Luca Annunziata

Hyperloop, il nuovo sogno di Elon Musk

Il signor Tesla e SpaceX vuole tentare la sorte in un nuovo settore: dopo i cieli e l'asfalto, ora tocca al trasporto pendolari

Roma - Elon Musk vuole assomigliare sempre di più a Tony Stark: dopo aver completato con successo la prima missione spaziale privata con SpaceX, dopo essere riuscito a lanciare sul mercato auto elettriche di lusso con Tesla, ora pare pronto a rivoluzionare il trasporto pubblico con un progetto misterioso e avvenieristico. Il 12 agosto presenterà al mondo i primi dettagli del suo Hyperloop: che non è un treno e non è un aereo, è qualcosa di più e soprattutto costerà una frazione di quanto costi una linea TAV.



Musk la chiama la "quinta via" al trasporto: stando alle sue dichiarazioni dovrebbe viaggiare a oltre 1.200km/h, andando ad esempio da Los Angeles a San Francisco in mezz'ora. Soprattutto, stando a quanto sostiene l'imprenditore, la costruzione di questa tratta, che sarebbe anche sicura in prospettiva terremoto, costerebbe appena 6 miliardi di dollari contro i 60 previsti per la costruzione di una analoga linea TAV che unisca le due città, ma che viaggerebbe "solo" a 300 all'ora. Musk vuole provare a convincere l'amministrazione californiana a prendere in considerazione il suo progetto in alternativa al treno ad alta velocità fin qui previsto.

Non si sa molto di Hyperloop: Musk lo ha in passato descritto come un prodotto veloce il doppio di un aereo, alimentato da energia solare (altro campo dove Elon è attivo con una sua società), a prova di incidente, senza tempi di attesa per salire a bordo. Ora l'imprenditore ha reso anche noto che i piani che saranno diffusi il 12 del prossimo mese non saranno (ancora?) coperti da brevetto, con l'obiettivo di renderlo un progetto open source.


Altri dettagli su Hyperloop: non dovrebbe essere condizionato dagli agenti atmosferici (pioggia, vento), tanto da far supporre che sarà costruito sottoterra o in una galleria artificiale. Musk in passato ha paragonato l'idea a una miscela di un Concorde, hockey tavolo e un railgun. Un'idea che suona tanto fantascienza (e forse un po' lo è), e se l'avesse tirata fuori chiunque altro forse non sarebbe stata presa tanto sul serio: ma Elon Musk è andato nello spazio e ha commercializzato l'auto elettrica di lusso, e se qualcuno è davvero in grado di realizzare quanto sostiene quello è lui.

Le poche altre informazioni su cosa potrebbe essere e come potrebbe funzionare Hyperloop sono affidate a alcune speculazioni di fisici che hanno provato a ricostruire il quadro dagli indizi lasciati da Musk, e un documento scovato da GigaOM qualche settimana fa: se sia davvero questa la fonte di ispirazione di Elon Musk lo scopriremo solo il 12 agosto.


Luca Annunziata
6 Commenti alla Notizia Hyperloop, il nuovo sogno di Elon Musk
Ordina