Mauro Vecchio

Nook, il nuovo pasto di Microsoft?

BigM avrebbe in programma l'acquisizione della sussidiaria Nook Media per la cifra succulenta di 1 miliardo di dollari. Barnes & Noble č pronta all'interruzione nella produzione dei suoi tablet HD entro la fine del 2014

Roma - Le ultime indiscrezioni di mercato pubblicate su TechCrunch: il gigante Microsoft avrebbe intenzione di rilevare gli asset di Nook Media per la cifra complessiva di 1 miliardo di dollari. Sussidiaria della nota catena statunitense Barnes & Noble, Nook Media aveva già accolto un generoso flusso di liquidità - circa 300 milioni di dollari - da parte dell'azienda di Redmond, attualmente in controllo di una quota azionaria pari al 16,8 per cento.

Stando ai documenti ottenuti in esclusiva dalla redazione di TechCrunch, Nook Media avrebbe programmato una brusca interruzione nella fase di produzione dei suoi tablet basati su Android, a partire dal modello HD entro la fine dell'anno fiscale 2014. Già si vociferava riguardo alla possibilità che la grande catena di librerie possa abbandonare la sua divisione legata alla produzione dei dispositivi Nook, scegliendo una diversa strategia di business focalizzata sul rilascio di contenuti licenziati in favore di sviluppatori terzi.

Abbandonato l'ecosistema Android - eppure, l'ultimo aggiornamento firmware dei modelli HD e HD+ ha offerto agli utenti di Nook la possibilità di accedere a più di 700mila applicazioni sul marketplace Google Play - la sussidiaria di Barnes & Noble potrebbe concedersi a Redmond per una ulteriore espansione del sistema operativo Windows 8, vista la sua versatilità di OS sia desktop che mobile.
Per ora, nessun commento ufficiale da parte di Microsoft o Barnes & Noble. (M.V.)
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Nook, il nuovo pasto di Microsoft?
Ordina