Alfonso Maruccia

La fuga di Windows Blue

Nuove indiscrezioni sulle caratteristiche del prossimo upgrade di Windows 8. Resta un OS "piastrellato", ma si rifà un po' il trucco e risparmia energia sulle nuove CPU Intel. Anche se ARM ha i suoi perché, assicura Microsoft

Roma - Windows Blue, il (niente affatto) misterioso aggiornamento per Windows 8, torna a far parlare di se dopo la comparsa in Rete del "leak" di una nuova versione preliminare destinata ai partner Microsoft. La build 9364 del prossimo OS contiene qualche novità di facciata e apparentemente nessuna strutturale, e come Windows 8 sarà focalizzato principalmente sui sistemi dotati di schermo touch.



Le novità più visibili della nuova build sono ovviamente quelle dell'interfaccia Metro Modern, vera croce e delizia degli utenti di PC che Microsoft non alcuna intenzione di far sparire dalla circolazione come alcuni chiedono: su Blue ci sarà spazio per tile di minori dimensioni, si potrà fare il "multitasking" (a pieno schermo, per carità) tra due "app" con ciascuna ad occupare il 50 per cento dell'intera superficie. L'utente avrà a disposizione nuove gesture e a nuove impostazioni di configurazione direttamente all'interno dell'interfaccia, con una maggiore integrazione con SkyDrive, la sincronizzazione con i servizi cloud ecc.
Si parla di sincronizzazione delle schede (fra diversi dispositivi) anche per Internet Explorer 11, nuova release del browser Microsoft che apparentemente sarà parte integrante del pacchetto aggiuntivo/upgrade Windows Blue. Ci saranno poi nuove "app" basate sull'interfaccia non-desktop, e chi non vedeva l'ora di occupare l'intero schermo per far di conto sarà piacevolmente colpito dal fatto che l'OS avrà a disposizione una calcolatrice in stile Modern.

Per quanto riguarda il desktop, invece, di novità non sembrano essercene: Windows Blue continuerà a essere un sistema operativo primariamente pensato per il "consumo" di contenuti, app e calcolatrici a pieno schermo indipendentemente dai risultati di mercato e dalle polemiche raccolte da Microsoft a sei mesi dalla commercializzazione di Windows 8.

Microsoft è apparentemente immune alle critiche, e i portavoce della corporation statunitense non fanno che incensare le caratteristiche "competitive" dell'accoppiata Surface/Windows RT su CPU ARM: il mercato ne ha già decretato il fallimento precoce, ma Redmond dice che la strategia che c'è dietro non farà che migliorare col tempo.

Una novità interessante per gli acquirenti dei nuovi sistemi portatili Windows Blue dovrebbe essere l'adozione di un nuovo "modello energetico" da parte dei prossimi processori x86 di Intel: basati sull'architettura Haswell, le future CPU dovrebbero garantire una durata della batteria parecchio superiore a quella attuale e un sistema operativo sempre "fresco" e aggiornato al ripristino.

Se le novità Windows Blue/Haswell provengono da leak o da fonti anonime, da Microsoft si comunica la disponibilità ufficiale della versione "embedded" di Windows 8: l'OS a piastrelle per sistemi integrati è disponibile in versione Standard e Pro, offre ogni genere di personalizzazione e una propensione al "cloud" che non può mancare in alcun prodotto elettronico che si rispetti.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaWindows 8, cieli Blu e mercati inquietiMicrosoft al centro della scena fra indiscrezioni di aggiornamenti annuali, ottimismo, analisti e cattive notizie degli OEM. Stiamo vivendo una fase di evoluzione senza precedenti, dice il CEO Steve Ballmer
  • BusinessSurface e lo spettro del flopLe vendite del tablet di Microsoft non vanno bene, scrive Bloomberg. Se la cava solo la versione x86. E Samsung torna all'attacco sulla fama di Windows 8. Potrebbe servire un ritorno alla vecchia interfaccia secondo IDC
214 Commenti alla Notizia La fuga di Windows Blue
Ordina
  • chissà se funziona su questi "cosi" (che chiamano minipc)

    l'ug802 costa sui 50€ e riesce anche a far girare linux (con lo sterminato parco software associato).

    questo qui dovrebbe avere prestazioni inferiori a un atom, esistono però alternative piuttosto interessanti...

    http://www.made-in-china.com/showroom/nathanli/pro...


    mi sa che il mio prossimo desktop sarà uno di questi "cosi"A bocca aperta
    non+autenticato
  • In termini di pubblicità, che la più grande ed occhiuta dittatura del mondo, quella del controllo sistematico su internet, sponsorizzi Linux, non è un gran bel vedere per il Pinguino.

    Comunque, in Cina ci hanno già provato con Linux e hanno toppato.
    Che poi sarò curioso di vedere se rinunceranno a mettere spyware dentro a componenti (applicazioni) chiuse, open source o non open source, ma soprattutto se i cinesi saranno contenti di affidarsi ad un "Sistema Operativo di Stato"!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Livigno2000
    > In termini di pubblicità, che la più grande ed
    > occhiuta dittatura del mondo, quella del
    > controllo sistematico su internet, sponsorizzi
    > Linux, non è un gran bel vedere per il
    > Pinguino.
    >
    > Comunque, in Cina ci hanno già provato con Linux
    > e hanno
    > toppato.
    > Che poi sarò curioso di vedere se rinunceranno a
    > mettere spyware dentro a componenti
    > (applicazioni) chiuse, open source o non open
    > source, ma soprattutto se i cinesi saranno
    > contenti di affidarsi ad un "Sistema Operativo di
    > Stato"!

    se anche solo la pubblica amministrazione usasse al posto di windows una distribuzione unica creata dal governo, e quindi ottimizzata per determinati compiti della pubblica amministrazione e sulla quale può effettuare una formazione di tecnici e impiegati che resti valida qualunque sia l'amministrazione locale che la installa, riesci a capire quale risparmio per le finanze pubbliche potrebbe ottenere?
    Direi che per una volta saremmo noi a dover copiare dai Cinesi.
    non+autenticato
  • Perfettamente d'accordo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: il signor rossi
    > se anche solo la pubblica amministrazione usasse
    > al posto di windows una distribuzione unica
    > creata dal governo, e quindi ottimizzata per
    > determinati compiti della pubblica
    > amministrazione e sulla quale può effettuare una
    > formazione di tecnici e impiegati che resti
    > valida qualunque sia l'amministrazione locale che
    > la installa, riesci a capire quale risparmio per
    > le finanze pubbliche potrebbe
    > ottenere?

    Sono anni che sostengo questo anche per noi (Europa/Italia). Linux è l'OS perfetto per la PA.
    E lo dico da ... ehm... macacoCon la lingua fuori
  • - Scritto da: il signor rossi
    > se anche solo la pubblica amministrazione usasse
    > al posto di windows una distribuzione unica
    > creata dal governo, e quindi ottimizzata per
    > determinati compiti della pubblica
    > amministrazione e sulla quale può effettuare una
    > formazione di tecnici e impiegati che resti
    > valida qualunque sia l'amministrazione locale che
    > la installa, riesci a capire quale risparmio per
    > le finanze pubbliche potrebbe
    > ottenere?
    > Direi che per una volta saremmo noi a dover
    > copiare dai
    > Cinesi.

    Ma sicuramente, mai messo in discussione che sia una questione di risparmio: è l'UNICO motivo valido ...A bocca aperta
    Se MS regalasse Windows, non ci sarebbe un solo governo a pensare neanche lontanamente a passare a Linux nella PA.
    Ma forse anche solo se MS dimezzasse il costo delle licenze.

    E, certamente, è vero che deve essere una distribuzione unica, per non cadere nel delirio delle distro "tutte uguali tutte diverse".
    non+autenticato
  • Sisi...

    Hai ragione.
    Nessuno passerebbe a Linux. Tutti userebbero Windows.
    Vedasi London Stack Exchange...
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: Darwin
    > Sisi...
    >
    > Hai ragione.
    > Nessuno passerebbe a Linux. Tutti userebbero
    > Windows.
    > Vedasi London Stack Exchange...


    "The London Stock Exchange will switch to a Linux-based platform trading system, but it's not because of a love of open source.

    ...

    In an interview with IT PRO, LSE spokesman Alistair Fairbrother said that the main reason it bought MillenniumIT was to bring the system's development within the LSE group.

    “It not only gives ourselves a new high performance trading platform called 'Millennium Exchange' which we will be migrating onto, but it also gives us control over future development releases,” he said.

    Fairbrother claimed that this was the main reason why the LSE made the purchase rather, than any new focus on Linux and open source technology.

    “We’ve had a very good working relationship with Microsoft. This is not about moving away from Microsoft.NET. For us this is about getting control over our IT development,” he explained.

    However, he did say that the system change would save £10 million per year from 2011 and 2012, due to the LSE bringing in costs in-house rather than from having an external supplier.

    http://www.itpro.co.uk/615985/why-the-london-stock...


    C'entra veramente molto con il possibile appeal di Linux per miliardi di UTENTI PRIVATI!

    Ah, ma già, i cinesi sono quelli dispostissimi a ricompilare il proprio Linux, figuriamoci se non gli interessa poterlo anche sviluppare in casa, mentre bolle il riso!A bocca aperta
    non+autenticato
  • >
    > “It not only gives ourselves a new high
    > performance trading platform called 'Millennium
    > Exchange' which we will be migrating onto, but it
    > also gives us control over future development
    > releases,” he
    > said.
    >
    Leggasi: unica motivazione: non spendiamo un cazzo.
    non+autenticato
  • http://en.wikipedia.org/wiki/London_Stock_Exchange...

    After suffering extended downtime and unreliability[10][11] the LSE announced in 2009 that it was planning to switch to Linux in 2010.[12][13]

    In October 2010, the London Stock Exchange announced that the new Linux based trading system named Millennium Exchange, had smashed the world record for trade speed, with 126 microsecond trading times being recorded on the Turquoise dark pool trading venue and would go live on 1 November.[14] The system, which was developed by Millennium IT, a Sri Lankan IT company bought by the LSE in 2009, was taken out of service following a 2-hour outage of the Turquoise venue on 2 November. The incident was according to LSE officials caused by human error that "may have occurred in suspicious circumstances."

    Plans were to introduce Millennium Exchange also on the main share trading platform in December. The LSE stated it was hoping the software would be ready for use again early in 2011.[15][16]

    In February 2011, the London Stock Exchange finished the switch to Linux. LSE chief executive Xavier Rolet insisted that the exchange, once a monopoly, would deliver record speed and stable trading in order to fight back against the fast erosion of its dominant marketshare by specialist electronic rivals.[7]



    Ci sono anche i link alle fonti.


    Cos'è che si diceva? Costi?
    Ah no...problemi di downtime con Windows.

    FAIL


    PS: Fossi stato un troll un po' più sveglio non avresti ribattuto sulla LSE, visto che è stato un epic fail clamoroso di Microsoft.
    Ma sai com'è....non ci sono più i troll di una volta.
    Darwin
    5126
  • - Scritto da: il signor rossi
    > - Scritto da: Livigno2000
    >
    > se anche solo la pubblica amministrazione usasse
    > al posto di windows una distribuzione unica
    > creata dal governo, e quindi ottimizzata per
    > determinati compiti della pubblica
    > amministrazione e sulla quale può effettuare una
    > formazione di tecnici e impiegati che resti
    > valida qualunque sia l'amministrazione locale che
    > la installa, riesci a capire quale risparmio per
    > le finanze pubbliche potrebbe
    > ottenere?
    > Direi che per una volta saremmo noi a dover
    > copiare dai
    > Cinesi.

    parzialmente d'accordo.... il SO incide molto ma molto poco come costo complessivo la vera botta la fanno i vari office e sopratutto i gestionali personalizzati. nell'italietta cambiare os probabilmente finirebbe per costarci di piu' visto la minore diffusione quelli che sviluppano gestionali si faranno pagare ancora di più.
    il trucco e' svilupparsi un SW gestionale da solo e non per conto terzi. e' li il gorsso del risparmio. 100 € di os per un pc che quando va bene cambiano ongi 5 anni sono ampiamente ammortizzabili.
    non+autenticato
  • Ora che vi ho portati qui con il titolo truffaldino, vorrei capire una cosa:

    Perchè windows 8 è ipercontestato? Lo è unicamente a causa dell'interfaccia metro e delle scelte grafiche? E' possibile che sotto ci sia un OS identico a 7, migliorato?

    Queste domande per capire se scaricando qualche applicazione che modifica l'interfaccia grafica, posso avere un OS migliore di 7, con la stessa apparenza.

    Ora non venitemi a dire che 7 fa schifo che osx e linux sono meglio e le madonne che volete, sto parlando da hardcoregamer e da utilizzatore di chrome (che gira bene ovunque).

    So anche che attualmente nessuna casa videoludica sta puntando su 8, ma questo è un altro discorso.
  • - Scritto da: Joshthemajor

    > vorrei capire una
    > cosa:
    > Perchè windows 8 è ipercontestato? Lo è
    > unicamente a causa dell'interfaccia metro e delle
    > scelte grafiche?

    Si. E te lo dice un "winaro" che all'inizio aveva grandi aspettative, deluse dopo una settimana di uso -_-' Fa veramente incaz...zare. Non c'e' nulla al suo posto. E' un'interfaccia da cretini.

    >E' possibile che sotto ci sia un
    > OS identico a 7,
    > migliorato?

    Si'. E' quel caXXo di Metro che non va

    > Queste domande per capire se scaricando qualche
    > applicazione che modifica l'interfaccia grafica,
    > posso avere un OS migliore di 7, con la stessa
    > apparenza.

    Classic shell se per sfiga hai comprato 8 o ce l'hai preinstallato. Altrimenti tieniti stretto 7!

    > Ora non venitemi a dire che 7 fa schifo che osx e
    > linux sono meglio

    Sono 3 sistemi operativi differenti per usi/preferenze/gusti differenti
    Io uso winxp (finche' dura) + Ubuntu (forse cambiero' con Mint) in dual boot a seconda di cosa devo fare.
    Osx non lo conosco.. mai avuto niente a che fare con AppleSorride
  • No ok, quindi ciò che intendo è... Se w8 garantisce distinte ottimizzazioni con tutti gli applicativi w7, xp ecc... e se effettivamente sotto c'è un OS migliore rispetto a 7... Non vedo perchè in futuro non debba installarlo! (Con relativi addon grafici per farlo sembrare più w7).

    Ovviamente non lo acquisterò mai, come del resto non ho fatto con 7, per me l'OS è freeware.
  • - Scritto da: Joshthemajor
    > No ok, quindi ciò che intendo è... Se w8
    > garantisce distinte ottimizzazioni con tutti gli
    > applicativi w7, xp ecc... e se effettivamente
    > sotto c'è un OS migliore rispetto a 7... Non vedo
    > perchè in futuro non debba installarlo! (Con
    > relativi addon grafici per farlo sembrare più
    > w7).
    >
    > Ovviamente non lo acquisterò mai, come del resto
    > non ho fatto con 7, per me l'OS è
    > freeware.

    PIRATA CRIMINALEHHH111A bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio

    > > Ovviamente non lo acquisterò mai, come del resto
    > > non ho fatto con 7, per me l'OS è
    > > freeware.
    >
    > PIRATA CRIMINALEHHH111A bocca aperta

    Non vorrai pagare Win 8!
  • - Scritto da: anverone99
    > - Scritto da: Sgabbio
    >
    > > > Ovviamente non lo acquisterò mai, come
    > del
    > resto
    > > > non ho fatto con 7, per me l'OS è
    > > > freeware.
    > >
    > > PIRATA CRIMINALEHHH111A bocca aperta
    >
    > Non vorrai pagare Win 8!

    Ma non pensi ai millimilamiliarti di pardi di famiglia che ci hanno lavorato ?111122332342345
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > >
    > > Non vorrai pagare Win 8!
    >
    > Ma non pensi ai millimilamiliarti di pardi di
    > famiglia che ci hanno lavorato
    > ?111122332342345

    Appunto!! In miniera!!!
  • Tu si che sei un comunista complimenti continua così
    non+autenticato
  • - Scritto da: Joshthemajor
    > No ok, quindi ciò che intendo è... Se w8
    > garantisce distinte ottimizzazioni con tutti gli
    > applicativi w7, xp ecc... e se effettivamente
    > sotto c'è un OS migliore rispetto a 7... Non vedo
    > perchè in futuro non debba installarlo! (Con
    > relativi addon grafici per farlo sembrare più
    > w7).
    >
    > Ovviamente non lo acquisterò mai, come del resto
    > non ho fatto con 7, per me l'OS è
    > freeware.

    Vedi tuSorride Per quanto riguarda me, faccio finta che 8 non esista!
    Poi vedremo win 9 che strada prendera'...
  • Ho il sospetto che anche Win7 avra' un lifecycle moo000oolto esteso,come e' capitato a XP dopo l'uscita di Vista, ...Sorride
  • http://www.tomshw.it/cont/news/windows-blue-forse-...

    Se è vero una mossa sbagliata, non piacerà agli utenti esperti...
  • - Scritto da: thebecker
    > http://www.tomshw.it/cont/news/windows-blue-forse-
    >
    > Se è vero una mossa sbagliata, non piacerà agli
    > utenti
    > esperti...

    Gli utenti esperti non usano il System Image Recovery di Microsoft, usano strumenti di terze parti come Acronis, Ghost, Paragon, Macrium, Clonezilla ecc.
    E questi non credo certo che Microsoft li possa (o voglia) rendere impossibili da usare su Windows Blue.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Konan
    > - Scritto da: thebecker
    > >
    > http://www.tomshw.it/cont/news/windows-blue-forse-
    > >
    > > Se è vero una mossa sbagliata, non piacerà agli
    > > utenti
    > > esperti...
    >
    > Gli utenti esperti non usano il System Image
    > Recovery di Microsoft, usano strumenti di terze
    > parti come Acronis, Ghost, Paragon, Macrium,
    > Clonezilla
    > ecc.
    > E questi non credo certo che Microsoft li possa
    > (o voglia) rendere impossibili da usare su
    > Windows
    > Blue.

    Allora avevo capito male. Anch'io preferisco se devo fare immagini o backup usare software di terze parti.
  • - Scritto da: thebecker
    > http://www.tomshw.it/cont/news/windows-blue-forse-
    >
    > Se è vero una mossa sbagliata, non piacerà agli
    > utenti
    > esperti...

    http://www.runtime.org/driveimage-xml.htm ?
  • Se non fosse per i miliardi che ha a disposizione Microsoft sarebbe già fallita... ci mancava questa ennesima cavolata.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)