Alfonso Maruccia

Datagate, le intercettazioni dell'era Bush

Procede regolare la pubblicazione di documenti riservati sulle attività di spionaggio distribuito messe in piedi dalla NSA e dal resto dell'intelligence statunitense. Che intercetta i metadati delle email da più di 10 anni

Roma - Le informazioni riservate sottratte da Edward Snowden all'intelligence statunitense saranno anche al sicuro, ma non per questo il fluire dei "leak" pubblicati dai giornali - e dal Guardian in particolare - si sono interrotti. L'ultima rivelazione riguarda Stellar Wind, ennesimo programma di sorveglianza della NSA dedicato alla raccolta dei metadati della posta elettronica.

Il Guardian pubblica il documento ufficiale che descrive le specifiche di Stellar Wind, opera di intercettazioni dei campi "Da:", "A:" e "Cc:" di ogni email scambiata sulla rete statunitense fra cittadini locali e stranieri, una massiccia raccolta dati avviata nel 2001 sotto l'amministrazione Bush.

L'opera di sorveglianza di Stellar Wind era così estesa da sollevare una specie di rivolta interna degli alti papaveri del Dipartimento della Giustizia e dell'FBI nel 2004, rivela il Guardian, rivolta che ebbe però il solo risultato di far riemergere il programma sotto nuove spoglie fino alla sua interruzione nel 2011.
L'amministrazione Obama ha infatti avuto il merito di chiudere Stellar Wind, anche se la raccolta di metadati (sulle email e non solo) continua oggi senza posa per mezzo di nuovi programmi di intercettazione a strascico ancora più pervasivi ed estesi.

Sia come sia, le rivelazioni su Stellar Wind hanno il merito - tra le altre cose - di "vendicare" Mark Klein, tecnico di AT&T ora in pensione che anni addietro svelò i primi scandali sulla sorveglianza collaborativa di AT&T e dell'intelligence a spese dei cittadini statunitensi.

Alla tentacolare e onnipresente dragnet americana ha partecipato attivamente anche la CIA, conferma EPIC ottenendo trasparenza su documenti ufficiali prima segreti, anche se in teoria al controspionaggio sarebbe vietato partecipare allo spionaggio domestico. Per quanto riguarda l'Italia, invece, il governo rassicura il Parlamento circa l'estraneità dei servizi segreti nostrani - soggetti al controllo del Garante della Privacy, nientemeno - allo scandalo PRISM.

E mentre Richard Stallman continua a invocare un abbandono in massa delle piattaforme di cloud computing - e del computing remoto eterodiretto come idea in generale - le autorità statunitensi rispondono alla pubblicazione di documenti riservati censurando l'accesso al Guardian nelle basi militari e minacciando l'Ecuador nel caso in cui decidesse di accogliere il traditore (o esule a seconda dei punti di vista) Edward Snowden.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàAT&T vi spia, parola di un ex-impiegatoLa telco monitorava conversazioni e sessioni online e passava i dati alla NSA. L'appello di un ex-dipendente: americani, non lasciate che l'amministrazione copra l'operato dei fornitori di servizi
  • AttualitàDatagate, ancora scandali. Con memeLe corporation di rete continuano a chiedere trasparenza mentre emergono nuove operazioni di sorveglianza sul pubblico. La posizione di Edward Snowden si fa scottante, quella dei media americani è invece imbarazzante
20 Commenti alla Notizia Datagate, le intercettazioni dell'era Bush
Ordina
  • in europa anche la russia visto che ormai abbiamo incluso tutto l'est europeo. La Russia ha le risorse energetiche, siamo alleati degli USA, ma loro che mink*a ci danno che la russia non ci può dare...
    Adesso intercettate questo ... bombing ... new york ... affancu*o ... secondo me l'asterisco gli impantana Echelon A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > in europa anche la russia visto che ormai abbiamo
    > incluso tutto l'est europeo. La Russia ha le
    > risorse energetiche, siamo alleati degli USA, ma
    > loro che mink*a ci danno che la russia non ci può
    > dare...
    > Adesso intercettate questo ... bombing ... new
    > york ... affancu*o ... secondo me l'asterisco gli
    > impantana Echelon
    >A bocca aperta

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Parlamento Europeo - 11 luglio 2001    

    RELAZIONE sull'esistenza di un sistema d'intercettazione globale per le comunicazioni private ed economiche (...)

    vedi: PARAGRAFO 1.2.1. - La prima relazione STOA del 1997

    abstract:

    (...) in ambito europeo, tutte le comunicazioni tramite e-mail, telefono e fax sono oggetto di regolari intercettazioni da parte dell'NSA (...)

    Qui è possibile scaricare il PDF in italiano:
    http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubR...

    La cyber-sorveglianza attuata dalla NSA era cosa ben nota già dal 1997: tuttavia i vertici del Parlamento Europeo, dodici anni dopo la Relazione del 2001, dichiarano ufficialmente di non saperne nulla di intercettazioni e violazioni della privacy in ambito Comunitario. E a livello formale, è impossibile contraddirli, visto che non è mai stata istituita una commissione d'inchiesta nonostante la gravità dei fatti denunciati vedi: "Capitolo 1.4 - Perché non è stata istituita una commissione d'inchiesta..."

    ...e già mi domando...perché?

    Forse perché anche in Europa, ad esempio...

    http://www.repubblica.it/tecnologia/2013/06/28/new...
  • - Scritto da: vrioexo
    > Parlamento Europeo - 11 luglio 2001    
    >
    > RELAZIONE sull'esistenza di un sistema
    > d'intercettazione globale per le comunicazioni
    > private ed economiche
    > (...)
    >
    > vedi: PARAGRAFO 1.2.1. - La prima relazione STOA
    > del
    > 1997
    >
    > abstract:
    >
    > (...) in ambito europeo, tutte le comunicazioni
    > tramite e-mail, telefono e fax sono oggetto di
    > regolari intercettazioni da parte dell'NSA
    > (...)
    >
    > Qui è possibile scaricare il PDF in italiano:
    > http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?pubR
    >
    > La cyber-sorveglianza attuata dalla NSA era cosa
    > ben nota già dal 1997: tuttavia i vertici del
    > Parlamento Europeo, dodici anni dopo la Relazione
    > del 2001, dichiarano ufficialmente di non saperne
    > nulla di intercettazioni e violazioni della
    > privacy in ambito Comunitario. E a livello
    > formale, è impossibile contraddirli, visto che
    > non è mai stata istituita una commissione
    > d'inchiesta nonostante la gravità dei fatti
    > denunciati vedi: "Capitolo 1.4 - Perché non è
    > stata istituita una commissione
    > d'inchiesta..."
    >
    > ...e già mi domando...perché?

    perché sono tutti collusi, sanno già tutto ma bisogna mantenere il silenzio. Tra pochi mesi l'opinione pubblica dimenticherà e tutto tornerà come prima, con grande sollievo.

    >
    > Forse perché anche in Europa, ad esempio...
    >
    > http://www.repubblica.it/tecnologia/2013/06/28/new
    non+autenticato
  • almeno intasiamo i loro db.
    Bisognerebbe scrivere un virus che invia email con le parole chiave che fanno scattare gli allarmi così diventano tutti probabili terroristi.
    Così la smetteranno di spiare.
    non+autenticato
  • La frase più triste da sentire.

    Inizio con una battuta personale:
    "L'NSA come organo del paese definitosi guida del mondo libero lo fa per la sicurezza (=terrorismo) chi non ha fatto niente non ha nulla da temere" Rotola dal ridere

    Molta gente crede a questa favola della sicurezza e quando ad alcuni ho raccontato della vicenda "PRISM" mi hanno risposto: "tanto non ho niente da nascondere" Deluso

    Con questo voglio dire che un buon numero di persone non si interessa propio di questi fatti, non si preocuppa minimamente. Triste
  • - Scritto da: thebecker
    > La frase più triste da sentire.

    > Inizio con una battuta personale:
    > "L'NSA come organo del paese definitosi guida del
    > mondo libero lo fa per la sicurezza (=terrorismo)
    > chi non ha fatto niente non ha nulla da temere"
    > Rotola dal ridere

    > Molta gente crede a questa favola della sicurezza
    > e quando ad alcuni ho raccontato della vicenda
    > "PRISM" mi hanno risposto: "tanto non ho niente
    > da nascondere" Deluso

    Ma a quel punto gli devi rispondere: A chi ?
    krane
    22544
  • - Scritto da: thebecker
    > La frase più triste da sentire.
    >
    > Inizio con una battuta personale:
    > "L'NSA come organo del paese definitosi guida del
    > mondo libero lo fa per la sicurezza (=terrorismo)
    > chi non ha fatto niente non ha nulla da temere"
    > Rotola dal ridere
    >
    >
    > Molta gente crede a questa favola della sicurezza
    > e quando ad alcuni ho raccontato della vicenda
    > "PRISM" mi hanno risposto: "tanto non ho niente
    > da nascondere" Deluso
    >
    Già, finchè non si vedono una stella gialla cucita addosso, ma dopo è troppo tardi
    non+autenticato
  • Perché oggi tutti i politicanti del mondo si indignano per queste "rivelazioni" ?

    Non perché nessuno sapesse, ma perché adesso lo sanno tutti: bisogna pur mantenere le apparenze.A bocca storta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)