Mauro Vecchio

PRISM, Microsoft ha consegnato i suoi utenti?

Nuove rivelazioni del Guardian sulla collaborazione tra BigM e NSA per la consegna delle chiavi di cifratura delle comunicazioni via Outlook e Skype. Remdond dice di obbedire alle sole ordinanze firmate da un giudice

PRISM, Microsoft ha consegnato i suoi utenti?Roma - Un nuovo, inquietante capitolo nella spy story che sta coinvolgendo il mondo dopo le rivelazioni della talpa Edward Snowden sull'esteso programma di sorveglianza avviato dalla statunitense National Security Agency (NSA). Stando alle ultime informazioni ottenute dal quotidiano britannico The Guardian, i vertici di Microsoft avrebbero collaborato a stretto contatto con tutta l'intelligence a stelle e strisce. L'azienda di Redmond avrebbe consegnato le chiavi di cifratura sui suoi servizi di chat, email e chiamate (Skype compresa) alle varie agenzie federali, a disposizione della stessa NSA e del famigerato programma PRISM.

Nei documenti trafugati da Snowden - che risalgono alle attività di comunicazione tra vari giganti della Silicon Valley e le agenzie federali negli ultimi tre anni - BigM avrebbe aiutato la NSA a intercettare le discussioni via chat all'interno del portale Outlook.com. La stessa agenzia statunitense si era già assicurata le chiavi per aggirare le specifiche tecnologie di cifratura per gli account di posta elettronica sul defunto servizio Hotmail. La collaborazione di Redmond si sarebbe poi estesa alla piattaforma di storage SkyDrive e soprattutto alle audio/videochiamate sul suo nuovo acquisto Skype.

Le nuove rivelazioni pubblicate dal Guardian inaspriranno certamente i già delicati rapporti tra le varie web company e l'Amministrazione Obama. Dopo lo sdegno di Facebook e Google, i vertici di Yahoo! hanno chiesto alla Foreign Intelligence Surveillance Court (FISC) di rendere pubblici i documenti relativi ad un ordine diramato nel 2008 per la consegna coatta dei dati personali dei suoi utenti. Il rilascio del materiale proverebbe che il gigante in viola si era opposto strenuamente. Così come ha fatto ora Microsoft, che in un sintetico comunicato stampa ha sottolineato come l'eventuale consegna di dati personali avvenga sempre e solo in presenza di un ordine diramato da un giudice competente.
In sostanza, Redmond non avrebbe mai e poi mai consegnato volontariamente i suoi utenti al governo federale, per nessuna delle piattaforme citate dal Guardian. Le stesse linee guida di BigM autorizzerebbero il rilascio di informazioni solo in presenza di ordinanze, come avviene con tanti altri protagonisti di Internet. Intanto c'è chi ha sottolineato come le tecniche di cifratura utilizzate da Skype non possano essere aggirate senza l'intervento diretto di Microsoft.

Mentre i presunti alfieri della pirateria - dal portavoce di The Pirate Bay Peter Sunde al boss del file hosting Kim Dotcom - pensano alla realizzazione pratica di programmi in grado di proteggere la privacy degli utenti, gli agenti della NSA temono che Snowden abbia avuto accesso ad alcuni file sulle attività di spionaggio avviate negli Stati Uniti ai danni di alcuni leader cinesi. Stando alle misteriose fonti, Snowden sarebbe in possesso di un vero e proprio tesoro di informazioni sulle operazioni federali, anche al di là del programma PRISM e dello scandalo Datagate. In Europa, il presidente dell'iperconnessa Estonia, Toomas Hendrik, si stupisce di tanto clamore intorno alla faccenda: numerosi paesi del Vecchio Continente agirebbero da anni alla stessa maniera degli States.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàDatagate, squarcio sul fronte europeoLo scandalo delle intercettazioni globali si allarga coinvolgendo Europa, Germania e Italia. Da Bruxelles si dicono scioccati, in Germania minacciano cause. E l'Italia? "Vicenda spinosa", dice il Palazzo, e chiede risposte agli USA
  • AttualitàDatagate, gli attivisti si rivolgono ai giudiciNegli Stati Uniti e nel Regno Unito si tenta di bloccare i programmi di sorveglianza. Torna a parlare Snowden, di cui non si conoscono ancora le sorti. Tenterà la fuga in Venezuela?
  • AttualitàDatagate, le intercettazioni dell'era BushProcede regolare la pubblicazione di documenti riservati sulle attività di spionaggio distribuito messe in piedi dalla NSA e dal resto dell'intelligence statunitense. Che intercetta i metadati delle email da più di 10 anni
50 Commenti alla Notizia PRISM, Microsoft ha consegnato i suoi utenti?
Ordina
  • Perché in questo sito sulla notizia che Microsoft ha consegnato gli utenti alla NSA c'è un punto di domanda, come a lasciare in dubbio la gente,
    e in tutti gli altri forum, è affermativo e c'è la certezza che lo ha fatto?
    iRoby
    7574
  • BAh.... la storia è ::

    Chi controlla i controllori NSA? io non mi fido molto di loro...
    non+autenticato
  • quello che viene descritto come il sistema operativo piu sicuro
    pure lui avrebbeuna backdoor, pare che alcuni developer fossero al soldo dalla NSA, e quindi tempo che nessuno sia al sicuro

    n further developments, de Raadt said yesterday that Angelos had worked on the cypto stack in question for four years when accepting a contract at NETSEC. Angelos "wrote the crypto layer that permits our ipsec stack to hand-off requests to the drivers that Jason worked on. That crypto layer ontained the half-assed insecure idea of half-IV that the US govt was pushing at that time. Soon after his contract was over this was ripped out."

    de Raadt further said, "I believe that NETSEC was probably contracted to write backdoors as alleged.
    non+autenticato
  • è vecchia questa notizia e si è dimostrato essere infondata

    de Raadt è un rompi, ma è molto preciso su queste cose e ordinò un code auditing completo dopo che vennero a galla questi sospetti
    non+autenticato
  • stai confutando, un abbassamento del livello del crypto c'è stato anche li e se ne sono accorti... ma il danno è fatto ormai
    non+autenticato
  • Per la costituzione americana tutto quello che viene prodotto/circola negli USA non può essere inaccessibile alle autorità, altrimenti è proibito. Quindi Microsoft, Apple, ISP, etc. DEVONO dare al governo americano tutte le informazioni necessarie per entrare nei sistemi e vedere i dati in chiaro (giusto o sbagliato che sia). Se ci tenete alla privacy non dovete comprare i prodotti delle aziende USA. A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123

    > sia). Se ci tenete alla privacy non dovete
    > comprare i prodotti delle aziende USA.
    >A bocca aperta

    sono anni che uso linux only ormaiA bocca aperta

    ma la cosa divertente, è vedere che le aziende USA si stanno rivolgendo in massa ai provider svizzeri Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Si, ma non si rendono conto che i provider svizzeri arrivano negli usa wired, non wireless ... vivono su un isola. Se gli ISP svizzeri vogliono vendere i servizi in USA ... A bocca aperta
    Pratricamente sono messi come i cinesi, con l'unica differenza che in Cina c'è la dittatura, mentre negli USA c'è una democrazia di facciata. In Europa invece la Germania sta rivalutando vecchie ambizioni ... si scrive 2013 ma si legge 1925 circa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: prova123
    >
    > > sia). Se ci tenete alla privacy non dovete
    > > comprare i prodotti delle aziende USA.
    > >A bocca aperta
    >
    > sono anni che uso linux only ormaiA bocca aperta

    Perchè linux chi lo fa? Poi in realtà non comprare prodotti di aziende usa non serve a nulla tanto vengono monitorati i dati che si lasciano su internet mica quelli sul tuo computer.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome
    > - Scritto da: collione
    > > - Scritto da: prova123
    > >
    > > > sia). Se ci tenete alla privacy non dovete
    > > > comprare i prodotti delle aziende USA.
    > > >A bocca aperta
    > >
    > > sono anni che uso linux only ormaiA bocca aperta
    >
    > Perchè linux chi lo fa? Poi in realtà non

    di linux esiste il codice sorgente e tutto possono leggerlo e trovare eventuali backdoor

    e no, non c'è bisogno che ognuno di noi lo legga, basta che lo leggano i 10.000 e più ricercatori di sicurezza

    > comprare prodotti di aziende usa non serve a
    > nulla tanto vengono monitorati i dati che si
    > lasciano su internet mica quelli sul tuo
    > computer.

    per i dati su internet, si usa una vpn in un Paese nemico degli USA ( o un Paese veramente democratico come la Svizzera )

    il punto non è avere la certezza di non essere intercettati, ma rendere la vita più difficile agli spioni e un buon margine di sicurezza per i propri dati

    usare software made in USA, è come andare in vacanze e lasciare tutte le porte di casa aperte

    un muro di 3 metri non ti proteggerà da tutto e da tutti, ma di certo abbatterà le possibilità di essere derubato di un buon 80%
    non+autenticato
  • > per i dati su internet, si usa una vpn in un
    > Paese nemico degli USA ( o un Paese veramente
    > democratico come la Svizzera
    > )

    Che usa apparati progettati un USA e costruiti in Cina.

    PS: la Svizzera a breve sarà costretta a votare una legge che allenta il segreto bancario verso gli USA se non vuole che le sue banche falliscano. Secondo te si fanno problemi a dare i tuoi dati personali a chi li chiede?

    > il punto non è avere la certezza di non essere
    > intercettati, ma rendere la vita più difficile
    > agli spioni e un buon margine di sicurezza per i
    > propri
    > dati

    In questo modo accendi un grosso faro sulla tua testa e sicuramente i tuoi dati verranno controllati.

    > usare software made in USA, è come andare in
    > vacanze e lasciare tutte le porte di casa
    > aperte

    Non usarlo è come vivere in una caverna senza porta e portare i propri averi direttamente dal ladro.

    > un muro di 3 metri non ti proteggerà da tutto e
    > da tutti, ma di certo abbatterà le possibilità di
    > essere derubato di un buon
    > 80%

    Tanto basta quel 20% di ladro in gamba per essere lasciato in mutande.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Che usa apparati progettati un USA e costruiti in
    > Cina.
    >

    guarda, è proprio la parola Cina la sicurezza in questi casi

    qui non si parla di essere invulnerabili, ma solo di evitare che certe informazioni finiscano nelle mani di determinati soggetti

    il fatto che il 90% dell'elettronica venga prodotto in Cina, ci assicura che uno screening per eliminare eventuali backdoor americane, viene almeno fatto

    d'altro canto, alcune apparecchiature vengono messe sotto la lente d'ingrandimento americana, per individuare e denunciare l'eventuale presenza di backdoor cinesi

    insomma, tra i due litiganti il terzo gode

    e non è questione di protezione assoluta, perchè quella non esiste, ma di creare tutte quelle condizioni che possano garantire una protezione sufficiente

    > PS: la Svizzera a breve sarà costretta a votare
    > una legge che allenta il segreto bancario verso
    > gli USA se non vuole che le sue banche
    > falliscano. Secondo te si fanno problemi a dare i
    > tuoi dati personali a chi li
    > chiede?

    la Svizzera non fu nemmeno invasa dai nazisti, che all'epoca erano i più forti del mondo

    dove credi che Obama e i suoi sgherri abbiano i soldi? la Svizzera ha più potere di tutte le altre nazioni del mondo messe insieme

    > In questo modo accendi un grosso faro sulla tua
    > testa e sicuramente i tuoi dati verranno
    > controllati.

    e come fanno? mica i dati criptati c'hanno scritto "terrorism inside"?

    e comunque i dati sono controllati a prescindere, pure i tuoi "innocui" dati in chiaro

    del resto, mi pare che la novità comunicataci da Snowden sia proprio questa

    > Non usarlo è come vivere in una caverna senza
    > porta e portare i propri averi direttamente dal
    > ladro.

    non mi pare proprio, visto che esiste software opensource avanzato, stabile, sicuro e che copre moltissimi usi

    laddove è necessario usare software closed e made in USA, si può benissimo farlo su computer non connessi ad alcuna rete telematica

    > Tanto basta quel 20% di ladro in gamba per essere
    > lasciato in
    > mutande.

    la differenza l'hanno sempre fatta i numeri

    10 ladri non possono rubare in 1 miliardo di case contemporaneamente, 1 miliardo di ladri invece possono
    non+autenticato
  • ma va, che fonte credibile e competente

    ci sono dati reali in quell'accrocchio di affermazioni soggettive?

    chi ha scritto quel coso ( spero non sia tu ), non ha un minimo di conoscenze di ingegneria del software, soprattutto relativamente all'auditing
    non+autenticato
  • - Scritto da: jonax
    > http://linkanonymizer.net/?http://www.keinpfusch.n
    >
    > Si si...tanto ci guardano gli "altri"

    appena ho letto il nome dell'autore, ho chiuso la pagina
    non+autenticato
  • - Scritto da: prova123
    > Per la costituzione americana tutto quello che
    > viene prodotto/circola negli USA non può essere
    > inaccessibile alle autorità, altrimenti è
    > proibito. Quindi Microsoft, Apple, ISP, etc.
    > DEVONO dare al governo americano tutte le
    > informazioni necessarie per entrare nei sistemi e
    > vedere i dati in chiaro (giusto o sbagliato che
    > sia). Se ci tenete alla privacy non dovete
    > comprare i prodotti delle aziende USA.
    >A bocca aperta

    guarda che lo scandalo mica è quello! Certo che se un giudice chiede dei dati per un processo glielo concedono! Lo scandalo è che l'attività di monitoraggio viene fatto in barba ad accordi internazionali e alla stessa costituzione americana. Un po come se da noi, negli anni di piombo, i terroristi non fosseso stati criminali su cui indagare ma semplici impiegati statali
    non+autenticato
  • I forum stanno andando contro al vostro padrone ! Presto, intervenite a far cambiare opinione ! Cylon
    non+autenticato
  • almeno PI un articolo l'ha scritto

    un altro famoso sito d'informazione IT, non si è degnato nemmeno di buttar giù due righe, ma basta guardare la loro homepage per capire che sono servi di microsoft

    attualmente seguo PI per farmi quattro risate sul forum e tomshw per le notizie

    l'altro sito non vale una ceppa e mi dispiace, perchè in passato era il migliore in assoluto

    adesso invece fa solo marchette pro-ms ( e pro-nokia, da quando c'è stato l'accordo ms-nokia )
    non+autenticato
  • Quale sarebbe il sito ?
  • - Scritto da: collione
    > almeno PI un articolo l'ha scritto
    >
    > un altro famoso sito d'informazione IT, non si è
    > degnato nemmeno di buttar giù due righe, ma basta
    > guardare la loro homepage per capire che sono
    > servi di
    > microsoft
    >
    > attualmente seguo PI per farmi quattro risate sul
    > forum e tomshw per le
    > notizie
    >
    > l'altro sito non vale una ceppa e mi dispiace,
    > perchè in passato era il migliore in
    > assoluto
    >
    > adesso invece fa solo marchette pro-ms ( e
    > pro-nokia, da quando c'è stato l'accordo ms-nokia
    > )
    Beh, seriamente... concordo, un po' di rispetto PI lo merita...
    Se ho capito invece qual'è l'altro sito... immagino che sia quello dove se parli di Linux ti bannano Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: zero zero sette

    > Se ho capito invece qual'è l'altro sito...
    > immagino che sia quello dove se parli di Linux ti
    > bannano
    > Rotola dal ridere

    ah ecco, quindi non era solo una mia impressione

    ma pure se dici di avere un problema con windows ti bannanoA bocca aperta

    fai caso che non hanno ancora scritto nulla in merito, invece sono stati rapidissimi nel mettere in rilievo una notizia banale come quella dell'ultimissimo lumia con camera da 41 mpx
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > - Scritto da: zero zero sette
    >
    > > Se ho capito invece qual'è l'altro sito...
    > > immagino che sia quello dove se parli di
    > Linux
    > ti
    > > bannano
    > > Rotola dal ridere
    >
    > ah ecco, quindi non era solo una mia impressione
    >
    > ma pure se dici di avere un problema con windows
    > ti bannano
    >A bocca aperta
    >
    > fai caso che non hanno ancora scritto nulla in
    > merito, invece sono stati rapidissimi nel mettere
    > in rilievo una notizia banale come quella
    > dell'ultimissimo lumia con camera da 41
    > mpx

    Fai troppo ridere, stai rosicando come un matto perché ti hanno bannato da HWUpgrade e perché Nokia innova a differenza di Samsung che aumenta solo la dimensione dei display e riduce le cornici (alla faccia dello know-how).

    Quando voi linari rosicate siete divertentissimi... LOL
    non+autenticato
  • - Scritto da: fazz

    > Fai troppo ridere, stai rosicando come un matto
    > perché ti hanno bannato da HWUpgrade e perché

    mai stato bannato

    ma intanto l'articolo su ms non è arrivato nemmeno oggi

    > Nokia innova a differenza di Samsung che aumenta
    > solo la dimensione dei display e riduce le
    > cornici (alla faccia dello
    > know-how).

    hahahahahahaha

    si si innova, certo certo http://it.ibtimes.com/articles/52790/20130714/moto...

    mentre nokia mette uindovs fon con le sue ( udite udite ) 20 app significative, google crea un telefono degno di Star Trek

    >
    > Quando voi linari rosicate siete
    > divertentissimi...
    > LOL

    con la differenza che linux sta vincendo e la vostra amata sta perdendo

    stamattina in particolare, vedo travasi di bile dalle finestre http://www.tomshw.it/cont/news/motorola-moto-x-sem...

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: fazz
    >
    > Fai troppo ridere, stai rosicando come un matto
    > perché ti hanno bannato da HWUpgrade e perché
    > Nokia innova a differenza di Samsung che aumenta
    > solo la dimensione dei display e riduce le
    > cornici (alla faccia dello
    > know-how).
    >
    > Quando voi linari rosicate siete
    > divertentissimi...
    > LOL

    Visto che parli di "linari", quel sito che tu nomini, sapresti mica dirmi che server usa ?

    curl -I www.hwupgrade.it

    HTTP/1.1 200 OK
    Date: Mon, 15 Jul 2013 08:33:23 GMT
    Server: Apache
    X-Powered-By: PHP/5.3.3-7+squeeze14
    [...]
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)