Mauro Vecchio

Privacy, lenti australiane su Google Glass

Le autoritÓ locali temono che gli occhiali intelligenti di Mountain View possano portare a pericolosi abusi, come la registrazione non autorizzata dei volti

Roma - Mentre i primi occhiali intelligenti stanno per essere consegnati alla modica cifra di 1500 dollari, l'ambizioso progetto Glass è finito nel mirino delle autorità australiane per alcune spinose questioni legate alla privacy degli utenti agli antipodi. In una intervista rilasciata al quotidiano locale The Australian Financial Review, il garante federale Timothy Pilgrim ha espresso più di un dubbio sul nuovo gingillo high-tech di Google.

╚ per questo che lo stesso supervisore australiano ha convocato i responsabili della Grande G per un chiarimento sul potenziale impatto che le lenti per la realtà aumentata avrebbero sul diritto alla riservatezza di milioni di cittadini locali. Nella visione offerta da Pilgrim, la tecnologia indossabile di Mountain View potrebbe arrecare indubbi benefici, così come sollevare problematiche urgenti legate alla privacy.

Dalla tecnologia di riconoscimento facciale alle stesse potenzialità della realtà aumentata, gli occhialetti californiani potrebbero favorire le modalità più disparate di utilizzo personale, facendo lievitare le possibilità di abuso nella vita di tutti i giorni.
Le autorità australiane temono infatti che i Google Glass possano incoraggiare alla libera registrazione dei volti senza un esplicito consenso da parte degli ignari interessati. (M.V.)
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle Glass, vietato il riusoEmergono nuove limitazioni all'utilizzo (e riutilizzo) del nuovo gadget hi-tech di Google, che nelle condizioni d'uso ha vietato espressamente la condivisione di Glass con utenti diversi dall'acquirente originario
  • TecnologiaGoogle Glass, la visione degli sviluppatoriSu YouTube il video integrale della presentazione degli occhiali intelligenti all'ultima edizione delle conferenze SXSW. Dettagli succulenti per la comunitÓ dei developer
  • AttualitàGoogle Glass, per l'uomo che non deve chiedere maiSergey Brin dice che gli smartphone mortificano la mascolinitÓ. Invece la realtÓ aumentata Ŕ roba veri duri. Che possono finalmente fruire delle informazioni provenienti da Internet guardando avanti e non lo schermo del telefono
22 Commenti alla Notizia Privacy, lenti australiane su Google Glass
Ordina
  • Non capisco se questa accusa pretestuosa è fatta per dare pubblicità ai Google glass o per cercare facile consenso dalle autorità australiane, sfruttando l'attualità del tema...

    "Le autorità australiane temono infatti che i Google Glass possano incoraggiare alla libera registrazione dei volti senza un esplicito consenso da parte degli ignari interessati."

    ...aboliamo tutti i telefonini dotati di fotocamenra allora??
    Che ne so se il tizio che incrocio per strada o seduto al parco sta messaggiando, navigando in internet o mi sta riprendendo? Può fare la stessa cosa dei glass ma meglio e con più discrezione...il comando dei glass non è forse vocale? Mentre con il telefono sfiori semplicemente lo schermo e via......
    Bah.
    non+autenticato
  • Questione molto interessante.
    Potrei scansionare i volti in tempo reale, googlarli e avere informazioni su tutti quelli che incontro per strada...
    Senza contare che Google può tracciare il tutto.

    inquietanteSorride
  • - Scritto da: saverio_ve
    > Questione molto interessante.
    > Potrei scansionare i volti in tempo reale,
    > googlarli e avere informazioni su tutti quelli
    > che incontro per
    > strada...
    > Senza contare che Google può tracciare il tutto.
    >
    > inquietanteSorride

    Dunque, vediamo...
    Per prima cosa, la ricerca per immagini su Google non viene fatta tramite identificazione del volto, quindi in sostanza se io carico il volto di una persona Google non cercherà affatto le immagini di quella persona, ma semplicemente immagini simili. Quindi il rischio, per adesso, è solo teorico.
    La possibilità che tu hai detto di scansionare i volti e googlarli in tempo reale è effettivamente inquietante, tuttavia non forse è già possibile farlo, in linea di principio, con una qualunque delle migliaia di telecamere installate? E sappi che viene fatto, ad esempiop in Inghilterra, dalla polizia. Francamente, questo mi pare ancora più inquietante, ma anche lì nessuna sollevazione perché, ci dicono, serve contro il crimine.
    Poi sono da anni liberamente disponibili in commercio occhiali spia che da un certo punto di vista sono anche peggio dei Glass, in quanto i Glass si riconoscono subito mentre gli occhiali spia sono camuffati. Quindi con quelli posso fare ogni possibile violazione della privacy, incluso filmare bambini ecc ecc, però non c'è mai stata nessuna sollevazione contro quelli, neanche da parte dei politici. Sono disponibili cellulari spia, in grado di tracciare tutto quello che fa una persona a sua insaputa, così posso sapere cosa fa per filo e per segno la mia mogliettina annoiata. Però anche in questo caso nessun politico ha mai gridato alla violazione della privacy.
    Allora il mio sospetto è che dietro queste grida d'allarme ci sia un bel lavoro di lobbying da parte della concorrenza (leggi Microsoft e Apple) che una tecnologia del genere possono solo sognarla, non tanto perché tecnologicamente sia difficile fare Glass, ma perché gli manca l'infrastruttura software sottostante per dagli un senso e una reale utilità, cosa che invece Google ha con l'integrazione dei suoi servizi Android (ricerca, navigazione, social networks eccetera). Quindi non potendo competere spargono FUD.
    non+autenticato
  • Per esser sicuro, ho anche provato a fare una ricerca immagini con google utilizzando una mia foto presa in primo piano e senza niente sullo sfondo, ebbene, google non ha trovato una sola foto di me, ma solo foto di altre persone in posizione simile. Questo perché non viene fatta una ricerca per face detection. Figuriamoci se c'è anche la seppur minima possibilità di capire chi è una persona da un'immagine presa per strada in chissà quali condizioni di inquadratura, illuminazione e posizione del volto...
    non+autenticato
  • Il mio voleva essere uno scenario futuribile...
  • mai guardato la serie inglese black mirror? Sono dei corti tutti sul tema perversioni da social network e mass media.
    Moooolto interessanti.
  • Io non voglio fare una sollevazione contro gli occhiali di google. Sui quali ho una perplessità diversa ma che sarebbe OT.
    Stavo solo inquadrando un possibile scenario.
    Cche le telecamere di sicurezza della polizia facciano lo stesso... Può essere, ma è comunque la polizia che si presuppone ne faccia un uso in rispetto della privacy. Non è un cittadino qualsiasi, che può riconoscermi, vedere che sono sposato e mandare a mia moglie la foto di me seduto al bar con una donna in tempo reale (tanto per fare uno scenario da sci-fiSorride)
  • - Scritto da: il signor rossi


    > Poi sono da anni liberamente disponibili in
    > commercio occhiali spia che da un certo punto di
    > vista sono anche peggio dei Glass, in quanto i
    > Glass si riconoscono subito mentre gli occhiali
    > spia sono camuffati. Quindi con quelli posso fare
    > ogni possibile violazione della privacy, incluso
    > filmare bambini ecc ecc,

    Cosa sono esattamente questi occhiali spia che sono camuffati? Non ne ho mai sentito parlare, almeno in questi termini.



    > Sono disponibili cellulari
    > spia, in grado di tracciare tutto quello che fa
    > una persona a sua insaputa, così posso sapere
    > cosa fa per filo e per segno la mia mogliettina
    > annoiata.

    Tutti i cellulari tracciano gli spostamenti di una persona, da quando sono entrati in uso (primi anni Novanta).
    Cosa intendi dire per cellulari spia, quindi? Che hanno montato un software che comunica a una terza persona gli spostamenti in tempo reale? O qualcos'altro che io non so?
  • Una persona normale non puó entrare in casa tua o in casa dei tuoi amici e registrare tutti i presenti con una telecamera di sicurezza in mano.

    Una persona normale non puó seguirti al bar o al parco o dovunque vai con una telecamera di sicurezza in mano.

    Peró con Google glass si puó fare.
    non+autenticato
  • Credo che tu ti sia perso il commento de "il signor rossi": "Poi sono da anni liberamente disponibili in commercio occhiali spia...".
    Io abito a Milano e li ho trovati alla FNAC di via Torino, e non mi risulta che qualcuno abbia mai fatto qualche commento ufficiale sulla privacy.
    Un mare di boiate e di disinformazione, sia da aziende che da governi, e in mezzo ci siamo noi...
    non+autenticato
  • Se tu becchi uno con gli occhiali spia addosso lo puoi denunciare per violazione della privacy.
    Se uno ti segue al bar (che é un luogo pubblico) con i google glass che fai?
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > Se tu becchi uno con gli occhiali spia addosso lo
    > puoi denunciare per violazione della
    > privacy.
    > Se uno ti segue al bar (che é un luogo pubblico)
    > con i google glass che
    > fai?

    E se uno sta seduto davanti a te in autobus o al parco, messaggiando/navigando con un iPhone? Che ne sai che invece non ti sta riprendendo?
    non+autenticato