Mauro Vecchio

Germania, Apple cambierÓ la privacy

L'azienda di Cupertino dovrÓ rivedere le sue policy sulla raccolta e sfruttamento dei dati personali dei suoi utenti. Il giudice tedesco invalida il consenso globale previsto dalla Mela per il trattamento di dati diversi

Roma - Apple dovrà modificare le sue policy in materia di privacy, obbligata da una corte regionale di Berlino su richiesta dell'associazione dei consumatori tedeschi VZBV. Valida nella sola Germania, l'ordinanza del giudice berlinese costringerà la Mela a rivedere 8 delle 15 previsioni contenute nel pacchetto di politiche sulle attività di raccolta e sfruttamento dei dati personali appartenenti agli utenti iOS tedeschi.

Ritenute in violazione delle leggi nazionali, le policy di Cupertino non potranno più prevedere una forma di consenso globale per l'utilizzo delle informazioni più disparate, vista dal giudice tedesco come una pericolosa situazione in cui la Mela ha carta bianca.

In aggiunta, il colosso californiano non sarà autorizzato allo sfruttamento dei dati geolocalizzati per offrire agli utenti prodotti e servizi mirati.
Denunciata nel 2011, Apple aveva già rinunciato allo sfruttamento dei dati di localizzazione mobile in 7 dei 15 punti delle sue policy, portando l'associazione dei consumatori VZVB a proseguire per le restanti 8. Il giudice berlinese ha ora imposto a Cupertino una forma diversa nella richiesta di consenso ai suoi utenti, con un livello molto più elevato di specificità per le singole aree di raccolta. (M.V.)
Notizie collegate
19 Commenti alla Notizia Germania, Apple cambierÓ la privacy
Ordina
  • Ma come Apple non rispettava già la privacy dei propri utenti ???A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    Si dice sempre che è Google lo spione e in fatto di privacy Apple e alle ultime posizioni della classifica....Applefan ancora credete che la vostra amata azienda sia così diversa dalle altre ?A bocca aperta
    non+autenticato
  • La sentenza é giusta, ma é solo un piccolo passo. Sul contratto ci deve essere scritto dove andranno a finire i dati. E' inutile mettere tanti paletti se poi i dati vengono salvati in data centers negli USA dove ci sono leggi sulla privacy molto piu permissive.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > La sentenza é giusta, ma é solo un piccolo passo.
    > Sul contratto ci deve essere scritto dove
    > andranno a finire i dati.

    Fanno prima a scrivere dove non andranno a finire!

    > E' inutile mettere
    > tanti paletti se poi i dati vengono salvati in
    > data centers negli USA dove ci sono leggi sulla
    > privacy molto piu
    > permissive.

    Stiamo parlando di apple.
    I suoi adepti e finanziatori amano farsi frustare a sangue e pagano profumatamente per questo.
  • - Scritto da: panda rossa
    > Stiamo parlando di apple.

    Ovvero di una azienda i cui proventi derivano per la quasi totalità dalla vendita di iPhone, iPad, Mac, musica e app.

    Non stiamo parlando di Google, i cui proventi derivano per la totalità da...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Stiamo parlando di apple.
    >
    > Ovvero di una azienda i cui proventi derivano per
    > la quasi totalità dalla vendita di iPhone, iPad,
    > Mac, musica e
    > app.

    ma che è stata classificata tra le peggiori aziende in fatto di privacy al mondo
    http://www.tomshw.it/cont/news/apple-cura-poco-la-...
    da applausi
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    >
    > ma che è stata classificata tra le peggiori
    > aziende in fatto di privacy al mondo
    > http://www.tomshw.it/cont/news/apple-cura-poco-la-
    > da applausi

    lì c'è scritto solo che se il governo vuole i dati di un utente, è più facile averli da apple che da google.

    e su questo applausi per google, niente da dire.

    d'altra parte, i dati dell'utente sono il core business di google: i guadagni di google derivano quasi esclusivamente dallo sfruttamento commerciale dei dati personali degli utenti.

    a conti fatti, è l'utente google a pagare con i suoi dati personali anzichè con i soldi
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: gnammolo

    > > ma che è stata classificata tra le peggiori
    > > aziende in fatto di privacy al mondo

    > http://www.tomshw.it/cont/news/apple-cura-poco-la-
    > > da applausi

    > lì c'è scritto solo che se il governo vuole i
    > dati di un utente, è più facile averli da apple
    > che da google.

    > e su questo applausi per google, niente da dire.

    > d'altra parte, i dati dell'utente sono il core
    > business di google: i guadagni di google derivano
    > quasi esclusivamente dallo sfruttamento
    > commerciale dei dati personali degli utenti.

    > a conti fatti, è l'utente google a pagare con i
    > suoi dati personali anzichè con i soldi

    Questo vuol dire che con un paio di plughin si possono stamare soldi falsi per google.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    >
    > Questo vuol dire che con un paio di plughin si
    > possono stamare soldi falsi per
    > google.

    lascia stare le ipotesi e guarda i fatti: da dove vengono i soldi di google?

    un piccolo aiuto:

    "In 2011, 96% of Google's revenue was derived from its advertising programs."
    http://en.wikipedia.org/wiki/Google
  • mai sentito parlare di payperclick?
    non è dalla vendita dei dati personali che google ci guadagna ma dalla pubblicità sia essa ppc che a impressum
    non+autenticato
  • - Scritto da: gnammolo
    >
    > mai sentito parlare di payperclick?
    > non è dalla vendita dei dati personali che google
    > ci guadagna ma dalla pubblicità sia essa ppc che
    > a impressum

    la pubblicità di google, in qualunque forma, è targettizzata, quindi google deve profilare gli utenti per poterlo fare

    poi se vogliamo star qui a difendere google in ogni circostanza allora è un altro conto ma almeno diciamolo

    addirittura più sopra mi veniva messo in discussione che la quasi totalità dei guadagni di google venisse dall'advertising, se questo non è esser fanboy / troll... Triste
  • - Scritto da: bertuccia
    > - Scritto da: gnammolo
    > >
    > > ma che è stata classificata tra le peggiori
    > > aziende in fatto di privacy al mondo
    > >
    > http://www.tomshw.it/cont/news/apple-cura-poco-la-
    > > da applausi
    >
    > lì c'è scritto solo che se il governo vuole i
    > dati di un utente, è più facile averli da apple
    > che da
    > google.
    >
    > e su questo applausi per google, niente da dire.
    >
    > d'altra parte, i dati dell'utente sono il core
    > business di google: i guadagni di google derivano
    > quasi esclusivamente dallo sfruttamento
    > commerciale dei dati personali degli
    > utenti.
    >
    > a conti fatti, è l'utente google a pagare con i
    > suoi dati personali anzichè con i
    > soldi

    Se lo dici tu è sicuramente cosi'Occhiolino
  • - Scritto da: sbrotfl
    >
    > Se lo dici tu è sicuramente cosi'Occhiolino

    non lo dico, lo dimostro
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3787163&m=379...
  • Che la UE farà chiudere Apple nel giro di qualche ora.
    non+autenticato
  • qualche 5s ben mirato ed il gioco è fatto ...
    non+autenticato