Cancro, il telefonino non c'entra

Lo sostiene una corte d'appello americana che ribadisce quanto già deciso in primo grado in un caso che metteva sotto accusa i costruttori di cellulari. Un neurologo li accusava di avergli procurato un tumore

Roma - Ha accusato i produttori di telefoni cellulari di avergli causato un tumore dietro l'orecchio ma ora il neurologo americano sembra proprio costretto ad arrendersi. Una corte d'appello ha infatti confermato il giudizio già espresso in primo grado: nulla prova che vi sia una relazione tra la terribile patologia sviluppata dall'uomo e l'intenso uso che ha fatto di cellulari.

Nel 2000, Christopher J. Newman e la moglie avevano chiesto 800 milioni di dollari di danni a Motorola e Verizon, sostenendo che il tumore individuato dietro l'orecchio destro di Newman era stato causato dalle quasi 350 ore di utilizzo di un telefono mobile analogico tra il 1992 e il 1998.

Lo scorso ottobre il tribunale di primo grado aveva sentenziato l'insufficienza delle argomentazioni dell'accusa, incapace, secondo il parere dei giudici, di dimostrare una relazione credibile tra tumore e cellulare.
L.HardellVa detto che a sostegno dell'accusa i Newman avevano fatto testimoniare l'oncologo svedese Lennart Hardell (qui in una vecchia immagine). Hardell ha presentato in tribunale i risultati di una sua ricerca secondo cui l'uso dei telefonini può aumentare il rischio di sviluppare un certo tipo di tumori benigni.

Il giudice di primo grado e quelli d'appello hanno ritenuto che la ricerca di Hardell non potesse essere applicata al tumore maligno sviluppato da Newman. Ed è questa la ragione della bocciatura delle tesi dell'accusa e non, come qualcuno potrebbe pensare, la dimostrazione dell'assoluta innocuità dei cellulari.
37 Commenti alla Notizia Cancro, il telefonino non c'entra
Ordina


  • Ci sono + morti di tumore legate all'uso del telefonino....

    o + vite salvate perchè col telefonino puoi chiamare immediatamente un'ambulanza?


    Se il secondo valore è superiore al primo.... come io penso...

    i cellulari fanno bene. .. il resto sono chiacchiere di nostalgici del "si stava meglio quando si stava peggio" ....
  • Verissimo, ma se fosse dimostrata la correlazione fra tumori e telefonini dubito molto che la gente li userebbe per chiamare l'ambulanza.

    Salutoni da GiGiO ;-P
    non+autenticato
  • il tuo post è inquietante.

    Allora solo perkè il cellulare salva delle vite in alcuni casi dobbiamo permettere che lo facciano con una tecnologia nociva???
    Non sarebbe forse meglio stabilire una volta per tutte se fa male.. ed in caso affermativo CAMBIAR la tecnologia?

    Non lasciamo decidere le multinazionali per noi.

    pensaci su e risponditi da solo.

    Fan Linux
    Akiro
    1906

  • Cambiare?

    si può cambiare teconlogia?

    tipo? segnali di fumo?

    (a parte l'ironia... mi dici qualche "tecnologi alternativa" ? )
  • > (a parte l'ironia... mi dici qualche
    > "tecnologi alternativa" ? )

    io????????
    mica sono pagato per ricercare, per inventare, per trovare nuove soluzioni! non ho la necessaria conoscienza!

    esistono invece sig. illustrissimi scienziati che possono risolvere la cosa, ti rikordo che siamo partiti con il fuoco...
    Akiro
    1906
  • Domandate al lupo se è stato lui a mangiarsi l'agnello
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Domandate al lupo se è stato lui a mangiarsi
    > l'agnello

    Mi ricorda tanto "chiedi all'oste se è buono il suo vino".
    Mai invece viene menzionato "chiedi al concorrente dell'oste se il vino dell'altro è buono."
  • Che dire, un'altro bel colpo delle simpaticissime multinazionali, complimenti.. beh tanto che importa, scrivendo qui queste parole non sarò di certo io a cambiare il mondo, ma è almeno meglio che tacere, secondo me.

    Ale
    non+autenticato
  • secondo me, almeno nel tuo caso, il titolo dovrebbe essere "ormai non si ha più cervello".

  • - Scritto da: Chernobyl
    > secondo me, almeno nel tuo caso, il titolo
    > dovrebbe essere "ormai non si ha più
    > cervello".

    http://www.geocities.com/elioa.geo/3telefonini.htm...

    non aggiungo altro perchè non meriti neanche attenzione

    ciao
    Ale
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > http://www.geocities.com/elioa.geo/3telefonin
    >
    > non aggiungo altro perchè non meriti neanche
    > attenzione

    http://www.lescienze.it/specialarchivio.php3?id=25...

    Perfavore, smettetela di guardare film che vi fanno male alla fantasia e soprattutto alla realtà.

  • > http://www.lescienze.it/specialarchivio.php3?
    >
    > Perfavore, smettetela di guardare film che
    > vi fanno male alla fantasia e soprattutto
    > alla realtà.

    ricorda che la tossicità delle sigarette è stata negata per decine di anni, prova un pò a vedere cosa è scritto sui pacchetti oggi invece..

    MAX
    non+autenticato
  • > ricorda che la tossicità delle sigarette è
    > stata negata per decine di anni, prova un pò
    > a vedere cosa è scritto sui pacchetti oggi
    > invece..
    >
    > MAX

    Prima di tutto http://www.lescienze.it/specialarchivio.php3?id=25...
    (link di prima sbagliato)
    Riguardo la tossicità delle sigarette non so molto, so solo che è stata dimostrata dalla FDA, Food and Drug Administration, una agenzia governativa americana che non si è fatta comprare dalle "multinazionali" del tabacco.
    Se però parliamo di agenti tossici la cui tossicità è stata dimostrata "in ritardo" ti faccio proprio un bell'esempio: l'amianto. La sua nocività era dimostrata già ancora negli anni '50, ma L'Italia ha parlato delle sue antipatiche proprietà nella legislazione solo dopo molto tempo dopo, mi sembra negli anni 80 o addirittura 90. Quante asbestosi si sarebbero potute risparmiare se i politici avessere ascoltato gli scienziati .....
    Oppure la mucca pazza, quella sì che è colpa degli ambientalisti. Se vuoi te la racconto questa interessante storiella, ma preferirei che la leggessi su "Le Scienze" numero 394 Giugno 2001, così finalmente leggi qualcosa di diverso dai bollettini di guerra di greenpeace e altri gruppetti faziosi.

  • - Scritto da: Chernobyl
    > Riguardo la tossicità delle sigarette non so
    > molto, so solo che è stata dimostrata dalla
    > FDA, Food and Drug Administration, una
    > agenzia governativa americana che non si è
    > fatta comprare dalle "multinazionali" del
    > tabacco.

    come già detto infatti dopo circa cinquant'anni dai primi studi, basta dai, se per te il mondo è perfetto così sei libero di pensarla come vuoi,

    ti saluto

    MAX
    non+autenticato
  • "Il nocciolo del dibattito scientifico è che si vuole far credere che gli studi che non sono riusciti ad individuare alcuna correlazione tra l'irradiazione ad alta frequenza e la salute umana vadano a compensare, annullandoli, quelli che invece hanno stabilito serie relazioni. Dal momento che l'assenza di danni alla salute non è scientificamente dimostrabile, uno studio che non trovi nulla non è automaticamente dimostrativo di innocuità".
    citazione da Dr. Fiorenzo Marinelli, CNR Bologna

    Come si vede, non c'è unanimità anche nella comunità scientifica ed il principio di precauzione resta sempre valido.
    Ognuno è libero di usare il telefonino, dovrebbe però essere avvertito dei rischi.
    Guido
    non+autenticato


  • > Come si vede, non c'è unanimità anche nella
    > comunità scientifica ed il principio di
    > precauzione resta sempre valido.
    > Ognuno è libero di usare il telefonino,
    > dovrebbe però essere avvertito dei rischi.

    il punto e' che il principio di precauzione ha un senso fino a che le persone usano il buon senso.

    Ma se preferisci spendere 40mila miliardi (di vecchie lire) per eliminare 1 o 2 casi sospetti di leucemia all'anno allora non sarebbe meglio investire le stessa somma di denaro per trovare una cura DEFINITIVA per i tumori?????

    E' questo che io non capisco. Non riesco a comprendere come mai la maggioranza delle persone non arrivi a fare ragionamenti cosi elementari ma si faccia prendere dalla solita foga distruttiva contro le cose che non riesce a comprendere.



    non+autenticato
  • > così finalmente leggi qualcosa
    > di diverso dai bollettini di guerra di
    > greenpeace e altri gruppetti faziosi.

    sei spocchioso

    i gruppetti faziosi almeno fanno qualkosa per l'ambiente, tu che fai? butti la carta per terra tanto è biodegradabile?

    Fan Linux
    Akiro
    1906

  • - Scritto da: Akiro
    > sei spocchioso
    Tu invece sei solo un bamboccio ignorante. I gruppi "ambientalisti" cercano solo visibilità, fondi, voti di scambio. Ho una notizia per te: Babbo Natale non esiste. In decine di casi l'ignoranza interessata degli "ambientalisti" ha creato danni peggiori di quelli ipotetici che si volevano evitare.

    Nel 1991 in Perù sono morte di colera diecimila persone, in nome del "principio di precauzione". I soliti ?ambientalisti? sospettavano che la clorazione delle acque potesse avere effetti cancerogeni attraverso gli organoclorurati e non mancarono di farlo sapere alle autorità, nel solito modo variopinto e ciarlatanesco. Invece di dar retta all'Organizzazione Mondiale della Sanità, che aveva avvertito che i rischi cancerogeni erano comunque notevolmente inferiori al rischio di malattie infettive, il governo del Perù preferì dare retta agli ambientalisti, anche in considerazione del risparmio certo nell'immediato. E, puntualmente, scoppiò il colera.

    "Mucca pazza" è un altro capolavoro di questi individui. In nome del principio di precauzione è stato chiesto alle aziende inglesi che producevano farine da carcasse animali di cambiare metodo, su pressione delle lobbies ambientaliste. Questo perché il solvente era a base di diclorometano, che si temeva potesse essere dannoso per l'ozono. Peccato che il diclorometano si sia rivelato ASSOLUTAMENTE INNOCUO, mentre in compenso il nuovo metodo non distruggeva il prione del morbo BSE, il che ha portato a scatenare l'epidemia.

    ?Le Scienze? n. 394 del giugno 2001.

    La corretta informazione scientifica non ha niente a che vedere con la "spocchia". La tua ignoranza, invece, sì.

    Se tu avessi un cervellino minimamente abituato alla logica, capiresti che l'uomo è parte integrante dell'ambiente, e cercare di "difendere l'ambiente" a detrimento dell'uomo come fanno certi buffoni in cerca di fama & quattrini è una idiozia enorme, che li dequalifica immediatamente prima ancora di prendere in considerazione i dettagli delle loro pagliacciate sullo spessore dei gusci dell'uovo di qualche strambo volatile già semiestinto per i cazzi suoi.
    non+autenticato
  • Già mi immagino i diecimila interventi che provocherà questo articolo, divisi come al solito tra i catastrofisti che sostengono che i cellulari sono dannosi e i Piero Angela della domenica che iniziano a paragonare le onde dei cellulari a quelle della luce, ecc. ecc.
    Quindi mi permetto di spiazzare tutti con una citazione da "Il futuro secondo Dilbert" di Scott Adams:
    "La tecnologia ci fa affidare la nostra vita ai tecnici. Questo potrebbe non spaventare voi, che non lavorate in aziende tecniche, ma per me è sufficiente per svegliarmi la notte urlando. Conosco un sacco di tecnici io.
    Sappiamo tutti che le grandi aziende prendono decisioni economiche su compromessi tra prezzo e sicurezza, il che è comprensibile. Solo che io mi atterrisco subito quando mi rendo conto che questi calcoli li fanno i tecnici. Ai tecnici la gente non piace".
    Guido
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Solo che io mi atterrisco
    > subito quando mi rendo conto che questi
    > calcoli li fanno i tecnici.

    Eh, certo. Molto meglio affidarsi a stregoni, santoni newage, ciarlatani e politicanti saccenti piuttosto che "ai tecnici".

    Il pecoronismo ed il populismo meritano ampiamente tutti i frutti perversi della loro spaventosa ignoranza scientifica.
    non+autenticato

  • Sapessi quanti dirigenti IT conosco io....preferirei 10000 volte un tecnico.....fidati.

    Quelli pensano solo AI SOLDI e ai loro nipoti.

    Chi non e' tecnico e' spesso molto piu' CORRUTTIBILE.

    Baciamo le mani


    - Scritto da: Anonimo
    > Già mi immagino i diecimila interventi che
    > provocherà questo articolo, divisi come al
    > solito tra i catastrofisti che sostengono
    > che i cellulari sono dannosi e i Piero
    > Angela della domenica che iniziano a
    > paragonare le onde dei cellulari a quelle
    > della luce, ecc. ecc.
    > Quindi mi permetto di spiazzare tutti con
    > una citazione da "Il futuro secondo Dilbert"
    > di Scott Adams:
    > "La tecnologia ci fa affidare la nostra vita
    > ai tecnici. Questo potrebbe non spaventare
    > voi, che non lavorate in aziende tecniche,
    > ma per me è sufficiente per svegliarmi la
    > notte urlando. Conosco un sacco di tecnici
    > io.
    > Sappiamo tutti che le grandi aziende
    > prendono decisioni economiche su compromessi
    > tra prezzo e sicurezza, il che è
    > comprensibile. Solo che io mi atterrisco
    > subito quando mi rendo conto che questi
    > calcoli li fanno i tecnici. Ai tecnici la
    > gente non piace".
    > Guido
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Già mi immagino i diecimila interventi che
    > provocherà questo articolo, divisi come al
    > solito tra i catastrofisti che sostengono
    > che i cellulari sono dannosi e i Piero
    > Angela della domenica che iniziano a
    > paragonare le onde dei cellulari a quelle
    > della luce, ecc. ecc.

    Cancro, il telefonino non c'entra (7 testi)

    profetico non c'è che dire
    non+autenticato
  • > calcoli li fanno i tecnici. Ai tecnici la
    > gente non piace".
    > Guido

    E' vero, il mio tecnico di fiducia, non e' simpatico e nemmeno molto comunicativo ma non mi ha mai tirato un pacco.
    non+autenticato
  • > Sappiamo tutti che le grandi aziende
    > prendono decisioni economiche su compromessi
    > tra prezzo e sicurezza, il che è
    > comprensibile.

    comprensibile...
    kissà che prezzo ha per le aziende la vita umana... c'è un bel articolo sul focus di questo mese

    agghiacciante.

    Fan Linux
    Akiro
    1906
  • non si capiva forse... ma il mio "comprensibile" è altamente IRONICO.
    Akiro
    1906
  • ci sono interessi economici e di controllo notevoli...
    Cosa sarebbe successo se avesse vinto?
    Quale enorme danno per l'economia e non solo?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)