Mauro Vecchio

Groenlandia, congelati i domini della Baia

Il registrar locale Tele-Post sospende i due domini aperti da The Pirate Bay per sfuggire alle autorità svedesi. Nell'isola del ghiaccio le attività di condivisione illecita non sono gradite

Roma - A meno di 48 ore dal trasferimento del suo dominio svedese, l'ex-tracker BitTorrent The Pirate Bay deve già pensare ad un piano alternativo. I vertici del registrar Tele-Post hanno infatti sospeso i domini scelti dalla Baia in Groenlandia per sfuggire agli agguerriti tentativi di sequestro in patria.

I domini in questione, thepiratebay.gl e piratebay.gl, sono stati subito contestati dall'organismo locale per la registrazione degli spazi web. Le attività di condivisione illecita permesse dalla piattaforma svedese non sono affatto piaciute ai rappresentanti legali di Tele-Post.

Stando a quanto riportato dalla redazione di TorrentFreak, la decisione del registrar in Groenlandia sarebbe stata influenzata dalla sentenza in cui la Corte Suprema danese aveva dichiarato The Pirate Bay un sito illegale. La Groenlandia, dal punto di vista politico, costituisce una nazione in seno al Regno di Danimarca, che già si è dimostrata ostile nei confronti della Baia. (M.V.)
Notizie collegate
31 Commenti alla Notizia Groenlandia, congelati i domini della Baia
Ordina
  • Certo che saltabeccare da un Paese all'altro portandosi dietro il nome e la nomea accumulata in anni di servizio è proprio una mossa intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel Principato di Sealand?

    I pirati della baia sembrano usciti da qui:

    Clicca per vedere le dimensioni originali
  • - Scritto da: Leguleio
    > Certo che saltabeccare da un Paese all'altro
    > portandosi dietro il nome e la nomea accumulata
    > in anni di servizio è proprio una mossa
    > intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel
    > Principato di
    > Sealand?
    >
    > I pirati della baia sembrano usciti da qui:
    >
    > [img]http://2.bp.blogspot.com/-Akfpl4XnR-M/TqfODc7

    E i miei dubbi alla fine sono stati confermati:
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3762530&m=376...

    Alla fine la Groelandia non era fuori dal mondo come forse pensavano.
    Lo sapevano che ha un autogoverno con legami con l'europa (la Danimarca)?Occhiolino
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 11 aprile 2013 19.21
    -----------------------------------------------------------
  • Se hanno abbastanza denaro possono puntare al Principato di Monaco o Australia. Il denaro non puzza nemmeno per lo IOR.
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Se hanno abbastanza denaro possono puntare al
    > Principato di Monaco o Australia. Il denaro non
    > puzza nemmeno per lo
    > IOR.
    oppure possono comprare una villa ad Arcore...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Leguleio
    > Certo che saltabeccare da un Paese all'altro
    > portandosi dietro il nome e la nomea accumulata
    > in anni di servizio è proprio una mossa
    > intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel
    > Principato di Sealand?

    E tu che sei furbo che faresti ? Freenet e via ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane


    > > Certo che saltabeccare da un Paese all'altro
    > > portandosi dietro il nome e la nomea
    > accumulata
    > > in anni di servizio è proprio una mossa
    > > intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel
    > > Principato di Sealand?
    >
    > E tu che sei furbo che faresti ? Freenet e via ?

    Ah boh! Non ho le competenze tecniche.
    Una cosa farei: sonderei il terreno prima di acquistare domini che vengono congelati nel giro di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio si porta dietro una figuraccia non da poco.
    Anche Kim Dotcom, dopo la prima scottatura in Gabon:

    http://punto-informatico.it/3641613/PI/News/mega-f...

    ha trovato il dominio giusto nel posto giusto.
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: krane

    > > > Certo che saltabeccare da un
    > > > Paese all'altro portandosi dietro
    > > > il nome e la nomea accumulata
    > > > in anni di servizio è proprio una
    > > > mossa intelligente, eh? Dove
    > > > andranno ora? Nel Principato di
    > > > Sealand ?

    > > E tu che sei furbo che faresti ?
    > > Freenet e via ?

    > Ah boh! Non ho le competenze tecniche.

    Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuite

    > Una cosa farei: sonderei il terreno prima di
    > acquistare domini che vengono congelati nel giro
    > di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio si
    > porta dietro una figuraccia non da poco.

    Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse qualche regola o legge che impediva al gabon o alla groenlandia di rifiutare quegli ip ?

    > Anche Kim Dotcom, dopo la prima scottatura in
    > Gabon:
    > http://punto-informatico.it/3641613/PI/News/mega-f
    > ha trovato il dominio giusto nel posto giusto.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane


    > > > > Certo che saltabeccare da un
    > > > > Paese all'altro portandosi dietro
    > > > > il nome e la nomea accumulata
    > > > > in anni di servizio è proprio una
    > > > > mossa intelligente, eh? Dove
    > > > > andranno ora? Nel Principato di
    > > > > Sealand ?
    >
    > > > E tu che sei furbo che faresti ?
    > > > Freenet e via ?
    >
    > > Ah boh! Non ho le competenze tecniche.
    >
    > Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuite

    Sì, spErare che la gente rispondesse con commenti intelligenti.
    Speranza vana.


    > > Una cosa farei: sonderei il terreno prima di
    > > acquistare domini che vengono congelati nel
    > giro
    > > di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio
    > si
    > > porta dietro una figuraccia non da poco.
    >
    > Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse qualche
    > regola o legge che impediva al gabon o alla
    > groenlandia di rifiutare quegli ip
    > ?

    Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge che impone di dare un dominio alla Baia dei pirati, in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al signor Rossi?

    Bisogna abituarsi: in attesa di una convenzione internazionale dei diritti dell'uomo sulla registrazione dei domini, le autorità nazionali (in questo caso Tele Greenland A/S) applicano direttive interne basate sul potere discrezionale.
  • - Scritto da: Leguleio
    > - Scritto da: krane

    > > > > > Certo che saltabeccare da un
    > > > > > Paese all'altro portandosi
    > dietro
    >
    > > > > > il nome e la nomea accumulata
    > > > > > in anni di servizio è proprio
    > una
    >
    > > > > > mossa intelligente, eh? Dove
    > > > > > andranno ora? Nel Principato
    > di
    >
    > > > > > Sealand ?
    > >
    > > > > E tu che sei furbo che faresti ?
    > > > > Freenet e via ?
    > >
    > > > Ah boh! Non ho le competenze tecniche.
    > >
    > > Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuite
    >
    > Sì, spErare che la gente rispondesse con commenti
    > intelligenti.
    > Speranza vana.

    Beh, visto il livello dei tuoi sai...

    > > > Una cosa farei: sonderei il
    > > > terreno prima di acquistare domini
    > > > che vengono congelati nel
    > > > giro di pochi giorni. Oltre al
    > > > danno, l'episodio si porta dietro
    > > > una figuraccia non da poco.

    > > Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse
    > > qualche regola o legge che impediva
    > > al gabon o alla groenlandia di
    > > rifiutare quegli ip ?

    > Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge che
    > impone di dare un dominio alla Baia dei pirati,
    > in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al
    > signor Rossi?

    Quindi come si potrebbe fare a "sonderei il terreno prima di acquistare domini che vengono congelati nel giro di pochi giorni." ?

    > Bisogna abituarsi: in attesa di una convenzione
    > internazionale dei diritti dell'uomo sulla
    > registrazione dei domini, le autorità nazionali
    > (in questo caso Tele Greenland A/S) applicano
    > direttive interne basate sul potere
    > discrezionale.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > > Sì, spErare che la gente rispondesse con
    > commenti
    > > intelligenti.
    > > Speranza vana.
    >
    > Beh, visto il livello dei tuoi sai...

    Chissà perché vieni sempre a commentare sotto ai miei, allora...



    > > > Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse
    > > > qualche regola o legge che impediva
    > > > al gabon o alla groenlandia di
    > > > rifiutare quegli ip ?
    >
    > > Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge
    > che
    > > impone di dare un dominio alla Baia dei
    > pirati,
    > > in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al
    > > signor Rossi?
    >
    > Quindi come si potrebbe fare a "sonderei il
    > terreno prima di acquistare domini che vengono
    > congelati nel giro di pochi giorni."
    > ?

    Le strategie sono diverse. Il fatto che alla fine Kim Dotcom un dominio per il suo Mega lo abbia trovato è la dimostrazione che volendo si può.
    Immagino che abbia chiesto un incontro con i vertici dell'autorità per l'assegnazione del dominio, e che abbiano discusso del contenuto del nuovo servizio e delle strategie adottate, e su che cosa avrebbe e non avrebbe fatto. Penali previste, tribunale competente in caso di controversia, firma qui.

    Strombazzare alla stampa l'avvenuta registrazione (spesso in automatico) non è mai una bella mossa. È come dire: "Ehi, autorità competente, ti abbiamo messo di fronte al fatto compiuto". Giustamente l'autorità per l'assegnazione dei domini passa al contrattacco: "Fatto compiuto un corno: ti revoco il nome assegnato".
  • Su freenet, cosi' almeno la massa capira' che esistono le stealtnet.
    krane
    22544
  • - Scritto da: Sgabbio
    > come da titolo.
    01/10
    non+autenticato
  • Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    - Scritto da: armstrong
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > come da titolo.
    > 01/10
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgabbio
    > come da titolo.

    Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere stra-avanzati come l'Italia... A bocca storta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgorbio
    > - Scritto da: Sgabbio
    > > come da titolo.
    >
    > Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere
    > stra-avanzati come l'Italia...
    >A bocca storta

    L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i siti porno pensando che siano siti pedopornografici.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio

    > L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i
    > siti porno pensando che siano siti
    > pedopornografici.


    ma te sei proprio fissato col porno papi Triste
    non+autenticato
  • Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari vado a donne reali e mi godo di più la vita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gigi
    > Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei
    > bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari
    > vado a donne reali e mi godo di più la
    > vita.

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gigi
    > Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei
    > bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari
    > vado a donne reali e mi godo di più la
    > vita.

    AhahaA bocca aperta Scherzi a parte, ho notato un sito che fa praticamente una raccolta di link, verso portali video, oscurato per l'italia dal centro al contrasto del pedoporno... mah.
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > - Scritto da: Sgorbio
    > > - Scritto da: Sgabbio
    > > > come da titolo.
    > >
    > > Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere
    > > stra-avanzati come l'Italia...
    > >A bocca storta
    >
    > L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i
    > siti porno pensando che siano siti
    > pedopornografici.
    In questo hai ragioneTriste
    non+autenticato
  • - Scritto da: Sgabbio
    > come da titolo.

    Tanto è sempre accessibile tramite indirizzo IP. Per trovarlo basta fare una semplice ricerca su Google. E' ovviamente tramite proxy, liste facilemte rintracciaibli con un motore di ricerca.
    Paesi sottosviluppati che non sanno neache come funziona internet! Rotola dal ridere