Mauro Vecchio

Facebook e l'addio europeo al riconoscimento facciale

Il social network californiano ha definitivamente eliminato tutti i dati dei suoi utenti nel Vecchio Continente, nella contestata feature per il suggerimento automatico dei volti o foto di profilo

Roma - La conferma è arrivata dagli uffici del garante irlandese per la protezione dei dati personali (DPC), così come dal commissario tedesco Johannes Caspar: Facebook ha eliminato tutti i dati dei suoi utenti europei nella contestata feature di riconoscimento facciale.

Nei meccanismi di suggerimento automatico dei tag per gli amici - appunto basati sul riconoscimento dei volti (foto del profilo) - le autorità di Dublino avevano riscontrato una pericolosa violazione della privacy.

I due garanti in Irlanda e Germania hanno trovato soddisfacenti i risultati di una accurata analisi al codice sorgente del social network di Menlo Park, che ha dunque provveduto alla totale eliminazione dei template dedicati, relativi a milioni di utenti nel Vecchio Continente.
Il sito di Mark Zuckerberg aveva già annunciato la sospensione della feature di riconoscimento facciale per tutti i nuovi iscritti europei, promettendo l'eliminazione di tutti i vecchi template entro la metà dello scorso ottobre. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàIrlanda, Facebook sorvegliato specialeIl commissario irlandese per la privacy critica la decisione di Menlo Park di abbandonare il meccanismo di votazione per eventuali modifiche della governance. Una scelta, dice Dublino, che non può avvenire in maniera unilaterale
  • BusinessGoogle, milioni per il riconoscimento faccialeBigG rileva Viewdle, società ucraina specializzata in tecnologie software per le attività di tagging basate sul riconoscimento dei visi. Una spesa prevista tra i 30 e i 45 milioni di dollari
9 Commenti alla Notizia Facebook e l'addio europeo al riconoscimento facciale
Ordina