Gabriele Niola

WebTheatre/ L'assurda Italia del lavoro

di G. Niola - Annunci paradossali rivenuti su Internet per rappresentare la vita di chi cerca lavoro in Italia. E la webserie diventa d'improvviso impegnata

Roma - Se c'è qualcosa che costituisce il "rimosso" del racconto che si fa in rete è l'attualità. Saturati gli altri media, la rete, o perlomeno quella sua parte che produce audiovisivo seriale, ne rimane immune, rifugiandosi in quel fantastico che televisione o cinema italiano snobbano, nel demenziale spinto, nell'immaginario o anche nel poliziesco e nell'azione. La produzione audiovisiva per internet italiana fin dalla sua nascita sembra insomma voler prendere con forza le distanze dai parenti più ricchi rifiutando in primis due componenti: il dramma (o meglio il melodrammatico) e l'impegno.
Job/Sick va contro almeno uno di questi due principi.

Job/Sick


Si tratta di una webserie ideata (e per larga parte scritta e diretta) da Eros Tumbarello e Beatrice Miano, che come già faceva la webserie americana INST MSGS, utilizza come spunto narrativo le informazioni trovate online. Nel caso specifico si tratta di annunci di lavoro paradossali, messi in scena dal duo con la collaborazione di amici (il budget, semplicemente, non esiste ma il risultato non ne risente troppo, anzi).
Arrivata al quarto episodio (postati circa ogni 15 giorni) e priva di un proprio sito ma saldamente radicata su una pagina Facebook attiva anche tra un episodio e l'altro con un continuo postare di annunci lavorativi malati, la webserie non fa molto per essere notata e le visualizzazioni lo mostrano bene. È un peccato, le potenzialità commerciali ci sono, come anche le intuizioni più alte.
Infatti, curiosamente, a dare la linea interpretativa ci pensa il PROMO, cioè il primo video messo online sul canale Job/Sick, che è più lungo dei singoli episodi e mette in scena la visione che gli autori hanno del mondo del lavoro.

Ovviamente il punto di forza di Job/Sick vuole essere il doppio livello di lettura della realtà. Da una parte la messa in scena dei veri annunci trovati su internet (alla fine di ogni episodio compare la schermata del vero annuncio da cui questo è preso), dall'altra la lettura in controluce della vera situazione attuale, ovvero quella di un mercato del lavoro paradossale anche quando non si produce in annunci paradossali.
E proprio questa seconda componente appare la più innovativa e radicale in un mezzo d'espressione che fino ad ora ha fuggito come la peste qualsiasi forma di lettura della realtà, privilegiando una prospettiva in tutto autoreferenziale.

Sarebbe folle non ammettere che proprio la negazione di un approccio impegnato sia stata la spinta più vitale e fondamentale di una forma di produzione culturale che (cosa non da poco) è riuscita a convogliare energie e idee da parte di quella fetta umana che più raramente si approccia alla produzione di qualcosa. Dall'altra parte è anche vero che negarsi uno sbocco espressivo troppo a lungo non può che essere dannoso.
Considerato questo non deve dunque stupire come il progetto Job/Sick sia patrocinato da Cineama (che risulta nell'insolito ruolo di Social Media Partner), hub di aggregazione di tutto quello che riguarda la produzione cinematografica indipendente italiana, AKA il terreno d'elezione dell'impegno e dello sguardo sull'attualità.

E così, con l'idea di raccontare la condizione lavorativa in Italia, oggi, e con lo spirito, l'umorismo e l'atteggiamento svelto della rete a fare da filtro, Eros Tumbarello e Beatrice Miani sono riusciti nel difficile matrimonio tra due componenti che sembrava impossibile fino a ieri.

JOB/SICK EPISODIO 1 - LO STAGISTA


JOB/SICK EPISODIO 4 - COME UN CHIRURGO


Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
13 Commenti alla Notizia WebTheatre/ L'assurda Italia del lavoro
Ordina
  • Come dimostrano i commenti precedenti, ma basta guardare un qualunque sito di proposte di lavoro (anche dei vari CPI) per trovare proposte di lavoro pretenziose fino all'assurdo e talmente furbine da finire con l'essere fesserie, ci sarebbero molte situazioni realistiche per fare delle brevi scenette sarcastiche e di denuncia. Invece i due esempi spingono troppo sull'assurdo e finiscono di perdere qualunque credibilità ed efficacia, oltre a non risultare nemmeno divertenti (almeno per me).
    Per esempio, nel secondo caso, sembra piuttosto ovvio che la disponibilità di dog sitter notturno sia per tenere il cane a casa propria in caso di vacanza (o altro motivo) di chi fa la richiesta, non che chiamino nel cuore della notte per portare il cane in strada per farla (che poi la scena è di giorno).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Surak 2.0

    > Come dimostrano i commenti precedenti, ma basta
    > guardare un qualunque sito di proposte di lavoro
    > (anche dei vari CPI) per trovare proposte di
    > lavoro pretenziose fino all'assurdo e talmente
    > furbine da finire con l'essere fesserie, ci
    > sarebbero molte situazioni realistiche per fare
    > delle brevi scenette sarcastiche e di denuncia.

    Tipo questo, apparso su subito.it e di cui a suo tempo ha parlato tutta la blogosfera?

    "Azienda seria e referenziata cerca uomini decisi, di poche parole e prestanza fisica. Possibilmente ex culturisti o ex galeotti, per recupero crediti in tutta Italia.
    Molto apprezzate origini meridionali, calabresi o siciliane. Si offre contratto e lauti compensi. Inviare cv, necessariamente con foto intera. Astenersi Perditempo".

    Si può leggere, fra l'altro, qui:

    "http://www.fabriziomondo.com/blog/2012/07/26/un-of.../

    Per ragioni che non ho capito, l'annuncio è stato rimosso pochi giorni dopo. E non è dato sapere se l'agenzia recupero crediti abbia trovato la persona giusta.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: Surak 2.0
    >
    > > Come dimostrano i commenti precedenti, ma
    > basta
    > > guardare un qualunque sito di proposte di
    > lavoro
    > > (anche dei vari CPI) per trovare proposte di
    > > lavoro pretenziose fino all'assurdo e
    > talmente
    > > furbine da finire con l'essere fesserie, ci
    > > sarebbero molte situazioni realistiche per
    > fare
    > > delle brevi scenette sarcastiche e di
    > denuncia.
    >
    > Tipo questo, apparso su subito.it e di cui a suo
    > tempo ha parlato tutta la
    > blogosfera?
    >
    > "Azienda seria e referenziata cerca uomini
    > decisi, di poche parole e prestanza fisica.
    > Possibilmente ex culturisti o ex galeotti, per
    > recupero crediti in tutta
    > Italia.
    > Molto apprezzate origini meridionali, calabresi o
    > siciliane. Si offre contratto e lauti compensi.
    > Inviare cv, necessariamente con foto intera.
    > Astenersi
    > Perditempo".
    >

    E' la dimostrazione che anche chi ha avuto guai con la giustizia, dopo che ha pagato il suo debito ha anche lui opportunita' di lavoro e di carriera.
  • Cercasi giovane e motivato neolaureato con almeno 5 anni di esperienza lavorativa nel ramo.
    Astenersi perditempo.

    (giovane neolaureato che già lavora da almeno 5 anni, per chi non nota l'incongurenza)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo per finta
    > Cercasi giovane e motivato neolaureato con almeno
    > 5 anni di esperienza lavorativa nel
    > ramo.
    > Astenersi perditempo.
    >
    > (giovane neolaureato che già lavora da almeno 5
    > anni, per chi non nota
    > l'incongurenza)

    direi che la probabilità di avere a che fare con cialtroni è, minimo, del 110%. Da prendere solo se con l'acqua alla gola e abbandonare quanto prima.
  • E quella dove di parla di 6.000 € lordi l'anno, dove la mettiamo ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo per finta
    > Cercasi giovane e motivato neolaureato con almeno
    > 5 anni di esperienza lavorativa nel
    > ramo.
    > Astenersi perditempo.
    >
    > (giovane neolaureato che già lavora da almeno 5
    > anni, per chi non nota
    > l'incongurenza)
    Ottima conoscenza del pacchetto Office, ottimo inglese, diploma, minimo 5 anni di esperienza e MASSIMO VENTITREENNE dove la mettiamo ?
    Richiesta reale fattami tempo fa ad un colloquio. Cercavano un magazziniere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo per finta
    > Cercasi giovane e motivato neolaureato con almeno
    > 5 anni di esperienza lavorativa nel
    > ramo.
    > Astenersi perditempo.
    >
    > (giovane neolaureato che già lavora da almeno 5
    > anni, per chi non nota
    > l'incongurenza)

    si questa è bella ..non mancano poi il "cercasi tecnico di manutenzione hardware con esperienza" e poi la fila dei linguaggi di programmazione che deve sapere come requisito per essere assunto ........ per 3 mesiA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta ...... o anche il 10 in uno,tipo : programmatore,manutentore,grafico,certificazioni Ms,ecc,eccA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    ....oppure "cercasi tecnico informatico pc" ...poi il lavoro al 99% è sui registratori di cassaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Dimenticavo il classico "Azienda leader nel settore ...." senza aggiungere di cosa si occupano ...A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Oppure "vuoi guadagnare facilmente Xmila Euro al mese ? chiama il ..." ...per serietà non dovrebbero neanche essere pubblicati ....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Dimenticavo il classico "Azienda leader nel
    > settore ...." senza aggiungere di cosa si
    > occupano ...A bocca apertaA bocca aperta

    ...Azienda leader ok ma dimentichi "giovane e dinamica".
    Piangere o ridere? Se ci si riesce ancora meglio ridere.
    non+autenticato
  • Dimenticavo il classico "Azienda leader nel settore ...." senza aggiungere di cosa si occupano ...A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Oppure "vuoi guadagnare facilmente Xmila Euro al mese ? chiama il ..." ...per serietà non dovrebbero neanche essere pubblicati ....
    non+autenticato
  • Aggiungiamoci che poi richiedono in informatica una figura professionale che nella realtà non esiste. Non puoi pretendere di trovare una persona sola che sia, programmatore, grafico, sistemista, creatore di siti web, manutenzione HW a soli 700 euro al mese.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Aggiungiamoci che poi richiedono in informatica
    > una figura professionale che nella realtà non
    > esiste. Non puoi pretendere di trovare una
    > persona sola che sia, programmatore, grafico,
    > sistemista, creatore di siti web, manutenzione HW
    > a soli 700 euro al
    > mese.

    completamente d'accordo,in italia ancora si pensa che siccome una persona lavora nel campo informatico automaticamente è specializzato in tutti i campi del digitale. Poi ovviamente per loro è conveniente il 10 in 1 a 700 Euro al mese.... poi secondo la loro intelligenza anche ammesso di trovare una figura con queste caratteristiche andrebbe da loro per quello stipendio ? Se ne trovano anche di più assurdi ...
    non+autenticato