Microsoft presenta Office System

Il nuovo Office debutta con alcuni nuovi applicativi desktop e diverse soluzioni server, fra cui Exchange Server 2003. Obiettivo, estendere il dominio di Office anche nel back-end. Email al centro

New York (USA) - Con un evento organizzato nel famoso quartiere dei teatri di New York, Broadway, ieri Bill Gates ha ufficialmente lanciato Office Systems, quella nuova suite di applicativi, componenti e server attraverso cui il big di Redmond intende consolidare la propria posizione di vertice nel campo degli applicativi per l'ufficio e aprirsi nuovi spazi nel back-end.

Office System, che Microsoft descrive come il più importante aggiornamento alla propria suite di software per la produttività, ha al suo cuore Office 2003, un pacchetto che include le nuove versioni di tutti i tradizionali componenti di Office, quali Word, Excel, PowerPoint, Access, Outlook, Visio, FrontPage, Publisher e Project, più alcune novità come InfoPath, OneNote e Business Contact Manager.

Office 2003 in Italia viene commercializzato in quattro edizioni: la Standard (che comprende Word, Excel, Outlook, PowerPoint) a 499 euro IVA esclusa (289 euro per l?aggiornamento); la Professional (Word, Excel, Outlook, PowerPoint, Access, Publisher, Business Contact Manager) a 619 euro IVA esclusa (389 euro l?aggiornamento); la Small Business (Word, Excel, Outlook, PowerPoint, Publisher, Business Contact Manager) a 549 euro IVA esclusa (329 euro l?aggiornamento); Licenza Studente e Docente (Word, Excel, Outlook, PowerPoint) a 159 euro IVA inclusa.
Accanto agli applicativi desktop, Office System comprende poi Project Server 2003, SharePoint Portal Server 2003, Windows SharePoint Services, Exchange Server 2003 e Office Live Communication Server 2003.

Microsoft afferma che Office System rappresenta il passaggio dalle tradizionali applicazioni desktop stand-alone a un insieme di strumenti completo e integrato: la suite promette infatti un collegamento più semplice tra persone, informazioni e processi aziendali, e questo anche grazie al supporto dello standard XML da parte di tutte le principali applicazioni di Office.

Microsoft ha particolarmente sottolineato lo stretto connubio fra Exchange 2003 e Office Outlook 2003, spiegando che gli utenti "possono beneficiare di una gestione semplificata della posta elettronica e del calendario, di una più rapida sincronizzazione e di un più facile accesso a Internet".

"Grazie all'accesso wireless integrato - ha poi aggiunto Microsoft - Exchange 2003 permetterà di utilizzare anche dispositivi palmari e telefoni cellulari".

Sul fronte delle prestazioni, Exchange 2003 introduce un nuovo protocollo per la comunicazione nativa fra Outlook ed Exchange che, secondo Microsoft, dovrebbe ridurre il traffico di rete fra client e server, e una nuova modalità operativa "cached" che permetterà di sincronizzare in maniera trasparente e continuativa le informazioni degli utenti in background: sarà ad esempio possibile, secondo quanto spiegato dal big di Redmond, lavorare su copie locali aggiornate della propria mailbox indipendentemente dalla disponibilità o dalla qualità della connessione di rete.
TAG: microsoft
186 Commenti alla Notizia Microsoft presenta Office System
Ordina
  • Ho capito che Office Systems non modifica i formati precedenti, ma non capisco perchè ogni 2/3 anni ne debbano sfornare uno nuovo, cone relativi, sebbene dicano trascurabili, problemi di compatibilità.

    Francamente non capisco. Non mi è pervenuto niente in questi anni che non abbia potuto leggere su Word97. E nessuno ha mai utilizzato, dei miei conoscenti, le nuove et meravigliose ficiùrs dei vari word successivi.

    Per roba seria da da noi si usa FrameMaker, ma quella è un'altra storia.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho capito che Office Systems non modifica i
    > formati precedenti, ma non capisco perchè
    > ogni 2/3 anni ne debbano sfornare uno nuovo,
    > cone relativi, sebbene dicano trascurabili,
    > problemi di compatibilità.
    >
    > Francamente non capisco. Non mi è pervenuto
    > niente in questi anni che non abbia potuto
    > leggere su Word97. E nessuno ha mai
    > utilizzato, dei miei conoscenti, le nuove et
    > meravigliose ficiùrs dei vari word
    > successivi.
    >
    > Per roba seria da da noi si usa FrameMaker,
    > ma quella è un'altra storia.

    Non posso parlare per tutti, però da sviluppatore ti garantisco che ogni nuova versione ha portato un buon numero di nuove funzionalità interessati dal lato office automation.


    Zeross
    1303
  • Per far soldi no! presente azioni, finanza, soldi, vendite, ricavi, ecc si chiama economia consumistica bella o brutta che sia è così che gira il mondo
    non+autenticato
  • Stanco degli allegati in formato *.doc che si postavano in un forum di servizio, tempo fa, iniziai a postare allegati in formato *.swx
    La cosa mi divertì molto perché saltavano fuori ingenui post del tipo "Ehi giancarlo, ma quel file non si apre, puoi rimandarlo?".
    Alla fine, non tutti, ma molti colleghi iniziarono ad usare più frequentemente RTF o HMTL (oltre ai .txt che qualcuno inviava cmq già da prima)

    e se iniziassimo a inviare nelle mail allegati in formato open office? non si tratta di tentare di sostituire un'angheria ad una già consolidata quanto di far capire alle persone che abitualmente inviano gli allegati in formato proprietario che il .doc non è uno standard

    da parte mia da un paio d'anni non scarico più gli allegati word anche se posso tranquillamente leggerli, però mi sono rotto di inviare mail di risposta in cui chiedo gentilmente di ricevere l'allegato in rtf o in txt.
    gian_d
    10466

  • > da parte mia da un paio d'anni non scarico
    > più gli allegati word anche se posso
    > tranquillamente leggerli, però mi sono rotto
    > di inviare mail di risposta in cui chiedo
    > gentilmente di ricevere l'allegato in rtf o
    > in txt.

    allora sei proprio uno BEEEEEEP!Sorride
    uno di quei colleghi bastardi che ti fanno pesare tutto...
    un po di elasticita figlio mio...Sorride))
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > allora sei proprio uno BEEEEEEP!Sorride

    si, errare è umano, perseverare negli errori e farli pesare è da imbecilli

    > uno di quei colleghi bastardi che ti fanno
    > pesare tutto...

    no, cerco semplicemente di informare chi queste informazioni non le ha

    > un po di elasticita figlio mio...Sorride))

    cioè quella che manca a te visto che non hai capito il significato del mio post

    ti faccio un esempio:
    uno dei vari post di cui parlavo aveva una allegato *.doc di 40 kb inviato da un tutor

    per curiosità l'ho scaricato (a 56K è un puro divertimento) e non credevo ai miei occhi: il documento era formato da quattro righe di cui due erano collegamenti ipertestuali!!!!
    Ebbene, ho aperto il notepad e ho fatto subito un corrispondente in formato html. 500 byte e l'ho postato in risposta per far capire la castroneria.
    Ho ricevuto una mail da quella persona nella quale mi ringraziava della segnalazione impegnandosi in futuro a non fare più cacchiate del genere.

    Adesso rispondimi: l'elasticità manca a me o all'ignorante che mi costringe a scaricare una comunicazione impiegando un tempo 80 volte superiore?

    ciao "elastico" Sorride
    gian_d
    10466
  • Non solo sono d'accordo con te, trovo sia un'ottima idea a cui non avevo ancora pensato, penso che gli amici gradiranno i miei files .lyx, aggiungo anche

    %!PS-Adobe-2.0
    %%Creator: dvips(k) 5.86 Copyright 1999 Radical Eye Software
    %%Title: newfile3.dvi
    %%Pages: 1
    %%PageOrder: Ascend
    %%BoundingBox: 0 0 612 792
    %%EndComments
    %DVIPSWebPage: (www.radicaleye.com)
    %DVIPSCommandLine: dvips -t letter -o newfile3.ps newfile3.dvi
    %DVIPSParameters: dpi=600, compressed
    %DVIPSSource: TeX output 2003.10.22:2313
    %%BeginProcSet: texc.pro
    %!
    /TeXDict 300 dict def TeXDict begin/N{def}def/B{bind def}N/S{exch}N/X{S
    N}B/A{dup}B/TR{translate}N/isls false N/vsize 11 72 mul N/hsize 8.5 72
    mul N/landplus90{false}def/@rigin{isls{[0 landplus90{1 -1}{-1 1}ifelse 0
    0 0]concat}if 72 Resolution div 72 VResolution div neg scale isls{
    landplus90{VResolution 72 div vsize mul 0 exch}{Resolution -72 div hsize
    mul 0}ifelse TR}if Resolution VResolution vsize -72 div 1 add mul TR[
    matrix currentmatrix{A A round sub abs 0.00001 lt{round}if}forall round
    exch round exch]setmatrix}N/@landscape{/isls true N}B/@manualfeed{
    statusdict/manualfeed true put}B/@copies{/#copies X}B/FMat[1 0 0 -1 0 0]
    N/FBB[0 0 0 0]N/nn 0 N/IEn 0 N/ctr 0 N/df-tail{/nn 8 dict N nn begin
    /FontType 3 N/FontMatrix fntrx N/FontBBox FBB N string/base X array
    /BitMaps X/BuildChar{CharBuilder}N/Encoding IEn N end A{/foo setfont}2
    array copy cvx N load 0 nn put/ctr 0 N[}B/sf 0 N/df{/sf 1 N/fntrx FMat N
    df-tail}B/dfs{div/sf X/fntrx[sf 0 0 sf neg 0 0]N df-tail}B/E{pop nn A
    definefont setfont}B/Cw{Cd A length 5 sub get}B/Ch{Cd A length 4 sub get
    }B/Cx{128 Cd A length 3 sub get sub}B/Cy{Cd A length 2 sub get 127 sub}
    B/Cdx{Cd A length 1 sub get}B/Ci{Cd A type/stringtype ne{ctr get/ctr ctr
    1 add N}if}B/id 0 N/rw 0 N/rc 0 N/gp 0 N/cp 0 N/G 0 N/CharBuilder{save 3
    1 roll S A/base get 2 index get S/BitMaps get S get/Cd X pop/ctr 0 N Cdx
    0 Cx Cy Ch sub Cx Cw add Cy setcachedevice Cw Ch true[1 0 0 -1 -.1 Cx
    sub Cy .1 sub]/id Ci N/rw Cw 7 add 8 idiv string N/rc 0 N/gp 0 N/cp 0 N{
    rc 0 ne{rc 1 sub/rc X rw}{G}ifelse}imagemask restore}B/G{{id gp get/gp
    gp 1 add N A 18 mod S 18 idiv pl S get exec}loop}B/adv{cp add/cp X}B
    /chg{rw cp id gp 4 index getinterval putinterval A gp add/gp X adv}B/nd{
    /cp 0 N rw exit}B/lsh{rw cp 2 copy get A 0 eq{pop 1}{A 255 eq{pop 254}{
    A A add 255 and S 1 and or}ifelse}ifelse put 1 adv}B/rsh{rw cp 2 copy
    get A 0 eq{pop 128}{A 255 eq{pop 127}{A 2 idiv S 128 and or}ifelse}
    ifelse put 1 adv}B/clr{rw cp 2 index string putinterval adv}B/set{rw cp
    fillstr 0 4 index getinterval putinterval adv}B/fillstr 18 string 0 1 17
    {2 copy 255 put pop}for N/pl[{adv 1 chg}{adv 1 chg nd}{1 add chg}{1 add
    chg nd}{adv lsh}{adv lsh nd}{adv rsh}{adv rsh nd}{1 add adv}{/rc X nd}{
    1 add set}{1 add clr}{adv 2 chg}{adv 2 chg nd}{pop nd}]A{bind pop}
    forall N/D{/cc X A type/stringtype ne{]}if nn/base get cc ctr put nn
    /BitMaps get S ctr S sf 1 ne{A A length 1 sub A 2 index S get sf div put
    }if put/ctr ctr 1 add N}B/I{cc 1 add D}B/bop{userdict/bop-hook known{
    bop-hook}if/SI save N @rigin 0 0 moveto/V matrix currentmatrix A 1 get A
    mul exch 0 get A mul add .99 lt{/QV}{/RV}ifelse load def pop pop}N/eop{
    SI restore userdict/eop-hook known{eop-hook}if showpage}N/@start{
    userdict/start-hook known{start-hook}if pop/VResolution X/Resolution X
    1000 div/DVImag X/IEn 256 array N 2 string 0 1 255{IEn S A 360 add 36 4
    index cvrs cvn put}for pop 65781.76 div/vsize X 65781.76 div/hsize X}N
    /p{show}N/RMat[1 0 0 -1 0 0]N/BDot 260 string N/Rx 0 N/Ry 0 N/V{}B/RV/v{
    /Ry X/Rx X V}B statusdict begin/product where{pop false[(Display)(NeXT)
    (LaserWriter 16/600)]{A length product length le{A length product exch 0
    exch getinterval eq{pop true exit}if}{pop}ifelse}forall}{false}ifelse
    end{{gsave TR -.1 .1 TR 1 1 scale Rx Ry false RMat{BDot}imagemask
    grestore}}{{gsave TR -.1 .1 TR Rx Ry scale 1 1 false RMat{BDot}
    imagemask grestore}}ifelse B/QV{gsave newpath transform round exch round
    exch itransform moveto Rx 0 rlineto 0 Ry neg rlineto Rx neg 0 rlineto
    fill grestore}B/a{moveto}B/delta 0 N/tail{A/delta X 0 rmoveto}B/M{S p
    delta add tail}B/b{S p tail}B/c{-4 M}B/d{-3 M}B/e{-2 M}B/f{-1 M}B/g{0 M}
    B/h{1 M}B/i{2 M}B/j{3 M}B/k{4 M}B/w{0 rmoveto}B/l{p -4 w}B/m{p -3 w}B/n{
    p -2 w}B/o{p -1 w}B/q{p 1 w}B/r{p 2 w}B/s{p 3 w}B/t{p 4 w}B/x{0 S
    rmoveto}B/y{3 2 roll p a}B/bos{/SS save N}B/eos{SS restore}B end

    %%EndProcSet
    TeXDict begin 40258431 52099146 1000 600 600 (newfile3.dvi)
    @start
    %DVIPSBitmapFont: Fa ecrm1000 10 22
    /Fa 22 120 df<EC0FF8EC7FFE903901F80780903907E001C090391F8000E090383F0007
    017E497EA25BA2485A6F5AED018092C8FCA9ED03F0B7FCA33901F8000F1503B3AA486C49
    7E267FFFE0B512C0A32A3B7FBA2E>28 D<121C127FEAFF80A213C0A3127F121C1200A412
    011380A2120313005A1206120E5A5A5A12600A1979B917>39 D<121C127FEAFF80A5EA7F
    00121C0909798817>46 D<EB01C013031307131F13FFB5FCA2131F1200B3B3A7497E007F
    B512F0A31C3779B62A>49 D<B5933807FFF86E5DA20001F0FC002600DFC0ED1BF8A2D9CF
    E01533A3D9C7F01563A3D9C3F815C3A2D9C1FCEC0183A3D9C0FEEC0303A2027F1406A36E
    6C130CA36E6C1318A26E6C1330A36E6C1360A26E6C13C0A3913901FC0180A3913900FE03
    00A2ED7F06A3ED3F8CA2ED1FD8A3ED0FF0A3486C6D5A487ED80FFC6D48497EB500C00203
    ... continua, omesso per bontà
  • Ciao!

    Ed eccoci ad una nuova versione di Office.
    Solita storia, e' piu' meglio assai di molto del precedente, ha 10.000 funzioni piu' fighe del precedente, costa meno del precedente in rapporto al numero di funzioni in piu' che aggiunge. Anche se non frega niente a nessuno delle nuove funzioni.
    Il male del commercio del nuovo millennio e' questo: l'obsolescenza programmata. Nuovi prodotti con l'aggiunta di funzioni di dubbia utilita', inutile complessita', e tanti fronzoli grafici e martellante pubblicita' per convincerti all'acquisto. E non parlo solo di programmi per computer, ma parlo soprattutto della tecnologia in genere, i cellulari, DVD, HiFi ecc.
    Coi programmi per PC dove non ti convince la pubblicita' ci pensera' il formato, quando i primi utenti che cominceranno ad abboccare o che lo troveranno preinstallato o l'azienda a cui serve per i nuovi PC lo trovera' in offerta dal solito rappresentate Microzozz, cominceranno anche a produrre documenti nel nuovo formato. Credo anche che ci sara' la possibilita' di salvare nel vecchio, ma stranamente o sara' guasta (come accadde per il '95) oppure sara' in fondo alla voce di un menu' a tendina del "Salva con nome", e sara' diciamo cosi' un po' difficilino lasciarlo attivo di default. E se ci riuscirai, ogni tanto il pupazzetto piu' idiota del mondo (Clippy) ti chiedera' "Vuoi salvare nel novo formato XML super portabile caxxo turbo con scappellamento a destra e criptazione del glande a sinistra?".
    E il tasto "SI" sara' grosso come un uovo di struzzo, mentre il "no" piccolo come un foruncolo, e il mouse si trova sul tasto "SI" e stranamente si muove male e a scatti se provi a spostarlo verso il "no". Sorride
    E vogliamo parlare di questo ultraportabile XML? Portabile un par de palle, la Microzozz e' da un po' che si riempie la bocca di XML, shared source come se portabilita' e la sfilata del codice sorgente l'avesse invetata lei. Poi guardi nei dettagli e ci sta il trucco... Del formato XML non sara' mai reso pubblico il DTD, vuoi vedere M$ a regalare la compatibilita' coi formati del suo nuovo Offis a OpenOffice.org e altri?
    Lo shared source? Si puo' vedere, non si puo' compilare, non e' tutto, non puoi dirlo agli amici tuoi che l'hai visto e cosa hai visto, e se sei un programmatore e domani applichi una di quelle routine in un programma open source ti vedrai portare in tribunale per aver plagiato...
    Ma torniamo ai documenti che cosi' attaccati via e-mail cominciano ad arrivare salvati nel nuovo formato. Ne hai di fare telefonate e spiegare a quei rimbambiti dei tuoi colleghi o clienti o fornitori dell'altra sede che non lo leggi e che per salvarlo nel modo corretto deve andare in File->Salva con nome->Formato file oppure altro posto. E cosi' per ogni mail con allegato SWord, Ascelle e SputPoint.
    E come sucesse col Word6->95-97-2000-XP mo' ci tocca ricomprare tutto.
    Perche' la gente non ha capito che quello Microzozz e' un monopolio. Che la Microzozz e' un'azienda che ha raggiunto una dimensione talmente grande da necessitare continuamente miliardi (di euro, dollari, rupie quello che volete ma sono miliardi quasi come i fantastiliardi di Zio Paperone), per mantenersi e per continuare a propinare i suoi prodotti.
    Non solo continuera' a truffare e prendere per il culo gli utenti e il mercato, ma lo fara' sempre piu' spesso e sempre piu' palesemente o diciamo in maniera schifosamente evidente.
    Processi? Antitrust? Si risolve con tangenti e finanziamenti. Nel budget Microzozz c'e' anche quello. Sembra quasi che sia una voce nelle spese di R&D per ogni nuovo prodotto incompatibile col precedente.

    In giro si dice: In fondo costa poco, 80 euro a programma per un prodotto come M(erda)S(ecca)Office non sono poi tanti...
    Complimenti! Pagare per diventare schiavo...

    Microzozz l'informatica a modo mio!

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • > Ed eccoci ad una nuova versione di Office.

    no
    una versione di office rivista e corretta per le PMI, con molte funzionalita' tese al groupware targato MS

    > Solita storia, e' piu' meglio assai di molto

    no
    e' diverso

    > del precedente, ha 10.000 funzioni piu'
    > fighe del precedente, costa meno del
    > precedente in rapporto al numero di funzioni
    > in piu' che aggiunge. Anche se non frega
    > niente a nessuno delle nuove funzioni.

    e quindi a nessuno dovrebbe interessare l'upgrade

    > Il male del commercio del nuovo millennio e'
    > questo: l'obsolescenza programmata. Nuovi
    > prodotti con l'aggiunta di funzioni di
    > dubbia utilita', inutile complessita', e
    > tanti fronzoli grafici e martellante
    > pubblicita' per convincerti all'acquisto. E

    se il mondo e' popolato da scemi che si fanno abbindolare di chi e' la colpa?

    > non parlo solo di programmi per computer, ma
    > parlo soprattutto della tecnologia in
    > genere, i cellulari, DVD, HiFi ecc.

    e quindi?
    soluzioni?

    > un menu' a tendina del "Salva con nome", e
    > sara' diciamo cosi' un po' difficilino
    > lasciarlo attivo di default. E se ci

    dietrologia o gia hai provato?
    no.. tanto per sapere
    tutti i software che ho usato finora "stranamente" mi indicano come formato di default il loro

    > idiota del mondo (Clippy) ti chiedera' "Vuoi
    > salvare nel novo formato XML super portabile
    > caxxo turbo con scappellamento a destra e
    > criptazione del glande a sinistra?".
    > E il tasto "SI" sara' grosso come un uovo di
    > struzzo, mentre il "no" piccolo come un
    > foruncolo, e il mouse si trova sul tasto
    > "SI" e stranamente si muove male e a scatti
    > se provi a spostarlo verso il "no". Sorride

    di nuovo, parli per esperienza diretta o per sentito dire?

    > E vogliamo parlare di questo ultraportabile
    > XML? Portabile un par de palle, la Microzozz
    > e' da un po' che si riempie la bocca di XML,
    > shared source come se portabilita' e la
    > sfilata del codice sorgente l'avesse
    > invetata lei. Poi guardi nei dettagli e ci
    > sta il trucco... Del formato XML non sara'
    > mai reso pubblico il DTD, vuoi vedere M$ a

    e che ci fai col DTD?
    nulla
    il DTD serve solo per avere un documento conforme ad una specifica (a parte che oggi si usano gli schemi xml, molto piu' flessibili..... ma non pretendo che tu parli con cognizione di causa)
    ma il DTD o l'xml schema e' a sua volta un documento che necessita una sua specifica
    ad esmepio con il DTD (o lo schema) posso sapere che a un certo punto ci sara un tag foo che puo avere uno o piu' figli bar che a loro volta hanno una serie di atributi (o altri figli)

    bene, se nessuno mi dice COSA c'e' scirtto dentro, il DTD e' buono solo per stamparlo e pulircisi dopo essere andati in bagno...

    > regalare la compatibilita' coi formati del
    > suo nuovo Offis a OpenOffice.org e altri?

    intanto xml e' human readable, quindi piu' facile da interpretare

    > Lo shared source? Si puo' vedere, non si
    > puo' compilare, non e' tutto, non puoi dirlo
    > agli amici tuoi che l'hai visto e cosa hai
    > visto, e se sei un programmatore e domani
    > applichi una di quelle routine in un
    > programma open source ti vedrai portare in
    > tribunale per aver plagiato...

    e' una licenza come le altre
    se non vuoi usarla, nessuno ti obbliga
    non c'e' una legge che impone shared source
    non sei tu uno dei fautori del "se la GPL non ti piace non usarla"
    cos'e' per gli altri la regola non vale?

    > Ma torniamo ai documenti che cosi' attaccati
    > via e-mail cominciano ad arrivare salvati
    > nel nuovo formato. Ne hai di fare telefonate
    > e spiegare a quei rimbambiti dei tuoi
    > colleghi o clienti o fornitori dell'altra
    > sede che non lo leggi e che per salvarlo nel
    > modo corretto deve andare in File->Salva con
    > nome->Formato file oppure altro posto. E
    > cosi' per ogni mail con allegato SWord,
    > Ascelle e SputPoint.

    a me succede lo stesso quando mi arrivano file dei colleghi che usano quasi esclusivamente apple e mi mandano i file nei formati di AppleWorks

    > E come sucesse col Word6->95-97-2000-XP mo'
    > ci tocca ricomprare tutto.

    ma chi ti obbliga?

    > Che la Microzozz
    > e' un'azienda che ha raggiunto una
    > dimensione talmente grande da necessitare
    > continuamente miliardi (di euro, dollari,
    > rupie quello che volete ma sono miliardi
    > quasi come i fantastiliardi di Zio
    > Paperone), per mantenersi e per continuare a
    > propinare i suoi prodotti.

    prenditela con l'economia di scala, col libero mercato, che ha le sue leggi, non con MS
    Almeno MS e' florida e non falsa i bilanci come tante altre societa truffaldine americane
    e non vende roba che poi ti uccide

    > Non solo continuera' a truffare e prendere
    > per il culo gli utenti e il mercato, ma lo
    > fara' sempre piu' spesso e sempre piu'
    > palesemente o diciamo in maniera
    > schifosamente evidente.

    come ogni buon azienda farebbe
    "Il miglior software per windows mai scritto"
    campeggia sulla home di apple.com
    e' evidente che e' una cazzata.,..
    o no?

    > Processi? Antitrust? Si risolve con tangenti
    > e finanziamenti. Nel budget Microzozz c'e'
    > anche quello. Sembra quasi che sia una voce
    > nelle spese di R&D per ogni nuovo prodotto
    > incompatibile col precedente.
    >

    prove..
    ci vogliono prove...
    MS e' stata condanata non dimenticarlo
    e questo io di certo non lo dimentico
    infatti il mio browser predefinito e' mozilla
    uso openoffice, mi collego in ssh con putty, per programmare ho comprato Codewarrior, uso anche gvim e xemacs, ma anche visual studio, perche' e' fatto bene

    > In giro si dice: In fondo costa poco, 80
    > euro a programma per un prodotto come
    > M(erda)S(ecca)Office non sono poi tanti...
    > Complimenti! Pagare per diventare schiavo...
    >

    mah
    opinione tua personale
    io col pc ci faccio delle cose, ci tiro fuori risultati, ci alzo uno stipendio... ma non certo grazie ad MS
    sono schiavo del pc, quello si, perche' senza non posso lavorare, ne guadagnare, ne divertirmi.. etc. etc.
    ma non certo di MS

    > Microzozz l'informatica a modo mio!

    opinabile...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ed eccoci ad una nuova versione di Office.
    >
    > no
    > una versione di office rivista e corretta
    > per le PMI, con molte funzionalita' tese al
    > groupware targato MS

    Si... ma gli utenti home la vorranno perché è "nuova, moltomegliodellaprecedente, ecc". Spesso pirata.

    > se il mondo e' popolato da scemi che si
    > fanno abbindolare di chi e' la colpa?
    >
    > > non parlo solo di programmi per computer,
    > ma
    > > parlo soprattutto della tecnologia in
    > > genere, i cellulari, DVD, HiFi ecc.
    >
    > e quindi?
    > soluzioni?
    >

    Non comprare.

    > > Lo shared source? Si puo' vedere, non si
    > > puo' compilare, non e' tutto, non puoi
    > dirlo
    > > agli amici tuoi che l'hai visto e cosa hai
    > > visto, e se sei un programmatore e domani
    > > applichi una di quelle routine in un
    > > programma open source ti vedrai portare in
    > > tribunale per aver plagiato...
    >
    > e' una licenza come le altre
    > se non vuoi usarla, nessuno ti obbliga
    > non c'e' una legge che impone shared source
    > non sei tu uno dei fautori del "se la GPL
    > non ti piace non usarla"
    > cos'e' per gli altri la regola non vale?
    >

    Allora nessun problema se qualcuno mette "hello world" sotto shared source e la infila in un libro di testo? Hai pensato alle conseguenze?

    > > Ma torniamo ai documenti che cosi'
    > attaccati
    > > via e-mail cominciano ad arrivare salvati
    > > nel nuovo formato. Ne hai di fare
    > telefonate
    > > e spiegare a quei rimbambiti dei tuoi
    > > colleghi o clienti o fornitori dell'altra
    > > sede che non lo leggi e che per salvarlo
    > nel
    > > modo corretto deve andare in File->Salva
    > con
    > > nome->Formato file oppure altro posto. E
    > > cosi' per ogni mail con allegato SWord,
    > > Ascelle e SputPoint.
    >
    > a me succede lo stesso quando mi arrivano
    > file dei colleghi che usano quasi
    > esclusivamente apple e mi mandano i file nei
    > formati di AppleWorks
    >
    > > E come sucesse col Word6->95-97-2000-XP
    > mo'
    > > ci tocca ricomprare tutto.
    >
    > ma chi ti obbliga?
    >

    Il fatto che non riuscirò a leggere il nuovo formato.

    > Almeno MS e' florida e non falsa i bilanci

    SICURO??????

    > come tante altre societa truffaldine
    > americane

    MA PROPRIO SICURO SICURO SICUROOOO???

    > e non vende roba che poi ti uccide

    MA PROPRIO SICUROSICUROSICUROSICUROSICURO?

    > prove..
    > ci vogliono prove...
    > MS e' stata condanata non dimenticarlo

    Si, certo, a dire due avemarie e un padrenostro...

    > > In giro si dice: In fondo costa poco, 80
    > > euro a programma per un prodotto come

    E ti pare poco? 80euro per almeno 4 programmi per ogni PC che possiedi anche se non li usi contemporaneamente (tipo il desktop e il portatile, non li usi mai tutti e due insieme se non quando travasi i dati dall'uno all'altro).
    non+autenticato

  • > Si... ma gli utenti home la vorranno perché
    > è "nuova, moltomegliodellaprecedente, ecc".
    > Spesso pirata.
    >

    e allora?

    > Non comprare.
    >

    ma se poco prima dici che la gente pirata il software??
    deciditi...

    > > e' una licenza come le altre
    > > se non vuoi usarla, nessuno ti obbliga
    > > non c'e' una legge che impone shared
    > source
    > > non sei tu uno dei fautori del "se la GPL
    > > non ti piace non usarla"
    > > cos'e' per gli altri la regola non vale?
    > >
    >
    > Allora nessun problema se qualcuno mette
    > "hello world" sotto shared source e la
    > infila in un libro di testo? Hai pensato
    > alle conseguenze?
    >

    lo hanno gia fatto con mille altre licenze...
    mi spiace
    non si puo' fareSorride))
    posso sempre dire che io ho preso da hello world quello public domain...

    e cmq in allegato al libro dovrebbe esserci la licenza da firmare o accettare in OGNI sua clusola
    e in ogni caso e' l'accusa a dover dimostrare che io ho copiato dal libro e non viceversa...


    > > > E come sucesse col Word6->95-97-2000-XP
    > > mo'
    > > > ci tocca ricomprare tutto.
    > >
    > > ma chi ti obbliga?
    > >
    >
    > Il fatto che non riuscirò a leggere il nuovo
    > formato.
    >

    ma perche' dici bugie?
    con openoffice non apri il 99.9% dei file office che ti arrivano?
    a me ha convertito anche la maggior parte delle macro di excel!!!

    > > Almeno MS e' florida e non falsa i bilanci
    >
    > SICURO??????
    >

    certo!

    > > come tante altre societa truffaldine
    > > americane
    >
    > MA PROPRIO SICURO SICURO SICUROOOO???
    >

    certo!
    non vedo perche' dovrebbe falsare i bilanci una societa che gode di ottima salute
    non ne ha motivo
    Microsoft fa ancora profitti, e rimane la societa a maggior capitalizzazione della storia della borsa...

    > > e non vende roba che poi ti uccide
    >
    > MA PROPRIO SICUROSICUROSICUROSICUROSICURO?
    >

    assolutamente
    dimmi qualcuno che e' morto per un prodotto MS
    e bada bene, non per un incidente, ma perche' il prodotto in se era dannoso per la salute...

    > > prove..
    > > ci vogliono prove...
    > > MS e' stata condanata non dimenticarlo
    >
    > Si, certo, a dire due avemarie e un
    > padrenostro...
    >

    la pena ancora nessuno l'ha comminata...
    ne stanno ancora discutendo

    > > > In giro si dice: In fondo costa poco,
    > 80
    > > > euro a programma per un prodotto come
    >
    > E ti pare poco? 80euro per almeno 4

    guarda che l'hai dettoi tu che era poco.. non ioSorride
    visto che e' quotato due volte?

    > programmi per ogni PC che possiedi anche se
    > non li usi contemporaneamente (tipo il
    > desktop e il portatile, non li usi mai tutti
    > e due insieme se non quando travasi i dati
    > dall'uno all'altro).

    quello e' un problema di licenbsing, che e' cosa diversa dal prezzo del prodotto
    le license MS sono ampiamente criticabili, ma non c'entrano nulla col prezzo del bene...
    fai confuzione e tenti di mischiare argomento non correlati fra loro
    e in definitiva non dici mai dove vuoi arrivare
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E ti pare poco? 80euro per almeno 4
    > programmi per ogni PC che possiedi anche se
    > non li usi contemporaneamente (tipo il
    > desktop e il portatile, non li usi mai tutti
    > e due insieme se non quando travasi i dati
    > dall'uno all'altro).

    Guarda che è possibile installare una copia di Office 2003 sul pc principale e un'altra su un portatile (non puoi usarli contemporaneamente però).


    Zeross
    1303
  • - Scritto da: Mechano
    > Coi programmi per PC dove non ti convince la
    > pubblicita' ci pensera' il formato, quando i
    > primi utenti che cominceranno ad abboccare o
    > che lo troveranno preinstallato o l'azienda
    > a cui serve per i nuovi PC lo trovera' in
    > offerta dal solito rappresentate Microzozz,
    > cominceranno anche a produrre documenti nel
    > nuovo formato. Credo anche che ci sara' la
    > possibilita' di salvare nel vecchio, ma
    > stranamente o sara' guasta (come accadde per
    > il '95) oppure sara' in fondo alla voce di
    > un menu' a tendina del "Salva con nome", e
    > sara' diciamo cosi' un po' difficilino
    > lasciarlo attivo di default. E se ci

    I formati file binari per Word 2003, Excel 2003 e PowerPoint 2003 restano invariati e sono compatibili con le versioni precedenti fino a Office 97.

    È ora possibile salvare un file delle cartelle personali di Outlook (pst) come nuovo formato binario. Tale formato utilizza Unicode e ha un limite di memorizzazione aumentato a circa 20 gigabyte (GB). I file pst di Outlook 2003 non sono compatibili con le versioni precedenti di Outlook, ma il vecchio formato resta il formato predefinito.

    In Access 2003 non sono state apportate modifiche ai formati dei file rispetto alle versioni precedenti, per cui è possibile aprire senza problemi i file di Access 2003 in Microsoft Access 2002. Nota Oltre ai formati file Access 2003 e Access 2002, è disponibile un formato file Access 2000. Il formato Access 2000 è il formato predefinito, ma gli utenti o gli amministratori possono impostare come predefinito il formato Access 2003 o Access 2002.

    Non aprire bocca se le cose non le sai...


    > In giro si dice: In fondo costa poco, 80
    > euro a programma per un prodotto come
    > M(erda)S(ecca)Office non sono poi tanti...
    > Complimenti! Pagare per diventare schiavo...

    Povero Mr. Mechano, che schiavo dei suoi pregiudizi e delle sue angoscie, non riesce a fare niente di meglio che spargere FUD, alla stregua dei tanto da lui odiati dirigenti MS.


    Zeross
    1303

  • - Scritto da: Zeross

    > I formati file binari per Word 2003, Excel
    > 2003 e PowerPoint 2003 restano invariati e
    > sono compatibili con le versioni precedenti
    > fino a Office 97.
    > ...
    > È ora possibile salvare un file delle
    > cartelle personali di Outlook (pst) come
    > nuovo formato binario. Tale formato utilizza
    > Unicode e ha un limite di memorizzazione
    > aumentato a circa 20 gigabyte (GB). I file
    > ...
    > In Access 2003 non sono state apportate
    > modifiche ai formati dei file rispetto alle
    > versioni precedenti, per cui è possibile
    > aprire senza problemi i file di Access 2003
    > in Microsoft Access 2002. Nota Oltre ai

    Perche' parli come una brochure pubblicitaria?
    Sei un rivenditore Microzozz?
    Ormai i prodotti di questo tipo quell'azienda li fa uscire con cadenza triennale, e se potesse anche di piu', e se non ci fossero processi e condanne avrebbe pure Clippy che ti si collega col conto corrente e ti preleva un tanto al mese...
    Non c'e' nulla da fare e' come per il lupo che perde il pelo ma non il vizio, non ho neppure bisogno di leggere le tue brochure per sapere che la M$ e' pronta all'ennesima mossa importante perche' ha bisogno di mantene una struttura immensa e se non cambiano gli utenti li deve obbligare lei.
    Se non puo' farlo palesemente col formato perche' ormai e' risaputo che l'amo e' quello, adesso si e' inventata tutta la serie quasi inutile di servizi server. Per questo MSOffice System e' tanto integrato col sistema operativo e tutti i suoi servizi sono dati solo dall'omologo Findus 2003 Server.
    Come dire ci va col BackOffice per prenderti dal BackOrifice. Sorride
    Te ne accorgerai presto. Ma gia' tu lo sai, sei un rivenditore M$ (per questo difendi i suoi prodotti), il piatto piange e non vedi l'ora che si torni a battere cassa.

    > Povero Mr. Mechano, che schiavo dei suoi
    > pregiudizi e delle sue angoscie, non riesce
    > a fare niente di meglio che spargere FUD,
    > alla stregua dei tanto da lui odiati
    > dirigenti MS.

    Io i dirgenti M$ li amo... Perche' senza le avvenutre di Dr. Gate$ e Bubba Balmerd io mi annoierei a morte. Un mondo libero con openoffice dappertutto, tutti felici e contenti fino alla nausea, niente piu' guerre di religione, programmi che funzionano e gente che parla solo di come gli e' venuta bene la relazione con OOWrite e OOImpress, naaaa non e' un mondo per me quello. Sorride

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • - Scritto da: Mechano
    >
    >[SPAZZATURA]

    Ok, è come immaginavo, sei soltanto un povero Troll ...


    Zeross
    1303

  • - Scritto da: Zeross
    > - Scritto da: Mechano
    > >
    > >[SPAZZATURA]
    >
    > Ok, è come immaginavo, sei soltanto un
    > povero Troll ...
    >

    No no, non sono un troll.
    Sara' anche farcita di battute e frasi sarcastiche, backorifice, Mr. Ballmerd ecc. ecc. Ma dentro ci sono concetti reali del capitalismo moderno e dell'oddesa ai diritti degli utenti.
    Dimensione economica e massa critica di un'azienda capitalista multinazionale, necessita' di raggranellare fondi per mantenersi tramite l'obsolescenza programmata, sfruttamento di condizione di monopolio... Ecc. ecc.
    Siccome tutte queste cose toccano o dovrebbero farlo, anche te, se difendi quell'azienda allora lo fai perche' sei in malafede. Non dirmi che trovi belli e produttivi gli strumenti M$, perche' quello che riuscirai a produrre in piu' grazie a loro la stessa M$ te lo togliera' tra qualche anno con la prossima versione, quindi l'accresciuta produttivita' non e' reale.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • - Scritto da: Mechano
    >
    > No no, non sono un troll.

    E' come il problema dell'alcool... ti ricordo che prima di iniziare una cura devi renderti conto del tuo stato.


    > Siccome tutte queste cose toccano o
    > dovrebbero farlo, anche te, se difendi
    > quell'azienda allora lo fai perche' sei in
    > malafede.

    Pensala come ti pare, le tue opinioni me le fumo allegramente nella pipa.Ficoso


    > Non dirmi che trovi belli e
    > produttivi gli strumenti M$, perche' quello
    > che riuscirai a produrre in piu' grazie a
    > loro la stessa M$ te lo togliera' tra
    > qualche anno con la prossima versione,
    > quindi l'accresciuta produttivita' non e'
    > reale.

    Ma chi sei tu per erigerti a giudice censore della mia produttività? Pensa per te va là, che ce n'hai già abbastanza...

    Ma guarda te se a 30 anni devo avere un tutor virtuale, bah...Perplesso


    Zeross
    1303

  • Sono sicuro che la solita casalinga di voghera troverà MOLTO utile tutta questa mastodontica suite per scrivere le sue ricette di cucina....
    non+autenticato
  • > Sono sicuro che la solita casalinga di
    > voghera troverà MOLTO utile tutta questa
    > mastodontica suite per scrivere le sue
    > ricette di cucina....

    e sono sicuro che invece troverebbe openoffice la panacea per tutti i suoi problemi...
    vero?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > e sono sicuro che invece troverebbe
    > openoffice la panacea per tutti i suoi
    > problemi...
    > vero?

    Se non altro a quelli economici. Sai quante crostate che gli fa ai suoi bambini coi soldi risparmiati?

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Sono sicuro che la solita casalinga di
    > voghera troverà MOLTO utile tutta questa
    > mastodontica suite per scrivere le sue
    > ricette di cucina....

    puzzi di troll che è un piacere... infatti Office System non è indirizzato agli utenti home, ma minimo alle PMI...

    evidentemente non sai nemmeno leggere, oltre ad essere un mezzo Troll
    non+autenticato
  • rispondo a tutti in una botta

    l'interscambio e' solo questione di accordi fra le parti
    esattamente come nella vita
    nonostanbte l'arabo sia li con tutte le sue regole grammaticali, con tutti gli insegnanti del mondo, con tutti i libri su cui studiare, se io non so l'arabo, non posso capirlo.
    Allora ci si ACCORDA e si parla, chesso', inglese?

    Nell'informatica e' lo stesso

    Basta accordarsi sul formato di inetrscambio e si _PARLA_ tranquillamente, open o closed che sia

    Piccola nota a margine:
    _di fatto_ openoffice e' compatibile solo con openoffice, perche', di default, salva nel suo formato proprietario (non chiuso, ma proprietario si) che non viene letto da _nessun altra_ suite da ufficio
    Quindi _di fatto_ usando il formato di open office OGGI si e' relegati ad openoffice e staroffice (vabbe, sono quasi la stessa cosa)
    Voi direte, ma si scarica gratis.
    E se io non lo voglio scaricare?
    Perche' devo scaricare 100 e passa mega per qualcosa che ritengo superfluo?
    Allora come fai interscambio?
    salvando in pdf o rtf.. esattamente come faresti con MsOffice, i cui file pero', bene o male, vengono letti da molti altri applicativi (openoffice, staroffice, abiword, koffice etc. etc.)

    e' tutto qui
    open e closed c'entrano ben poco
    semmai il discorso sarebbe da fare sulla documentazione dei formati, ma open e closed SOURCE (ripeto SOURCE, cioe' SORGENTE) non c'entrano una fava!

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > open e closed c'entrano ben poco
    > semmai il discorso sarebbe da fare sulla
    > documentazione dei formati, ma open e closed
    > SOURCE (ripeto SOURCE, cioe' SORGENTE) non
    > c'entrano una fava!

    al contrario: quando il codice sorgente è LIBERO e conosciuto (e liberamente utilizzabile), i formati che ne derivano sono automaticamente condivisibili con tutti gli altri svliluppatori

    Ergo: il software libero è produttore di formati SEMPRE condivisibili, per definizione




    non+autenticato

  • >
    > al contrario: quando il codice sorgente è
    > LIBERO e conosciuto (e liberamente
    > utilizzabile), i formati che ne derivano
    > sono automaticamente condivisibili con tutti
    > gli altri svliluppatori


    Ok, allora parliamo del formato GIF, tutti lo conoscevano ma fino a poco tempo fa non era libero a causa del LZW, coincidenza è nato il PNG..

    > Ergo: il software libero è produttore di
    > formati SEMPRE condivisibili, per
    > definizione

    Dato che il sorgente puo' essere variabile e non contenere tutte le specifiche del formato, mi dici dove trovo queste specifiche del formato di openoffice.
    E comunque il sorgente puo' contenere errori, come faccio a controllarlo con il formato effettivo senza la documentazione.

    non è provocatoria, è un po che ho l'interesse di vederle.

    ciao
  • Guarda che e' la tua cara M$ che cerca l'incompatibilita' con gli altri prodotti in quanto avendo gia' la maggior quota di mercato piu' rende incompatibile e meno facilita' il successo di altri prodotti concorrenti.

    non+autenticato
  • > Guarda che e' la tua cara M$ che cerca
    > l'incompatibilita' con gli altri prodotti in
    > quanto avendo gia' la maggior quota di
    > mercato piu' rende incompatibile e meno
    > facilita' il successo di altri prodotti
    > concorrenti.
    >

    ma chi ha parlato bene di MS ?
    hai la coda di paglia?
    io sono realista e ho cercato di dire la mia sulla situazione attuale
    poi ognuno puo leggerci quello che vuole in quello che ho scritto
    ma non mi strumentalizzare per le tue battaglie personali
    sono troppi anni che vedo stupide diatribe informatiche senza senso

    fammi un favore, rileggi quello che ho scritto con calma senza dissotterrare l'ascia di guerra

    io dico solo che l'interscambio di dati e' solo una questione di buona organizzazione

    per farti capire, ti faccio un esempio
    se le specifiche di oepnoffice sono in inglese, x chiunque non sappia l'inglese (o per assurdo x chiunque non sapesse leggere) sarebbero come per me l'arabo
    un mucchio di segni incomprensibili su un monitor o un pezzo di carta

    per scambiarsi informazioni bisogna innanzitutto capirsi..
    era questo il senso del mio messaggio, ora torna pure dietro la tua barricata

    a me di MS non me ne frega proprio un beneamato ca!!o

    ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Guarda che e' la tua cara M$ che cerca
    > > l'incompatibilita' con gli altri prodotti
    > in
    > > quanto avendo gia' la maggior quota di
    > > mercato piu' rende incompatibile e meno
    > > facilita' il successo di altri prodotti
    > > concorrenti.
    > >
    >
    > ma chi ha parlato bene di MS ?
    > hai la coda di paglia?
    > io sono realista e ho cercato di dire la mia
    > sulla situazione attuale
    > poi ognuno puo leggerci quello che vuole in
    > quello che ho scritto
    > ma non mi strumentalizzare per le tue
    > battaglie personali
    > sono troppi anni che vedo stupide diatribe
    > informatiche senza senso
    >
    > fammi un favore, rileggi quello che ho
    > scritto con calma senza dissotterrare
    > l'ascia di guerra
    >
    > io dico solo che l'interscambio di dati e'
    > solo una questione di buona organizzazione
    >
    > per farti capire, ti faccio un esempio
    > se le specifiche di oepnoffice sono in
    > inglese, x chiunque non sappia l'inglese (o
    > per assurdo x chiunque non sapesse leggere)
    > sarebbero come per me l'arabo
    > un mucchio di segni incomprensibili su un
    > monitor o un pezzo di carta
    >
    > per scambiarsi informazioni bisogna
    > innanzitutto capirsi..
    > era questo il senso del mio messaggio, ora
    > torna pure dietro la tua barricata
    >
    > a me di MS non me ne frega proprio un
    > beneamato ca!!o
    >
    > ciao

    sono perfettamente d'accordo con te: ciascuno è libero di scegliere fra un software closed o uno open, l'importante è che la scelta non sia fatta pagare agli altri. Esistono i formati aperti che sono condivisibili da chiunque. Infatti da parecchio tempo salvo in rtf i documenti che devo condividere sia che li scriva con word sia che li scriva con OO.writer.

    Comunque credo che siano pochissimi quelli che usano open office e salvano i file da condividere nel formato di Oo. Chi usa Open office ha sicuramente una maggiore consapevolezza di chi usa Word perché se l'è trovato preinstallato quando ha acquistato il pc o perché si è masterizzato il cd dell'amico o quello trovato in ufficio.
    gian_d
    10466
  • > condividere nel formato di Oo. Chi usa Open
    > office ha sicuramente una maggiore
    > consapevolezza di chi usa Word perché se l'è
    > trovato preinstallato quando ha acquistato
    > il pc o perché si è masterizzato il cd
    > dell'amico o quello trovato in ufficio.


    il negozio dove vado io ho visto che preinstalla anche openoffice.
    Word non è piu' l'unico preinstallato, non credo che quell negozio sia l'unico.





    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > condividere nel formato di Oo. Chi usa
    > Open
    > > office ha sicuramente una maggiore
    > > consapevolezza di chi usa Word perché se
    > l'è
    > > trovato preinstallato quando ha acquistato
    > > il pc o perché si è masterizzato il cd
    > > dell'amico o quello trovato in ufficio.
    >
    >
    > il negozio dove vado io ho visto che
    > preinstalla anche openoffice.
    > Word non è piu' l'unico preinstallato, non
    > credo che quell negozio sia l'unico.
    >

    lo so, anche se non tutti lo fanno. segno che finalmente ci sono rivenditori più intelligenti e che in fondo hanno capito cosa può servire alla gente senza necessariamente rifilargli bidoni che funzionano anche bene ma... costano, costano troppo per quello che sono usati
    gian_d
    10466

  • - Scritto da: Anonimo
    > Allora come fai interscambio?
    > salvando in pdf o rtf.. esattamente come
    > faresti con MsOffice, i cui file pero', bene

    l'unico problema è che il formato doc sia chiuso.

    questo forse non tutti lo riescono a vedere ma vuol dire che i documenti che crei con quel formato NON ti appartengono...

    appartengono a chi ha il programma per leggerli....

    ed è reato decrittare.....

    ciao
    non+autenticato

  • > ed è reato decrittare.....

    io la maggior parte dei .doc li apro con openoffice, abiword o wordpad quasi senza problemi

    per quelli piu' complessi, chiedo di rimandare un rtf se devo fare modifiche o un pdf se devo solo visionare

    e comuqnue il problema piu grosso non e' quello, ma il dover leggere documenti (spesso ufficiali) scritti in comic sans con le gif animate dentro...

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)