Mauro Vecchio

Siria fuori e dentro Internet

Nuovo blackout in medioriente, il secondo in poco più di una settimana. Gli utenti locali sono rimasti al buio per otto ore. Si pensa a un gesto del regime di al-Assad

Roma - Nuovi misteriosi problemi tecnici ai cavi in fibra ottica nello stato siriano, annunciati su Twitter dall'agenzia di stampa nazionale Syria News. L'ennesimo blackout ha portato gli utenti locali al buio cibernetico, tagliati fuori da Internet per circa 8 ore dalla scorsa mattinata. È la seconda disconnessione di massa registrata nell'area siriana in poco più di una settimana.

Da Akamai a Renesys, le principali società d'analisi del traffico Internet hanno confermato un calo significativo nel traffico DNS da e per la Siria. I responsabili di Arbor Networks hanno diramato un grafico a dimostrazione di un completo azzeramento nel traffico web a partire dalle ore 8 (UTC). Numerosi siti governativi sono rimasti inaccessibili, così come quelli dell'informazione nazionale ed internazionale.

grafico arbor networks

Come già accaduto col precedente blackout, la spiegazione tecnica offerta dai media di stato non sembra aver convinto gli osservatori esterni. Si vocifera che il regime guidato dal presidente Bashar al-Assad abbia ordinato il blocco delle connessioni per evitare la circolazione di notizie sull'attesa risoluzione delle Nazioni Unite contro il massacro di civili che sarebbe ancora in corso in terra siriana. (M.V.)
Notizie collegate
5 Commenti alla Notizia Siria fuori e dentro Internet
Ordina
  • a un gesto del regime di al-Assad...
    Malfidati!

    È stata una pura disgrazia... mio cuggino mi ha detto che stava portando la coca cola è inciampato si è tirato dietro 2 rack pieni di switch che cadendo oltre a rompersi e inondarsi di coca hanno tranciato i cavi in fibra sotto al pavimento il tutto con molte scintille (dice che la coca non fa bene ai contatti elettrici)....

    Mio cuggino ha detto che non lo ha fatto apposta.

    Dato che è stato sincero e ha ammesso la sua colpa per mostrare a tutti che così ci si deve comportare gli hanno aumentato lo stipendio.

    Ora sta portando la coca ai tecnici che stanno riparando il disastro.

    Per evitare di ripetere il disastro ne ha usato di un nuovo tipo (a vederla sembra una polverina bianca in una busta di plastica)...

    Mi dicono che con quella anche se inciampi non si fanno danni.
    Mah... queste cose moderne...

    L'unico problema è che i tecnici dopo avere preso la coca hanno detto che tornavano dopo perchè dovevano digerire la coca... pare che ci metteranno un pochino di più...

    Se non ci credete siete i soliti complottisti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > a un gesto del regime di al-Assad...
    > Malfidati!
    >
    > È stata una pura disgrazia... mio cuggino mi ha
    > detto che stava portando la coca cola è
    > inciampato si è tirato dietro 2 rack pieni di
    > switch che cadendo oltre a rompersi e inondarsi
    > di coca hanno tranciato i cavi in fibra sotto al
    > pavimento il tutto con molte scintille (dice che
    > la coca non fa bene ai contatti
    > elettrici)....
    >
    > Mio cuggino ha detto che non lo ha fatto apposta.
    >
    > Dato che è stato sincero e ha ammesso la sua
    > colpa per mostrare a tutti che così ci si deve
    > comportare gli hanno aumentato lo
    > stipendio.
    >
    > Ora sta portando la coca ai tecnici che stanno
    > riparando il
    > disastro.
    >
    > Per evitare di ripetere il disastro ne ha usato
    > di un nuovo tipo (a vederla sembra una polverina
    > bianca in una busta di
    > plastica)...
    >
    > Mi dicono che con quella anche se inciampi non si
    > fanno
    > danni.
    > Mah... queste cose moderne...
    >
    > L'unico problema è che i tecnici dopo avere preso
    > la coca hanno detto che tornavano dopo perchè
    > dovevano digerire la coca... pare che ci
    > metteranno un pochino di
    > più...
    >
    > Se non ci credete siete i soliti complottisti.

    sì... ma...
    siria... non è uno stato perché allora il titolo sarebbe stato "La Siria ...", e allora... chi è questa siria? una amica di chi?
    non+autenticato
  • bah, ormai in Siria non si capisce più niente

    quel che è certo è che l'occidente sta sostenendo guerriglieri di Al Qaida e pazzi fanatici estremisti e non si capisce bene il perchè ( Assad era amico nostro fino a qualche anno fa )

    si parla di armi chimiche di volta in volta usate da Assad e dai ribelli, vai a capire chi veramente le sta usando

    potrebbe trattarsi di sabotaggi o di blocchi di regime

    di certo un regime se blocca lo fa per nascondere qualcosa e il blocco ha quindi senso se dura a lungo
    non+autenticato
  • > si parla di armi chimiche di volta in volta usate
    > da Assad e dai ribelli, vai a capire chi
    > veramente le sta usando
    >

    Carla del Ponte sta indagando per conto delle nazioni unite.
    Poco piú di una settimana fa in una intervista ha detto:
    abbiamo raccolto molte testimonianze e molte prove che indicano che i ribelli hanno usato armi chimiche, non abbiamo trovato nessun elemento a carico del regime di Assad.
    L'intervista l'aveva data ad una televisione svizzera, poi é stata ripresa dalla BBC. Sui media italiani invece é passata sotto silenzio.

    Poche ore dopo i suoi capi halle nazioni unite l'hanno azzittita.
    non+autenticato
  • - Scritto da: qualcuno
    > > si parla di armi chimiche di volta in volta
    > usate
    > > da Assad e dai ribelli, vai a capire chi
    > > veramente le sta usando
    > >
    >
    > Carla del Ponte sta indagando per conto delle
    > nazioni
    > unite.
    > Poco piú di una settimana fa in una
    > intervista ha
    > detto:
    > abbiamo raccolto molte testimonianze e molte
    > prove che indicano che i ribelli hanno usato armi
    > chimiche, non abbiamo trovato nessun elemento a

    > Poche ore dopo i suoi capi halle nazioni unite
    > l'hannoazzittita.
    Imbarazzato
    non+autenticato