Alfonso Maruccia

Google Drive e il web hosting a met

Mountain View semplifica la condivisione di codice web sul proprio servizio di cloud storage aprendo la funzionalit al web hosting. Database PHP, nome di dominio personalizzato? Nulla di tutto ci

Roma - Oltre a fungere da servizio di storage telematico per tutti i servizi già offerti agli utenti dalla corporation statunitense, Google Drive è ora anche un sistema minimale per condividere codice e pagine web: Google ha aggiunto la funzionalità semplificando tale condivisione, al punto da richiedere solo pochi click all'utente/sviluppatore.

Google annuncia la nuova funzionalità con un breve messaggio su Plus e rimanda le poche spiegazioni necessarie a una pagina di esempio su Drive: per condividere una pagina web è necessario creare una cartella ad accesso pubblico, copiare i file HTML, JavaScript e CSS nella cartella, aprire il file HTML, identificare l'URL con l'opzione di anteprima nell'editor e distribuire tale URL ("quello simile a www.googledrive.com/host/...", specifica Google) in giro per il mondo.

La nuova possibilità di web hosting "minimale" offerta da Google Drive dovrebbe esercitare attrattiva su tutti coloro che necessitano di una pagina "di arrivo" sul web al di fuori dei tanti ecosistemi chiusi come Facebook o LinkedIn, utenti o professionisti alla ricerca di un metodo veloce e senza fronzoli per mostrare al mondo le proprie creazioni, il proprio curriculum o un'anteprima del proprio lavoro su commissione.
E le aziende di web hosting "professionale", dovranno cominciare a preoccuparsi ora che Mountain View apre le porte di Drive a questo genere di servizio al costo di un semplice account registrato su Google? Improbabile: la condivisione di pagine web non include l'hosting di database, PHP (con tanto di conversione al volo in codice HTML a ogni query dei visitatori) né un nome di dominio personalizzato. La banda offerta per le pagine personali, poi, è un'incognita a cui non viene data risposta.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
19 Commenti alla Notizia Google Drive e il web hosting a met
Ordina
  • Tutte queste chiacchere per una virgola mancante!

    ( ... ) web hosting ( ... ) Mountain View apre le porte di Drive a questo genere di servizio al costo di un semplice account registrato su Google? Improbabile: la condivisione di pagine web non include l'hosting di database ,virgola PHP né un nome di dominio personalizzato ( ... )
    non+autenticato
  • Figo, non sapevo che PHP fosse un database

    Neanche mettendomi di impegno ci sarei riuscito:
    - PHP è un linguaggio di programmazione e, nel contempo, anche la runtime che esegue (hanno lo stesso nome), quindi non è ne un database ne un (R)DBMS
    - L'hosting non si limita a fornire un database ma bensì fornisce l'accesso ad un (R)DBMS che, in base al suo funzionamento, permette l'accesso a uno o più database ... ma ovviamente non esiste solo MySQL e non esistono solo RDMBS ma anche sistemi non relazionali come i NoSQL (il fatto che un (R)DBMS implementi SQL o meno è una feature non un elemento necessario per poterlo definire tale, ma in realtà la stragrande maggioranza di sistemi nosql non permette di creare relazioni tra i dati)
    non+autenticato
  • Infatti, mamma mia ragazzi che ignoranza. Bastava tradurre in maniera decente.

    "Unfortunately, this doesn't serve up PHP files. There's also no word on bandwidth limitations, so this probably isn't a good idea for hosting a major website."
    non+autenticato
  • - Scritto da: daniele_dll _rosica
    > Figo, non sapevo che PHP fosse un database
    >
    > Neanche mettendomi di impegno ci sarei riuscito:
    > - PHP è un linguaggio di programmazione e, nel
    > contempo, anche la runtime che esegue (hanno lo
    > stesso nome), quindi non è ne un database ne un
    > (R)DBMS
    > - L'hosting non si limita a fornire un database
    > ma bensì fornisce l'accesso ad un (R)DBMS che, in
    > base al suo funzionamento, permette l'accesso a
    > uno o più database ... ma ovviamente non esiste
    > solo MySQL e non esistono solo RDMBS ma anche
    > sistemi non relazionali come i NoSQL (il fatto
    > che un (R)DBMS implementi SQL o meno è una
    > feature non un elemento necessario per poterlo
    > definire tale, ma in realtà la stragrande
    > maggioranza di sistemi nosql non permette di
    > creare relazioni tra i
    > dati)

    Questo post si autobannerà tra
    3
    2
    1

    ZAP
    CylonCylonCylonCylonCylon
  • A prescindere da tutto, il tono dell'articolo ha un "senso" negativo, come se l'hosting senza la possibilità di caricare un CMS sia una cosa inutile. Nella maggior parte dei casi, un sito web si può realizzare con una manciata di megabyte, senza php e database con qualche immagine, un file HTML e un CSS, c'è ovviamente chi si ostina ad usare wordpress, complicandosi la vita con plug-in che smettono di funzionare al primo aggiornamento (di wordpress) e temi pacchiani, quando invece Bootstrap permette davvero di creare siti, belli e leggeri.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Billo
    > A prescindere da tutto, il tono dell'articolo ha
    > un "senso" negativo, come se l'hosting senza la
    > possibilità di caricare un CMS sia una cosa
    > inutile.

    Ha un tono negativo probabilmente perché l'offerta non è nulla di che? Uno spazio ftp gratis te lo danno tutti gli isp, alcuni anche con PHP/Python. Semplicemente Google Drive avrà una cartella pubblica.

    Nella maggior parte dei casi, un sito
    > web si può realizzare con una manciata di
    > megabyte, senza php e database con qualche
    > immagine, un file HTML e un CSS, c'è ovviamente
    > chi si ostina ad usare wordpress, complicandosi
    > la vita con plug-in che smettono di funzionare al
    > primo aggiornamento (di wordpress) e temi
    > pacchiani, quando invece Bootstrap permette
    > davvero di creare siti, belli e
    > leggeri.

    A parte il fatto che Bootstrap è un framework lato client e non centra nulla con PHP/Wordpress che operano lato server, ti do una notizia: la fuori c'è una marea di template/temi che usano bootstrap, anche per i CMS. Detto questo, tu lo capisci che zia Peppina sa scrivere ricette e non pagine HTML/JS?
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Ubunto
    > - Scritto da: Billo
    > > A prescindere da tutto, il tono
    > dell'articolo
    > ha
    > > un "senso" negativo, come se l'hosting senza
    > la
    > > possibilità di caricare un CMS sia una cosa
    > > inutile.
    >
    > Ha un tono negativo probabilmente perché
    > l'offerta non è nulla di che? Uno spazio ftp
    > gratis te lo danno tutti gli isp, alcuni anche
    > con PHP/Python. Semplicemente Google Drive avrà
    > una cartella
    > pubblica.

    E' un'offerta gratuita e ciò basta per non lamentarsi.

    > A parte il fatto che Bootstrap è un framework
    > lato client e non centra nulla con PHP/Wordpress

    E chi ha detto che centra qualcosa? E' arrivato il solito nerd sveglio. La domanda fondamentale è: serve per forza php/mysql per fare un sito web? NO!

    > che operano lato server, ti do una notizia: la
    > fuori c'è una marea di template/temi che usano
    > bootstrap, anche per i CMS. Detto questo, tu lo
    > capisci che zia Peppina sa scrivere ricette e non
    > pagine
    > HTML/JS?

    A bhè certo, zia peppina è in grado di installare, configurare e poi gestire wordpress! Stiamo parlando comunque di persone che creano siti web per lavoro o comunque con una certa abilità, non del ragazzino che dice: "lo faccio io così imparo come si fa un sito web!".
    non+autenticato
  • - Scritto da: Billo
    > - Scritto da: Ubunto
    > > - Scritto da: Billo
    > > > A prescindere da tutto, il tono
    > > dell'articolo
    > > ha
    > > > un "senso" negativo, come se l'hosting
    > senza
    > > la
    > > > possibilità di caricare un CMS sia una cosa
    > > > inutile.
    > >
    > > Ha un tono negativo probabilmente perché
    > > l'offerta non è nulla di che? Uno spazio ftp
    > > gratis te lo danno tutti gli isp, alcuni anche
    > > con PHP/Python. Semplicemente Google Drive avrà
    > > una cartella
    > > pubblica.
    >
    > E' un'offerta gratuita e ciò basta per non
    > lamentarsi.

    E ciò non preclude il fatto che si possa notare quanto sia miserina rispetto ad altre che offrono ben di più da almeno 10 anni.

    > > A parte il fatto che Bootstrap è un framework
    > > lato client e non centra nulla con PHP/Wordpress
    >
    > E chi ha detto che centra qualcosa? E' arrivato
    > il solito nerd sveglio. La domanda fondamentale
    > è: serve per forza php/mysql per fare un sito
    > web?
    > NO!

    Ma guarda, non serve neammeno google drive per fare un sito web, se vuoi puoi farti un server domestico. E' fondamentale invece avere il supporto di un linguaggio lato server per rendere semplici gli aggiornamenti ed offrire servizi interattivi.

    > > che operano lato server, ti do una notizia: la
    > > fuori c'è una marea di template/temi che usano
    > > bootstrap, anche per i CMS. Detto questo, tu lo
    > > capisci che zia Peppina sa scrivere ricette e
    > non
    > > pagine
    > > HTML/JS?
    >
    > A bhè certo, zia peppina è in grado di
    > installare, configurare e poi gestire wordpress!

    Beppe Grillo invece è un programmatore professionista che wordpress l'ha addirittura riscritto da solo, fra un comizio e l'altro per prendersi una pausa, quindi l'ha messo online per scrivere i suoi articoli.

    > Stiamo parlando comunque di persone che creano
    > siti web per lavoro o comunque con una certa
    > abilità, non del ragazzino che dice: "lo faccio
    > io così imparo come si fa un sito
    > web!".

    Certo, quelli che creano siti web per lavoro li mettono su Google Drive in html statico, mentre i ragazzini imparano su piani hosting, magari VPS e CMS comple-ti/ssi. Come no.
    Ubunto
    1350
  • - Scritto da: Ubunto

    > Beppe Grillo invece è un programmatore
    > professionista che wordpress l'ha addirittura
    > riscritto da solo, fra un comizio e l'altro per
    > prendersi una pausa, quindi l'ha messo online per
    > scrivere i suoi articoli.

    LOL! Beppe Grillo!? Ma se ha personale che gli gestisce ogni cosa, secondo te credi davvero che si sia messo a studiare programmazione per realizzare il suo sito?!

    Con uno che crede a Grillo, non c'è molto da discutere! LOL!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Billo
    > - Scritto da: Ubunto
    >
    > > Beppe Grillo invece è un programmatore
    > > professionista che wordpress l'ha addirittura
    > > riscritto da solo, fra un comizio e l'altro per
    > > prendersi una pausa, quindi l'ha messo online
    > per
    > > scrivere i suoi articoli.
    >
    > LOL! Beppe Grillo!? Ma se ha personale che gli
    > gestisce ogni cosa, secondo te credi davvero che
    > si sia messo a studiare programmazione per
    > realizzare il suo sito?!

    Bene e secondo te i copywriters che si occupano del blog sono dei programmatori?

    > Con uno che crede a Grillo, non c'è molto da
    > discutere!
    > LOL!

    Mi sa che sei tu che non hai capito un concetto molto semplice, per cui un CMS permette anche ad una persona che non si occupa di web come professione, con un impegno minimo, di ottenere un sito funzionale e facile da aggiornare: senza dover avere competenze specifiche.
    Ubunto
    1350
  • "zia peppina è in grado di installare, configurare e poi gestire wordpress!"
    Sì. La famosa installazione in 5 minuti. Se non è una zia smanettona ma la zia italiana media, diventa la famosa installazione in 5 giorni (ma è comunque in grado)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ubunto
    > Detto questo, tu lo
    > capisci che zia Peppina sa scrivere ricette e non
    > pagine
    > HTML/JS?

    E tu lo capisci che nessuno obbliga zia Peppina a farsi un sito di ricette?
    Anzi, se non lo fa evita anche di occupare per niente un dominio.