Mauro Vecchio

Espressione digitale, libero bavaglio

Il senatore Torrisi (PdL) vuole che tutti i gestori dei siti web rimuovano i contenuti e i commenti illeciti entro un massimo di 24 ore e sulla semplice richiesta di un soggetto terzo. Una mossa per inchiodare il blog di Beppe Grillo?

Roma - Descritto come l'iniziativa più liberticida mai presentata in Parlamento, il disegno di legge n. 903 cercherà di regolamentare le pubblicazioni su Internet, che "non può continuare ad essere il luogo virtuale dell'impunità". Parola del senatore PdL Salvatore Torrisi, primo firmatario dell'ultima bozza legislativa per la rimozione immediata di contenuti e commenti digitali ritenuti illeciti o diffamatori.

In attesa del testo presentato in Parlamento nei giorni scorsi, l'esperto avvocato Guido Scorza ha illustrato alcuni tra i principali contenuti della proposta del senatore Torrisi. Il gestore di un qualsiasi sito web - inclusi i blog, probabilmente le piattaforme dedicate allo user generated content e i social network - avrà l'obbligo di rimuovere entro un massimo di 24 ore qualsiasi contenuto o commento sulla singola segnalazione di un soggetto portatore di interessi.

Si tratterebbe così di una vistosa estensione nelle forme di responsabilità generalmente imposte ai direttori di quotidiani, posto che persino quest'ultimi sono stati esentati in merito alla pubblicazione di commenti agli articoli da parte dei lettori. C'è chi ha subito sottolineato come il disegno di legge n. 903 possa rappresentare uno strumento normativo ad personam per colpire il leader di M5S Beppe Grillo e il suo frequentatissimo blog.
Per lo stesso avvocato Scorza, "il senatore Torrisi evidentemente ignora che la sua idea di chiamare i gestori di ogni piattaforma online a rispondere dell'eventuale illiceità dei contenuti pubblicati dagli utenti si scontra irrimediabilmente contro la disciplina europea della materia che esclude espressamente che chi pone a disposizione di altri uno spazio per la pubblicazione di un contenuto abbia qualsivoglia obbligo generale di sorveglianza sui contenuti ospitati e possa, pertanto, essere chiamato a rispondere della loro eventuale illiceità".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
40 Commenti alla Notizia Espressione digitale, libero bavaglio
Ordina
  • ... l'obbligo di rimuovere entro un massimo di 24 ore qualsiasi contenuto o commento sulla singola segnalazione di un soggetto portatore di interessi...

    Splendido principio, ci metterei anche l'obbligo della pace nel mondo, il divieto della miseria ecc.ecc.

    Il fine potrebbe anche avere un senso ma la soluzione è 'facilona'.
    Se ciascuno 'portatore di interessi' segnalasse, non ci sarebbero più informazioni se non quelle che non fanno male a nessuno.

    Ci vuole evidentemente una denuncia formale a cui segua tutto il resto, nonostante con la giustizia che ci ritroviamo è praticamente un delirio, comunque le leggi ci sono, casomai miglioriamo quelle.
    Attenzione migliorarle non vuol dire necessariamente inasprirle, ma renderle proporzionali al reato e più giuste.

    Non è che se per il furto di una caramella ti prendi una multa se la pena la sostituisco con 10 anni di carcere ottengo migliore deterrenza.
    Siamo pieni di leggi con pene demagogiche fuori logica.
    Sui diritti d'autore, sui minimi livelli di tasso alcolico alla guida, sulla diffamazione ecc.ecc.

    La deterrenza si ottiene con pene sensate, fatte applicare a tutti indistintamente e senza deroghe o sconti.

    Ma non si può censurare un testo solo perché qualcuno ha scritto che gli dà fastidio.
  • Decidiaaamo Noiii, Lo Statoo!! Cosa deve peensare la Geentee!!!. Lo Stato ha diriittoo a cancellaree in 24 (anche meno) oreee le opinioni e tutto quellooo che è scomoodo e non rispecchia le nostre ideee!! In nome di uno stato sicuro e liberoooo dai sovversivii!!!

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Capitoo!!!!Arrabbiato
    non+autenticato
  • Come mai c'è la stessa faccina della SIAE?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Dorian Gray
    > Come mai c'è la stessa faccina della SIAE?


    Lui è un altro. Ma siamo d'accordo anche con "LA SIAE"

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    Ora va bene la faccinnaa!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: LO STATO
    > - Scritto da: Dorian Gray
    > > Come mai c'è la stessa faccina della SIAE?
    >
    >
    > Lui è un altro. Ma siamo d'accordo anche con "LA
    > SIAE"
    >
    > [img]http://fc03.deviantart.net/fs10/i/2006/158/c/
    >
    > Ora va bene la faccinnaa!!!

    Attenzione, attenzione , ATTENZIONE . Arrabbiato

    la SIAE non è un organo statale: la SIAE non deve fare capo allo Stato, capito: lo Stato deve fare capo alla SIAE.

    Parola di SIAE
    non+autenticato
  • - Scritto da: LO STATO
    > Decidiaaamo Noiii, Lo Statoo!! Cosa deve peensare
    > la Geentee!!!. Lo Stato ha diriittoo a
    > cancellaree in 24 (anche meno) oreee le opinioni
    > e tutto quellooo che è scomoodo e non rispecchia
    > le nostre ideee!! In nome di uno stato sicuro e
    > liberoooo dai sovversivii!!!
    >
    >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da: LO STATO
    > Decidiaaamo Noiii, Lo Statoo!! Cosa deve peensare
    > la Geentee!!!. Lo Stato ha diriittoo a
    > cancellaree in 24 (anche meno) oreee le opinioni
    > e tutto quellooo che è scomoodo e non rispecchia
    > le nostre ideee!! In nome di uno stato sicuro e
    > liberoooo dai sovversivii!!!
    >
    > Capitoo!!!!Arrabbiato

    Quoto e mi congratulo per questi provvedimenti civili ed evoluti!!!

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • In questo caso sarebbe più giusto il termine eversivi che sovversivi A bocca aperta
    non+autenticato
  • C'e' una lievissima differenza tra "ritenuti illeciti o diffamatori" e "giudicati illeciti o diffamatori".

    Vedremo i "forza Doria" chiedere di rimuovere i "forza Genoa" e vice-versa?

    E' chiaro anche a un bambino che e' un'idiozia stellare.

    E ci vuole un carico di malafede o grassa ignoranza per proporre qualcosa del genere, se ho capito bene cosa si propone.

    Poi e' troppo grossa anche quella della responsabilita' di chi mette a disposizione gli spazi, fermo restando che gia' ora, se un messaggio viene giudicato illecito da un procedimento legale, allora puo' essere ordinata la sua cancellazione. Ovviamente la responsabilita' penale resta all'autore e potrei sbagliarmi ma mi pare anche quella civile, almeno fino a ricevuta ingiunzione di cancellazione.

    Questi si credono di vivere ancora nel medio evo, e speriamo che non abbiano ragione. A bocca aperta
    non+autenticato
  • In tempi non sospetti Grillo aveva provveduto a spostare baracca e burattini al di fuori delle grinfie della giurisdizione della casta.

    Quindi hanno poco da censurare.

    Chi non vuole essere oggetto delle indagini della rete ha un modo molto semplice: comportarsi onestamente!
  • - Scritto da: panda rossa

    > In tempi non sospetti Grillo aveva provveduto a
    > spostare baracca e burattini al di fuori delle
    > grinfie della giurisdizione della
    > casta.
    >
    > Quindi hanno poco da censurare.

    Non cambia nulla. Se il gestore è residente in Italia l'obbligo di questa futuribile legge vale.
    L'unica cosa è che non possono chiudere il sito perché i server stanno all'estero, possono solo oscurarlo in Italia, per quello che serve.
    non+autenticato
  • bannare il sito dal web italiano serve e se serve, mica tutti sono imparati in informatica.
    puoi ridurgli le visite del 95% almeno.
    non+autenticato
  • Tu dici? Boh, è un quesito che non mi sono mai posto. Davvero sono così tanti a ignorare come si aggira un blocco DNS?

    Io la penso così: se un utente è interessato a un certo argomento e cercando con Google trova un risultato dal sito di Grillo che lo incuriosisce, clicca, e Google lo reindirizza a una pagina che non può visualizzare. Finita lì.
    Se è un lettore fisso del sito di Grillo si informa su come fare a leggerlo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mister No
    > Tu dici? Boh, è un quesito che non mi sono mai
    > posto. Davvero sono così tanti a ignorare come si
    > aggira un blocco
    > DNS?
    >

    Prova ad andare in giro per strada a chiedere: scusi, lei sa cos'è e a cosa serve un DNS? Quando avrai visto almeno un centinaio di facce a forma di punto di domanda nel giro di 100 metri, capirai che il 99% di chi naviga regolarmente in internet non ha la più pallida idea di come funzioni, così come il 99% di chi ha la patente non saprebbe mettere un dito nel motore.
  • - Scritto da: Skywalkersenior
    > - Scritto da: Mister No
    > > Tu dici? Boh, è un quesito che non mi sono mai
    > > posto. Davvero sono così tanti a ignorare come
    > si
    > > aggira un blocco
    > > DNS?
    > >
    >
    > Prova ad andare in giro per strada a chiedere:
    > scusi, lei sa cos'è e a cosa serve un DNS? Quando
    > avrai visto almeno un centinaio di facce a forma
    > di punto di domanda nel giro di 100 metri,
    > capirai che il 99% di chi naviga regolarmente in
    > internet non ha la più pallida idea di come
    > funzioni, così come il 99% di chi ha la patente
    > non saprebbe mettere un dito nel
    > motore.

    Non devi mica spiegarle a me queste cose, devi spiegarle ai sostenitori del DRM che credono che tutti sono esperti hacker che scaricano roba 24 ore su 24.
  • - Scritto da: panda rossa
    >
    > Non devi mica spiegarle a me queste cose,

    Infatti non ho risposto a te... ho risposto a Mister No che sembrava stupito di sapere che c'è cente che non sa come funziona internet
  • Uno spera sempre che siano statisticamente irrilevanti. Esempio: ho un canale youtube con tracce musicali, spesso presenti anche altrove, altre no. Mi scrivono, in inglese e in italiano, persone che vogliono che gli mandi l'mp3. Perplesso
    Inutile dire che di servizi che ti fanno la conversione gratis in un minuto ce ne sono a bizzeffe. E però, siccome simili richieste non sono molte, io penso sempre che siano solo quelli nati senza un venerdì, ci sono in ogni campo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mister No
    > Uno spera sempre che siano statisticamente
    > irrilevanti. Esempio: ho un canale youtube con
    > tracce musicali, spesso presenti anche altrove,
    > altre no. Mi scrivono, in inglese e in italiano,
    > persone che vogliono che gli mandi l'mp3.
    >Perplesso

    Visto che per loro ammissione sono degli incapaci totali, fatti pagare!

    > Inutile dire che di servizi che ti fanno la
    > conversione gratis in un minuto ce ne sono a
    > bizzeffe.

    Io, tutto quello che posso fare in locale, faccio in locale.
    Scarico il filmato di YT e poi estraggo tutto quello che mi serve.

    > E però, siccome simili richieste non
    > sono molte, io penso sempre che siano solo quelli
    > nati senza un venerdì, ci sono in ogni
    > campo.

    Il problema non e' nascerci, il problema e' rimanerci.
    Non chi nasce ignorante il problema, ma colui che pretende di restare ignorante.
  • - Scritto da: panda rossa

    > > Inutile dire che di servizi che ti fanno la
    > > conversione gratis in un minuto ce ne sono a
    > > bizzeffe.
    >
    > Io, tutto quello che posso fare in locale, faccio
    > in
    > locale.
    > Scarico il filmato di YT e poi estraggo tutto
    > quello che mi
    > serve.

    Quello è un modo. Ma capita di essere interessati solo all'audio, senza la "zavorra" del video, che occupa un bel po' di spazio in più. E quindi si ricorre a servizi come questo, che fanno tutto loro, nemmeno si perde tempo a estrarre: http://www.youtube-mp3.org/
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mister No
    > - Scritto da: panda rossa
    >
    > > > Inutile dire che di servizi che ti
    > fanno
    > la
    > > > conversione gratis in un minuto ce ne
    > sono
    > a
    > > > bizzeffe.
    > >
    > > Io, tutto quello che posso fare in locale,
    > faccio
    > > in
    > > locale.
    > > Scarico il filmato di YT e poi estraggo tutto
    > > quello che mi
    > > serve.
    >
    > Quello è un modo. Ma capita di essere interessati
    > solo all'audio, senza la "zavorra" del video, che
    > occupa un bel po' di spazio in più. E quindi si
    > ricorre a servizi come questo, che fanno tutto
    > loro, nemmeno si perde tempo a estrarre:
    > http://www.youtube-mp3.org/

    Ma solo dopo che hai visto il filmato puoi sapere se sei interessato solo all'audio.

    Quindi la procedura corretta e':

    1) scarichi il video senza neanche guardarlo (non perdi tempo, lo fa il computer mentre tu fai altro)

    2) guardi il video in locale (col vantaggio che puoi farlo pure offline e con il device che preferisci, e non ti becchi neppure interruzioni di latenza o buffering, e neppure sei disturbato da eventuale pubblicita')

    3) estrai l'audio dal file se ritieni che ti interessi solo quello, e anche qui lo fai offline, senza perdere tempo visto che il lavoro lo fa tutto la macchina