OpenOffice/ Sun così non va

Il rilascio delle versioni binarie, l'inserimento del suo logo e la gestione patronale di Sun Microsystems non vanno giù a tanti che lavorano sulla suite open source. La lettera aperta del PLIO

Roma - Il Progetto Linguistico Italiano OpenOffice.org (PLIO) intende pubblicamente esprimere il proprio disappunto per l'attuale politica di rilascio delle versioni binarie della suite OpenOffice.org, effettuate da parte di Sun Microsystem Inc. senza tener conto delle esigenze e delle segnalazioni della Comunità.

Come è noto infatti il progetto OpenOffice.org è un progetto basato su software distribuito con una doppia licenza, di cui una libera (LGPL, Lesser General Public License). Dal momento che tale licenza consente a chiunque di usare, copiare, modificare e ridistribuire il software allegato, Sun Microsystem Inc. è riuscita a coinvolgere attorno al progetto aziende, istituzioni e volontari che hanno deciso di collaborare allo sviluppo della suite, redigendo manuali, collaudando il software, correggendolo ed estendendone le funzionalità.

Pur riconoscendo il fondamentale apporto al progetto di questa azienda, i membri del PLIO ritengono necessario chiarire che debba essere la Comunità nel suo complesso e non la sola Sun Microsystem Inc., a controllare il rilascio dei binari del prodotto.
Sun Microsystem Inc. infatti ha arbitrariamente stabilito di inserire il proprio logo all'interno dello splash screen del prodotto libero OpenOffice.org, senza discuterne previamente in comunità.

Nel rispetto della proprietà del codice sorgente di OpenOffice.org, legalmente appartenente a Sun e a tutti i volontari che l'hanno donato al progetto, abbiamo ritenuto di dover ribadire che le scelte relative alla suite libera OpenOffice.org debbano essere condotte nell'ambito della Comunità che lo sostiene e non in maniera unilaterale da parte dell'azienda che ne è il suo maggiore sponsor.

La pur generosa offerta di Sun di aiutare nella diffusione della distribuzione della Comunità, fornendo binari precompilati per molte lingue e piattaforme, assume i connotati della prevaricazione ingiustificata ogni volta questo contributo porti alla confusione del prodotto libero con quello proprietario (StarOffice), come già gli utenti paiono evidenziare con le proprie richieste di chiarimenti in merito passate sulle liste del progetto.

Il valore aggiunto che giornalmente i membri volontari della Comunità internazionale apportano, favorendo col loro operato l'adozione di Openoffice.org in grandi aziende, Amministrazioni Pubbliche e addirittura Governi, dovrebbe essere finalmente riconosciuto e ricompensato con un'effettiva partecipazione alla fase decisionale di rilascio delle nuove versioni.

Nonostante le posizioni del PLIO rispetto alle problematiche esposte, alla luce dell'intervento attivo dell'OpenOffice.org Community Council per la soluzione dei problemi indicati, si ritiene opportuno procedere anche questa volta ai test di qualità sulla versione italiana 1.1 fornita da Sun, quale segno concreto della buona volontà del nostro gruppo nella ricerca di un compromesso soddisfacente per tutte le parti coinvolte.

Firmato

Davide Dozza
Riccardo Losselli
(co-maintainers PLIO)

Giuseppe Bilotta
Flavio Filini
Roberto Galoppini
Paolo Mantovani
Marco Pratesi
Davide Prina
Andrea Sanavia
Gianluca Turconi
(membri volontari PLIO)
57 Commenti alla Notizia OpenOffice/ Sun così non va
Ordina
  • Vi ricordate?
    Distribuito gratuitamente dalla sun e poi una mattina... Tanti saluti oggi pagate.
    Speriamo che un domani openoffice oltre a beccarsi la pubblicità della sun, sarà distribuito a pagamento.
    Ma se la mentalità è stata quella di Staroffice....Perplesso

  • -
    > Speriamo che un domani openoffice oltre a
    > beccarsi la pubblicità della sun, sarà
    > distribuito a pagamento.

    questa ovviamente era una fine battuta,A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Elwood_
    > Vi ricordate?
    > Distribuito gratuitamente dalla sun e poi
    > una mattina... Tanti saluti oggi pagate.
    > Speriamo che un domani openoffice oltre a
    > beccarsi la pubblicità della sun, sarà
    > distribuito a pagamento.
    > Ma se la mentalità è stata quella di
    > Staroffice....Perplesso

    non è vero quello che dici.
    La SUN ha rilasciato i sorgenti originali di StarOffice (a sua volta acquisiti da un'altra società ... ora non ricordo il nome) per la creazione di OpenOffice.
    Questo per vari motivi:
    1) avere un prodotto commerciale vendibile solo da lei
    2) poter includere all'interno delle parti proprietarie ... cosa non fattibile in Openoffice

    Inoltre per quanto fa firmare ai collaboratori di OpenOffice può attingere alle parti di OpenOffice ed "integrarle" in StarOffice senza dover chiedere ulteriore permesso a chi ha collaborato a quel pezzo.

    In pratica la SUN pensava di far diffondere StarOffice nei luoghi di lavoro, scuole, pubbliche amministrazioni, ... (ove tutti devono comprare una licenza) e permettere a tutti i privati di utilizzare gli stessi documenti prodotti con StarOffice mediante l'utilizzo di OpenOffice.
    In questo modo tutti i private possono utilizzare un prodotto senza doverlo "comprare" e visualizzare/modificare i documenti magari prodotti al lavoro senza infrangere nessuna legge
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La SUN ha rilasciato i sorgenti originali di
    > StarOffice (a sua volta acquisiti da
    > un'altra società ... ora non ricordo il
    > nome)

    stardivision. Il logo era una farfalla colorata.

    non+autenticato
  • se Sun chiude o taglia i fondi per OO.org tranquilli che poi arriva IBM.

    Sinceramente io mi fido più di IBM che di SUN... e il branding è migliore.

    Inoltre IBM nei progetti Open in cui ha investito ha sempre e solo messo un logo come "partner" nei siti ufficiali e nel proprio.

    Anzi IBM punta più nell'apparire come supporter dell' Open Source e non come "padrona" del progetto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > se Sun chiude o taglia i fondi per OO.org
    > tranquilli che poi arriva IBM.
    >
    > Sinceramente io mi fido più di IBM che di
    > SUN... e il branding è migliore.
    >
    > Inoltre IBM nei progetti Open in cui ha
    > investito ha sempre e solo messo un logo
    > come "partner" nei siti ufficiali e nel
    > proprio.
    >
    > Anzi IBM punta più nell'apparire come
    > supporter dell' Open Source e non come
    > "padrona" del progetto.


    Difatti IBM RULES!
    altro che Sun
    il vero sun dell'open source oggi splende alla International Bussiness Machine!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Difatti IBM RULES!
    > altro che Sun
    > il vero sun dell'open source oggi splende
    > alla International Bussiness Machine!

    Sembra contraddittorio ma è così.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Difatti IBM RULES!
    > > altro che Sun
    > > il vero sun dell'open source oggi splende
    > > alla International Bussiness Machine!
    >
    > Sembra contraddittorio ma è così.

    IBM e' losca perche' continua a supportare Windows...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > IBM e' losca perche' continua a supportare
    > Windows...


    Ma ti leggi anche quando scrivi ?

    Chi supporta "Windows" è losco ?


    Ma vai al diavolo........
    non+autenticato
  • Per un logo in + e perchè SUN decide quando far uscire le versioni ?

    Scusate ma qui si vuole scassare l'anima e basta. Nella ressa urlante ci sono solo i talebani linari ?

    Non capisco: SUN paraticamente _regala_ il codice di un validissimo strumento di produttività e appena si azzarda a cambiare una trascurabile virgola, perchè in fondo in fondo quella è roba sua, giù tutta la comunità ad insorgere !

    Ma datevi una regolata ! Avete una suite ottima a costo zero e fate anche casino per 2 bischerate ?

    Mah..........
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Per un logo in + e perchè SUN decide quando
    > far uscire le versioni ?

    Il logo fa apparire il prodotto come proprietà di SUN, il che non è

    > Scusate ma qui si vuole scassare l'anima e
    > basta. Nella ressa urlante ci sono solo i
    > talebani linari ?

    Forse è meglio che ti informi prima di parlare, ci sono degli accordi e occorre che tutte le parti li rispettano.
    Perchè la tua società ti paga lo stipendio a fine mese ti piacerebbe se ti obbligasse ad andare in giro con il suo marchio dipinto sulla fronte?
    Non penso proprio, nel contratto che hai firmato questo non era assolutamente contemplato e quindi se si azzardassero a fare una cosa del genere penso che per lo meno protesteresti

    > Non capisco: SUN paraticamente _regala_ il
    > codice di un validissimo strumento di
    > produttività e appena si azzarda a cambiare
    > una trascurabile virgola, perchè in fondo in
    > fondo quella è roba sua, giù tutta la
    > comunità ad insorgere !

    SUN regala?
    se SUN ha deciso di adottare questa politica avrà fatto i suoi conti e avrà visto che questa è la strategia giusta per fare soldi.
    Ha guardato l'esempio di IBM che ha inziato a buttar dentro palate di soldi, il primo anno (2001) ha recuperato quasi interamente quello che ci aveva messo guadagnando però quote di mercato che stava perdendo, mentre per il successivo (2002) è andata in utile guadagnando più di quanto ci aveva messo.
    SUN è stata tra i venditori si SO per sistemi di fascia medio-alta quella che ha perso di più proprio nell'ultimo periodo perchè è stata l'ultima ad affacciarsi verso il mondo del software libero e quindi hanno deciso di buttavisi anche loro poichè tutti i concorrenti principali (IBM, HP, ...) stavano facendo soldi e conquistando quote di mercato precedentemente sue.
    SUN attualmente fornisce A PAGAMENTO assistenza su OpenOffice e i primi frutti iniziano a farsi vedere.

    Devi tener conto che tutti quelli che collaborano al progetto di OpenOffice e che non sono dipendenti SUN lo fanno gratis investendo risorse personali e tempo libero senza prendere un cent per quello che fanno.
    Buona parte dei mirror di OpenOffice non è SUN, ma di persone che buttano nel progetto loro risorse.

    Quindi se persone che collaborano al progetto si vedono mettere i piedi in testa in questo modo da SUN hanno tutti i diritti di reclamare; SUN ha deciso di rilasciare tutto anche sotto LGPL ed ora non può dire questo è mio, poichè lo ha dato alla comunità e la comunità l'ha aiutata a creare quello che OpenOffice oggi è.

    > Ma datevi una regolata ! Avete una suite
    > ottima a costo zero e fate anche casino per
    > 2 bischerate ?
    >
    > Mah..........

    Infatti ed è quello che si vuole continuare ad avere: una suite ottima anche per il futuro ed utilizzabile da tutti: tutti possono installarla ed usarla, collaborare a migliorarla, farci quello che vogliono. A te piacerebbe se fra qualche anno tali libertà non ci saranno più?
    non+autenticato
  • > Non capisco: SUN paraticamente _regala_ il
    > codice di un validissimo strumento di
    > produttività e appena si azzarda a cambiare
    > una trascurabile virgola, perchè in fondo in
    > fondo quella è roba sua, giù tutta la
    > comunità ad insorgere !

    Ehm... detto così sembra proprio che... non capisci. Sun non regala ora, semmai ha regalato in passato alla comunità il codice di Star Office 5. La comunità lo ha preso, continua a svilupparlo e lo fa uscire come Open Office, Sun lo riprende, lo modifica a suo modo e lo vende come Star Office 6. E' stato quindi fatto un do ut des in cui entrambe le parti dovrebbero avere i loro vantaggi.

    > Ma datevi una regolata ! Avete una suite
    > ottima a costo zero e fate anche casino per
    > 2 bischerate ?

    E anche qui siamo sulla nebbia totale: la suite così com'è non esce fuori da sola, ci sono persone che ci lavorano, la sviluppano e curano le traduzioni. Queste persone non fanno parte di Sun, e alcune di loro sono quelle che si lamentano. Come tale, per loro la suite non è proprio a costo zero, e si può supporre che vivendoci in mezzo abbiano una competenza sull'argomento ben maggiore dell'utente casuale che, come stai dimostrando con questo commento, forse usa la suite e plaude al fatto che sia gratuita, ma crede che arrivi come manna dal cielo grazie alla bontà di Sun, che l'utenza l'abbia in gloria.
    DPY
    380

  • - Scritto da: DPY

    > Ehm... detto così sembra proprio che... non
    > capisci. Sun non regala ora, semmai
    > ha regalato in passato alla comunità il
    > codice di Star Office 5. La comunità lo ha
    > preso, continua a svilupparlo e lo fa uscire
    > come Open Office, Sun lo riprende, lo
    > modifica a suo modo e lo vende come Star
    > Office 6. E' stato quindi fatto un do ut
    > des
    in cui entrambe le parti dovrebbero
    > avere i loro vantaggi.

    Bel post DPY, idee chiare e al posto giusto, pare che molti si dimentichino di quello che sta dietro a un programma notevole come OO.o.

    In fin dei conti solo la comunità che lo sostiene deve avere voce in capitolo, loro sono OO.o e tra l'altro anche dal punto di vista economico rappresentano una fetta dell'utenza rilevante oltre che estremamente qualificata, per esempio chissà quanti pacchetti è in grado di piazzare ogni coders....
  • Tutte belle parole, peccato un piccolo particolare non indifferente: sono forse i firmatari della protesta gli unici ad aver contribuito alla traduzione italiana? NO. Hanno chiesto il parere delle altre persone che hanno contribuito? NO. E poi vengono a parlare della comunità: bella coerenza del ciufolo, si utilizza solo la parte che fa comodo...
    Come dici? "Tu che ne sai?" Beh, io faccio parte di quel gruppo di persone che ha contribuito al dizionario di OOo italiano e nessuno mi ha mai detto nulla di certe intenzioni. Sono un pirla? Probabile. Darò una mano ancora al progetto italiano? Nemmeno se mi pagano. Di Talebani ce ne sono già a sufficienza in giro...
    non+autenticato
  • evidentemente la Sun sta raggiungendo il suo $copo !
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > evidentemente la Sun sta raggiungendo il suo
    > $copo !

    Attento ai dialer, te... winmaniac




    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Attento ai dialer, te... winmaniac

    ^_^ forse questo post è stato fatto tramite un collegamento a internet a uno di quei numeri a 3 euro al minuto? Se ha win è una cosa possibile...

  • - Scritto da: Anonimo
    > evidentemente la Sun sta raggiungendo il suo
    > $copo !

    ma non capisco come non si riesca a comprendere che l'utilizzo di un software libero possa portare degli utili, grossi utili da parte delle società che lo usano/creano

    la SUN attualmente offre assistenza (non certo gratuita) agli utenti di OpenOffice; non utenti come possiamo esserlo io o te, ma a stati/organizzazioni/grosse società dove OpenOffice è diventato lo standard.
    Su questo punto la SUN sta agendo più che correttamente, perchè le licenze usate non lo vietano.

    se con suo $copo intendi dire che farà diventare OpenOffice un prodotto proprietario, questo non lo può fare, poichè tutto è stato rilasciato anche sotto licenza LGPL
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > evidentemente la Sun sta raggiungendo il
    > suo
    > > $copo !
    >
    > ma non capisco come non si riesca a
    > comprendere che l'utilizzo di un software
    > libero possa portare degli utili, grossi
    > utili da parte delle società che lo
    > usano/creano
    >
    > la SUN attualmente offre assistenza (non
    > certo gratuita) agli utenti di OpenOffice;
    > non utenti come possiamo esserlo io o te, ma
    > a stati/organizzazioni/grosse società dove
    > OpenOffice è diventato lo standard.
    > Su questo punto la SUN sta agendo più che
    > correttamente, perchè le licenze usate non
    > lo vietano.
    >
    > se con suo $copo intendi dire che farà
    > diventare OpenOffice un prodotto
    > proprietario, questo non lo può fare, poichè
    > tutto è stato rilasciato anche sotto licenza
    > LGPL

    resta il fatto che i programmatori che lavorano per open office lo fanno aggratis (come tutti i muli opensorcini)... mentre la Sun ciuccia quattrini
    non+autenticato
  • > resta il fatto che i programmatori che
    > lavorano per open office lo fanno aggratis
    > (come tutti i muli opensorcini)... mentre la
    > Sun ciuccia quattrini

    resta il fatto che tu scrivi su questo forum aggratis lasciando che punto-informatico faccia quattrini

    e questo come lo consideri?

    vuoi forse dirmi che da ora in poi non scriverai più su questo forum perchè il *tuo* lavoro aggratis viene sfruttato da qualcun altro?

    o forse vuoi dirmi che il tuo obbiettivo qui non è fare soldi e quindi non ti interessa se altri ne fanno con qualcosa che ti è costato tempo e magari anche fatica?

    Poi c'è da dire che c'è chi partecipa al progetto impiegando tempo e risorse e magari ci guadagna anche con installazioni, configurazioni, assistenza proprio su OpenOffice

    Ti diro che chi partecipa ad un progetto pur non essendo pagato ha in cambio molto: conosce nuove persone, conosce nuovi modi di pensare, impara nuove cose ed alla fine, anche se non ha intascato nulla monetariamente, di sicuro qualcosa avrà guadagnato, qualcosa che vale più del denaro
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > resta il fatto che i programmatori che
    > > lavorano per open office lo fanno aggratis
    > > (come tutti i muli opensorcini)... mentre
    > la
    > > Sun ciuccia quattrini
    >
    > resta il fatto che tu scrivi su questo forum
    > aggratis lasciando che punto-informatico
    > faccia quattrini
    >
    > e questo come lo consideri?
    >
    > vuoi forse dirmi che da ora in poi non
    > scriverai più su questo forum perchè il
    > *tuo* lavoro aggratis viene sfruttato da
    > qualcun altro?
    >
    > o forse vuoi dirmi che il tuo obbiettivo qui
    > non è fare soldi e quindi non ti interessa
    > se altri ne fanno con qualcosa che ti è
    > costato tempo e magari anche fatica?

    Questo con la situazione di openoffice non c'entra una beneamata cippa. Cosa centra con lo sviluppo di Openoffice mica si parla un commentino da troll o da 5 minuti di tempo morto da pausa caffe'. Chi lavora a questi progetti ci lavora perchè crede nella GPL lo fa perchè crede nei principi e nella libertà, più che a riempire il portafoglio. ESSì CI SONO ANCHE DEI PAZZI IDEALISTI CHE CREDONO ANCHE IN COSE FOLLI COME LA GPL (TRA QUEI PAZZI MI CI METTO ANCHE IO)


    > Poi c'è da dire che c'è chi partecipa al
    > progetto impiegando tempo e risorse e magari
    > ci guadagna anche con installazioni,
    > configurazioni, assistenza proprio su
    > OpenOffice
    >
    > Ti diro che chi partecipa ad un progetto pur
    > non essendo pagato ha in cambio molto:
    > conosce nuove persone, conosce nuovi modi di
    > pensare, impara nuove cose ed alla fine,
    > anche se non ha intascato nulla
    > monetariamente, di sicuro qualcosa avrà
    > guadagnato, qualcosa che vale più del denaro

    su questo concordo

    ELWOOD
  • - Scritto da: Elwood_
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > resta il fatto che i programmatori che
    > > > lavorano per open office lo fanno
    > aggratis
    > > > (come tutti i muli opensorcini)...
    > mentre
    > > la
    > > > Sun ciuccia quattrini
    > >
    > > resta il fatto che tu scrivi su questo
    > forum
    > > aggratis lasciando che punto-informatico
    > > faccia quattrini
    > >
    > > e questo come lo consideri?
    > >
    > > vuoi forse dirmi che da ora in poi non
    > > scriverai più su questo forum perchè il
    > > *tuo* lavoro aggratis viene sfruttato da
    > > qualcun altro?
    > >
    > > o forse vuoi dirmi che il tuo obbiettivo
    > qui
    > > non è fare soldi e quindi non ti interessa
    > > se altri ne fanno con qualcosa che ti è
    > > costato tempo e magari anche fatica?
    >
    > Questo con la situazione di openoffice non
    > c'entra una beneamata cippa. Cosa centra con
    > lo sviluppo di Openoffice mica si parla un
    > commentino da troll o da 5 minuti di tempo
    > morto da pausa caffe'. Chi lavora a questi
    > progetti ci lavora perchè crede nella GPL lo
    > fa perchè crede nei principi e nella
    > libertà, più che a riempire il portafoglio.
    > ESSì CI SONO ANCHE DEI PAZZI IDEALISTI CHE
    > CREDONO ANCHE IN COSE FOLLI COME LA GPL (TRA
    > QUEI PAZZI MI CI METTO ANCHE IO)

    era solo un esempio per far vedere che alle volte si può fare qualcosa senza avere nulla in cambio ... anzi senza volere nulla in cambio, magari anche cose piccole come scrivendo su questo forum, magari cose più impegnative come partecipare ad un progetto come OpenOffice

    Chi ha iniziato questa discussione sembrava essere una persona che assolutamente non fa nulla senza essere pagato e quindi chiamava "poveri muli" coloro che invece spendevano tempo in un progetto "opensource".

    Tale tizio non comprende che una cosa può essere un lavoro retribuito per un dato individuo (e fa tale cosa solo se lo pagano); mentre per un altro individuo può essere un hobby e quindi farlo senza pretendere (o addirittura voler) di essere pagato.
    non+autenticato

  • >
    > era solo un esempio per far vedere che alle
    > volte si può fare qualcosa senza avere nulla
    > in cambio ... anzi senza volere nulla in
    > cambio, magari anche cose piccole come
    > scrivendo su questo forum, magari cose più
    > impegnative come partecipare ad un progetto
    > come OpenOffice
    >
    > Chi ha iniziato questa discussione sembrava
    > essere una persona che assolutamente non fa
    > nulla senza essere pagato e quindi chiamava
    > "poveri muli" coloro che invece spendevano
    > tempo in un progetto "opensource".
    >
    > Tale tizio non comprende che una cosa può
    > essere un lavoro retribuito per un dato
    > individuo (e fa tale cosa solo se lo
    > pagano); mentre per un altro individuo può
    > essere un hobby e quindi farlo senza
    > pretendere (o addirittura voler) di essere
    > pagato.

    si capisco....
    scusa la mia paranoia, ma qui oggi come ti giri, ti ritrovi qualcuno che cerca di metterla nel deretano solo perchè sviluppi in GPL!
    CIAUZ

  • - Scritto da: Anonimo

    > qualcosa che vale più del denaro


    Ah.... xchè c'è qualcosa che vale più del denaro?

    non+autenticato
  • Mi lasciano molto preplesso tutte queste disquisizioni sull'open source etc etc etc

    Secondo voi per quanto si potra' andare avanti a produrre senza alcun riscontro economico ????

    E' ovvio che chi investe denaro e tempo in un qualsiasi progetto prima o poi desideri portare a casa una qualche retribuzione. La gloria non riempe la pancia !!!!!

    A mio avviso la lotta dovrebbe essere indirizzata a far si che i prodotti software costino meno, gratis e' pura utopia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Mi lasciano molto preplesso tutte queste
    > disquisizioni sull'open source etc etc etc

    bhe, ma allora perchè ne inizi di nuove?

    > Secondo voi per quanto si potra' andare
    > avanti a produrre senza alcun riscontro
    > economico ????

    nessun riscontro economico?
    IBM ha fatturato l'anno scorso in miliardo di dollari per consulenza su GNU/Linux ... certo ha investito un sacco di soldi, ma penso che gli siano tornati indietro con gli interessi

    Guarda un po' anche Red Hat ed altri.

    > E' ovvio che chi investe denaro e tempo in
    > un qualsiasi progetto prima o poi desideri
    > portare a casa una qualche retribuzione. La
    > gloria non riempe la pancia !!!!!

    Ma infatti chi collabora può avere fini diversi, se è una società di sicuro il suo fine principale può essere quello di fare soldi, ma non è detto (per questo esistono gli statuti, nei quali si può definire uno scopo societario differente da quello del mero guadagno: la società si prefigge uno scopo più alto ed intanto per raggiungerlo paga i suoi dipendenti)

    > A mio avviso la lotta dovrebbe essere
    > indirizzata a far si che i prodotti software
    > costino meno, gratis e' pura utopia.

    qui non c'è nessuna lotta da quanto vedo io, c'è soltanto una discussione su una presa di posizione non "lecita" da parte di SUN nei confronti di chi ha collaborato al progetto.

    forse non sai che una parola in inglese può avere più significati e molte traduzioni in Italiano.
    Quando si parla di Free Sofware il Free va tradotto libero e non gratis.
    Forse è meglio che ti leggi le licenze GPL e LGPL che possono essere sfruttate a fini commerciali ... come tanti fanno.

    La mia opinione è la seguente: la principale qualità che deve avere un software non è il basso costo, ma l'affidabilità, le prestazioni, la portabilità. In secondo tempo penso sia molto importante anche avere la libertà di farci quello che vuoi, se l'hai comprato puoi usarlo quando e quanto vuoi.

    A me sembra che il software libero abbia tutte queste caratteristiche, anzi ne ha molte di più: garantisce all'acquirente dei diritti che nel software proprietario ti sono negati.
    non+autenticato

  • > nessun riscontro economico?
    > IBM ha fatturato l'anno scorso in miliardo
    > di dollari per consulenza su GNU/Linux ...

    EH???
    COSA????
    ma che stai a di???
    IBM ha SPESO non fatturato quella cifra...
    non+autenticato
  • eccoti alcuni articoli che indicano che sia nel 2002 che nel 2003 l'IBM ha ricavato circa 1 miliardo di dallari direttamente da GNU/Linux

    http://www.google.it/search?q=cache:QhZnJlvQZNkJ:w...

    http://librenix.com/?inode=2654
    non+autenticato
  • Dovresti parlare con quelli di Debian forse ti spiegherebbero qualcosa. Non tutti operano per fini di Lucro e cmq ormai openoffice può marciare (anche se a ritmi più lenti) senza il contributo di Sun dato che il progetto è sotto licenza GPL


    - Scritto da: Anonimo
    > Mi lasciano molto preplesso tutte queste
    > disquisizioni sull'open source etc etc etc
    >
    > Secondo voi per quanto si potra' andare
    > avanti a produrre senza alcun riscontro
    > economico ????
    >
    > E' ovvio che chi investe denaro e tempo in
    > un qualsiasi progetto prima o poi desideri
    > portare a casa una qualche retribuzione. La
    > gloria non riempe la pancia !!!!!
    >
    > A mio avviso la lotta dovrebbe essere
    > indirizzata a far si che i prodotti software
    > costino meno, gratis e' pura utopia.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dovresti parlare con quelli di Debian forse
    > ti spiegherebbero qualcosa. Non tutti
    > operano per fini di Lucro e cmq ormai
    > openoffice può marciare (anche se a ritmi
    > più lenti) senza il contributo di Sun dato
    > che il progetto è sotto licenza GPL

    NO:
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    Io vedo scritto LGPL
    Tu leggi GPL?
  • Guarda che il link che hai postato mi da pure ragione (leggi LGPL quasi identica alla gpl)



    - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Dovresti parlare con quelli di Debian
    > forse
    > > ti spiegherebbero qualcosa. Non tutti
    > > operano per fini di Lucro e cmq ormai
    > > openoffice può marciare (anche se a ritmi
    > > più lenti) senza il contributo di Sun dato
    > > che il progetto è sotto licenza GPL
    >
    > NO:
    > http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    > Io vedo scritto LGPL
    > Tu leggi GPL?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Dovresti parlare con quelli di Debian
    > forse
    > > ti spiegherebbero qualcosa. Non tutti
    > > operano per fini di Lucro e cmq ormai
    > > openoffice può marciare (anche se a ritmi
    > > più lenti) senza il contributo di Sun dato
    > > che il progetto è sotto licenza GPL
    >
    > NO:
    > http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    > Io vedo scritto LGPL
    > Tu leggi GPL?

    Sento un vago rumore di unghie sui vetri.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Alessandrox
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Dovresti parlare con quelli di Debian
    > > forse
    > > > ti spiegherebbero qualcosa. Non tutti
    > > > operano per fini di Lucro e cmq ormai
    > > > openoffice può marciare (anche se a
    > ritmi
    > > > più lenti) senza il contributo di Sun
    > dato
    > > > che il progetto è sotto licenza GPL
    > >
    > > NO:
    > > http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    > > Io vedo scritto LGPL
    > > Tu leggi GPL?
    >
    > Sento un vago rumore di unghie sui vetri.....


    Sun si dovrebbe comunque vergognare, non tanto
    per la questione del logo, ma perche' sputa
    nel piatto dove mangia, visto che poche settimana
    fa si e' alleata con SCO e il suo CEO ha avuto
    il coraggio di affermare che loro propongono soluzioni
    Linux, perche' le vuole il mercato, ma che comunque
    per loro linux fa cagare...
    non+autenticato



  • > > > che il progetto è sotto licenza GPL
    > >
    > > NO:
    > > http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    > > Io vedo scritto LGPL
    > > Tu leggi GPL?
    >
    > Sento un vago rumore di unghie sui vetri.....

    Il codice di openoffice viene di proprietà di sune se il codice è suo puo' farne quello che vuole, cosi' almeno capisco io:

    Contributor hereby assigns to Sun joint ownership in all worldwide common law and statutory rights associated with the copyrights, copyright application, copyright registration and moral rights in the Contribution to the extent allowable under applicable local laws and copyright conventions. Contributor agrees that this assignment may be submitted by Sun to register a copyright in the Contribution. Contributor retains the right to use the Contribution for Contributor's own purposes. This Joint Copyright Assignment supersedes and replaces all prior copyright assignments made by Contributor to Sun under the OpenOffice.org project.

    ciao
  • Non esattamente, leggi bene la licenza LGPL è quella a cui anche Sun deve sottostare dopo aver rilasciato il programma


    - Scritto da: pippo75
    >
    >
    >
    > > > > che il progetto è sotto licenza GPL
    > > >
    > > > NO:
    > > >
    > http://punto-informatico.it/p.asp?i=45696
    > > > Io vedo scritto LGPL
    > > > Tu leggi GPL?
    > >
    > > Sento un vago rumore di unghie sui
    > vetri.....
    >
    > Il codice di openoffice viene di proprietà
    > di sune se il codice è suo puo' farne quello
    > che vuole, cosi' almeno capisco io:
    >
    > Contributor hereby assigns to Sun joint
    > ownership in all worldwide common law and
    > statutory rights associated with the
    > copyrights, copyright application, copyright
    > registration and moral rights in the
    > Contribution to the extent allowable under
    > applicable local laws and copyright
    > conventions. Contributor agrees that this
    > assignment may be submitted by Sun to
    > register a copyright in the Contribution.
    > Contributor retains the right to use the
    > Contribution for Contributor's own purposes.
    > This Joint Copyright Assignment supersedes
    > and replaces all prior copyright assignments
    > made by Contributor to Sun under the
    > OpenOffice.org project.
    >
    > ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)