Mauro Vecchio

Street View, Google paga milioni di scuse

I procuratori di quasi 40 stati USA trovano un accordo con l'azienda di Mountain View per le Google-car col vizietto di sondare le WiFi. Una multa e l'impegno a sensibilizzare utenti e dipendenti sono il prezzo per chiudere la vicenda

Street View, Google paga milioni di scuseRoma - L'ufficialità nel comunicato diramato dagli uffici del Procuratore Generale nello stato del Connecticut George Jepsen: Google pagherà una multa di 7 milioni di dollari per aver aspirato i dati personali di numerosi cittadini statunitensi attraverso le automobili del suo servizio di mappatura Street View. La sanzione pecuniaria imposta alla Grande G verrà così suddivisa tra i 37 stati (più il Distretto di Columbia) che avevano denunciato lo stesso gigante californiano per violazione massiva della privacy.

Dopo ben due anni di indagini, la commissione formata dai singoli procuratori di otto stati a stelle e strisce ha trovato un cosiddetto settlement agreement con l'azienda di Mountain View, che dovrà ora adottare diversi programmi votati alla sensibilizzazione dei suoi dipendenti nelle attività di raccolta e trattamento dei dati personali. Tra gli altri impegni presi da BigG figura una seconda campagna per informare i consumatori sui pericoli derivanti dalla mancata implementazione di specifiche misure di sicurezza per la protezione delle reti WiFi.

In effetti Google aveva ammesso i suoi sbagli nel rastrellamento di informazioni personali aspirate dalle googlecar attraverso reti senza fili non protette dagli utenti. Nell'accordo raggiunto con i vari procuratori di stato, l'azienda californiana dovrà mettere in sicurezza - ed eventualmente distruggere - tutti quei dati raccolti dal servizio Street View tra il 2008 e il marzo 2010.
Più che soddisfatti gli attivisti di Electronic Privacy Information Center (EPIC), che già avevano presentato richieste d'intervento federale per la tutela della privacy dei cittadini statunitensi in quasi 40 stati. Come a ribadire la sua colpevolezza, Google ha assicurato che i suoi sistemi sono già stati rafforzati per risolvere il problema. "I nostri responsabili di progetto non hanno mai voluto questi dati - si legge in un breve comunicato stampa - che non sono stati usati, nemmeno analizzati".

La multa in patria ha certamente attirato l'attenzione degli altri paesi che si erano scagliati contro le auto aspira-dati di Street View. Nick Pickles, a capo degli attivisti britannici del Big Brother Watch, ha sottolineato come la gestione delle indagini da parte dei vari procuratori statunitensi risulti decisamente migliore di quella annunciata dall'Information Commissioner's Office (ICO). La privacy di certi consumatori d'Europa non godrebbe affatto delle stesse tutele ammirate negli States.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
59 Commenti alla Notizia Street View, Google paga milioni di scuse
Ordina
  • e' la mia sentenza.
    La spiegazione (seria) della faccenda e' qui http://googleblog.blogspot.it/2010/05/wifi-data-co... , ivi compresa la relazione tecnica dell'analista indipendente... (che sicuramente i giudici avranno trovato piu noiosa e incomprensibile di un articolo di Veneziani su il Giornale)

    Uno dei millemila articoli sul perche e' piu che comprensibile che quello fu semplicemente un errore, sperso nel codice del 2006, ..e che a google quel collecting non sia mai servito a nulla. http://www.techdirt.com/articles/20100622/03403899...

    In sintesi google accrocco' gstumbler/gslite + kismet in RFMON per pescare senza scanning attivo [quindi anche meno disturbante per l'utente] tutto il raw frame.. poi parsava il raw per tenere i paramentri utili (quelli del management frame.. certo il ssid, ma anche fcs, timing, destination addr, timestamp ecc ..) e li ficcava nel db assieme alle coordinate. Tutto il raw PERO' veniva salvato (debug? comodita' temporanea?).

    Ancora mi chiedo, mettendomi nei panni di evil google, cosa diavolo me ne farei di smozzichi di payload, scritti temporaneamente su disco?? A parte immaginare che google sia il KGB e vada a leggere le mail via POP3 con la pw casualmente catturata mentre il veicolo passava [un modo BEN scomodo pero'... fa prima a leggere la propria posta di gmail] oppure non so... anche a fini statistici/di ads quei payload semicasuali smozzichi sono INUTILI...

    Quindi BENE lo sputtanamento, pagare i consulenti, la ramanzina pubblica... ma poi basta... eccheppalle... 90mila avvocati in 12 continenti, multone di 7mln in Usa.. MAH TUTTO esagerato!
    non+autenticato
  • Continuo a sostenere come affidare i propri dati personali a Google sia
    quanto di più folle si possa fare in questo momento della storia di Internet

    Sono davvero dispiaciuto per gli utenti Android che saranno denudati dai server di big G.

    Io continuo ad affidarmi ad aziende serie che non guadagnano inviandomi pubblicità mirata, ma prodotti validi e integrati fra loro.

    Il Principe
  • - Scritto da: Il Principe
    > Continuo a sostenere come affidare i propri dati
    > personali a Google sia
    >
    > quanto di più folle si possa fare in questo
    > momento della storia di
    > Internet
    >
    > Sono davvero dispiaciuto per gli utenti Android
    > che saranno denudati dai server di big
    > G.
    >
    > Io continuo ad affidarmi ad aziende serie che non
    > guadagnano inviandomi pubblicità mirata, ma
    > prodotti validi e integrati fra
    > loro.
    >
    > Il Principe

    Allora ti conviene sperare che qualcuno tra Jolla Ubuntu o Firefox abbia successo. Perché gli altri produttori sul mercato non ispirano certo piú fiducia del grande spione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Il Principe
    > Continuo a sostenere come affidare i propri dati
    > personali a Google sia
    >
    > quanto di più folle si possa fare in questo
    > momento della storia di
    > Internet
    >
    > Sono davvero dispiaciuto per gli utenti Android
    > che saranno denudati dai server di big
    > G.
    >
    > Io continuo ad affidarmi ad aziende serie che non
    > guadagnano inviandomi pubblicità mirata, ma
    > prodotti validi e integrati fra
    > loro.

    e figuriamoci se l'astroturfer non ci ficcava l'allusione alla ditta sua datrice di lavoro in qualunque discussione non correlata.
    Funz
    12946
  • Se ti riferisci a "quei" prodotti, iniziano già a perdere la loro aurea di fashion. Ormai l'attesa è solo per i nuovi prodotti di punta di Samsung, molto più avanti tecnologicamente. Ormai la mela bacata ha fatto il suo tempo, rassegnati.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Polemik
    > Se ti riferisci a "quei" prodotti, iniziano già a
    > perdere la loro aurea di fashion. Ormai l'attesa
    > è solo per i nuovi prodotti di punta di Samsung,
    > molto più avanti tecnologicamente. Ormai la mela
    > bacata ha fatto il suo tempo,
    > rassegnati.


    L'hype per S4 non esiste, è qualcosa creato a tavolino dai fan di Android di tutte le marche per dire: "guardateci, anche l'uscita dell'ennesimo smartphone Android interessa a qualcuno".

    Il Principe
  • - Scritto da: Il Principe
    > Continuo a sostenere come affidare i propri dati
    > personali a Google sia
    >
    > quanto di più folle si possa fare in questo
    > momento della storia di
    > Internet

    No, c'è una cosa più folle ancora: affidarli a apple.
    non+autenticato
  • Saresti cosi gentile da spiegare il perché?



    Il Principe
  • 1) Perchè paghi
    2) Perchè apple si sta dimostrando molto più avida di google (fa pagare per un mucchio di servizi che google offre gratuitamente)
    3) perchè apple può piallarti tutto in qualsiasi momento (caso Mat Honan)
    4) perchè ad apple affidi anche il tuo numero di carta di credito, quindi può farti molti più danni.
    5) perchè apple usa sistemi proprietari, e non indica come estrarre i dati, con conseguente lock-in.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno qualsiasi
    > 1) Perchè paghi

    ok Google è free, ma quello che vendi è la tua privacy

    > 2) Perchè apple si sta dimostrando molto più
    > avida di google (fa pagare per un mucchio di
    > servizi che google offre
    > gratuitamente)

    Come sopra

    > 3) perchè apple può piallarti tutto in qualsiasi
    > momento (caso Mat
    > Honan)

    Da un estratto di repubblica
    "Questo è servito ai due ragazzi per impadronirsi della vita digitale di Mat e distruggerla. Nel giro di un'ora, come racconta lo stesso Honan sul suo blog, i due sono entrati nel suo account Google e lo hanno rimosso"


    > 4) perchè ad apple affidi anche il tuo numero di
    > carta di credito, quindi può farti molti più
    > danni.

    Google Wallet ti dice nulla?

    > 5) perchè apple usa sistemi proprietari, e non
    > indica come estrarre i dati, con conseguente
    > lock-in.

    Su questo non so ribattere, ma comunque ti ho dimostrato che hai sparato un sacco di baggianate.



    Il Principe
  • - Scritto da: Il Principe
    > - Scritto da: uno qualsiasi

    > ok Google è free, ma quello che vendi è la tua
    > privacy

    Dimostra che non é lo stesso per apple (applestore).
    Credi di trovarci tutta la musica che vuoi o i risultati delle ricerche vengano presentati in ordine casuale?

    > Google Wallet ti dice nulla?

    Se é valido per Google, é altrettanto valido per Apple.

    > Su questo non so ribattere, ma comunque ti ho
    > dimostrato che hai sparato un sacco di
    > baggianate.

    Hai dimostrato che Apple é al pari di Google e di tutte le aziende che collezionano dati (o file) come credibilitá. Grazie. Noi lo sapevamo giá.

    Google é chiaro: vive grazie alla pubblicitá.
    Apple invece vive grazie alla vendita di hardare secondo te?

    >
    >
    >
    > Il Principe

    Che non sará mai re...
    non+autenticato
  • Se dici "negro" vieni scansato come un appestato e condannato alla "morte sociale", se incontri un cadavere morto ammazzato in strada, e' normale scavalcarlo e tirare dritto tranquillamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 123
    > Se dici "negro" vieni scansato come un appestato
    > e condannato alla "morte sociale"

    Oppure, se hai la pelle del colore adatto, diventi una stella dell'hip-hop.
    non+autenticato
  • Si, ma non devi avere la fedina penale pulita A bocca aperta
    non+autenticato
  • Sei un genio! Sorride
    non+autenticato
  • Sono abbastanza spiazzato dal vedere che Google con 7 milioni di dollari se la cavi per aver spiato i dati privati dei cittadini, mentre Microsoft debba pagare oltre 500 milioni di euro per non aver messo una finestrella in Windows.
    non+autenticato
  • - Scritto da: codroipo

    > Sono abbastanza spiazzato dal vedere che Google
    > con 7 milioni di dollari se la cavi per aver
    > spiato i dati privati dei cittadini, mentre
    > Microsoft debba pagare oltre 500 milioni di euro
    > per non aver messo una finestrella in
    > Windows.


    La differenza in effetti salata all'occhio. E l'articolo linkato specifica anche che ad otto Stati, i primi che fecero causa, andranno $ 520 823, agli altri, circa 147 000.
    Si tratta, come dice l'articolo, di un settlement agreement, un accordo fra le parti. Una sentenza del giudice sarebbe stata più salata, ma anche l'accusa avrebbe dovuto sostenere costi in più per raccogliere tutte le prove e pagare i periti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: codroipo

    > > Sono abbastanza spiazzato dal vedere che Google
    > > con 7 milioni di dollari se la cavi per aver
    > > spiato i dati privati dei cittadini, mentre
    > > Microsoft debba pagare oltre 500 milioni di euro
    > > per non aver messo una finestrella in
    > > Windows.

    > La differenza in effetti salata all'occhio. E
    > l'articolo linkato specifica anche che ad otto
    > Stati, i primi che fecero causa, andranno
    > $ 520 823, agli altri, circa
    > 147 000.
    > Si tratta, come dice l'articolo, di un
    > settlement agreement , un accordo fra le
    > parti. Una sentenza del giudice sarebbe stata più
    > salata, ma anche l'accusa avrebbe dovuto
    > sostenere costi in più per raccogliere tutte le
    > prove e pagare i periti.

    Infatti, mentre nel caso microsoft si tratta di una multa per non aver adempiuto agli obblighi che le erano stati imposti.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Infatti, mentre nel caso microsoft si tratta di
    > una multa per non aver adempiuto agli obblighi
    > che le erano stati
    > imposti.
    Mentre nel caso di Google si tratta soltanto di violazione dei diritti umani...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > - Scritto da: krane
    > > Infatti, mentre nel caso microsoft si
    > > tratta di una multa per non aver adempiuto
    > > agli obblighi che le erano stati imposti.
    > Mentre nel caso di Google si tratta soltanto
    > di violazione dei diritti umani...

    Occhio che ti lancio addosso leguleo che ti ripete i codici di legge finche' non li hai imparati a memoria eh !
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Occhio che ti lancio addosso leguleo che ti
    > ripete i codici di legge finche' non li hai
    > imparati a memoria eh
    > !
    Stavo giusto aspettando la tirata d'orecchie, ma sta tardando ad arrivareSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi
    > - Scritto da: krane
    > > Infatti, mentre nel caso microsoft si tratta
    > di
    > > una multa per non aver adempiuto agli
    > obblighi
    > > che le erano stati
    > > imposti.
    > Mentre nel caso di Google si tratta soltanto di
    > violazione dei diritti
    > umani...

    Esagggggggggggeraaaaaaaaaato!
    Andare a leggere i dati delle connessioni wi-fi dei privati non è il massimo del rispetto per la privacy, ma se gli utenti non le lasciavano aperte, Google non poteva leggere un fico secco. Il resoconto all'epoca dei fatti non nascondeva la circostanza:


    http://latimesblogs.latimes.com/technology/2010/07...

    ("how Google Inc. may have improperly gathered people's private information through their unsecured wireless networks while collecting data for its Street View feature").
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Esagggggggggggeraaaaaaaaaato!
    > Andare a leggere i dati delle connessioni wi-fi
    > dei privati non è il massimo del rispetto per la
    > privacy, ma se gli utenti non le lasciavano     avessero lasciate
    > aperte, Google non poteva     avrebbe potuto leggere un fico secco.
    FixedFicoso
    > Il resoconto all'epoca dei fatti non nascondeva
    > la
    > circostanza:
    >
    >
    > http://latimesblogs.latimes.com/technology/2010/07
    >
    > ("how Google Inc. may have improperly gathered
    > people's private information through their
    > unsecured wireless networks
    > while collecting data for its Street View
    > feature").
    Se mi dimentico di bloccare il PC e tu vai a leggere i miei dati personali violi comunque la mia privacy
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi


    > > Esagggggggggggeraaaaaaaaaato!
    > > Andare a leggere i dati delle connessioni
    > wi-fi
    > > dei privati non è il massimo del rispetto
    > per
    > la
    > > privacy, ma se gli utenti non le
    > lasciavano
        avessero
    > lasciate

    >
    > > aperte, Google non poteva
    >
        avrebbe potuto
    > leggere un fico
    > secco.
    > FixedFicoso
    > > Il resoconto all'epoca dei fatti non
    > nascondeva
    > > la
    > > circostanza:
    > >
    > >
    > >
    > http://latimesblogs.latimes.com/technology/2010/07
    > >
    > > ("how Google Inc. may have improperly
    > gathered
    > > people's private information through their
    > > unsecured wireless
    > networks
    > > while collecting data for its Street View
    > > feature").
    > Se mi dimentico di bloccare il PC e tu vai a
    > leggere i miei dati personali violi comunque la
    > mia
    > privacy

    Sì, su quello siamo d'accordo.
    È un caso di solidarietà ed empatia. Mi spiego: se racconti che ti hanno rubato la macchina nuova, avrai un nugolo di gente che cerca di consolarti parlando male della criminalità organizzata e della scarse pene per furto d'auto. Se racconti il dettaglio che l'avevi lasciata parcheggiata con le portiere aperte e le chiavi nel cruscotto, la gente in prevalenza riderà sotto i baffi. Sorride

    Tempo fa, una famosa diva di Hollywood, Scarlett Johansson, ha subito il furto di dati dal suo telefonino, e fra questi dati c'erano sue foto semipornografiche. La legge ovviamente non fa alcuna distinzione fra i tipi di dati sottratti, un'intrusione è un'intrusione. Però furono ben pochi coloro che solidarizzarono con lei, la maggior parte si limitò a dire: "Ma te l'ha detto il medico di scattare quelle foto proprio con il telefonino?". (Ci fu anche una piccola parte che andò in rete alla ricerca delle foto in oggetto, ma questo non si dice).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mario Rossi

    > Se mi dimentico di bloccare il PC e tu vai a
    > leggere i miei dati personali violi comunque la
    > mia privacy

    La Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che non è ravvisabile il reato di accesso abusivo se il sistema informatico o telematico nel quale l’imputato si inserisce non risulta obiettivamente protetto da misure di sicurezza.

    Corte di Cassazione Sez. VI, ud. 27 ottobre 2004 (dep. 30 novembre 2004), n. 4650

    Tra l'altro la privacy/il trattamento dei dati personali e l'accesso (abusivo) ai sistemi informatici sono 2 cose diversissime regolamentate da 2 leggi totalmente distinte.

    Se accedo al tuo computer non bloccato alla luce della sentenza di cassazione non commetto reato, se dal tuo computer poi copio il file diagnosi_proctologo.rtf e lo pubblico violo la tua privacy
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 14 marzo 2013 14.42
    -----------------------------------------------------------
    .poz
    199
  • - Scritto da: .poz
    > La Suprema Corte di Cassazione ha stabilito che
    > non è ravvisabile il reato di accesso abusivo se
    > il sistema informatico o telematico nel quale
    > l’imputato si inserisce non risulta
    > obiettivamente protetto da misure di
    > sicurezza.
    >
    > Corte di Cassazione Sez. VI, ud. 27 ottobre 2004
    > (dep. 30 novembre 2004), n.
    > 4650
    >
    > Tra l'altro la privacy/il trattamento dei dati
    > personali e l'accesso (abusivo) ai sistemi
    > informatici sono 2 cose diversissime
    > regolamentate da 2 leggi totalmente
    > distinte.
    >
    > Se accedo al tuo computer non bloccato alla luce
    > della sentenza di cassazione non commetto reato,
    > se dal tuo computer poi copio il file
    > diagnosi_proctologo.rtf e lo pubblico violo la
    > tua
    > privacy
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 14 marzo 2013 14.42
    > --------------------------------------------------
    Sembrerebbe che Google oltre ad avere acceduto alle reti abbia anche prelevato dati personali, che se non sbaglio è una violazione della privacy, così come detto nella sentenza
    non+autenticato
  • or you'll pay the bill =)
    non+autenticato
  • - Scritto da: no problem
    > or you'll pay the bill =)
    the settlement direi...
    date le circostanze.
    non+autenticato