari, sono incrementali
    > e
    > > pilotati solo prima dell'installazione di patch,
    > > poche
    > > storie...
    >
    > Il problema, non a caso, sta nel fatto che ormai
    > una delle principali attività di Windows non è
    > più fare le cose che gli ordina l'utente, bensì
    > l'auto-installarsi milioni di miliardi di patch,
    > con relativi
    > backups.
    >
    > Ridicolo.

    Come il tuo ultimo post.
    Ripeto, dai una spiegazione sensata e forse ti darò ragione, ma da come scrivi pare che tu lo faccia solo per sentito dire...
  • - Scritto da: Gianluca70

    > > Ridicolo.
    >
    > Come il tuo ultimo post.
    > Ripeto, dai una spiegazione sensata e forse ti
    > darò ragione, ma da come scrivi pare che tu lo
    > faccia solo per sentito
    > dire...

    No, cortesemente, prima di dire "ridicolo" cerca di spiegarmi il motivo per cui un tale SO deve essere così mastodontico.

    Altro che "sentito dire"...
  • tu non hai idea di cosa stai dicendo.
    vuoi una spiegazione?

    prendi un pc nuovo con Win8 e guarda la tabella delle partizioni creata di default.

    da questo capisci esattamente (unendo C e D se vuoi).
    http://www.eightforums.com/attachments/f1/f2/14607...

    In ogni caso, se non capisci cosa faccia effettivamente Windows non parlare. O per lo meno non farlo in tono polemico per sentito dire.
    non+autenticato
  • - Scritto da: andrea ci
    > tu non hai idea di cosa stai dicendo.
    > vuoi una spiegazione?
    >
    > prendi un pc nuovo con Win8 e guarda la tabella
    > delle partizioni creata di
    > default.
    >
    > da questo capisci esattamente (unendo C e D se
    > vuoi).
    > http://www.eightforums.com/attachments/f1/f2/14607
    >
    > In ogni caso, se non capisci cosa faccia
    > effettivamente Windows non parlare. O per lo meno
    > non farlo in tono polemico per sentito
    > dire.

    Scusa, che cavolo stai a dire ????

    Che senso ha "unire" una partizione NTFS che contiene solo dei dati (presumo che non si chiami "DATA" a caso).

    Di quello che fa Windows, caro mio, lo capisco bene. Anzi, più che bene. Purtroppo.

    E' per questo che ANCORA UNA VOLTA vado a chiedervi, seriamente, a che cosa poi serva tutto quel "merdaio" di spazio sprecato da tale sistema operativo. E ripeto, SPRECATO.

    E (per cortesia) non parlatemi di grandissime stupidate come "backup automatici" , "file grafici o multimediali" oppure di fantomatici e insulsi "punti di ripristino"...
  • http://www.zdnet.com/surface-pro-versus-macbook-ai...

    Spiega perché un McBook occupa ESATTAMENTE lo stesso spazio su una SSD da 128GB...
  • Microsoft ridicola come al solito... non ce n'è, sui tablet Apple vince alla grande
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > Microsoft ridicola come al solito... non ce n'è,
    > sui tablet Apple vince alla
    > grande

    1) Ridicola, condivido, vedi dopo.

    2) Apple stravince su M$, si, ma Samsung & Android secondo te perdono?
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > - Scritto da: crumiro
    > > Microsoft ridicola come al solito... non ce n'è,
    > > sui tablet Apple vince alla
    > > grande
    >
    > 1) Ridicola, condivido, vedi dopo.
    >
    > 2) Apple stravince su M$, si, ma Samsung &
    > Android secondo te perdono?

    Sui tablet si...
    Il telefono è un oggetto che tutti comprano, anche chi in realtà non se ne fa niente di uno smartphone (e quindi si rivolge a modelli meno costosi, cioé con Android).
    Il tablet invece è qualcosa già più mirato: uno lo compra perché lo vuole usare, e quindi cerca il meglio e quello che ha la migliore offerta di App pensate per i tablet, cioé iPad.
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > - Scritto da: rockroll
    > > - Scritto da: crumiro
    > > > Microsoft ridicola come al solito...
    > non ce
    > n'è,
    > > > sui tablet Apple vince alla
    > > > grande
    > >
    > > 1) Ridicola, condivido, vedi dopo.
    > >
    > > 2) Apple stravince su M$, si, ma Samsung &
    > > Android secondo te perdono?
    >
    > Sui tablet si...
    > Il telefono è un oggetto che tutti comprano,
    > anche chi in realtà non se ne fa niente di uno
    > smartphone (e quindi si rivolge a modelli meno
    > costosi, cioé con
    > Android).
    > Il tablet invece è qualcosa già più mirato: uno
    > lo compra perché lo vuole usare, e quindi cerca
    > il meglio e quello che ha la migliore offerta di
    > App pensate per i tablet, cioé
    > iPad.

    Infatti basta vedere la gente che vede Ipad e poi passa avanti ....
    non+autenticato
  • fai la stessa cosa anche tu: passa oltre ed evita di rispondere senza dire alcunché di utile
    non+autenticato
  • - Scritto da: crumiro
    > - Scritto da: rockroll
    > > - Scritto da: crumiro
    > > > Microsoft ridicola come al solito...
    > non ce
    > n'è,
    > > > sui tablet Apple vince alla
    > > > grande
    > >
    > > 1) Ridicola, condivido, vedi dopo.
    > >
    > > 2) Apple stravince su M$, si, ma Samsung &
    > > Android secondo te perdono?
    >
    > Sui tablet si...
    > Il telefono è un oggetto che tutti comprano,
    > anche chi in realtà non se ne fa niente di uno
    > smartphone (e quindi si rivolge a modelli meno
    > costosi, cioé con
    > Android).
    > Il tablet invece è qualcosa già più mirato: uno
    > lo compra perché lo vuole usare, e quindi cerca
    > il meglio e quello che ha la migliore offerta di
    > App pensate per i tablet, cioé
    > iPad.

    Infatti basta vedere la gente che vede Ipad e poi passa avanti ....
    non+autenticato
  • Ecco perché pesa tanto. Ocio che poi volano le piastrelle al grido di "developers developers developers".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Franti
    > Ecco perché pesa tanto. Ocio che poi volano le
    > piastrelle al grido di "developers developers
    > developers".

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Microsoft ridicola

    Apple fa molto meglio.

    Ero un fanboy Windows ma oggettivamente devo dire che Apple è un altro mondo   Eccezionale Apple.
    non+autenticato
  • Se Apple mettesse un sistema operativo serio sui sui iCosi, anche li lo spazio sarebbe molto di meno. Inoltre anche il mio iPod 8GB, ne ha solo 6 a disposizione...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Edwin
    > Se Apple mettesse un sistema operativo serio sui
    > sui iCosi

    Il sistema operativo serio sarebbe Windows 8?
    non+autenticato
  • - Scritto da: controlli a campione
    > - Scritto da: Edwin
    > > Se Apple mettesse un sistema operativo serio sui sui iCosi
    >
    > Il sistema operativo serio sarebbe Windows 8?

    Non solo, anche MacOS X è un sistema operativo serio per un tablet. iOS è un sistema serio per un telefono, non per un tablet.
    non+autenticato
  • Un criterio basilare ed oggi dimenticato nella valutaziobe della bontà di un software, applicativo o di base che sia, è l'ottimizzazione (riduzione) delle dimensioni (e presumibilmente del "peso") dello stesso.
    La riduzione delle dimensioni si ottiene molto spesso a seguito di un'accurata analisi della problematica, al fine di individuare le strutture logiche più snelle, gli algoritmi più efficenti, e di eliminare ridondanze, giri superflui, parti corpose e dispendiose che non portano a benefici tangibili, utilizzare subroutinnes critiche in linguaggio macchina o il più basso possibile... ... ..., e sopratutto affidare la minutazione (stesura delle istruzioni) a persone con testicoli adeguati allo scopo!

    E tutto questo M$, che ha come obbiettivo massimo il proprio tornaconto, lo fa davvero (ammesso che lo sappia fare)???

    Non so se qualcuno si rende conto che nel 1969 siamo andati sulla Luna disponendo di computer con pochi KB di memoria, per non parlare delle CPU di allora..., mentre oggi anche per scrivere una letterina, in ottica M$ occorrerebbero ... lasciamo perdere, lo sapete meglio di me!

    Microsoft ridicola!
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > Un criterio basilare ed oggi dimenticato nella
    > valutaziobe della bontà di un software,
    > applicativo o di base che sia, è l'ottimizzazione
    > (riduzione) delle dimensioni (e presumibilmente
    > del "peso") dello stesso.
    >
    > La riduzione delle dimensioni si ottiene molto
    > spesso a seguito di un'accurata analisi della
    > problematica, al fine di individuare le strutture
    > logiche più snelle, gli algoritmi più efficenti,
    > e di eliminare ridondanze, giri superflui, parti
    > corpose e dispendiose che non portano a benefici
    > tangibili, utilizzare subroutinnes critiche in
    > linguaggio macchina o il più basso possibile...
    > ... ..., e sopratutto affidare la minutazione
    > (stesura delle istruzioni) a persone con
    > testicoli adeguati allo scopo!
    >
    >
    > E tutto questo M$, che ha come obbiettivo
    > massimo il proprio tornaconto, lo fa davvero
    > (ammesso che lo sappia fare)???

    >
    >
    > Non so se qualcuno si rende conto che nel 1969
    > siamo andati sulla Luna disponendo di computer
    > con pochi KB di memoria, per non parlare delle
    > CPU di allora..., mentre oggi anche per scrivere
    > una letterina, in ottica M$ occorrerebbero ...
    > lasciamo perdere, lo sapete meglio di
    > me!
    >
    > Microsoft ridicola!

    Concordo in pieno....
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > Un criterio basilare ed oggi dimenticato nella
    > valutaziobe della bontà di un software,
    > applicativo o di base che sia, è l'ottimizzazione
    > (riduzione) delle dimensioni (e presumibilmente
    > del "peso") dello stesso.
    >
    > La riduzione delle dimensioni si ottiene molto
    > spesso a seguito di un'accurata analisi della
    > problematica, al fine di individuare le strutture
    > logiche più snelle, gli algoritmi più efficenti,
    > e di eliminare ridondanze, giri superflui, parti
    > corpose e dispendiose che non portano a benefici
    > tangibili, utilizzare subroutinnes critiche in
    > linguaggio macchina o il più basso possibile...
    > ... ..., e sopratutto affidare la minutazione
    > (stesura delle istruzioni) a persone con
    > testicoli adeguati allo scopo!
    >
    >
    > E tutto questo M$, che ha come obbiettivo
    > massimo il proprio tornaconto, lo fa davvero
    > (ammesso che lo sappia fare)???

    >
    >
    > Non so se qualcuno si rende conto che nel 1969
    > siamo andati sulla Luna disponendo di computer
    > con pochi KB di memoria, per non parlare delle
    > CPU di allora..., mentre oggi anche per scrivere
    > una letterina, in ottica M$ occorrerebbero ...
    > lasciamo perdere, lo sapete meglio di
    > me!
    >
    > Microsoft ridicola!

    Concordo in pieno .....
    non+autenticato
  • - Scritto da: rockroll
    > Un criterio basilare ed oggi dimenticato nella
    > valutaziobe della bontà di un software,
    > applicativo o di base che sia, è l'ottimizzazione
    > (riduzione) delle dimensioni (e presumibilmente
    > del "peso") dello stesso.

    Ma anche no... l'ottimizzazione va vista nel contesto in cui il software deve operare. Esempio banale: spesso ridurre la dimensione vuol dire creare dei loop che (a causa dei continui salti) rendono più "lento" il software. In altri casi invece si è disposti a sacrificare parte delle prestazioni perché non andare incontro problemi di spazio. Tutto questo senza considerare la modularità (in alcuni casi necessaria e in altre trascurabile) e la mentenibilità del codice. A volte sembra "dispendioso" scrivere una routine lunga e modulare, ma con passare del tempo e il suo riutilizzo in più situazioni, se ne ricava un risparmio complessivo della lunghezza del codice.
    non+autenticato
  • Sottoscrivo in pieno... solo uno che non ha mai avuto a che fare con la programmazione "vera" può scrivere il contrario
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: rockroll
    > > Un criterio basilare ed oggi dimenticato
    > nella
    > > valutaziobe della bontà di un software,
    > > applicativo o di base che sia, è
    > l'ottimizzazione
    > > (riduzione) delle dimensioni (e
    > presumibilmente
    > > del "peso") dello stesso.
    >
    > Ma anche no... l'ottimizzazione va vista nel
    > contesto in cui il software deve operare. Esempio
    > banale: spesso ridurre la dimensione vuol dire
    > creare dei loop che (a causa dei continui salti)
    > rendono più "lento" il software.

    Guarda che ormai non è il codice oggetto che occupa spazio...
    Sono gli elementi grafici, le librerie inutili e duplicate, le decine di lingue supportate, layers su layers di software ammucchiato nel tempo...

    OS oggettivamente potenti e completi anni fa stavano in poche decine di MB, e bastavano poche MB di Ram. Per esempio il NeXT, che è l'antesignano di OS X ma che già nella sua era era estremamente potente e completo, risiedeva in un CD magnetico-Ottico da 200MB che era anche l'unico disco di archiviazione per tutto il resto. E il computer aveva 8 MB di Ram. E sembravano tanti (il doppio di un Mac di fascia alta).
    Il BeOS era ancora più leggero.

    Tutti gli OS moderni sono super bloated e non è certo perché hanno codice troppo 'ottimizzato'.
  • - Scritto da: MacGeek

    > Guarda che ormai non è il codice oggetto che
    > occupa spazio...
    > Sono gli elementi grafici,

    come scritto sopra: dipende dal contesto di ottimizzazione

    > le librerie inutili e
    > duplicate, le decine di lingue supportate,

    non per niente ho parlato di routine da riutilizzare anziché duplicare

    > layers
    > su layers di software ammucchiato nel tempo...

    anche qui: dipende...

    > OS oggettivamente potenti e completi anni fa
    > stavano in poche decine di MB, e bastavano poche
    > MB di Ram. Per esempio il NeXT, che è
    > l'antesignano di OS X ma che già nella sua era
    > era estremamente potente e completo, risiedeva in
    > un CD magnetico-Ottico da 200MB che era anche
    > l'unico disco di archiviazione per tutto il
    > resto. E il computer aveva 8 MB di Ram. E
    > sembravano tanti (il doppio di un Mac di fascia
    > alta).

    questa è dietrologia inutile
    non+autenticato