Marco Calamari

Lampi di Cassandra/ Barack, Angela e i Ladri di Pisa

di M. Calamari - Possibile che i poteri si stupiscano dell'opera di accumulazione di dati relativi ai cittadini? Possibile, quando i dati sono uno strumento di controllo e di diplomazia imbracciato da tutti i governi del mondo?

Roma - Lo scambio di accuse, scuse e promesse di chiarimenti in atto tra il Cancelliere tedesco Angela Merkel, in questo caso vero araldo di tutta l'Unione Europea, ed il Presidente degli Stati Uniti d'America Barack Obama è doveroso e positivo, è cosa buona e giusta. Ma ha anche fatto scattare Cassandra come la proverbiale ultima goccia.
Perché? Perché è solo un trascurabile dettaglio di un gioco enormemente più grande.

Si tratta infatti dell'ennesimo atto di una ben riuscita opera di disinformazione, in parte voluta ed in parte involontaria, messa in atto ai danni dei privati cittadini di tutto il mondo ed in particolare di quelli identificati dalla definizione di "Popolo della Rete".

Un detto medioevale, giunto a noi in varie forme, recita all'incirca "Far come i ladri di Pisa, che di giorno litigano e di notte vanno insieme a rubare".
La voce popolare riferiva che appunto a Pisa, in Piazza dei Miracoli, di giorno si vedessero sempre le stesse persone litigare continuamente, le stesse però a sera eran viste viaggiar insieme dove l'indomani si scoprivano furti.
Pare infatti che di giorno litigassero, sì, ma solo sulla spartizione del bottino della sera prima.
Anche se fanno sorridere, sempre di ladri, e quindi di malfattori e criminali, si tratta.
Viene da chiedersi perché la gigantesca opera di copia, appropriazione, deviazione e memorizzazione dei dati di tutto il pianeta Terra ad opera della NSA, rivelata in maniera incontrovertibile da Edward Snowden (grazie Edward!), non ha preoccupato prima il Cancelliere tedesco?
Forse che le informazioni, note persino a Cassandra da un decennio e che gli instancabili 24 lettori hanno sentito ripetere dozzine di volte, non le erano mai state fornite dal "Bundesnachrichtendienst" (Servizio Informazioni Federale), cioè l'agenzia di intelligence esterna della Repubblica Federale Tedesca, che è direttamente sotto il suo controllo?

╚ inutile, anzi è fuorviante, tirarla per le lunghe, scavare particolari ed indagare fatti di cronaca. Tralasciando i dettagli e ponendo attenzione al quadro globale, la questione principale emerge chiara e lampante, e cioè che gli amici, i quasi amici, i quasi nemici ed i nemici, sia stati che aziende, sono alla fine tutti d'accordo, e così e sempre stato da quando esiste la Rete.
Tutti traggono vantaggi, in minore o maggiore misura, dall'intelligence, dalle intercettazioni e dalla data retention.
Tutti voglio accumulare i Big Data, meglio del vicino, ma non necessariamente, tanto sono sempre comunque preziosi in termini diplomatici, politici, di controllo sociale, economico e commerciale.

Nessuno stato o azienda denuncerà mai onestamente questa situazione, e nessuno rinuncerà mai per primo a questo vantaggio. Gli stati cercheranno anzi di chiudere il più possibile gli occhi sulle violazioni che avvengono da parte di altri stati e di aziende, anzi, nei limiti del possibile cercheranno di rendersene complici, in un gioco di scambio di favori (in questo caso dati) da cui tutti guadagnano.

Entra tutto in una singola slide spedita da Edward, ma lo ritrovate tranquillamente in mille indizi che vi portate persino in tasca. Basta non voler essere ciechi.

Solo un piccolo gruppo ci rimette: tutti i privati cittadini del pianeta Terra, buona parte dei principi costituzionali delle democrazie europee, e poche altre quisquilie di simile importanza.
E nel caso ci fosse bisogno di sottolinearlo, di questo gruppetto, da sempre, fate parte anche voi.

Marco Calamari
Lo Slog (Static Blog) di Marco Calamari

Tutte le release di Cassandra Crossing sono disponibili a questo indirizzo
Notizie collegate
  • AttualitàPRISM, versione franceseNon sono solo gli Stati Uniti a poter vantare la disponibilitÓ di sofisticati sistemi di sorveglianza digitale, e ora si scopre che anche a Parigi Ŕ attivo qualcosa di molto simile a PRISM. Le autoritÓ si difendono
  • AttualitàDatagate: diplomazia, patriottismo e tuttologiIl nodo diplomatico aperto dallo scandalo delle intercettazioni della NSA si fa sempre pi¨ contorto, mentre si moltiplicano gli interventi pro e contro le azioni di Edward Snowden. In Italia, dal governo a Saviano, la questione Ŕ "spinosa"
  • AttualitàCassandra Crossing/ Snowden, un battito d'alidi M. Calamari - La teoria delle catastrofi per interpretare l'iniziativa del tecnico della NSA. Le rivelazioni hanno giÓ innescato sommovimenti, ma il futuro Ŕ determinato?
18 Commenti alla Notizia Lampi di Cassandra/ Barack, Angela e i Ladri di Pisa
Ordina
  • Caro Marco

    grazie per quello che scrivi. Tutto chiaro ma la conclusione manca di alcune consederazioni. Prima fra tutte le informazioni sono utili se si hanno gli strumenti e la determinazione di usarle. E nel gioco dello scambio non siamo tutti uguali perche' chi non e' capace di adoperarle perde. E stai tranquillo che l'Italia non sa' che farsene di cio' che gli passa fra le mani. Ti basti sapere che gli archivi del nostro Ministero degli Esteri sono organizzati .... cronologicamenteSorride!!!
    Da una occhiatina all'accordo in oggetto puoi capire che potente strumento esiste per fare politica.
    un saluto
  • Ma se si organizzasse qualcosa sulla stessa Rete per far fluire enormi quantità di informazioni fasulle e fuorvianti? Che so io... mail piene di parole pericolose, telefonate Skype pedo-terro-sataniste?
    non+autenticato
  • Buongiorno,
    sono naturalmente d'accordo sulle premesse, meno sulle conclusioni. Non credo che "tutti ne traggano vantaggio". Distinguiamo fra lo spiare i propri concittadini e lo spiare gli altri. Possiamo dire che chi spia i propri concittadini ne trae vantaggio, ma chi è il soggetto che spia? Se prendiamo il caso Telecom, è chiaro il danno per il paese. Se il soggetto sono le forze dell'ordine, la questione è più "grigia". Diciamo che come minimo servirebbe più trasparenza, ma non è detto che "la Merkel" o "il governo" siano quelli che ne traggono vantaggio. Lo stesso ovviamente in Italia.
    Ma è sullo spiare i paesi stranieri che i conti non tornano. Perché gli USA hanno una "capacità di fuoco" che l'Europa nemmeno si può sognare, e non solo perché noi siamo anche impegnati a spiarci fra di noi, ma perché buona parte dell'infrastruttura e delle tecnologie sono USA. Abbiamo presente la differenza fra la Francia che raccoglie dati su chi comunica da/con la Francia, e gli USA che raccolgono dati su chi comunica da/con gli USa, con il supporto di Google, Microsoft ecc? L'Europa finge di arrabbiarsi per facciata, non perché può fare altrettanto, ma perché non può fare niente per impedirlo e alla fine dovrà ingoiare il rospo e le cose continueranno come prima. Gli USA hanno la politica scritta e dichiarata di mantenere la "supremacy in cyberspace", e non chiedono il permesso a nessuno. L'unica cosa che possiamo sperare è che i nostri politici (la maggior parte dei quali, temo, è molto più sprovveduta di come la dipingi, data la facilità con cui si fa intercettare quando c'è l'occasione) si decidano a sostenere un mercato interno europeo dell'IT, che oltretutto con la sua dinamicità avrebbe la potenzialità di creare occupazione molto più rapidamente di altri, creando un po'di indipendenza dlle tecnologie USA.
    Ultimo punto: a me ha dato molto fastidio che Obama intenda rispondere alla Merkel anziché a Van Rompuy. Secondo me la dice lunga su come stanno al momento le cose, molto più di tante chiacchiere e dichiarazioni.
  • Perchè mai uno stato dovrebbe spiare i propri concittadini o quelli di altri Paesi se non c'è nessun motivo alla base.
    Ancora crediamo che è "per il bene del Paese" ?? il bene di chi ?
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaDuraLezione
    > - Scritto da: Etype
    > > Perchè mai uno stato dovrebbe spiare i propri
    > > concittadini
    >
    > controllo sociale

    Per quello basta in parte anche la tv....basta dire le cose nel modo più vantaggioso per il proprio tornaconto.

    > > o quelli di altri Paesi
    >
    > avvantaggiare le proprie aziende nei confronti di
    > quelle
    > straniere

    mmmmm....questo lo credo poco,ormai chi più chi meno la tecnologia ce le hanno tutte ...

    > Così semplice, ma non hanno le palle per
    > ammetterlo

    Eh beh vuoi mettereA bocca aperta
    non+autenticato
  • contenuto non disponibile
  • E poi è tutto uno schifo, è tutto un magna magna e si stava meglio quando si stava peggioOcchiolino

    Certo che c'è un motivo, anzi, ce ne sono tanti. Uno è certamente, spesso ma non sempre, l'interesse personale di chi spia (non a caso ho citato il caso Telecom, ma negli USA puoi considerare il Watergate, da cui prendono il nome tutti questi "scandali"). Ma ci sono almeno altri due motivi:
    - il primo sono le indagini legittime: è chiaro che una volta che individui un sospetto, poter sapere con chi e quando ha parlato è molto utile, forse più che intercettarlo "a posteriori", ed è per questo che i metadati sono così appetibili; forse ti potrà stupire, ma a volte le indagini vengono fatte anche per prendere i delinquentiOcchiolino
    - favorire il sistema paese; un concetto che in Italia non sembra esistere, non so se per fortuna o purtroppo, ma negli USA è molto chiaro; ad esempio, Echelon a suo tempo era stato utilizzato per raccogliere informazioni su Airbus e favorire Boeing in un appalto; questo genere di scambi può facilmente essere parte della collaborazione fra NSA e Microsoft o Google. Questo è proprio quello che intendevo quando dicevo che gli USA hanno la politica scritta e dichiarata di sostenere i propri interessi all'estero. Questo è il loro "interesse del paese". Infatti trovo sconfortante che i politici pensino di essere la cosa più interessante da spiare, sono le aziende il vero valore.

    Poi, se piace pensare che tutto si riduca sempre solo ad interessi personali di qualcuno, gli USA ne saranno feliciOcchiolino
  • - Scritto da: unaltro
    > - il primo sono le indagini legittime: è chiaro
    > che una volta che individui un sospetto, poter
    > sapere con chi e quando ha parlato è molto utile,
    > forse più che intercettarlo "a posteriori", ed è
    > per questo che i metadati sono così appetibili;
    > forse ti potrà stupire, ma a volte le indagini
    > vengono fatte anche per prendere i delinquenti
    >Occhiolino

    E chi stabilisce ciò che è legittimo o meno ? Fanno tutto di loro iniziativa a prescindere. Per individuare un sospetto devi passare al setaccio miliardi di comunicazioni,sempre poi a trovare qualcosa di veramente interessante ed utile.. Quali delinquenti ? quelli sono in buona parte dentro i governi e nella politica.

    > - favorire il sistema paese; un concetto che in
    > Italia non sembra esistere, non so se per fortuna
    > o purtroppo, ma negli USA è molto chiaro; ad
    > esempio, Echelon a suo tempo era stato utilizzato
    > per raccogliere informazioni su Airbus e favorire
    > Boeing in un appalto; questo genere di scambi può
    > facilmente essere parte della collaborazione fra
    > NSA e Microsoft o Google. Questo è proprio quello
    > che intendevo quando dicevo che gli USA hanno la
    > politica scritta e dichiarata di sostenere i
    > propri interessi all'estero. Questo è il loro
    > "interesse del paese". Infatti trovo sconfortante
    > che i politici pensino di essere la cosa più
    > interessante da spiare, sono le aziende il vero
    > valore.

    E questo dalle mie parti significa giocare sporco,oltre che essere una pratica illegale,mi meraviglio come gli altri Paesi facciano buonviso a cattivo gioco...
    non+autenticato
  • > E questo dalle mie parti significa giocare sporco,oltre che essere una
    > pratica illegale,mi meraviglio come gli altri Paesi facciano buonviso a
    > cattivo gioco...

    Posto che facciano buon viso a cattivo gioco, tu che faresti invece? Concreto, realistico e praticabile, intendo, non a chiacchiere.
  • contenuto non disponibile
  • - Scritto da: unaltro
    > Posto che facciano buon viso a cattivo gioco, tu
    > che faresti invece? Concreto, realistico e
    > praticabile, intendo, non a
    > chiacchiere.

    Il mondo non è composto solo ed unicamente dall'America,tutti che hanno paura di metteresi contro il gigante,quindi meglio subire ...questo è il ragionamento che si fa. Hai idea se il datagate fosse stato solo della Germania o Francia ai danni degli USA cosa avrebbe fatto l'America ? Sicuramente non avrebbe dato una pacca sulla spalla,anzi ....
    L'Italia poi sembra destinata a non sdebitarsi mai nei confronti dell'America neanche tra 1000 anni,siamo sempre il bravo cagnolino pronti a seguirla e a subire le conseguenze delle loro azioni.
    Voglino fare gli spioni ?? che lo facciano con i propri cittadini e non con il resto del mondo... poi che si lamentano che gli fanno gli attentati ...
    non+autenticato
  • Siamo sempre sul lato chiacchiereOcchiolino A parte tutto, e poi chiudiamola qui: gli USA sono i più grossi, lo sanno, ci tengono a restarlo e si impegnano per questo anche giocando sporco, cosa che peraltro fanno più o meno tutti... quelli che sono in grado di farlo.
    Agli USA dell'indignazione tua o mia o della Merkel interessa poco o niente, al più al governo USA interessa se si indignano i loro elettori, ma se guardi sui siti dei quotidiani USA, di Snowden leggi poco e solo riguardo al suo essere traditore e come riuscire a catturarlo.
    Quindi alla fine, quello che servirebbe sarebbe mettersi noi in condizione di essere spiati meno: sviluppando un mercato europeo di prodotti e servizi IT alternativi, cosa che farebbe bene anche alla nostra economia. È possibile che a livello europeo ci stiano pensando per davvero (certo non in Italia). In realtà se ne discute da tempo e con un po' di fortuna questa potrebbe essere la goccia che fa traboccare il vaso. Il che vuole dire che fra diversi anni, forse qualcosa potrebbe cambiare. Nel frattempo, fatte e ricevute le scuse di facciata, le cose continueranno come prima. La maggior parte di quelli che oggi si indignano domani se ne saranno già dimenticati, come hanno fatto con Echelon, e correranno ad affidare i loro dati e le loro comunicazioni al prossimo sevizio trendy made in USA.