Alfonso Maruccia

Microsoft: troppi PC senza antivirus

Redmond pubblica la versione aggiornata del suo rapporto su trend e dati del settore sicurezza, constatando come in una percentuale non piccola di casi il miglior alleato dei cyber-criminali sia proprio l'utente

Roma - Ogni giorno un grave pericolo informatico s'affaccia alla rete mondiale, e quel pericolo è l'utente stesso: lo sostiene la nuova versione del Security Intelligence Report di Microsoft (SIRv14), rapporto sui dettagli e i trend delle minacce IT che si rifà alla seconda metà dell'anno 2012.

Fra i dati messi assieme dal SIR spicca infatti il 24 per cento dei PC privi di antivirus, antimalware o di qualsiasi altra protezione contro i pericoli informatici provenienti dalla rete e non solo: in media, si sostiene nel SIR, questi PC non protetti hanno una possibilità 5,5 volte superiore di essere colpiti da infezioni virali o da qualcosa di molto peggio come botnet, backdoor e infezioni complesse multi-componente.

Fra i paesi più colpiti dal fenomeno della mancata protezione, il SIR evidenzia la preponderanza dei PC risultanti installati in Egitto (40 per cento) seguiti da quelli di India (30 per cento), Russia (29 per cento), Stati Uniti (26 per cento), Sud Africa (24 per cento) e via elencando.
Perché i PC non sono protetti con software antivirale nonostante le molteplici offerte di prodotti gratuiti di buona qualità presenti persino nelle ultime versioni di Windows? Microsoft chiama in causa la scarsa consapevolezza degli utenti, la tendenza a usare versioni di prova gratuite che scadono dopo un periodo di tempo prefissato o un'infezione già in corso d'opera che blocca l'entrata in funzione del software di protezione installato.

Per quanto riguarda la situazione italiana, il rapporto Microsoft fotografa una situazione sorprendentemente in controtendenza rispetto a quella mondiale: il numero di sistemi infetti individuati in media è di 3,2 su 1.000 contro la media globale di 6 su 1.000, mentre nella classifica delle categorie di minacce scendono di "popolarità" i trojan (il principale rischio informatico a livello mondiale) e gli adware mentre cresce la diffusione del software indesiderato (32,2 per cento contro il precedente 27,5 per cento).

L'impegno di Microsoft sul fronte della sicurezza non si limita naturalmente al solo sforzo di analisi e classificazione statistica: la società di Redmond è pronta a salire sul carro dell'autenticazione a doppio fattore (opzionale) per gli account utente, un carro che già ospita Google, Apple e molti altri e che nel caso in oggetto fa rima con interoperabilità (almeno con Google) grazie all'impiego dello stesso standard RFC 6238. Per autenticarsi su un servizio remoto di Microsoft sarà insomma possibile impiegare anche una app per smartphone Android - e viceversa.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • SicurezzaMicrosoft SIR: il pericolo nel keygenL'ultimo rapporto Microsoft sui trend della (in)sicurezza informatica evidenziano il crescente pericolo dei keygen usati per diffondere malware. Mentre in Italia il numero di sistemi infetti scende sotto la media mondiale
88 Commenti alla Notizia Microsoft: troppi PC senza antivirus
Ordina
  • Mi era sfuggito questo articolo, strano, parla di MicroZ.
    Tanto per cambiare parlano di argomenti, molto sensibili, come se fossero appena arrivati nel contesto ... "è qui la festa ?", e non come se fossero nell'ambiente da decine di anni.
    Parlano come se non conoscessero la media delle persone che utilizzano un computer, di qualsiasi tipo, genere e natura. Tutti e dico tutti, non hanno minimante idea di cosa parli questo articolo, neppure chi smanetta alla grande con smartphone e pc. Antivirus ? Cos'è ...
    Io credo alla serietà dell'approccio, quando si parla di sicurezza. Sappiamo che non esiste la sicurwezza al 100%, in nessun ambito, ma certamente chi produce OS dovrebbe quanto meno preoccuparsene, dato che sono loro che li producono e che li infilan nei pc, senza che qualcuno lo abbia scelto.
    Dato questo ragionamento apprezzo molto di più chi ha un approccio diciamo più pragmatico, e senza incorrere nei soliti allarmi, cerca di costruire sistemi più sicuri, ogni riferimento al mondo open è puramente casuale.
  • Secondo me sarebbe il caso che chi crea e vende un OS si incarichi anche di integrare nello stesso un antivirus degno di tal nome. Se il sistema operativo non è sicuro deve farsene carico chi crea il sistema operativo stesso, non costringere gli utenti a installare antivirus di terzi, magari anche pagando. Se il sistema operativo fa acqua è colpa di chi lo vende.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Claudio Rossi
    > Secondo me sarebbe il caso che chi crea e vende
    > un OS si incarichi anche di integrare nello
    > stesso un antivirus degno di tal nome. Se il
    > sistema operativo non è sicuro deve farsene
    > carico chi crea il sistema operativo stesso, non
    > costringere gli utenti a installare antivirus di
    > terzi, magari anche pagando. Se il sistema
    > operativo fa acqua è colpa di chi lo
    > vende.
    parole sante
    non+autenticato
  • Dipende, poi segnala come virus tutto quello che a Microsoft fa comodo l'utente non usi.
    Be&O
    1121
  • Il problema è semplice: c'è molta gente che paga per farsi installare l'antivirus (non mi riferisco al pagamento della licenza), poi basta che vedono l'icona vicino all'orologio e va tutto bene, non fanno scansioni, niente, non capiscono se l'antivirus sta funzionando correttamente basta che c'è l'icona vicino all'orologio.

    Quindi ci sono anche molti casi in cui l'antivirus è installato ma non viene utilizzato bene!
  • Basterebbe impostare una scansione pianificata settimamale. Ma che ci vuole?
    non+autenticato
  • no, basta lasciare l'antivirus sempre acceso e lasciare che scansioni solo gli ultimi file scaricati, questo dopo avere fatto una rara scansione di tutti gli hard disk.
  • - Scritto da: user_
    > no, basta lasciare l'antivirus sempre acceso e
    > lasciare che scansioni solo gli ultimi file
    > scaricati, questo dopo avere fatto una rara
    > scansione di tutti gli hard
    > disk.
    Io ho fatto proprio cosí sono 6 anni che é lí e non ha mai trovato niente
    non+autenticato
  • Più che troppi pc senza Antivirus sono troppi con WindowsA bocca aperta

    Ms hai rotto sempre le scatole con la supponenza che ogni utente doveva usare il pc a prescindere dalle sue conoscenze e ora ti lamenti ?

    Il vero virus si chiama Ms...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Etype
    > Più che troppi pc senza Antivirus sono troppi con
    > Windows
    >A bocca aperta
    >
    > Ms hai rotto sempre le scatole con la supponenza
    > che ogni utente doveva usare il pc a prescindere
    > dalle sue conoscenze e ora ti lamenti
    > ?
    >
    > Il vero virus si chiama Ms...

    Il vero Virus è dire ai consumatori: potete usare il computer senza dover far niente solo accenderlo, non dico programmarlo, ma saper mantenere il proprio OS, conoscerlo, sapere come funziona è importante.
  • - Scritto da: thebecker
    ..
    > Il vero Virus è dire ai consumatori: potete usare
    > il computer senza dover far niente solo
    > accenderlo, non dico programmarlo, ma saper
    > mantenere il proprio OS, conoscerlo, sapere come
    > funziona è
    > importante.
    ma è quello che da sempre dice Apple ai suoi utenti e la cosa funziona perfettamente.
    Se con Apple funziona e con MS no evidentemente il virus non è quello.
    non+autenticato
  • bè ma con Apple fai solo quello che vogliono loro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alf
    > bè ma con Apple fai solo quello che vogliono
    > loro...
    Mai avuto problemi a fare quello che volevo io
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alf
    > bè ma con Apple fai solo quello che vogliono
    > loro...
    Mai avuto problemi a fare quello che volevo io
    non+autenticato
  • Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco da fare se gli utonti sono più colabrodi di Windows. Nessun sistema è immune a virus, se quello che lo usa è un utonto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
    > da fare se gli utonti sono più colabrodi di
    > Windows. Nessun sistema è immune a virus, se
    > quello che lo usa è un
    > utonto.

    Oh uno che capisce !Sorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: LOL
    > Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
    > da fare se gli utonti sono più colabrodi di
    > Windows.

    Sì, ma come diceva giustamente "topolinink" qualche post fa, gli utonti li hanno creati loro e ci hanno mangiato sopra per 30 anni.

    Ora se li piangano.
  • - Scritto da: LOL
    > Sarà vero che Windows è un colabrodo, ma c'è poco
    > da fare se gli utonti sono più colabrodi di
    > Windows. Nessun sistema è immune a virus, se
    > quello che lo usa è un
    > utonto.

    "c'è poco da fare"?

    Forse TU non sai cosa fare!

    Apple, invece, lo sa bene. Non per nulla esiste iOS, dove il malware sta a ZERO e gli utenti sono tutti "utonti", per usare il tuo linguaggio.
    Quindi l'asserzione "nessun sistema è immune a virus" è una baggianata. Il problema TUO è che credi che "sistema" sia un concetto limitato al "sistema operativo". Invece "sistema" è qualcosa di più grande, include un unico punto di transito del software (equivalente al posto di blocco di polizia sull'unica strada che porta a destinazione), include la possibilità di intervenire a posteriori in maniera definitiva (equivalente ai poliziotti armati in grado di inseguire e uccidere), ovvero il killswitch.
    I risultati sono quelli che contano, e questi ci mostrano che iOS, dopo 6 anni e uno share di utilizzo non indifferente, è PRIVO di malware. E questo senza che gli utenti siano esperti dello strumento che utilizzano!
    ruppolo
    33147
  • iOs è esso stesso un malware, quindi è ovvio che non si può aggiungere altro malware.

    Cosa fa un malware? Succhia soldi, raccoglie dati personali, cancella applicazioni (o minaccia di cancellartele se non mandi soldi al creatore del malware). iOs fa tutto questo, quindi è un malware.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)