Gaia Bottà

WhatsApp, un messaggio dal Garante

Raccolta e trattamento dei dati, data retention e sicurezza: il Garante Privacy italiano chiede chiarezza all'app di messaggistica mobile

Roma - Mosso dall'intervento delle autorità che vigilano sulla tutela della privacy canadese e olandese, il Garante per la protezione dei dati personali italiano si è rivolto ai vertici di WhatsApp per ricevere chiarimenti.

La popolarissima applicazione di messaggistica per smartphone e tablet ha catturato l'attenzione del Garante italiano per le modalità con cui mette in contatto i suoi utenti, attingendo alla rubrica del dispositivo su cui è installato, finendo per coinvolgere "dati personali di soggetti terzi, anche però di coloro che non hanno scaricato l'applicazione e non utilizzano quindi il servizio", e non hanno acconsentito alle condizioni d'uso del servizio. L'authority italiana si è dunque rivolta a WhatsApp per fare luce sulla modalità con cui questi dati vengono raccolti e trattati all'atto dell'iscrizione e nell'utilizzo del servizio di scambio di messaggi e di condivisione di file.

Il Garante indaga anche sulle pratiche di data retention adottate dall'azienda: WhatsApp non sembra dare informazione sul periodo di tempo per cui conserva i dati dei cittadini italiani.
Anche la sicurezza dei dati è un aspetto che l'Authority italiana non trascura: per questo i responsabili dell'applicazione dovranno entrare nel dettaglio dei sistemi di sicurezza adottati per proteggere dallo sguardo di terzi i dati, le informazioni e i messaggi affidati all'app dagli utenti. Le policy relative alla privacy dell'applicazione si limitano a dichiarare che "WhatsApp utilizza le soluzioni più adeguate per assicurare la sicurezza del sistema". (G.B.)
Notizie collegate
  • AttualitàWhatsApp difetta di privacyAccusata di violazione della privacy in Canada e nei Paesi Bassi. Il problema sarebbe nella gestione della rubrica telefonica. Troppo disinvolto e poco flessibile secondo le autorità dei due paesi
  • TecnologiaGoogle Play, la privacy è un giocoMountain View gira le informazioni personali degli acquirenti agli sviluppatori. Che lo vogliano oppure no. Un problema o una feature?
  • AttualitàFTC, multa per il social network indiscretoArmistizio tra la commissione statunitense e Path, il social network che aveva raccolto i dati personali degli utenti iOS dalle loro rubriche telefoniche. Chiesta l'adozione della feature Do Not Track sugli OS mobile
23 Commenti alla Notizia WhatsApp, un messaggio dal Garante
Ordina
  • Appena preso lo smartphone ero dubbioso anche io sull'utilizzo di questo programma, sopratutto non conoscendo bene gli smartphone di nuova generazione ero scettico sul fatto che dovesse rimanere sempre connesso a internet (ero abituato al Nokia Symbian che si collegava solo per scaricare le email poi la connessione a internet veniva chiusa)...ma mi sono dovuto ricredere, è un sistema veramente comodo per comunicare anche con gruppi di amici in contemporanea, o se devo mandare una foto a un collega per chiedere al volo una delucidazione su un dubbio che posso avere in merito al pezzo su cui sto lavorando. Finchè rimarrà gratuita ne godremo i benefici...ma piu che diventare a pagamento Whatsapp (i messaggi intendo, non l'acquisto della App) secondo me saranno i gestori a mettere i bastoni fra le ruote...perchè stanno perdendo un sacco di soldi in sms / mms che la gente non usa piu...vedi con skype che ad esempio la vodafone con determinate promo internet ha bloccato il traffico voce, secondo me fra un po bloccano anche viber, gtalk ecc....finchè rimane funzionante godiamone i benefici...certo la questione privacy è importante...non tanto per me che non ho nulla da nascondere, però sarebbe seccante sapere che qualcuno può usufruire dei numeri di telefono dei tuoi amici in rubrica senza che tu possa decidere e assumertene la responsabilità...però vabbeh se stiamo a guardare a tutto in questo paese non si va piu avanti...
    non+autenticato
  • complimenti al "garante" per il tempismo!
    da quanti mesi (o sono anni) è che questa specie di software fa scempio della privacy degli iDioti che la usano (e degli iSfortunati con cui hanno contatti)???
    non+autenticato
  • - Scritto da: mamma mia
    > complimenti al "garante" per il tempismo!
    > da quanti mesi (o sono anni) è che questa specie
    > di software fa scempio della privacy degli iDioti
    > che la usano (e degli iSfortunati con cui hanno
    > contatti)???

    E i servi del grande spione li dimenichiamo?
    Si, dai non contano niente quindi possiamo tralasciare.
    maxsix
    8907
  • Toglietemi una curiosità da non utente:
    A parte il fatto che una volta che i tuoi amici ti contattano solo tramite quello wazzapp farà la mossa di farti pagare, rispetto all'email quale è il vantaggio?
    non+autenticato
  • Il vantaggio è che non devi ricordarti/avere un indirizzo del contatto perché è il numero di telefono stesso (come per l'SMS o l'MMS) e il fatto che il protocollo sia sostanzialmente sincrono mentre l'email è sostanzialmente asincrona (anche l'SMS è sincrono, ma whatsapp è senza limitazioni di lunghezza, come l'MMS ma più economico)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 27 febbraio 2013 14.53
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: came88

    > asincrona (anche l'SMS è sincrono, ma whatsapp è
    > senza limitazioni di lunghezza, come l'MMS ma più
    > economico)
    è un normalissimo IM e proprio per questo non si capisce perchè pagare!
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: came88
    >
    > > asincrona (anche l'SMS è sincrono, ma whatsapp è
    > > senza limitazioni di lunghezza, come l'MMS ma
    > più
    > > economico)
    > è un normalissimo IM e proprio per questo non si
    > capisce perchè
    > pagare!

    Perchè c'è qualcuno che si sbatte a far funzionare il sistema?

    Ah no, tu hai un coso verdognolo in tasca quindi non puoi capire.
    Vai ora a dare la tua fetta di razzi tuoi quotidiana al grande spione.

    Su che ha fretta.
    maxsix
    8907
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: came88
    >
    > > asincrona (anche l'SMS è sincrono, ma whatsapp è
    > > senza limitazioni di lunghezza, come l'MMS ma
    > più
    > > economico)
    > è un normalissimo IM e proprio per questo non si
    > capisce perchè
    > pagare!

    I server costano.
    non+autenticato
  • Lo puoi paragonare a un IM qualsiasi. Messaggi, Chat di gruppo, vedi se uno è online o no, puoi condividere la posizione, inviare video e foto, etc. La mail non è proprio comoda per queste cose.
    non+autenticato
  • Inviare la posizione?????
    non+autenticato
  • Volendo, si
    non+autenticato
  • Potresti spiegarmi come?
    non+autenticato
  • Su android:
    clicco su allegati, seleziono "location", clicco su "invia la tua posizione attuale".
    non+autenticato
  • - Scritto da: MrTroll
    > Lo puoi paragonare a un IM qualsiasi.
    è un IM qualsiasi... la differenza sta nella "gonzità" dell'utente pagante.....
    non+autenticato