Mauro Vecchio

Moige: Facebook deve vigilare sui minori

Il movimento genitori italiano denuncia il sito in blu per omesso controllo nel caso del suicidio di una giovane novarese seguito a video di violenze postati online. Le misure di tutela non bastano e i genitori hanno le mani legate

Roma - Istigazione al suicidio e detenzione di materiale pedopornografico, tra le accuse contro un gruppo di otto minori indagati dalla procura torinese per il tragico suicidio di una 14enne nel novarese. Per la proliferazione online di alcuni video di violenza girati ad una festa tra ragazzi, un caso di bullismo cibernetico ai danni di quei soggetti più esposti a certe vessazioni sui social network.

Più volte critici nei confronti delle principali piattaforme della condivisione, i responsabili del Moige - movimento italiano genitori - hanno deciso di denunciare Facebook alla Procura della Repubblica di Roma. "Per la grave corresponsabilità della multinazionale per omesso controllo e vigilanza nel tragico caso della giovane Carolina", il movimento tricolore è pronto a "costituirsi parte civile in tutti i prossimi episodi di mancato controllo a danno dei minori da parte di Facebook".

"È grave che una multinazionale come Facebook non effettui una vigilanza sulle piazze virtuali, che sembrano diventate lo strumento privilegiato per pedofili e bulli - ha spiegato Maria Rita Munizzi, presidente nazionale del Moige - Siamo indignati e preoccupati per il silenzio e l'indifferenza di chi gestisce questi potenti mezzi di comunicazione, senza un'adeguata politica di tutela dei minori".
Alla pagina in blu Safety, Facebook ha già messo a disposizione una squadra di esperti per la pubblicazione di video esplicativi e consigli pratici sul corretto funzionamento delle varie impostazioni previste nelle privacy policy dello stesso social network californiano. Il Moige è però preoccupato dal "far west che vivono i nostri figli iscritti senza il nostro consenso a Facebook, la questione dell'accesso e vigilanza è centrale".

"Abbiamo più volte ricordato che l'iscrizione dei minori concretamente comporta la formalizzazione di un contratto da parte di un soggetto che non ha ancora capacità giuridica per farlo - ha spiegato ancora Munizzi - né al genitore è riconosciuta la possibilità di esercitare la legittima potestà di controllo sul proprio figlio".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàFacebook, più sicurezza per i minori in bluIl social network californiano collabora con i procuratori generali di 19 stati federali a stelle e strisce. Sulla pagina Safety verranno pubblicati video e consigli sul funzionamento delle privacy policy per la tutela dei minori digitali
  • AttualitàUK, un bottone in blu per i minoriTrovato l'accordo tra i vertici di Facebook e le autorità del Regno Unito. Tutti gli iscritti tra i 13 e i 18 anni potranno usufruire di un'applicazione piazzata in homepage. Contro molestie e adescamento online
117 Commenti alla Notizia Moige: Facebook deve vigilare sui minori
Ordina
  • di avvocati parassiti che cercano di guadagnare qualche parcella
    non+autenticato
  • - Scritto da: AxAx
    > di avvocati parassiti che cercano di guadagnare
    > qualche parcella

    Ma magari !!!
    Vorrebbe dire che quelli del moige lo fanno per interesse, invece e' solo proprio questione di qi.
    krane
    22544
  • Innanzitutto c'è da dire che il nome di questa associazione a stampo cattolico ultra-conservatore è molto fuorviante. Il MOIGE non rappresenta proprio nessuno, a parte i loro iscritti, tantomeno "i genitori" italiani e non.

    Detto questo vorrei ricordare che purtroppo, nonostante non rappresentino nessuno a parte i loro iscritti, questi signori hanno un'influenza reale sia nel mondo politico che televisivo e ora vogliono poter dettare legge anche su Internet.

    Vorrei infatti ricordarvi, come esempio su tutti, che è colpa di questo movimento se i cartoni animati giapponesi vengono così pesantemente censurati in Italia, sempre con l'assunto che debbano essere le televisioni, il fornitore di servizio (pubblico o privato che sia), ad imporre la loro morale (quella del MOIGE) su tutti i bambini italiani, di genitori cattolici o atei che siano.

    Questo, personalmente, lo trovo inaccettabile. Sono io il genitore di mio figlio, io decido quali siano i principi morali che voglio passarli, non deve essere certo un'associazione evidentemente cattolica a farlo al posto mio. Io decido se deve frequentare facebook oppure no. Io decido a quali contenuti può essere esposto oppure no. Questo purtroppo è difficile da fare entrare in testa ad un'organizzazione che si arroga il diritto di scegliere chi debba essere la bambinaia dei miei figli, e, pare, è difficile anche far entrare in testa al legislatore che è il genitore che decide quale genere di educazione debbano avere i propri figli.

    Mi auguro che Facebook faccia la scelta giusta e li mandi al diavolo, dove meritano di stare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: NoMoige
    > Vorrei infatti ricordarvi, come esempio su tutti,
    > che è colpa di questo movimento se i cartoni
    > animati giapponesi vengono così pesantemente
    > censurati in Italia, sempre con l'assunto che
    > debbano essere le televisioni, il fornitore di
    > servizio (pubblico o privato che sia), ad imporre
    > la loro morale (quella del MOIGE) su tutti i
    > bambini italiani, di genitori cattolici o atei
    > che siano.

    o le censure pesanti su I Simpson

    Bart "papà, di che religione sei?"
    Homer "... lo sai, quella con un sacco di buoni propositi che nella vita reale non funzionano... praticamente tutte"

    in lingua originale

    Homer "you know, the one with all the well-meaning rules that don't work in real life... uh... Christianity"
  • - Scritto da: il solito bene informato

    > o le censure pesanti su I Simpson
    >
    > Bart "papà, di che religione sei?"
    > Homer "... lo sai, quella con un sacco di buoni
    > propositi che nella vita reale non funzionano...
    > praticamente
    > tutte"

    E allora che cosa funziona? Il comunismo ateo e materialista?

    Secondo i libri di storia pare di no.
    non+autenticato
  • - Scritto da: uno
    > - Scritto da: il solito bene informato

    > > o le censure pesanti su I Simpson

    > > Bart "papà, di che religione sei?"
    > > Homer "... lo sai, quella con un sacco di buoni
    > > propositi che nella vita reale non funzionano...
    > > praticamente tutte"

    > E allora che cosa funziona? Il comunismo
    > ateo e materialista?

    > Secondo i libri di storia pare di no.


    Il metodo scientifico, quello funziona perfettamente.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane

    > Il metodo scientifico, quello funziona
    > perfettamente.


    Il metodo scientifico c'entra ben poco con il fanatismo ateo materialista/marxista.
    non+autenticato
  • - Scritto da: krane
    > - Scritto da: uno
    > > - Scritto da: il solito bene informato
    >
    > > > o le censure pesanti su I Simpson
    >
    > > > Bart "papà, di che religione sei?"
    > > > Homer "... lo sai, quella con un sacco
    > di
    > buoni
    > > > propositi che nella vita reale non
    > funzionano...
    > > > praticamente tutte"
    >
    > > E allora che cosa funziona? Il comunismo
    > > ateo e materialista?
    >
    > > Secondo i libri di storia pare di no.
    >
    >
    > Il metodo scientifico, quello funziona
    > perfettamente.

    ma solo limitato alla scienza. Il metodo scientifico ti può dire se si può fare una bomba sfruttando la fissione nucleare, non ti può dire niente se è opportuno tirarla in testa a qualcuno.
  • - Scritto da: shevathas
    > - Scritto da: krane
    > > - Scritto da: uno
    > > > - Scritto da: il solito bene informato

    > > > E allora che cosa funziona? Il
    > > > comunismo

    > > > ateo e materialista?
    > > > Secondo i libri di storia pare di no.

    > > Il metodo scientifico, quello funziona
    > > perfettamente.

    > ma solo limitato alla scienza. Il metodo
    > scientifico ti può dire se si può fare una
    > bomba sfruttando la fissione nucleare, non
    > ti può dire niente se è opportuno tirarla
    > in testa a qualcuno.

    Quello non te lo dice neanche il comunismo o altro.
    krane
    22544
  • - Scritto da: uno
    > - Scritto da: il solito bene informato
    >
    > > o le censure pesanti su I Simpson
    > >
    > > Bart "papà, di che religione sei?"
    > > Homer "... lo sai, quella con un sacco di buoni
    > > propositi che nella vita reale non funzionano...
    > > praticamente
    > > tutte"
    >
    > E allora che cosa funziona? Il comunismo ateo e
    > materialista?
    >
    > Secondo i libri di storia pare di no.

    Non funziona nessuna ideologia, se c'è corruzione.
    MA non vedo cosa c'entri, si parlava di censura...
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: NoMoige
    > > Vorrei infatti ricordarvi, come esempio su
    > tutti,
    > > che è colpa di questo movimento se i cartoni
    > > animati giapponesi vengono così pesantemente
    > > censurati in Italia, sempre con l'assunto che
    > > debbano essere le televisioni, il fornitore
    > di
    > > servizio (pubblico o privato che sia), ad
    > imporre
    > > la loro morale (quella del MOIGE) su tutti i
    > > bambini italiani, di genitori cattolici o
    > atei
    > > che siano.
    >
    > o le censure pesanti su I Simpson
    >
    > Bart "papà, di che religione sei?"
    > Homer "... lo sai, quella con un sacco di buoni
    > propositi che nella vita reale non funzionano...
    > praticamente
    > tutte"
    >
    > in lingua originale
    >
    > Homer "you know, the one with all the
    > well-meaning rules that don't work in real
    > life... uh...
    > Christianity"

    Che tristezza. Triste

    Quella italiana manco ha senso... "di che religione sei", "praticamente tutte"? Deluso
    non+autenticato
  • posso anche capire la censura sulle scene violente, su quelle di sesso... anche, dai... ma queste capriole fatte per cercare di non far pensare la gente me le fanno veramente girare! come nel quinto episodio della prima serie di House: completamente sforbiciate le parti in cui il caustico dottore fa commenti sulle suore o parla di peccati con loro (titolo italiano "sul filo dell'errore", quello originale "Damned if you do"... dice già tutto).
  • - Scritto da: il solito bene informato
    > - Scritto da: NoMoige
    > > Vorrei infatti ricordarvi, come esempio su
    > tutti,
    > > che è colpa di questo movimento se i cartoni
    > > animati giapponesi vengono così pesantemente
    > > censurati in Italia, sempre con l'assunto che
    > > debbano essere le televisioni, il fornitore
    > di
    > > servizio (pubblico o privato che sia), ad
    > imporre
    > > la loro morale (quella del MOIGE) su tutti i
    > > bambini italiani, di genitori cattolici o
    > atei
    > > che siano.
    >
    > o le censure pesanti su I Simpson
    >

    Mah... Non credo proprio che sia il MOIGE a imporre una traduzione piuttosto che un'altra per i dialoghi dei Simpson. Quasi mai la traduzione è letterale: molto semplicemente, danno la sfumatura che secondo loro rende meglio la battuta in italiano.

    Con buona pace dei teorici del complotto di turno.
    non+autenticato
  • In questo paese la colpa è sempre di qualcun altro. Ma genitori, dove siete?
  • contenuto non disponibile
  • la colpa adesso e di facebook se hai il figlio stronzo o magari del videogioco violento se sei un coglione che non sa parlare ma solo fare il buffone.( mandalo a scuola per studiare invece che per riscaldare il banco e se servono 4 ceffoni ber raddrizzargli la schiana ben vengano!!)

    Sinceramente sono uno che ha passato da quando ero bambino e passa molte ore tutt'ora su internet per lavoro e anche per hobby e se mi avessi fatto condizionare da tutti i giochi violenti che mi sono passati sotto mano al qaeda al confronto a quello che avrei potuto fare sarebbe nulla... per non parlare di quello che si vede su internet dal porno alle porcherie più varie...

    Troppo facile lasciare il proprio figlio di fronte ad un pc credendolo al sicuro in camera sua...

    Mi dispiace, ma devo dire che la colpa e dei genitori che non sanno mettere a freno e insegnare le buone maniere ai propri figli, invece di regalargli il telefonino da € 500,00 per navigare su youporn, comprategli un buon libro e insegnategli i valori della vita, l'onesta, il rispetto per gli atri, il lavoro...

    Troppo facile lasciargli fare quel ce si vuole basta che si levino dalle palle...

    E voi genitori fate quello che deve essere fatto, prima che accada il peggio....

    Facebook e una cosa che sinceramente vieterei ai bambini... c'è più porno li che su youporn !! per non parlare del resto...
    non+autenticato
  • ovvio che non ci sono piu' valori! con questa crisi, se li sono impegnati tutti al monte di pieta', anche la fede di povera nonna!
    non+autenticato
  • cosa vuole dire? hanno picchiato Cibernella?
  • hahahahahahahahahahahahahahahaha

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo75
    > cosa vuole dire? hanno picchiato Cibernella?

    01/10
    non+autenticato
  • - Scritto da: sgabbio 2
    > - Scritto da: pippo75
    > > cosa vuole dire? hanno picchiato Cibernella?
    >
    > 01/10

    io invece gli do un buon 8/10.
    se non sai chi era cibernella, sono solo problemi tuoi...

    con l'orsacchiootto sempre di sentiella
    sta arrivando ci-ber-nella!
    superbambina che vale per tre
    perche ha segreto che nessuno sa cos'e'

    piccolo cuore
    dentro a un calcolatore
    forza atomica e bontaaaaa'.....

    ecco cibernella
    giunta da una stella
    gira la rotella
    Guarda!
    vola fin lassu!
    non+autenticato
  • che cagata!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > che cagata!

    03/10
    non+autenticato
  • - Scritto da: ...
    > che cagata!

    Ma se la sigla era l'unica cosa decente di quel cartone... peraltro era un plagio spudorato di Obladì Obladà dei BeatlesA bocca apertaA bocca aperta
    Funz
    12923
  • contenuto non disponibile
  • Bella questa ! A bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)