Alfonso Maruccia

Un pensiero come password

Ricercatori statunitensi sperimentano con rivelatori EEG a basso costo per valutare la fattibilità dell'autenticazione basata sul pensiero. E' possibile, dicono, e in futuro sarà quotidianità

Roma - Dalla University of California, Berkeley (UCB) arriva la notizia di un nuovo studio nel campo della biometria applicata alla sicurezza informatica, ambito nel quale i ricercatori provano a utilizzare i tratti biologici e fisici individuali per autenticare in maniera univoca l'utente.

A Taiwan ci hanno già provato - riuscendoci - con il battito cardiaco, mentre i ricercatori statunitensi hanno rivolto la loro attenzione alle onde elettromagnetiche prodotte dal cervello: in futuro, promettono dall'UCB, invece che digitare una password si potrà semplicemente "pensare" alla chiave di accesso per essere autenticati a un sistema informatico.

John Chuang - professore della School of Information presso l'UCB - e lo studente di ingegneria elettrica Hamilton Nguyen hanno in particolare utilizzato un caschetto con funzionalità da EEG (elettroencefalogramma) non invasive disponibile in commercio come Neurosky MindSet, un dispositivo (simile a un paio di cuffie acustiche) connesso a un computer tramite Bluetooth e dal costo di circa 100 dollari.
Nella ricerca realizzata da Chuang e Nguyen, il lettore EEG è stato in grado di identificare gli utenti usati nei test con un livello di errore inferiore all'1 per cento: per raggiungere tale risultato è stato necessario usare pattern di pensiero specifici per ogni utente, e ora il prossimo obiettivo sarà identificare tipi di pensieri utilizzabili come password meno problematici e più confortevoli per l'uso comune.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Un pensiero come password
Ordina
  • Dalla lettura del pensiero con EEG (telepatia sintetica)al passo sucessivo del Mind Uploading o Downloading quanto si impiegherà per realizzarlo su vasta scala? E i non favorevoli, verranno rinchiusi allo zoo?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Asher
    > Dalla lettura del pensiero con EEG (telepatia
    > sintetica)al passo sucessivo del Mind Uploading o
    > Downloading quanto si impiegherà per realizzarlo
    > su vasta scala? E i non favorevoli, verranno
    > rinchiusi allo zoo?

    Secondo Leguleo non e' possibile ed e' ingenuo chi ci crede, peccato che a crederci sia un noto studioso con 19 lauree ad honorem che aiuta google nei progetti energetici a livello mondiale: http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/10/21/new.../
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane


    > > Dalla lettura del pensiero con EEG (telepatia
    > > sintetica)al passo sucessivo del Mind
    > Uploading
    > o
    > > Downloading quanto si impiegherà per
    > realizzarlo
    > > su vasta scala? E i non favorevoli, verranno
    > > rinchiusi allo zoo?
    >
    > Secondo Leguleo non e' possibile ed e' ingenuo
    > chi ci crede, peccato che a crederci sia un noto
    > studioso con 19 lauree ad honorem che aiuta
    > google nei progetti energetici a livello
    > mondiale:
    > http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/10/21/new

    Leguleio, prego.
    Stai alludendo a un commento sparito. Non per mia colpa.

    Comunque Kurzweil ha solo il B.S. (Bachelor of Science), e nel suo curriculum ha solo 14 lauree honoris causa, non 19:

    http://www.kurzweiltech.com/raycv.html

    E parecchie in human letters .


    Il fatto che lui ci creda non equivale a dire che la cosa sia possibile in pratica, e che in particolare lui abbia assistito agli esperimenti di laboratorio di John Chuang e Hamilton Nguyen.

    Nella ricerca scientifica un finanziamento per le ricerche non viene revocato per un'intervista incauta a un giornale come Repubblica . E non si perde la fama per una singola intervista che il giorno dopo nessuno ricorda più.
    E quindi, per educazione, ogni scienziato risponde alle domande dei giornalisti.
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: krane

    > > > Dalla lettura del pensiero con
    > > > EEG (telepatia sintetica)al passo
    > > > sucessivo del Mind Uploading o
    > > > Downloading quanto si impiegherà
    > > > per realizzarlo su vasta scala? E i
    > > > non favorevoli, verranno rinchiusi allo
    > > > zoo?

    > > Secondo Leguleo non e' possibile ed
    > > e' ingenuo chi ci crede, peccato che a
    > > crederci sia un noto studioso con 19
    > > lauree ad honorem che aiuta google nei
    > > progetti energetici a livello mondiale:

    > http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/10/21/new

    > Leguleio, prego.

    Ops... Pardon !

    > Stai alludendo a un commento sparito. Non
    > per mia colpa.

    Ho visto, ho fatto appena in tempo a leggerlo prima che sparisse, mi sa che il T1000 e' di nuovo innamorato di un tostapane...

    > Comunque Kurzweil ha solo il B.S. (Bachelor of
    > Science), e nel suo curriculum ha solo 14 lauree
    > honoris causa, non 19:

    Ahhh, beh.
    Bisognera' avvertire quelli che scrivono sulla repubblica.

    > http://www.kurzweiltech.com/raycv.html
    > E parecchie in human letters
    >
    .

    > Il fatto che lui ci creda non equivale a dire
    > che la cosa sia possibile in pratica, e che
    > in particolare lui abbia assistito agli
    > esperimenti di laboratorio di John Chuang e
    > Hamilton Nguyen.

    Ma son sempre piu' persone nel campo a dire che sara' possibile e anche nell'arco di poche decine di anni.

    > Nella ricerca scientifica un finanziamento per
    > le ricerche non viene revocato per un'intervista
    > incauta a un giornale come Repubblica
    >
    . E non si perde la fama per una
    > singola intervista che il giorno dopo nessuno
    > ricorda più.
    > E quindi, per educazione, ogni scienziato
    > risponde alle domande dei giornalisti.
    krane
    22544
  • Mi ricorda un fumetto che lessi TANTI anni fa...
    Non mi ricordo il titolo della storia, comunque la trama era questa:
    Zio Paperone si era fatto costruire una teca speciale dove aveva messo la sua "Numero uno" (la sua moneta portafortuna), infrangibile e che si apriva solo col suo pensiero. Amelia, la strega che cerca sempre di portargli via tale talismano, si era travestita (non so se da giornalista o da cos'altro), e con Paperone avviene un dialogo tipo:
    A: Bella questa moneta, posso vederla meglio?
    P: Non si può, il vetro si apre solo quando io penso UNA CERTA FRASE...
    A: ... e qual è?
    P (pensiero): Sciocca, non penserò certo che la frase è "apriti cupola"!
    <CLACK, la teca si apre>
    P: Uack! E invece l'ho pensato!
    Amelia prende la moneta e scappa sulla scopa volante.

    Mi pare di ricordare che comunque Paperone avesse già immaginato un pericolo del genere e quindi avesse avesse preventivamente sostituito la Numero uno con una moneta porta-sfortuna (forse un Penny scozzese, non ricordo)...
    non+autenticato
  • Difatti è meglio che questa stronzata rimanga tra gli articoli stupidi di PI e nei topolini.
  • - Ho dimenticato la combinazione della cassaforte. Cosa ne pensi di questo articolo?
    - #!#*!}–.– >Arrabbiato _._ @@#!¤!!\ SCRASH!
    ...........................................................
    – Perbacco, funziona!


    (Anche se la cassaforte ora non si chiude più).
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 aprile 2013 09.22
    -----------------------------------------------------------