Mauro Vecchio

AGCOM apre consultazione su Internet e pubblicità

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni chiede a navigatori e addetti ai lavori di raccontare le proprie esperienze. Le missive dovranno essere inviate entro il 1 luglio

Roma - Una indagine conoscitiva sul settore dei servizi Internet e sulla pubblicità online, nella consultazione pubblica avviata dall'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) con delibera 39/13/CONS. Obiettivo prefissato: "acquisire il punto di vista di tutti coloro che utilizzano il mezzo internet in qualità sia di utenti, sia di operatori che offrono i servizi in rete".

Entro il prossimo 1 luglio, all'indirizzo di posta elettronica consultagcom@agcom.it potranno essere inviati tutti i contributi da parte di quei "soggetti attivi, a qualsiasi titolo, sul web". Tra gli aspetti coinvolti nell'indagine avviata da AGCOM, le apparecchiature di accesso al web fisse e in mobilità; i sistemi operativi e i browser; le piattaforme di intermediazione pubblicitaria online. C'è chi giura che di cose da raccontare ve ne sia più di una. (M.V.)
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia AGCOM apre consultazione su Internet e pubblicità
Ordina
  • Si potrebbe scrivere di inizializzare e tenere aggiornato un protocollo degli esclusi alla banda larga o semplice servizio adsl.
    non+autenticato
  • Perche' fanno questo?
    Come verranno trattati i dati?
  • - Scritto da: panda rossa
    > Perche' fanno questo?
    > Come verranno trattati i dati?
    Semplice i dati verrano trattati così:
    Hai presente vero che la mail è una coda?
    Hai presente che il sistema di local delivery (poniamo che sia ad esempio il solito "procmail") lo mette in un file che rappresenta "l'inbox" delle mail in arrivo?
    Ecco prendi quel file e scrivi "rm nomefile"....
    Hai trattato i dati!
    A bocca aperta
    È una mossa di puro marketing !
    Secondo te si mettono a leggere tutte le mail a capire cosa c'è scritto e fanno una sintesi da cui poi ricavano i risultati di questa "consultazione"?
    Rotola dal ridereRotola dal ridere
    E con quali "regole"?
    Su dai non scherziamo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: tucumcari
    > - Scritto da: panda rossa
    > > Perche' fanno questo?
    > > Come verranno trattati i dati?
    > Semplice i dati verrano trattati così:
    > Hai presente vero che la mail è una coda?
    > Hai presente che il sistema di local delivery
    > (poniamo che sia ad esempio il solito "procmail")
    > lo mette in un file che rappresenta "l'inbox"
    > delle mail in
    > arrivo?
    > Ecco prendi quel file e scrivi "rm nomefile"....
    > Hai trattato i dati!
    > A bocca aperta
    > È una mossa di puro marketing !
    > Secondo te si mettono a leggere tutte le mail a
    > capire cosa c'è scritto e fanno una sintesi da
    > cui poi ricavano i risultati di questa
    > "consultazione"?
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > E con quali "regole"?
    > Su dai non scherziamo.

    Adesso vado a crearmi una casella di posta nuova e vado a scrivere qualcosa a quell'indirizzo e non la usero' per nient'altro.

    Se entro 30 giorni ricevero' dello spam, allora avro' dimostrato che il trattamento degli indirizzi di posta non sara' solo un rm.
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > Adesso vado a crearmi una casella di posta
    > nuova
    > > e vado a scrivere qualcosa a quell'indirizzo
    > e
    > > non la usero' per
    > > nient'altro.
    > >
    > > Se entro 30 giorni ricevero' dello spam,
    > allora
    > > avro' dimostrato che il trattamento degli
    > > indirizzi di posta non sara' solo un
    > > rm.
    >
    > però devi creare un indirizzo email
    > pseudocasuale, altrimenti possono dire che è
    > stato generato in automatico dagli
    > spammer.

    Naturalmente.

    Che cosa ipotizziamo?
    Arrivera' spam o non arrivera?
    E se arrivera', sara' spam italiano?
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > - Scritto da: panda rossa

    > > > Adesso vado a crearmi una
    > > > casella di posta nuova e vado a
    > > > scrivere qualcosa a quell'indirizzo
    > > > e non la usero' per nient'altro.

    > > > Se entro 30 giorni ricevero'
    > > > dello spam, allora avro' dimostrato
    > > > che il trattamento degli indirizzi
    > > > di posta non sara' solo un rm.

    > > però devi creare un indirizzo email
    > > pseudocasuale, altrimenti possono dire che è
    > > stato generato in automatico dagli
    > > spammer.

    > Naturalmente.

    > Che cosa ipotizziamo?
    > Arrivera' spam o non arrivera?
    > E se arrivera', sara' spam italiano?

    Secondo me arrivera' spam italiano in maggior parte.

    Allora lo famo ?A bocca aperta attenzione a non scrivere qua il nome scelto per la casella di posta.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: panda rossa
    > > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > > > Adesso vado a crearmi una
    > > > > casella di posta nuova e vado a
    > > > > scrivere qualcosa a quell'indirizzo
    > > > > e non la usero' per nient'altro.
    >
    > > > > Se entro 30 giorni ricevero'
    > > > > dello spam, allora avro'
    > dimostrato
    >
    > > > > che il trattamento degli indirizzi
    > > > > di posta non sara' solo un rm.
    >
    > > > però devi creare un indirizzo email
    > > > pseudocasuale, altrimenti possono dire
    > che
    > è
    > > > stato generato in automatico dagli
    > > > spammer.
    >
    > > Naturalmente.
    >
    > > Che cosa ipotizziamo?
    > > Arrivera' spam o non arrivera?
    > > E se arrivera', sara' spam italiano?
    >
    > Secondo me arrivera' spam italiano in maggior
    > parte.
    >
    > Allora lo famo ?A bocca aperta attenzione a non scrivere qua
    > il nome scelto per la casella di
    > posta.

    Famo!
    Io scrivo un appello contro "i scarriconi", in lingua videotechese. Rotola dal ridere
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > - Scritto da: unaDuraLezione
    > > > > - Scritto da: panda rossa

    > > > > > Adesso vado a crearmi una
    > > > > > casella di posta nuova e
    > > > > > vado a scrivere qualcosa a
    > quell'indirizzo
    > > > > > e non la usero' per
    > nient'altro.
    > >
    > > > > > Se entro 30 giorni ricevero'
    > > > > > dello spam, allora avro'
    > > dimostrato
    > >
    > > > > > che il trattamento degli
    > indirizzi
    >
    > > > > > di posta non sara' solo un rm.
    > >
    > > > > però devi creare un indirizzo email
    > > > > pseudocasuale, altrimenti possono
    > dire
    > > che
    > > è
    > > > > stato generato in automatico dagli
    > > > > spammer.
    > >
    > > > Naturalmente.
    > >
    > > > Che cosa ipotizziamo?
    > > > Arrivera' spam o non arrivera?
    > > > E se arrivera', sara' spam italiano?
    > >
    > > Secondo me arrivera' spam italiano in maggior
    > > parte.
    > >
    > > Allora lo famo ?A bocca aperta attenzione a non
    > scrivere
    > qua
    > > il nome scelto per la casella di
    > > posta.
    >
    > Famo!
    > Io scrivo un appello contro "i scarriconi", in
    > lingua videotechese.
    > Rotola dal ridere

    Ma cosi' rischieremmo di dare una voce in piu' ai videotecari, non e' meglio una bella ode alla pirateria ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: krane
    > >
    > > Allora lo famo ?A bocca aperta attenzione a non
    > scrivere
    > qua
    > > il nome scelto per la casella di
    > > posta.
    >
    > Famo!
    > Io scrivo un appello contro "i scarriconi", in
    > lingua videotechese.
    > Rotola dal ridere

    Dai, qualunque cosa tu decida di scrivere, poi raccontaci il risultato Occhiolino
    Izio01
    3892
  • se vi arrivano consigli commerciali su come aumentare le dimensioni del coso fatemi un fischio
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: tucumcari
    > > - Scritto da: panda rossa
    > > > Perche' fanno questo?
    > > > Come verranno trattati i dati?
    > > Semplice i dati verrano trattati così:
    > > Hai presente vero che la mail è una coda?
    > > Hai presente che il sistema di local delivery
    > > (poniamo che sia ad esempio il solito
    > "procmail")
    > > lo mette in un file che rappresenta "l'inbox"
    > > delle mail in
    > > arrivo?
    > > Ecco prendi quel file e scrivi "rm
    > nomefile"....
    > > Hai trattato i dati!
    > > A bocca aperta
    > > È una mossa di puro marketing !
    > > Secondo te si mettono a leggere tutte le
    > mail
    > a
    > > capire cosa c'è scritto e fanno una sintesi
    > da
    > > cui poi ricavano i risultati di questa
    > > "consultazione"?
    > > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > > E con quali "regole"?
    > > Su dai non scherziamo.
    >
    > Adesso vado a crearmi una casella di posta nuova
    > e vado a scrivere qualcosa a quell'indirizzo e
    > non la usero' per
    > nient'altro.
    >
    > Se entro 30 giorni ricevero' dello spam, allora
    > avro' dimostrato che il trattamento degli
    > indirizzi di posta non sara' solo un
    > rm.
    è una idea io ho già diversi "honeypot"...
    Uno in più in fondo non mi costa nulla!
    A bocca aperta
    non+autenticato