Luca Annunziata

Bitcasa è il disco infinito

Cloud storage con formula a volontà. Meno di 100 dollari l'anno per tutto lo spazio immaginabile

Roma - Se manterrà le promesse sarà senz'altro un concorrente importante per il mercato aperto da Dropbox, Box e SkyDrive: Bitcasa è un servizio di cloud storage appena uscito dalla fase di sperimentazione in beta privata, e offre ai suoi sottoscrittori spazio illimitato su suoi server per 10 dollari al mese.

Analogamente ad altri concorrenti, Bitcasa ha sviluppato applicazioni per Windows, OS X, Android, iOS. Nel complesso il servizio funziona allo stesso modo di altri: di default si comporta come un archivio USB collegato al PC (cifratura in locale per tenere le informazioni al riparo da occhi indiscreti), quindi si possono spostare le informazioni dalla macchina locale allo storage remoto. In alternativa si può anche optare per il mirroring delle cartelle presenti sul proprio PC (come fa SugarSync): in quel caso il tutto avviene senza che l'utente si accorga di niente. Infine, si può condividere con altri utenti i propri file fornendogli una URL dedicata.

L'offerta Bitcasa parte da uno spazio di 10GB gratuito (più di Dropbox con 2GB, o di Skydrive con 7, tanto per dire), e sale a 99 dollari l'anno per spazio illimitato. Al momento è possibile approfittare dell'offerta lancio da 69 dollari, oppure provare a inserire il codice BETATHANKS durante la sottoscrizione per approfittare dell'offerta a 49 dollari per un anno riservata ai beta tester. Il servizio pare abbastanza efficiente al momento: se manterrà inalterate le prestazioni, potrebbe affermarsi come concorrente credibile in questo settore, a condizione che mantenga il passo anche per lo sviluppo di funzioni avanzate come quelle relative allo storage di contenuti multimediali. (L.A.)
36 Commenti alla Notizia Bitcasa è il disco infinito
Ordina
  • è partita una Class Action contro Bitcasa
    http://www.businesscloudnews.com/2014/11/17/bitcas.../
    in seguito alle modifiche al contratto
    non+autenticato
  • Con 100 Euro ogni anno mi compro un HD da un Terabyte... anche uno e 1/4 considerando che spesso i WD li trovi in offerta a 75 Euro. Molto più veloci e non devo avere una connessione in Internet possibilmente veloce in upload che quasi nessuno ha a meno di non voler impiegare qualche oretta ogni volta che memorizzi le foto delle vacanze o qualche giorno quando memorizzi i filmati in alta definizione.

    Meglio riflettere sopra questi aspetti prima di pensare che il cloud storage sia veramente quello che ci serve Occhiolino
    non+autenticato
  • loro però ti garantiscono ridondanza

    io un disco da 1 tera poi lo riempio in un secondo, solo con le foto (al momento ne ho due da 2 tera sulla scrivania: uno per le foto, e ci vanno strette, e uno per il resto)
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > loro però ti garantiscono ridondanza
    >
    > io un disco da 1 tera poi lo riempio in un
    > secondo, solo con le foto (al momento ne ho due
    > da 2 tera sulla scrivania: uno per le foto, e ci
    > vanno strette, e uno per il
    > resto)

    Concordo, dipende dall'uso che ne devi fare e per il disaster recovery le soluzioni cloud sono la cosa più abbordabile economicamente che un privato possa avere.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > - Scritto da: Luca Annunziata
    > > loro però ti garantiscono ridondanza
    > >
    > > io un disco da 1 tera poi lo riempio in un
    > > secondo, solo con le foto (al momento ne ho due
    > > da 2 tera sulla scrivania: uno per le foto, e ci
    > > vanno strette, e uno per il
    > > resto)
    >
    > Concordo, dipende dall'uso che ne devi fare e per
    > il disaster recovery le soluzioni cloud sono la
    > cosa più abbordabile economicamente che un
    > privato possa
    > avere.
    Il problema è upload.
    Sgabbio
    26178
  • Al massimo di 100 euro l'uno ne prendi un paio di 1 Tera e li sincronizzi senza chiedere il permesso a nessuno ... il cloud una vecchia tecnologia di fine anni '70 che cercano di riciclare ma è completamente inutile.
    non+autenticato
  • Mi spiego: solo se gli hd da 1 Tera costassero 10000 euro il cloud avrebbe un minimo di senso logico, in quanto non sarebbe un oggetto alla portata di tutti e l'unica possibilità sarebbe quella di noleggiare 1 Gb di spazio a prezzo molto più abbordabile e con un terminale a casa potere accedere ai dati e gli applicativi presenti sul disco della nuvola (situazione equivalente da fine anni 70 inizio anni 80). Sa allora l'evoluzione tecnologica ha permesso a tutti ad avere un proprio hd e trasformare il videoterminale (ad. VT100) in un computer. Adesso si vorrebbe tornare indietro di 30 anni e spacciare questa miseria per innovazione, anzi peggio "il futuro". IMHO bisogna avere delle evidenti e pesanti tare genetiche ereditarie per pensare idiozie simili, non vedo altre possibilità. Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Mi spiego: solo se gli hd da 1 Tera costassero
    > 10000 euro il cloud avrebbe un minimo di senso
    > logico, in quanto non sarebbe un oggetto alla
    > portata di tutti e l'unica possibilità sarebbe
    > quella di noleggiare 1 Gb di spazio a prezzo
    > molto più abbordabile e con un terminale a casa
    > potere accedere ai dati e gli applicativi
    > presenti sul disco della nuvola (situazione
    > equivalente da fine anni 70 inizio anni 80). Sa
    > allora l'evoluzione tecnologica ha permesso a
    > tutti ad avere un proprio hd e trasformare il
    > videoterminale (ad. VT100) in un computer. Adesso
    > si vorrebbe tornare indietro di 30 anni e
    > spacciare questa miseria per innovazione, anzi
    > peggio "il futuro". IMHO bisogna avere delle
    > evidenti e pesanti tare genetiche ereditarie per
    > pensare idiozie simili, non vedo altre
    > possibilità.
    >Sorride

    Beh allora di tare soffre la maggior parte degli internauti vista la diffusione del cloud.
    A proposito, tu ti porti sempre dietro il tuo disco fisso per avre i tuoi file disponibili anche in mobilità?
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > loro però ti garantiscono ridondanza
    >
    > io un disco da 1 tera poi lo riempio in un
    > secondo, solo con le foto (al momento ne ho due
    > da 2 tera sulla scrivania: uno per le foto, e ci
    > vanno strette, e uno per il
    > resto)
    hai fatto il backup di youpRon?Occhiolino
    non+autenticato
  • sono foto che ho scattato dal 2000 a oggi in digitale, più le digitalizzazioni dei negativi prima del 2000, e poi ci sono i CD con sopra altri archivi...
  • - Scritto da: Luca Annunziata
    > sono foto che ho scattato dal 2000 a oggi in
    > digitale, più le digitalizzazioni dei negativi
    > prima del 2000, e poi ci sono i CD con sopra
    > altri
    > archivi...
    forse indovino il tuo hobbyOcchiolino
    non+autenticato
  • (era) la fotografia - adesso non c'ho più tempo
  • Alle tariffe di oggi 100 euro sono il prezzo di un disco esterno usb da 1 TB
    Quindi con 100 euro l'anno mi posso comprare un disco da 1 TB l'anno.
    Il quale resta in casa mia e ci accedo alla velocita' di una usb locale.

    Non solo, ma continuo ad accederci anche il giorno che smettero' di spendere 100 euro l'anno per comprare altri dischi da 1 TB.

    P.S. e' dura riempire un TB in un anno, anche con l'aiuto di un mulo.
  • Dipende dall'uso che ne devi fare. Il backup online è una garanzia maggiore per la persistenza dei tuoi dati.
    Io ad esempio ho un hd esterno da 1 Tb in cui copio le foto che faccio e che salvo sul PC, ma le sincronizzo anche con uno spazio online per maggior sicurezza.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > Dipende dall'uso che ne devi fare. Il backup
    > online è una garanzia maggiore per la persistenza
    > dei tuoi
    > dati.
    > Io ad esempio ho un hd esterno da 1 Tb in cui
    > copio le foto che faccio e che salvo sul PC, ma
    > le sincronizzo anche con uno spazio online per
    > maggior
    > sicurezza.

    Fai bene.
    Ma 100 euro l'anno per un backup delle foto sono un furto.
  • Dipende da quanto valgono per te quelle foto ^___^.
    Nel mio caso non spendo 100 euro ma comunque sarei disposto a spenderle perché solo 1/10 delle foto che ho fatto ai miei figli da quando sono venuti al mondo sono stampate e il loro valore per me vale certamente queste cifre.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > Dipende da quanto valgono per te quelle foto
    > ^___^.
    > Nel mio caso non spendo 100 euro ma comunque
    > sarei disposto a spenderle perché solo 1/10 delle
    > foto che ho fatto ai miei figli da quando sono
    > venuti al mondo sono stampate e il loro valore
    > per me vale certamente queste
    > cifre.

    Non stiamo parlando di 100 euro.
    Stiamo parlando di 100 euro l'anno.
  • Certo, 100 euro/anno per un servizio di storage on line su Disk Array che ti dia sufficienti garanzie che i tuoi dati non vadano mai persi e che se mentre sei in ferie ti entrano in casa e ti rubano PC, HD esterni ecc., hai perso il ferro ma non ciò che conteneva.
    C'è una bella differenza, ovviamente per me che ho scelto di pagare per avere un servizio di disaster recovery e non per un semplice cloud storage per accedere ai miei file ovunque desideri.
  • Se ne trovano USB-2 da due TBytes sotto i 90 Euro ... i miei dati sono già tutti al sicuro (dieci anni fa mi si guastò uno di quei maledetti IBM Deskstar "a rischio" e ho imparato la lezione), ma stavo considerando l'ipotesi di effettuarne una seconda copia. Che, ovviamente, dovrà essere sotto il mio totale controlloSorride
  • contenuto non disponibile
  • Già da due anni in ufficio usiamo Carbonite nella versione Business Premier per il disaster recovery (la versione home a 59 $ per PC offre anch'essa spazio illimitato) e ci troviamo veramente bene.

    Per uso privato ho provato anche Memopal, "la soluzione completamente italiana" che usa una sorta di algoritmo di hashing per vedere se quel file che vuoi bakuppare è già stato caricato da qualcun'altro e quindi evitare l'upload!
    Il problema maggiore era che l'algoritmo produceva valori identici per file diversi... L'ho scoperto a mie spese quando riscaricando delle foto queste avevano mantenuto i nomi originali (flie1 e file2) ma il contenuto era identico!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 febbraio 2013 12.45
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: mela marcia doc

    > Il problema maggiore era che l'algoritmo
    > produceva valori identici per file diversi...
    azzo.. una roba da nienteTriste coder in affitto da una societa' di sw cinese, che ha subappaltato a criceti indiani, immagino
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > azzo.. una roba da nienteTriste coder in affitto da
    > una societa' di sw cinese, che ha subappaltato a
    > criceti indiani,
    > immagino

    Non lo so, ma visto che segnalai il problema e dovetti sorbirmi 10 giorni di spiegazioni assurde senza che ammettessero che era un problema dell'algoritmo (ha installato il client con i diritti di amministratore? ha verificato che i file fossero effettivamente diversi?) tolsi tutto e passai ad altro.
  • contenuto non disponibile
  • Ho supposto io fosse un algoritmo di hashing, evidentemente non lo era e collideva molto spesso.
  • - Scritto da: mela marcia doc
    > Ho supposto io fosse un algoritmo di hashing,
    > evidentemente non lo era e collideva molto
    > spesso.
    avranno usato la lunghezza del file Imbarazzato
    non+autenticato
  • - Scritto da: bubba
    > - Scritto da: mela marcia doc
    >
    > > Il problema maggiore era che l'algoritmo
    > > produceva valori identici per file diversi...
    > azzo.. una roba da nienteTriste coder in affitto da
    > una societa' di sw cinese, che ha subappaltato a
    > criceti indiani,
    > immagino

    Molto peggio! E' roba M$.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Molto peggio! E' roba M$.

    Mi sembra che stavolta M$ non c'entri niente: http://www.memopal.com/it/il-management.htm
  • illimitato signifoca senza limite, quindi infinito. E non esiste uno spazio disco infonito. Voglio vedere se un milione di buontemponi si mettono a caricare dati giorno e notte se poi non arriva quancuno di bitcasa con "visto che abbiamo la policy dalla parte del manico, adesso calcelliamo quello che cazzo ci pare."
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > illimitato signifoca senza limite, quindi
    > infinito. E non esiste uno spazio disco infonito.
    > Voglio vedere se un milione di buontemponi si
    > mettono a caricare dati giorno e notte se poi non
    > arriva quancuno di bitcasa con "visto che abbiamo
    > la policy dalla parte del manico, adesso
    > calcelliamo quello che cazzo ci pare."

    Ci si potrebbe backyppare megauploadA bocca aperta
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)