Alfonso Maruccia

Piston iX3, la Steam-box che non c'è

La società statunitense avvia le prenotazioni del mini-PC da salotto. Pensato per giocare, ma non frutto della partnership con Valve. Entro fine mese, poi, arriverà nelle case anche Ouya

Roma - Il sistema Piston di Xi3 è pronto per il mercato, la società produttrice dello "scatolotto" per il gaming su PC nel salotto buono avvia i preordini del sistema mentre la reale connessione con la software house Valve e la sua tanto chiacchierata "Steam Box" si fa in qualche modo problematica e confusionaria.

Un sistema Piston costerà circa 1.000 dollari e sarà costruito con una configurazione modulare proprietaria per poter stare al passo con le future evoluzioni degli standard informatici più popolari, riferisce Xi3: la macchina avrà un design pensato per l'impiego con i televisori domestici di grandi dimensioni, sarà dotata di una APU AMD a 8 core con GPU Radeon HD serie 7000, una connessione HDMI, 12 porte di espansione inclusi 8 slot USB.


Prevedibilmente fuori mercato per essere concorrenziale - dal punto di vista economico - con la futura e attesa PlayStation 4 (con cui tra l'altro condivide l'architettura informatica di base), Piston dovrebbe suscitare interesse nei possessori di console interessati a entrare nel mondo dei giochi per PC oppure in chi ha bisogno di un sistema secondario da affiancare a quello principale.
Quello che non è particolarmente chiaro, a questo punto, è il legame preciso esistente fra Piston, Valve e la "Steam Box": la casa di Half-Life e Portal ci tiene a precisare che il nuovo sistema non rappresenta il frutto di accordo diretto con Xi3, anche se le due società sono impegnate a lavorare assieme su qualcosa.

In seguito alle dichiarazioni di Doug Lombardi di Valve, poi, Xi3 prova a chiarire la sua posizione: la partnership tra Xi3 e Valve è cosa nota e si basa anche sul coinvolgimento di non meglio precisati finanziamenti da parte di Valve, nessuno ha mai detto che Piston sarà la Steam Box e anzi la console-PC verrà commercializzata con Windows piuttosto che con Linux.

C'è grande confusione sotto il cielo del videoludicoo, e anche gli scatolotti ultra-economici come Ouya hanno da dire la loro: la console basata su Android e il casual-gaming ivi imperante verrà presentata al mercato (e spedita ai supporter della prima ora) a partire dal 28 marzo mentre, per quanto riguarda le funzionalità supportate, il multiplayer richiederà maggiore tempo (e il coinvolgimento diretto degli sviluppatori di "app" ludiche) per essere implementato a dovere.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • HardwareValve, Steam Box è un mini PCEmergono nuovi dettagli sulla macchina che dovrebbe rappresentare il debutto di Valve nel mercato delle macchine videoludiche dedicate: si tratta di un PC, compatto ma sufficientemente potente da dare la birra a qualsiasi PS3
  • TecnologiaPlayStation 4, la presentazione senza la consoleSony svela la tanto attesa PS4, console dal cuore di PC con vocazioni social e di cloud gaming che non mancherà di hard disk interno e lettore Blu-ray. I giochi usati? Gireranno. Always-on? Ma anche no. Com'è la console? Non si sa