Alfonso Maruccia

Opera mette Webkit per motore

La software house norvegese annuncia l'adozione di un nuovo engine per il browser omonimo. E contribuirà attivamente allo sviluppo open source. Mentre si riaffacciano le chiacchiere su una sua possibile acquisizione

Roma - Opera Software adotterà l'engine WebKit nel proprio browser, e annuncia lo storico passaggio contemporaneamente al conseguimento di un traguardo di popolarità altrettanto storico: da qui in poi, la casa norvegese dedicherà i propri sforzi e le proprie risorse economiche al miglioramento di un layout engine che è già "standard" per molti.

La software house nordeuropea si vanta di aver totalizzato 300 milioni di utenti mensili complessivi sui tanti dispositivi (smartphone, tablet, smart TV, computer) ove è presente il suo browser, un "primo giro" che nella parte finale è coinciso con una crescita accelerata come non se ne erano mai viste prima. Per restare competitiva anche nel resto della corsa, dice Opera, il browser "alternativo" per antonomasia verrà ora ricreato a partire da WebKit e dal progetto Chromium (da cui Google trae le sue versioni ufficiai di Chrome): il passaggio al nuovo layout engine - per "buona parte" dei browser Opera - avverrà prima su gadget mobile (Android e iOS) e in seguito sui computer.

Il passaggio di Opera a WebKit non è una novità assoluta, visto che la sperimentazione di un browser senza Presto (l'engine "fatto in casa" dai programmatori norvegesi) è già stata presentata al pubblico con il progetto Ice per Android e iOS. "L'engine WebKit è già ottimo" spiega il CTO Hakon Wium Lie, "supporta gli standard che ci stanno a cuore e ha le performance di cui abbiamo bisogno". "Ha più senso" continua Wium Lie "che i nostri esperti lavorino assieme alle community open source per migliorare ulteriormente WebKit e Chromium, piuttosto che allo sviluppo ulteriore del nostro engine di rendering".
Opera investe in una prospettiva sempre più "mobile" e di un Web unificato adottando l'engine già usato da almeno due dei browser più popolari (Chrome e Safari), e contemporaneamente alla notizia del passaggio a WebKit torna a farsi strada la possibilità che qualcuno dei grandi nomi della net economy decida di acquisire la piccola società norvegese.

Indiscrezioni simili erano già circolate quasi un anno fa con il presunto interesse di Facebook all'acquisizione, ma ora la situazione è diversa visto che il founder di Opera Jon von Tetzchner - principale oppositore all'accordo con il sito in blu - ha ridotto di quasi la metà (dal 10 al 5,18 per cento) il numero di azioni in suo possesso.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • BusinessFacebook vuole Opera?Secondo alcune indiscrezioni il social network di Palo Alto avrebbe intenzione di comprare il popolare browser norvegese. Con mire precise alla navigazione mobile
  • TecnologiaOpera, mobile con ghiaccioLa società norvegese prova a reinventarsi un business nel mercato dei gadget mobile con un nuovo browser, basato su Webkit. Il web è l'OS. Lo dice pure Mozilla
42 Commenti alla Notizia Opera mette Webkit per motore
Ordina
  • 1995 - 2013

    L'uso di un altro motore di rendering, basandosi do chromium, la possibile acquisizione da parte di facebook... OK, farà la fine di netscapeTriste
    Sgabbio
    26178
  • Peccato perchè è una ottima azienda..fa poche cose ma le fa benissimo. Haters o non haters, saranno in 4 gatti ma hanno un engine che in performance non è secondo a nessuno dei grandi colossi
    non+autenticato
  • - Scritto da: ego
    > Peccato perchè è una ottima azienda..fa poche
    > cose ma le fa benissimo. Haters o non haters,
    > saranno in 4 gatti ma hanno un engine che in
    > performance non è secondo a nessuno dei grandi
    > colossi

    Se non fosse per quei siti fatti da sviluppatori ignoranti, che usano per i fogli di stile, robe in darft....
    Sgabbio
    26178
  • Stesse entrate, meno costi, zero sforzo ... evviva l'opensource e poi, vuoi mettere, tutti uguali come quando IE aveva il 99%: bei tempi quando un unico bug permetteva di trapanare tutti ...
    non+autenticato
  • cos'e' cambiato rispetto ad allora? continuate a beccarvi trapanate su trapanate...
  • - Scritto da: P.Inquino
    > cos'e' cambiato rispetto ad allora? continuate a
    > beccarvi trapanate su
    > trapanate...

    Qualcosa è cambiato, ora qualcuno scarica mega e mega di browser alternativi per farsi trapanare ugualmente ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: P.Inquino
    > cos'e' cambiato rispetto ad allora? continuate a
    > beccarvi trapanate su
    > trapanate...
    ma ora sono trapnate open source, vuoi mettere?A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: armstrong
    > - Scritto da: P.Inquino
    > > cos'e' cambiato rispetto ad allora?
    > continuate
    > a
    > > beccarvi trapanate su
    > > trapanate...
    > ma ora sono trapnate open source, vuoi mettere?A bocca aperta

    esclusivamente per winari
  • Che rosicata epocale Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • l'universo del software perde un altro pezzo di storia, un rendering engine e un motore javascript svaniscono nel nulla per allinearsi alla moda...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Vault Dweller
    > l'universo del software perde un altro pezzo di
    > storia, un rendering engine e un motore
    > javascript svaniscono nel nulla per allinearsi
    > alla
    > moda...

    D'altro canto, il mondo open source (a beneficio di tutti) acquista degli sviluppatori molto capaci, e la possibilità di accelerare ancora di più l'adozione degli standard (su questo Opera è sempre stata molto attenta).

    D'altronde, escludendo MSIE, la "guerra dei browser" negli ultimi anni è stata più sulle feature aggiuntive che sul motore di rendering. Il miglioramento dell'engine e l'adattamento agli standard è stato, per tutti, un imperativo, non una feature da sbandierare.

    Bye.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > D'altro canto, il mondo open source (a beneficio
    > di tutti) acquista degli sviluppatori molto
    > capaci, e la possibilità di accelerare ancora di
    > più l'adozione degli standard

    Peccato che Webkit non sia uno standard, ma solo una sua implementazione. Lo "standard" ci perdono dalla scomparsa di Presto, perchè aumenta l'influenza di poche aziende "pesanti" e con interessi esclusivamente di parte (Apple e Google) sullo standard stesso. Il beneficio di tutti in questo caso è il beneficio di pochi.
  • - Scritto da: MaK77
    > - Scritto da: Shu
    > > D'altro canto, il mondo open source (a beneficio
    > > di tutti) acquista degli sviluppatori molto
    > > capaci, e la possibilità di accelerare ancora di
    > > più l'adozione degli standard
    >
    > Peccato che Webkit non sia uno standard, ma solo
    > una sua implementazione. Lo "standard" ci perdono
    > dalla scomparsa di Presto, perchè aumenta
    > l'influenza di poche aziende "pesanti" e con
    > interessi esclusivamente di parte (Apple e
    > Google) sullo standard stesso. Il beneficio di
    > tutti in questo caso è il beneficio di
    > pochi.

    per non parlare che presto rispetto a webkit, non è un blob che contiene il supporto di estensini darft dei css3 e html5.....
    Sgabbio
    26178
  • Sono d'accordo con te.
    Viene da chiedersi che cosa faranno adesso con il loro collaudatissimo (e ottimo, a mio parere) Presto...?
  • - Scritto da: topolinik
    > Sono d'accordo con te.
    > Viene da chiedersi che cosa faranno adesso con il
    > loro collaudatissimo (e ottimo, a mio parere)
    > Presto...?

    Inizia presto, finisce presto e di solito...
    non+autenticato
  • - Scritto da: topolinik
    > Sono d'accordo con te.
    > Viene da chiedersi che cosa faranno adesso con il
    > loro collaudatissimo (e ottimo, a mio parere) Presto...?

    Io spero lo donino alla comunità degli sviluppatori open source sotto licenza GPL.
  • - Scritto da: bradipao
    > - Scritto da: topolinik
    > > Sono d'accordo con te.
    > > Viene da chiedersi che cosa faranno adesso con
    > il
    > > loro collaudatissimo (e ottimo, a mio parere)
    > Presto...?
    >
    > Io spero lo donino alla comunità degli
    > sviluppatori open source sotto licenza
    > GPL.

    Almeno... visto che era un motore di renderig che non teneva apporta blob draft solo per risultate "il più meglio"
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Vault Dweller

    > l'universo del software perde un altro pezzo di
    > storia, un rendering engine e un motore
    > javascript svaniscono nel nulla per allinearsi
    > alla moda...

    Qua l'unica moda è sparar razzate.
    FDG
    10893
  • - Scritto da: FDG
    > - Scritto da: Vault Dweller
    >
    > > l'universo del software perde un altro pezzo
    > di
    > > storia, un rendering engine e un motore
    > > javascript svaniscono nel nulla per
    > allinearsi
    > > alla moda...
    >
    > Qua l'unica moda è sparar razzate.

    Ops, webkit lo supporta apple, quindi è scacro, no ?
    Sgabbio
    26178
  • ...ora mancano solo Mozilla e Microsoft.
    non+autenticato
  • mozilla è troppo grande per essere costretta a seguire la stessa strada di opera
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > mozilla è troppo grande per essere costretta a
    > seguire la stessa strada di
    > opera

    Mozilla e Firefox hanno scritto pagine e pagine della storia dell'informatica, ma se non si evolvono in fretta spariranno lasciando il passo ai giovani.
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: collione
    > > mozilla è troppo grande per essere costretta
    > a
    > > seguire la stessa strada di
    > > opera
    >
    > Mozilla e Firefox hanno scritto pagine e pagine
    > della storia dell'informatica, ma se non si
    > evolvono in fretta spariranno lasciando il passo
    > ai
    > giovani.

    I giovani si rivolgono al grande pubblico utonzo e ignorante che non vuole vedere pulsanti.

    Mozilla invece e' il browser per quei pochi detentori della conoscenza, che hanno bisogno di opzioni, di configurabilita', di funzionalita', di tutto quello che serve per sfruttare l'immensa conoscenza che posseggono.

    Il mondo del futuro sara' costituito da due categorie, quelli che vogliono restare ignoranti, e quelli che li comanderanno.
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: FinalCut
    > > - Scritto da: collione
    > > > mozilla è troppo grande per essere
    > costretta
    > > a
    > > > seguire la stessa strada di
    > > > opera
    > >
    > > Mozilla e Firefox hanno scritto pagine e
    > pagine
    > > della storia dell'informatica, ma se non si
    > > evolvono in fretta spariranno lasciando il
    > passo
    > > ai
    > > giovani.
    >
    > I giovani si rivolgono al grande pubblico utonzo
    > e ignorante che non vuole vedere
    > pulsanti.
    >
    > Mozilla invece e' il browser per quei pochi
    > detentori della conoscenza, che hanno bisogno di
    > opzioni, di configurabilita', di funzionalita',
    > di tutto quello che serve per sfruttare l'immensa
    > conoscenza che
    > posseggono.

    Ma non usavano telnet?A bocca aperta

    > Il mondo del futuro sara' costituito da due
    > categorie, quelli che vogliono restare ignoranti,
    > e quelli che li
    > comanderanno.
    Da 10 categorie quelli che sanno il binario e chi noOcchiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > I giovani si rivolgono al grande pubblico utonzo
    > e ignorante che non vuole vedere
    > pulsanti.

    Su questo ti do parzialmente ragione. Ma FF è innegabilmente il più bloatware sulla scena, lento e affamato di risorse, e nemmeno aderisce bene come gli altri ai css3.

    Contende la maglia nera ad IE 10...

    > Mozilla invece e' il browser per quei pochi
    > detentori della conoscenza, che hanno bisogno di
    > opzioni, di configurabilita', di funzionalita',
    > di tutto quello che serve per sfruttare l'immensa
    > conoscenza che posseggono.

    Su questo proprio non ci siamo. Safari ha un tool per sviluppatori che non ha nulla a che invidiare a FF, d'altronde di web-app html5 se ne fanno molte di più per Safari (iphone e iPad) che per FF.

    Se pensi che non sia vero, semplicemente non conosci bene come funzionano i tool di Safari.

    Quanto alle estensioni anche qui, non ce ne sono tante, ma quelle importanti ci sono.
    certo non c'è quella che ti fa scaricare tutte le foto porno di un sito... vabbè nessuno è perfetto... se sei bravo te la puoi sempre scrivere da solo...

    > Il mondo del futuro sara' costituito da due
    > categorie, quelli che vogliono restare ignoranti,
    > e quelli che li comanderanno.

    Con quello che non conosci si potrebbe riempire una biblioteca, attento a te...Occhiolino
    Il mondo non inizia e finisce dietro alla tastiera di un PC...
  • - Scritto da: FinalCut

    >
    > Su questo proprio non ci siamo. Safari ha un tool
    > per sviluppatori che non ha nulla a che invidiare
    > a FF,

    Safari ha come prerequisito hardware un costosissimo portafrutta.
  • - Scritto da: FinalCut

    > Ma FF è innegabilmente il più bloatware sulla scena,
    > lento e affamato di risorse, e nemmeno aderisce
    > bene come gli altri ai
    > css3.

    Per quanto riguarda l'utilizzo di risorse Firefox è uno dei migliori. Utilizza molta meno memoria rispetto alla concorrenza.

    > Su questo proprio non ci siamo. Safari ha un tool
    > per sviluppatori che non ha nulla a che invidiare
    > a FF, d'altronde di web-app html5 se ne fanno
    > molte di più per Safari (iphone e iPad) che per
    > FF.

    Questa è una cosa ridicola da dire. Le webapp html5 funzionano in tutti i browser, se sono davvero html5.
    Il problema è proprio questo, molti sviluppatori, visto che webkit è il più diffuso in ambito mobile, non sviluppano webapp html5 ma webapp per webkit. Questo potrebbe portare ad una situazione persino peggiore di quando IE6 era il leader.
    Spero che gli sviluppatori capiranno che non possono fare così, spero che Firefox OS e Windows Phone abbiano successo, perché è solo con la concorrenza che si può avere innovazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: abral
    > Per quanto riguarda l'utilizzo di risorse Firefox
    > è uno dei migliori. Utilizza molta meno memoria
    > rispetto alla
    > concorrenza.

    Allora sarà per questo che è anche il più lento?

    http://lifehacker.com/browser-speed-tests/


    > Il problema è proprio questo, molti sviluppatori,
    > visto che webkit è il più diffuso in ambito
    > mobile, non sviluppano webapp html5 ma webapp per
    > webkit. Questo potrebbe portare ad una situazione
    > persino peggiore di quando IE6 era il
    > leader.

    Questa è proprio ridicola, IE6 era gestito da una unica società monopolista. Webkit è un progetto opensource, se non ti piace Chrome, puoi usare Chromium o Opera (appunto) o Safari o crearti un browser per conto tuo, la situazione è estremamente diversa. Se affermi che Webkit è una minaccia per il web al pari di IE6 sei in malafede.
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: abral
    > > Per quanto riguarda l'utilizzo di risorse
    > Firefox
    > > è uno dei migliori. Utilizza molta meno
    > memoria
    > > rispetto alla
    > > concorrenza.
    >
    > Allora sarà per questo che è anche il più lento?
    >
    > http://lifehacker.com/browser-speed-tests/

    Questi test hanno poca aderenza con la realtà. Sono benchmark inutili e non possono dimostrare niente.
    E, comunque, se avessi fatto attenzione avresti visto che Firefox è quello che utilizza meno risorse, esattamente il contrario di quello che diceviSorride
    Memory Usage (with Nine Tabs Open) Winner: Firefox!
    Memory Usage (with Nine Tabs and Five Extensions) Winner: Firefox!
    Comunque io non farei molto affidamento su questi test. Gli sviluppatori dei vari browser spesso inventano trucchi per vincere. Spesso chi effettua i test lo fa con i piedi.

    >
    >
    > > Il problema è proprio questo, molti
    > sviluppatori,
    > > visto che webkit è il più diffuso in ambito
    > > mobile, non sviluppano webapp html5 ma
    > webapp
    > per
    > > webkit. Questo potrebbe portare ad una
    > situazione
    > > persino peggiore di quando IE6 era il
    > > leader.
    >
    > Questa è proprio ridicola, IE6 era gestito da una
    > unica società monopolista. Webkit è un progetto
    > opensource, se non ti piace Chrome, puoi usare
    > Chromium o Opera (appunto) o Safari o crearti un
    > browser per conto tuo, la situazione è
    > estremamente diversa. Se affermi che Webkit è una
    > minaccia per il web al pari di IE6 sei in
    > malafede.

    In malafede? Che cos'ho da guadagnarci nel dire ciò?
    Il fatto che sia opensource non significa nulla per me. Un monopolio è un monopolio, qualunque sia la licenza e qualsiasi sia il numero di aziende che lo detiene.
    E poi WebKit, per quanto possa essere opensource, è soggetto alle decisioni dei suoi principali stakeholder, che sono Google e Apple.

    Comunque non leggi con attenzione le mie parole. Io non ho mai detto che WebKit è una minaccia per il web. Io credo sia una minaccia per il web il fatto che WebKit sia troppo diffuso in ambito mobile, cosa che porta gli sviluppatori a concentrarsi solo su WebKit, cosa che porta ciò che fa WebKit a diventare standard de facto. Questo è esattamente quello che si aveva quando IE6 era in posizione di monopolio.
    Se forki WebKit e lo sviluppi a parte dal ramo principale, stai creando comunque un altro rendering engine che non verrà preso in considerazione dagli sviluppatori. Gli sviluppatori si concentrerebbero comunque sul ramo principale, cosa che porterebbe al fallimento un qualunque fork di WebKit che si distacchi troppo da WebKit. La libertà di svilupparsi una propria versione è una libertà apparente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > mozilla è troppo grande per essere costretta a
    > seguire la stessa strada di
    > opera

    Non è questione di essere grandi, ma di voler contribuire in modo aperto e non-profit agli standard del Web, senza dover sottostare a decisioni di aziende che, giustamente, fanno i loro interessi economici. Se usi webkit sei pressochè succube delle scelte di Apple e Google, puoi solo cercare di influenzarle in base al tuo peso (nullo) rispetto al loro (immenso) nel progetto.