Luca Annunziata

Lumia 1020, Nokia la butta in fotografia

Lo smartphone conferma le specifiche delle indiscrezioni. E il pezzo forte è il sensore da 41 megapixel. Espoo spera che conquisti il pubblico e la critica

« Indietro
Foto 1 di 11

Roma - Tutto confermato, persino i colori della scocca (bianco, nero o giallo): il nuovo Nokia Lumia 1020 è esattamente il telefono visto nelle immagini filtrate alla vigilia del lancio avvenuto New York, e le informazioni diffuse dai leak erano precise fin nei dettagli. La nuova ammiraglia di Espoo punta tutto sulle proprie doti fotografiche per attirare l'attenzione e sperare nell'acquisto da parte dei consumatori in cerca di un nuovo smartphone: lo sforzo di rendere un telefonino sempre più simile a una fotocamera è evidente, ma starà al mercato rispondere alla fatidica domanda sul futuro successo dell'accoppiata Nokia-Windows Phone.


Il nuovo smartphone di punta di Espoo monta una CPU dual-core Snapdragon da 1,5GHz, abbinata a 2GB di RAM e 32GB di spazio di archiviazione interna (niente slot aggiuntivo per microSD): le specifiche sono in linea con gli altri pezzi grossi della linea Lumia, ovvero 920 e 925, ma a differenza di quest'ultimo non adotta uno chassis di alluminio restando al più tradizionale policarbonato di Nokia. Il display è poi ancora lo stesso 4,5 pollici AMOLED con risoluzione 1280x768 con copertura Gorilla Glass di terza generazione. Le misure del nuovo terminale sono 130x71x10, con la lancetta dei grammi che si ferma a 158. La batteria, interna e non sostituibile, è da 2.000mAh.

Naturalmente il Lumia 1020 supporta reti LTE e HSDPA, WiFi, Bluetooth 3.0, NFC e monta un A-GPS con ricevitore che capta anche il segnale Glonass. Ma è la parte fotografica il pezzo forte: il sensore della fotocamera posteriore è da 41MPx (anteriore da 1,2), retroilluminato (scatta dunque molto bene in condizioni di luce scarsa), di dimensioni più che generose persino per una macchina fotografica compatta (diagonale da 1/1,5 pollici), con ottica Zeiss da 6 lenti stabilizzata (OIS, 25mm F/2.2), otturatore meccanico, e in grado di scattare fotografie da 34 o 38MPx (a seconda si scelga il formato 16:9 o 4:3) e contemporaneamente di salvare un'immagine a 5MPx tramite oversampling (ciascun pixel dell'immagine sarà costituito a partire da almeno 7 pixel fisici del sensore, in modo da aumentare il numero di informazioni catturate). Un flash Xenon, del tipo di quelli che si trovano sulle compatte, completa la dotazione e rende a tutti gli effetti il 1020 una macchina fotografica che fa anche da cellulare.
La tecnologia di oversampling è analoga a quella già vista nel PureView 808 dello scorso anno, e qualcosa di simile fa anche l'HTC One. In più, Nokia ha implementato una tecnica di "zoom alta risoluzione" che sfrutta i pixel fisici in più per garantire maggiore qualità agli ingrandimenti. Inoltre, per scelta lo zoom in fase di ripresa sfrutta la tecnica digitale invece che ottica, ovvero cattura solo la parte centrale del sensore a seconda di quanto sia spinto l'ingrandimento dall'utente in maniera tale da non produrre artefatti o distorsioni.


Per garantire che tutto questo sfoggio di tecnologia fotografica (Nokia ha iniziato la sua conferenza stampa vantando le centinaia di brevetti detenuti in questo campo) non andasse sprecato, Espoo ha implementato anche una nuova app per la cattura delle immagini (che sarà anche traghettata sull'ultima generazione Lumia che monta Windows Phone 8) e che permette il controllo di messa a fuoco, esposizione, ISO, bilanciamento del bianco e tutto quanto si trova normalmente in una vera macchina fotografica compatta. Non c'è bisogno di aggiungere che anche i video girati con il 1020 sono di buona qualità (1080p fino a 30fps), e idem dicasi per l'audio abbinato che sfrutta algoritmi specifici per garantire maggiore fedeltà all'originale. Nokia ha anche rilasciato un SDK specifico per consentire agli sviluppatori di integrare le funzioni fotografiche avanzate del 1020 nelle rispettive app.


A corredo del Lumia 1020, infine, Nokia ha fatto debuttare anche una cover aggiuntiva (PD-95G) pensata appositamente per esaltarne le doti fotografiche: integra un'impugnatura da vera fotocamera, un bottone di scatto del tipo a due fasi (leggera pressione messa a fuoco, pressione decisa scatto), attacco universale per treppiede e una batteria aggiuntiva interna da 1.000mAh per aumentare l'autonomia. Al volgere della conferenza stampa, il CEO Stephen Elop ha anche reso noto che Hipstamatic ha realizzato una versione speciale della sua app (si chima Oggl PRO) modellata sulle capacità del 1020 e che permette tra l'altro di pubblicare i propri scatti su Twitter, Facebook e Instagram.

Il prezzo italiano del Lumia 1020 non è ancora stato comunicato, ma Nokia fa sapere che nel mercato europeo sarà distribuito entro questo trimestre. Per il momento debutterà negli USA con AT&T, al prezzo di 299 dollari con contratto di due anni col provider statunitense.

Luca Annunziata
74 Commenti alla Notizia Lumia 1020, Nokia la butta in fotografia
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)