Alfonso Maruccia

Sgominata la banda del ransomware

L'Europol comunica di aver abbattuto una banda criminale che sequestrava file, chiedendo riscatti a portata di tutti e incassando milioni di euro all'anno. I truffatori se ne stavano al mare, la "mente" era in Medio Oriente

Roma - Operazione anti-ransomware messa a segno dall'Europol: l'agenzia di investigativa europea ha sgominato una banda di "sequestratori" specializzati nella presa in ostaggio dei file degli utenti dei sistemi infetti, con la conseguente richiesta di riscatti a portata di tutti - un valore economico di 100 euro in media.

La banda agiva in 30 paesi diversi e si spacciava per la stessa Europol che l'ha catturata, ma la "mente" del gruppo (e creatore del malware utilizzato per l'operazione nelle 48 diverse varianti individuate dagli esperti) era un 27enne russo arrestato lo scorso dicembre negli Emirati Arabi Uniti.

Altri 10 membri del gruppo (russi, ucraini, georgiani) sono stati fermati la settimana scorsa in Costa del Sol, in Spagna, popolare meta turistica situata nel Sud del paese. La stessa polizia spagnola ha collaborato con l'Europol nel mettere a segno la cattura.
Il numero totale delle vittime della banda del ransomware? "Impossibile da conoscere con certezza", ammette il direttore dell'Europol Rob Wainwrigh durante la conferenza stampa, ma calcolando che il 3 per cento delle vittime stimate ("centinaia di migliaia di europei") ha poi pagato il riscatto per avere indietro i propri file si può calcolare il guadagno della gang nell'ordine di "milioni di euro" all'anno per i due anni in cui risulta essere stata in attività.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàRansomware, epidemia del ricatto via malwareIl software malevolo usato per estorcere denaro agli utenti è sempre più diffuso. I trojan blindano i dati sui PC infetti, rendendoli accessibili solo dopo il pagamento di un riscatto. Ed è allarme
  • AttualitàRuba il database e chiede 10 milioniNon è la prima volta, ma stavolta la faccenda è complessa. In ballo ci sono milioni di ricette mediche dei pazienti della Virginia, finite nelle mani di uno o più malviventi disposti a vendere tutto al miglior offerente
45 Commenti alla Notizia Sgominata la banda del ransomware
Ordina
  • veramente il link ad europol parla di 26000 euro in tutto.
    E non prendevano in ostaggio i files, era quel programma sfigato che bloccava il computer, con la schermata "polizia postale computer bloccato per accesso al pedoporno"
    non+autenticato
  • Praticamente la stessa storia di Martin Mystere pubblicata sui numeri 80 - 81 (scritti nel 1988!). Oh, per la cronaca, il primo computer che veniva infettato era chiaramente un macintosh.

    Alla fine, per scrivere l'antivirus usavano l'unico computer al mondo che non era stato infettato, perchè aveva un hardware troppo datato: la Macchina Analitica di Babbage.

    Un dettaglio interessante: all'epoca, erano arrivate alla redazione lettere preoccupate che chiedevano se una cosa del genere poteva accadere realmente: la rassicurante risposta era stata "no, non può assolutamente accadere: un virus per ibm non può contagiare un apple II, ed un virus per apple II non può contagiare un macintosh; inoltre, i computer che non hanno usato nuovi programmi o non si sono collegati a banche dati non possono essere infettati. Un contagio così capillare è virtualmente impossibile, perchè richiederebbe che tutti i computer fossero più o meno uguali e fossero tutti connessi ad una banca dati, e ciò è fantascienza"
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Praticamente la stessa storia di Martin Mystere
    > pubblicata sui numeri 80 - 81 (scritti nel
    > 1988!). Oh, per la cronaca, il primo computer che
    > veniva infettato era chiaramente un macintosh.
    >
    > Alla fine, per scrivere l'antivirus usavano
    > l'unico computer al mondo che non era stato
    > infettato, perchè aveva un hardware troppo
    > datato: la Macchina Analitica di Babbage.

    > Un dettaglio interessante: all'epoca, erano
    > arrivate alla redazione lettere preoccupate che
    > chiedevano se una cosa del genere poteva accadere
    > realmente:


    Ma peeensa !!!
    Visto il tipo di testata immagino quante lettere assurde saranno arrivate !!

    > la rassicurante risposta era stata
    > "no, non può assolutamente accadere: un virus per
    > ibm non può contagiare un apple II, ed un virus
    > per apple II non può contagiare un macintosh;
    > inoltre, i computer che non hanno usato nuovi
    > programmi o non si sono collegati a banche dati
    > non possono essere infettati. Un contagio così
    > capillare è virtualmente impossibile, perchè
    > richiederebbe che tutti i computer fossero più o
    > meno uguali e fossero tutti connessi ad una banca
    > dati, e ciò è fantascienza"

    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    krane
    22544
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Praticamente la stessa storia di Martin Mystere
    > pubblicata sui numeri 80 - 81 (scritti nel
    > 1988!). Oh, per la cronaca, il primo computer che
    > veniva infettato era chiaramente un
    > macintosh.
    >
    > Alla fine, per scrivere l'antivirus usavano
    > l'unico computer al mondo che non era stato
    > infettato, perchè aveva un hardware troppo
    > datato: la Macchina Analitica di
    > Babbage.

    Ovviamente era un fumetto... ma la macchina analitica Charles Babbage non la portò mai a termine. Rimase incompleta.
    non+autenticato
  • Infatti la storia si basava su quello: nella storia, Babbage aveva completato la macchina, ma ne aveva tenuto segreta la realizzazione (al resto del mondo era stato annunciato che non funzionava). In questo modo, la fondazione realizzata da lui era rimasta l'unica ad avere un computer vero e proprio, che era stato usato per guadagnare e per proseguire le ricerche. Ma un rinnegato di tale fondazione, un secolo dopo, aveva usato le nozioni di informatica apprese (che erano avanzatissime: dopo tutto, avevano avuto 100 anni di tempo per sperimentare tecniche che il resto del mondo cominciava appena a scoprire) per scrivere un virus informatico multipiattaforma ed inattaccabile dai normali antivirus.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > Infatti la storia si basava su quello: nella
    > storia, Babbage aveva completato la macchina, ma
    > ne aveva tenuto segreta la realizzazione (al
    > resto del mondo era stato annunciato che non
    > funzionava). In questo modo, la fondazione
    > realizzata da lui era rimasta l'unica ad avere un
    > computer vero e proprio, che era stato usato per
    > guadagnare e per proseguire le ricerche. Ma un
    > rinnegato di tale fondazione, un secolo dopo,
    > aveva usato le nozioni di informatica apprese
    > (che erano avanzatissime: dopo tutto, avevano
    > avuto 100 anni di tempo per sperimentare tecniche
    > che il resto del mondo cominciava appena a
    > scoprire) per scrivere un virus informatico
    > multipiattaforma ed inattaccabile dai normali
    > antivirus.
    lol.. e chi era il rinnegato.. il fratello di John Titor?Sorride
    non+autenticato
  • > lol.. e chi era il rinnegato.. il fratello di
    > John Titor?
    >Sorride

    No, un elfo di Babbo Natale.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Ovviamente era un fumetto... ma la macchina
    > analitica Charles Babbage non la portò mai a
    > termine. Rimase
    > incompleta.
    No no, c'era riuscito
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: uno qualsiasi
    > > Praticamente la stessa storia di Martin
    > Mystere
    > > pubblicata sui numeri 80 - 81 (scritti nel
    > > 1988!). Oh, per la cronaca, il primo
    > computer
    > che
    > > veniva infettato era chiaramente un
    > > macintosh.
    > >
    > > Alla fine, per scrivere l'antivirus usavano
    > > l'unico computer al mondo che non era stato
    > > infettato, perchè aveva un hardware troppo
    > > datato: la Macchina Analitica di
    > > Babbage.
    >
    > Ovviamente era un fumetto... ma la macchina
    > analitica Charles Babbage non la portò mai a
    > termine. Rimase
    > incompleta.

    Perché i finanziatori del tempo non ebbero la lungimiranza di metterci i (tantissimi) soldi che ci volevano.

    In realtà l'hanno realizzata dopo più di un secolo, c'è un video interessantissimo

    Funz
    12944
  • - Scritto da: Funz


    > > > Praticamente la stessa storia di Martin
    > > Mystere
    > > > pubblicata sui numeri 80 - 81 (scritti
    > nel
    > > > 1988!). Oh, per la cronaca, il primo
    > > computer
    > > che
    > > > veniva infettato era chiaramente un
    > > > macintosh.
    > > >
    > > > Alla fine, per scrivere l'antivirus
    > usavano
    > > > l'unico computer al mondo che non era
    > stato
    > > > infettato, perchè aveva un hardware
    > troppo
    > > > datato: la Macchina Analitica di
    > > > Babbage.
    > >
    > > Ovviamente era un fumetto... ma la macchina
    > > analitica Charles Babbage non la portò mai a
    > > termine. Rimase
    > > incompleta.
    >
    > Perché i finanziatori del tempo non ebbero la
    > lungimiranza di metterci i (tantissimi) soldi che
    > ci
    > volevano.

    > In realtà l'hanno realizzata dopo più di un
    > secolo, c'è un video
    > interessantissimo

    Non farmi vedere tutto il video, e dimmi subito: risponde a verità che con la tecnologia esistente nel 1849 quella macchina era semplicemente irrealizzabile? Anche a essere stati miliardari in sterline dell'epoca (e Babbage non lo era)?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio

    > > In realtà l'hanno realizzata dopo più di un
    > > secolo, c'è un video
    > > interessantissimo
    >
    > Non farmi vedere tutto il video, e dimmi subito:
    > risponde a verità che con la tecnologia esistente
    > nel 1849 quella macchina era semplicemente
    > irrealizzabile? Anche a essere stati miliardari
    > in sterline dell'epoca (e Babbage non lo
    > era)?

    Il video l'ho visto alcuni mesi fa e non ricordo tutto, comunque pare che sia stato costruito usando le stesse tolleranze disponibili negli anni '20 dell'800. Alcuni prototipi furono iniziati ma mai completati.
    Quindi si, direi che fu un problema di fondi e di incapacità di farseli dareSorride

    Penso che mi riguarderò il video appena ho tempo, in ogni caso vale la pena vederloSorride
    Funz
    12944
  • > Non farmi vedere tutto il video, e dimmi subito:
    > risponde a verità che con la tecnologia esistente
    > nel 1849 quella macchina era semplicemente
    > irrealizzabile? Anche a essere stati miliardari
    > in sterline dell'epoca (e Babbage non lo
    > era)?

    Più o meno: recentemente, se non sbaglio, erano state fatte delle simulazioni, ed era risultato che una macchina costruita con quel progetto non avrebbe funzionato (Babbage aveva commesso qualche errore: del resto, aveva fatto tutto a mente, senza poter fare esperimenti). Comunque, con alcune modifiche avrebbe potuto funzionare.
    non+autenticato
  • Ieri ho scaricato una canzone (in confidenza, non ditelo in giro!) e siccome ho capito da qualcuno qui che scaricare è come rubare, posso chiedere il riscatto all'artista in cambio dell'mp3?
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > Ieri ho scaricato una canzone (in confidenza, non
    > ditelo in giro!) e siccome ho capito da qualcuno
    > qui che scaricare è come rubare, posso chiedere
    > il riscatto all'artista in cambio
    > dell'mp3?

    Quale delle due hai scaricato?
    La canzone mononota o Dannati forever?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: il solito bene informato
    > > Ieri ho scaricato una canzone (in
    > confidenza,
    > non
    > > ditelo in giro!) e siccome ho capito da
    > qualcuno
    > > qui che scaricare è come rubare, posso
    > chiedere
    > > il riscatto all'artista in cambio
    > > dell'mp3?
    >
    > Quale delle due hai scaricato?
    > La canzone mononota o Dannati forever?

    no, quelle no... a dire il vero è da un po' che vorrei iscrivermi al fave club
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: il solito bene informato
    > > > Ieri ho scaricato una canzone (in
    > > confidenza,
    > > non
    > > > ditelo in giro!) e siccome ho capito da
    > > qualcuno
    > > > qui che scaricare è come rubare, posso
    > > chiedere
    > > > il riscatto all'artista in cambio
    > > > dell'mp3?
    > >
    > > Quale delle due hai scaricato?
    > > La canzone mononota o Dannati forever?
    >
    > no, quelle no... a dire il vero è da un po' che
    > vorrei iscrivermi al fave
    > club

    Ne vale la pena!
    Non fosse altro che nessun intermediario parassita ingrassera' con il contributo che si elargisce a loro direttamente.
  • ma è semplicemente il virus della polizia informatica.
    http://balzanomichele.blogspot.it/2012/03/rimuover...

    lui chiede 100€
    non+autenticato
  • Avete i miei file in ostaggio? Chiedete un riscatto?
    Non solo ve li potete tenere, ma rincaro la dose: vi dò tanti di quei file "spazzatura" che forse sarete VOI a chiedermi di cancellarli... Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)